Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per crypto

di

Le criptovalute sono ormai diventate un punto fermo nella realtà quotidiana, consolidate nella conoscenza popolare e accettate come forma di pagamento per alcune transazioni. Ovviamente la strada è ancora lunga prima che si possa anche solo ipotizzare di pagare il pane in bitcoin, ma è difficile incontrare qualcuno che non ne abbia mai sentito parlare.

Se anche tu vuoi unirti a questa nuova corrente speculativa o ne sei già membro e cerchi delle applicazioni che ti semplifichino la vita, allora ho i suggerimenti che fanno al caso tuo. In quest'articolo ho messo insieme le migliori app per crypto disponibili nei vari store.

Prima di cominciare con le presentazioni però, ci tengo a ricordarti che questo mercato (come ogni altro) presenta innumerevoli rischi. Le criptovalute sono altamente volatili e facilmente manipolabili nel prezzo, quindi opera solo con coscienza e cognizione di causa. Qualunque scelta prenderai sarà solo e soltanto tua perché, quelli che seguiranno, non sono consigli finanziari o incitamenti all'investimento, ma mere guide tecnologiche. Detto questo, procediamo!

Indice

App per crypto gratis

Vediamo insieme le migliori app che permettono di comprare e gestire le criptovalute che non richiedono abbonamenti o acquisti per essere utilizzate.

Binance (Android/iOS/iPadOS)

binance app

Binance è il più grande exchange di criptovalute al mondo, tanto da superare in dimensioni d'affari tutti i suoi diretti concorrenti messi insieme. Creato da Changpeng Zao, una persona così fortemente fiduciosa nelle crypto, che decise di vendere la sua casa per investire il capitale ricavato in questo mondo, a questi tempi solo agli albori.

Oggigiorno è considerata una delle menti più brillanti e audaci che circolano nel settore, investendo in nuovi progetti e consolidando la propria posizione dominante giorno dopo giorno. Questo perché dovrebbe importati? Beh perché, un progetto guidato da un buon leader è (probabilmente) più affidabile che uno lasciato in balia delle onde e privo di direzione.

A questo va aggiunto che, più soldi circolano, più è difficile che uno scossone di mercato faccia crollare il castello, trascinando i clienti nel baratro. Durante l'ultimo mercato ribassista molti exchange minori e progetti “fuffa” sono colati a picco, bloccando i prelievi da parte dei clienti che, come puoi facilmente immaginare, non ne sono stati affatto felici.

Già il mercato crypto è pericoloso, se poi si danno i propri soldi a entità che stanno in piedi su fondamenta di sabbia, allora si rischia davvero di farsi del male. Detto questo, Binance è anche una delle piattaforme più complete e con le migliori tariffe per i clienti.

Qui si possono acquistare circa 400 criptovalute, le quali hanno una tariffa dello 0,1% in vendita e in acquisto. Il che significa che, se vuoi acquistare 1.000 euro di crypto, dovrai spenderne 1 di commissioni. Può sembrare tanto se le cifre salgono ma, in realtà, sono tra le più basse in circolazione. A questo si aggiunge che, sulle coppie BTC/AUD, BTC/BIDR, BTC/BRL, BTC/BUSD, BTC/EUR, BTC/GBP, BTC/RUB, BTC/TRY, BTC/UAH, BTC/USDC, BTC/USDP e BTC/USDT, viene applicata la Zero Fee, ovvero trading senza commissioni lanciato a luglio 2022.

Da segnalare che USDC, insieme a USDP e TUSD, è stata recentemente esclusa dalle stablecoin scambiabili da Binance. La piattaforma ha detto che, tutti i portafogli contenenti queste coin, saranno soggette a una conversione diretta in BUSD, il Dollaro digitale di Binance.

Sebbene USDP e TUSD siano stablecon di seconda fascia che, al netto di tutto, si sono comunque dimostrate affidabili anche nei momenti più difficili, USDC è la stablecoin di riferimento nel settore insieme a USDT. Quindi che senso ha rimuovere il trading su di esse? Per accentrare maggior influenza sulla stablecoin nativa di Binance, ovvero BUSD.

Binance è da tempo il più grande exchange al mondo per volume di scambi giornalieri, così tanto da superare la somma dei suoi diretti concorrenti. Vedendo la sua incredibile forza, può tranquillamente escludere alcune rivali dirette offrendo un’alternativa proprietaria con notevoli benefici (il trading da e per questa moneta ha costi ridotti) senza colpo ferire. Una mossa discutibile nei metodi e che limita il cliente quindi, se ti coinvolge direttamente, pondera eventuali azioni in merito.

La registrazione tramite l'utilizzo dell'app (Android/iOS/iPadOS) sono completamente gratuiti e, per i depositi effettuati tramite bonifico SEPA, non si applicano commissioni. Registrarsi è davvero semplicissimo in quanto basta aprire app o sito, pigiare il pulsante Registrati, inserire le proprie generalità insieme a un documento d'identità e scattarsi un selfie.

La procedura si esegue in pochi minuti ed è (più o meno) la stessa di qualunque altro exchange abilitato a operare sul suolo italiano. Se vuoi sapere come registrarti su Binance o come acquistare crypto su questa piattaforma, ti lascio ai miei tutorial appena linkati.

Crypto.com (Android/iOS/iPadOS)

crypto.com

Altra piattaforma di primissimo piano è Crypto.com, laddove si possono comprare crypto su una delle app più semplici e intuitive da usare dell'intero settore. Una volta aperta infatti, l'utente riesce sempre a capire cosa sta osservando e come arrivare a fare ciò che desidera senza perdersi, a differenza di Binance che invece è più complessa a prima vista (anche se è attivabile una versione Lite).

Allora per quale ragione si dovrebbe optare per Crypto.com? Per il semplice fatto che, alcune delle migliori valute digitali, sono disponibili solo qui (mentre altre solo su Binance). A questo si aggiungono altri servizi interessanti, come il crypto earn e la carta Crypto.com.

Il crypto earn ha un funzionamento simile a quello di una banca dove, se hai comprato delle crypto incluse nella lista di quelle compatibili, le puoi bloccare in un fondo che ti paga degli interessi fissi giornalieri. Si parla di cifre che vanno anche fino al 10% (inteso come totale annuale), quindi da non sottovalutare.

La carta Crypto invece è una carta di debito che viene offerta ai clienti della piattaforma e può essere utilizzata come quella di una banca qualsiasi, poiché appartiene al circuito Visa. Il bello di questa carta sono i cashback di percentuale variabile su ogni acquisto effettuato dall'utente, i quali possono arrivare anche al 5% sugli acquisti classici o il 100% su abbonamenti di Netflix, Amazon Prime e Spotify. Maggiori info qui.

Per quanto riguarda i costi sulle transazioni, si parla di un 0,4% per acquisti e vendite. Una cifra molto superiore a Binance ma che, per i clienti che eseguono poche operazioni, non va a influire troppo sul bilancio finale. Crypto.com non è disponibile via Web, ma solo tramite app per Android e iOS/iPadOS.

Esiste il Crypto Exchange via Web e in versione app per Android e iOS/iPadOS, ma è una piattaforma differente (sebbene facente parte del medesimo ente) destinata per chi fa trading. Per registrarsi su Crypro.com devi aprire l'app e seguire la rapida procedura che ti richiederà di fornire generalità, foto del documento e un selfie. Per la procedura completa, ti lascio al mio tutorial su Crypto.com dedicato.

Young Platform (Android/iOS/iPadOS)

young platform

Gli exchange di cui ti ho parlato finora sono esteri, con sedi legali in paesi esotici e che non sempre sono al 100% dentro i limiti di legge locali. Questo perché da un lato se possono trarre dei vantaggi facendo un po' gli gnorri o giocando sul filo del rasoio, lo fanno e dall'altro perché, non avendo una sede legale in ogni singolo paese, non hanno un organismo che si occupa di mantenerli sempre aggiornati su piccole e grandi modifiche legali.

Per questo a volte possono accadere situazioni in cui un servizio smette di essere erogato di colpo, come avvenuto per i futures di Binance. Ovviamente l'exchange continua a operare, ma può creare piccoli problemi per i clienti. Quindi, se cerchi una soluzione tutta italiana, allora Young Platform è la soluzione ideale.

Questo exchange ha la sede vicino Torino, basa i suoi servizi sulle leggi locali e si appoggia a banche italiane (Banca Sella e Banca Azzoaglio) per gestire la liquidità. Oltre a questo, offre anche degli interessanti servizi aggiuntivi ai suoi clienti, quali Young Platform Academy e Young Platform Step.

Young Platform Academy è una sezione del sito laddove vengono forniti gratuitamente articoli e guide alla finanza e alla criptofinanza per tutti, clienti e non. Young Platform Step (Android/iOS/iPadOS) invece è un'app che permette di guadagnare il token YNG rispondendo a quiz e svolgendo semplici attività. Tale token può poi essere conservato per ricevere sconti sugli exchange oppure rivenduto al prezzo di mercato per ottenere valuta Fiat.

Per iscriverti a Young Platform puoi ricorrere all'app per Android e iOS/iPadOS. Qui devi premere il pulsante Registrati, fornire le tue generalità, una foto del documento d'identità e un selfie per dimostrare che sei chi dici di essere, proprio come per tutti gli altri exchange.

I costi delle transazioni su Young Platform sono dell'1,35% sulla compravendita di criptovalute e si possono acquistare una trentina di coin tra le più famose al mondo come Bitcoin, Ethereum, Solana, stable coin, crypto del metaverso e molte altre interessanti. I costi sono superiori alla concorrenza e l'offerta più ristretta ma, se vuoi essere sicuro di affidare i tuoi soldi a una piattaforma che rispetti le leggi locali, allora è la scelta migliore. Se vuoi sapere come comprare crypto su Young Platform, ti lascio al mio articolo dedicato.

Altre app per crypto

coinmarketcap

Se questi exchange non ti hanno soddisfatto, allora diamo un'occhiata a qualche altra app per comprare crypto ma anche per custodirle o seguire il loro andamento di mercato.

  • CoinMarketCap (Android/iOS/iPadOS) — l'app perfetta per tenere traccia dei tuoi investimenti e dell'andamento del mercato, con quotazioni di migliaia di asset aggiornati in tempo reale.
  • Trust Wallet (Android/iOS/iPadOS) — wallet che permette di custodire le crypto fuori dagli exchange e di accedere a servizi come la De-Fi. Se vuoi sapere come funziona Trust Wallet, ti lascio al mio tutorial dedicato.
  • Investing.com (Android/iOS/iPadOS) — app dedicata al mercato delle crypto, con notizie e quotazioni che permettono di rimanere sempre aggiornati.
  • KuCoin (Android/iOS/iPadOS) — exchange con un altissimo numero di crypto listate, molte più della concorrenza, ma da alcune di esse è meglio stare alla larga.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.