Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come acquistare con PayPal

di

Da tempo, osservi su Internet un oggetto che ti piace particolarmente e che vorresti acquistare subito, tuttavia temi per la sicurezza dei tuoi dati bancari: cosa succederebbe ai tuoi risparmi nel caso in cui i dati della tua carta di credito, per qualche motivo, finissero nelle mani sbagliate? Sicuramente nulla di buono!

Nel mondo degli acquisti online, in cui l’attenzione ai dettagli non è mai troppa, puoi però pagare i tuoi acquisti online servendoti di uno strumento semplice, sicuro e veloce come PayPal. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, PayPal è un vero e proprio servizio finanziario online che permette di effettuare e di ricevere pagamenti da e su conti correnti/carte di credito personali, senza però mostrare all’esercente/acquirente i dati relativi al conto corrente o alla carta di credito da usare. Le transazioni PayPal avvengono solitamente tramite sistemi elettronici integrati nei siti da cui si acquista e vengono perfezionati tramite il sito o le app di PayPal per smartphone e tablet: in tutti i casi, ciò che sia l’esercente che l’acquirente conoscono dell’altro è il solo indirizzo email identificativo dell’account PayPal.

In questo tutorial, dunque, ti spiegherò come acquistare con PayPal, guidandoti passo dopo passo alla creazione dell’account e all’associazione della carta di pagamento o del conto corrente; inoltre, avrò cura di darti alcune delucidazioni sull’utilizzo della carta prepagata PayPal. Posso garantirti che, al termine di questa guida, sarai perfettamente in grado di servirti di PayPal nella maniera più consona a quelle che sono le tue necessità. Detto ciò, non mi resta altro da fare se non augurarti buona lettura e buono shopping!

Indice

Come acquistare con PayPal da privato

Acquistare con PayPal è piuttosto semplice: per farlo, però, è necessario iscriversi al servizio e compiere alcune operazioni aggiuntive per predisporre ai pagamenti le carte o i conti associati. In questa parte della guida ti spiegherò cosa fare per poter creare un conto PayPal e come utilizzarlo per i pagamenti verso privati (che, a propria volta, devono disporre di un account PayPal) da computer, smartphone o tablet.

Prima di continuare, tengo però a dirti che, sebbene PayPal sia un sistema sicuro e ricco di garanzie per la tutela dell’acquirente, gli scambi tra privati non sono mai privi di rischi: se è tua intenzione acquistare da un utente conosciuto su un sito di acquisti/vendite tra privati (Subito.it, tanto per citarne uno), ti consiglio di verificare innanzitutto la bontà della merce che ti appresti a comprare e, soprattutto, di eseguire la transazione soltanto quando l’acquirente è di fronte a te, pronto a consegnarti il bene. Ricorda sempre che, in certi casi, come si suol dire, fidarsi è bene, non fidarsi è meglio!

Operazioni preliminari

Per effettuare pagamenti con PayPal, devi ovviamente iscriverti al servizio. Per procedere, apri dunque il sito Web di PayPal e pigia sul bottone Registrati gratis, posto al centro della pagina; in alternativa, puoi anche premere il bottone Registrati presente in alto a destra (il risultato è identico).

Nella nuova pagina che si apre, apponi il segno di spunta accanto alla voce Conto personale, pigia quindi sul bottone Continua e, nella schermata che ti viene mostrata, compila il modulo con tutti i dati richiesti per la creazione del conto: nazione di provenienza, indirizzo email e password (che saranno le tue credenziali d’accesso a PayPal), il tuo nome e cognome, eccetera.

Terminata la compilazione del modulo, pigia sul bottone Continua, apponi il segno di spunta accanto nella casella Non sono un robot e fornisci il resto delle informazioni necessarie per la fatturazione: indirizzo, CAP, città, provincia, numero di cellulare e così via. Apponi poi il segno di spunta accanto alla voce che riguarda le condizioni d’uso di PayPal e, per finalizzare la creazione del conto, premi sulla voce Accetta e crea conto.

Se qualche passaggio non ti è chiaro o se desideri una mano in più riguardo l’iscrizione tramite smartphone e tablet (il procedimento è pressoché identico a quello visto poc’anzi), ti rimando alla mia guida su come avere PayPal, nella quale ti ho fornito dettagli aggiuntivi sulle operazioni da compiere per aprire correttamente un conto PayPal.

Ora che il conto è attivo, puoi associarvi la tua carta di credito, la tua carta prepagata (anche la PostePay) o il tuo Bancomat, così da ottenere un sistema di intermediazione quando acquisti online: PayPal si occuperà della transazione e nessun negoziante (né privato) vedrà mai i dati della tua carta di credito.

Per fare ciò, apri la pagina principale di PayPal, premi il pulsante Accedi collocato in alto e inserisci il nome utente e la password che hai usato per creare l’account. Una volta dentro, pigia sulla voce Collega una carta, presente nella sezione Scopri altre funzioni PayPal o, in alternativa, clicca sul pulsante Portafoglio per accedere alla pagina dedicata all’aggiunta dei metodi di pagamento.

Dopo aver premuto sul pulsante Collega una carta (in alto a sinistra), compila il modulo che compare al centro della finestra, fornendo i dati della carta che intendi associare a PayPal (occhio a inserire anche la scadenza e il codice CVV, presenti sul retro della stessa) e, per concludere, pigia sul pulsante blu Collega carta.

A questo punto, ti verrà chiesto di confermare la carta aggiunta al servizio, indicando la casuale presente nella lista dei movimenti della carta, dopo un piccolo prelievo da parte di PayPal: in questa fase, devi recarti nella sezione Portafoglio del tuo account PayPal e cliccare sul pulsante Conferma la tua carta, presente accanto alla carta appena aggiunta. Fatto ciò, pigia sul pulsante Richiedi codice: PayPal effettuerà automaticamente un prelievo simbolico (che si aggira intorno a 1,5€) per generare una transazione con casuale, che sarai tenuto a indicare nella seconda fase.

In seguito, consulta la lista movimenti della carta o l’estratto conto a essa associata (potrebbero volerci 24 ore, in alcuni casi più giorni), identifica la transazione effettuata da PayPal e prendi nota del codice indicato nella casuale (presente accanto alla parola PAYPAL o PP). Ottenuto questo codice, riapri la pagina Portafoglio del tuo account PayPal, seleziona la carta da confermare, pigia sulla voce Immetti il codice per confermare la tua carta e inserisci il codice ottenuto. Bene: la carta è ora confermata e i soldi prelevati da PayPal per questa verifica ti verranno rimborsati.

A partire da questo momento, puoi acquistare da tutti i siti Web con supporto diretto al pagamento PayPal, selezionando l’apposita opzione in fase di pagamento (solitamente identificata dalla dicitura Paga con PayPal) e seguendo la procedura guidata per concludere la transazione: ti verrà chiesto di effettuare l’accesso tramite le tue credenziali, di specificare la carta da usare per il pagamento e di confermare la volontà di procedere, pigiando sul tasto Paga. Se la transazione verrà completata con successo, la ricevuta del pagamento ti verrà recapitata tramite email dopo pochi minuti dall’avvenuto trasferimento di denaro.

Se, invece, è tua intenzione comprare merce da un utente privato e procedere al trasferimento di denaro tramite PayPal, assicurati innanzitutto che la persona che deve beneficiare del denaro sia a sua volta dotata di conto PayPal: in caso affermativo, richiedile di comunicarti l’indirizzo email o il numero di telefono abbinati al suo conto.

Da computer

Ora, se è tua intenzione acquistare con PayPal da privato tramite il computer, procedi come segue: una volta ottenute le informazioni necessarie dal beneficiario del denaro, collegati alla home page di PayPal, clicca sul pulsante Accedi collocato in alto a destra e inserisci le tue credenziali d’accesso al servizio. A login effettuato, clicca sul pulsante Invia e richiedi collocato in alto e, nella nuova pagina apertasi, indica l’email o il numero di cellulare del destinatario del pagamento, quindi pigia sul bottone Avanti. Seleziona ora il tipo di transazione da effettuare (in questo caso, Pagamento di beni o servizi), specifica la somma di denaro da inviare nell’apposito campo di testo e pigia sul pulsante Continua per avviare la transazione.

A questo punto, non ti resta altro da fare che scegliere la carta di pagamento con cui intendi effettuare la transazione (quella da cui, in effetti, saranno prelevati i soldi), confermare la scelta pigiando su Avanti e, dopo aver dato un’occhiata alla pagina di riepilogo e verificato che le informazioni siano giuste, concludere la transazione facendo clic sul bottone blu Invia denaro ora.

Puoi seguire gli stessi passaggi anche per inviare denaro a un amico o un parente, avendo però cura di scegliere come motivo della transazione l’invio di denaro a un amico.

Da smartphone o tablet

Effettuare un pagamento verso un privato (sia esso un venditore o un parente/amico) tramite smartphone e tablet è altrettanto semplice: per comodità, ti consiglio di installare subito l’app di PayPal, disponibile gratuitamente per Android e iOS.

Conclusa l’installazione dell’app, avviala richiamandola dal drawer di Android o dalla schermata home di iOS, pigia sul pulsante Accedi e immetti le credenziali d’accesso dell’account PayPal creato in precedenza; successivamente, pigia sul bottone Invia collocato in basso, indica l’indirizzo email, il numero di telefono o il nickname PayPal del beneficiario della transazione e fai tap sul pulsante Avanti.

Il resto della procedura è identico a quanto già visto in precedenza: devi indicare il tipo di transazione, scegliendo tra Pagamento di beni o servizi oppure Invio di denaro a un amico, specificare la somma di denaro da inviare nell’apposito campo di testo e pigiare sui pulsanti Continua e Paga ora per autorizzare la transazione.

Come acquistare con PayPal prepagata

In passato, era possibile acquistare una carta prepagata PayPal, che funzionava come una qualsiasi carta prepagata con circuito MasterCard e che permetteva non solo di effettuare pagamenti online e nei negozi fisici, ma anche di prelevare contanti presso gli sportelli ATM e ricevere pagamenti tramite IBAN.

Purtroppo, però, a partire dal 9 maggio 2019, le carte prepagate PayPal non sono più acquistabili. Coloro che hanno acquistato la carta di pagamento in questione entro l’8 maggio 2019 e hanno provveduto alla sua attivazione entro 6 mesi dall’acquisto, possono continuare a usarla fino alla naturale scadenza.

Detto ciò, ti segnalo che PayPal consente di ottenere un’altra carta di pagamento: la PayPal Business Debit Mastercard è una carta di debito del circuito Mastercard che può essere usata per spese aziendali. Per saperne di più, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come fare la carta PayPal.

Come acquistare con PayPal su Amazon

Sfortunatamente, Amazon non supporta PayPal come sistema di pagamento diretto, poiché il celebre sito di ecommerce, in fase d’iscrizione, richiede l’inserimento di una carta di credito con un circuito internazionale compatibile (MasterCard o Visa).

Puoi però “bypassare” facilmente questo limite utilizzando la carta PayPal e associandola al conto PayPal: se hai una somma di denaro sul conto, sarà sufficiente spostarla sulla carta PayPal e associare quest’ultima al tuo account Amazon.

Per effettuare il trasferimento di fondi dal conto PayPal alla carta, apri la home page di PayPal, fai clic sul bottone Accedi e digita le credenziali d’accesso associate al conto; una volta giunto nella pagina di gestione, assicurati che la carta PayPal sia stata correttamente aggiunta e verificata e che, nella sezione relativa al Saldo PayPal (ossia al credito presente sul tuo conto), sia presente denaro sufficiente per effettuare l’acquisto su Amazon.

Verificate queste informazioni, clicca sulla voce Trasferisci denaro, specifica la volontà di effettuare un Trasferimento sulla carta, indica la carta PayPal come carta di “destinazione” e la somma da trasferire, quindi fai clic su Continua per concludere il tutto.

Dopo pochi minuti, la cifra specificata sarà disponibile sulla carta PayPal, pronta per essere utilizzata ovunque, anche su Amazon: tutto ciò che devi fare, in questo caso, è utilizzare la prepagata in questione come metodo di pagamento su Amazon. Se non sai come fare, ti invito a consultare il mio approfondimento su come pagare con PayPal su Amazon.

Altri sistemi per acquistare con PayPal

Oltre ad associare la carta di credito o il Bancomat, puoi acquistare con PayPal anche nel caso in cui tu disponga di un conto corrente bancario o postale, previa associazione di quest’ultimo al conto online: tieni ben presente che, affinché il collegamento vada a buon fine, i dati dichiarati in fase di iscrizione a PayPal e quelli relativi al conto corrente devono essere identici.

Per procedere, apri la pagina principale di PayPal, clicca sul pulsante Accedi e inserisci l’email e la password associate al tuo account. Una volta dentro, pigia sul pulsante Portafoglio e, in seguito, fai clic sulla voce Collega un conto bancario.

Nella pagina che si apre, inserisci il codice IBAN nel campo preposto e fai clic sul pulsante Accetta e collega. In pochi secondi, il tuo conto conto corrente risulterà collegato alla carta: per concludere, devi autorizzare il mandato di addebito diretto (SEPA Core Debit) sul tuo conto corrente, come previsto dall’istituto di credito a cui fai riferimento. Perfetto: d’ora in avanti potrai acquistare con PayPal attraverso il conto corrente. In assenza di fondi sul saldo PayPal, i soldi saranno prelevati dal conto corrente entro 2 giorni (come se pagassi un’utenza tramite RID).

Inoltre, se lo desideri, puoi supportare attraverso PayPal associazioni e lavoratori indipendenti con delle donazioni: in genere, ciò che devi fare è raggiungere il sito del progetto, cercare il bottone Donate with PayPal o Dona con PayPal (identificato dal logo di PayPal) e cliccare o fare tap su di esso. Successivamente, dovrai accedere al tuo conto PayPal, indicare la cifra da versare e confermare la volontà di procedere tramite l’apposito bottone.

Per ulteriori delucidazioni riguardo il funzionamento del conto PayPal e delle sue possibilità di impiego, ti invito a leggere la guida specifica sull’argomento, che ho realizzato apposta per te.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.