Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come cambiare cartucce stampante HP

di

Da quando hai acquistato la tua nuova stampante HP, hai riscoperto il piacere di stampare per conto tuo sia i documenti di cui hai bisogno sia le foto che intendi conservare su carta o esporre nelle cornici sparse per casa. Il giorno che hai tanto temuto, però, è purtroppo arrivato: sapevi che prima o poi l’inchiostro a tua disposizione si sarebbe esaurito e che, in qualche modo, saresti dovuto intervenire tu per sostituirlo. Il problema è che non lo hai mai fatto prima, dunque adesso ti trovi in forte difficoltà e sei terrorizzato all’idea di poter rompere il dispositivo di stampa a cui tanto ti sei affezionato.

Ebbene, sono qui proprio per aiutarti in questa operazione: di seguito ti illustrerò nel dettaglio come cambiare cartucce stampante HP, indicandoti inoltre i metodi più efficaci per visualizzare il livello di inchiostro residuo nei consumabili e le tecniche per comprare le cartucce più adatte alla tua stampante, così da non effettuare acquisti inutili e ritrovarti con ricariche inutilizzabili in quanto non compatibili con il tuo dispositivo. Non preoccuparti, anche se è la tua prima volta, poiché sostituire le cartucce può essere davvero un gioco da ragazzi: le moderne stampanti, infatti, sono predisposte per rendere questa operazione estremamente semplice e anche alla portata di chi, come te, non mastica molto bene la tecnologia.

Dunque, cos’altro aspetti a iniziare? Mettiti bello comodo, ritaglia qualche minuto di tempo libero per te e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da spiegarti su questo tema: sono sicuro che, al termine di questa lettura, sarai perfettamente in grado di cambiare le cartucce del tuo dispositivo di stampa in totale autonomia e senza rivolgerti a quell’amico “smanettone” a cui ti affidi di solito. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Controllare il livello dell’inchiostro delle cartucce

Prima ancora di fiondarti ad acquistare un paio di cartucce nuove per la tua stampante, ti consiglio di dare un’occhiata al livello di inchiostro contenuto in quelle che hai già, soprattutto se la tua decisione è da ricondursi a una stampa non proprio perfetta: in quest’ultimo caso, infatti, potrebbe rivelarsi sufficiente eseguire l’allineamento e/o la pulizia delle testine di stampa per riportare tutto alla normalità.

Windows

Come cambiare cartucce stampante HP

Se hai a disposizione il sistema operativo Windows, puoi controllare l’inchiostro residuo all’interno dei consumabili di stampa avviando l’apposito programma dedicato alle stampanti HP, che puoi richiamare dal menu Start (l’icona a forma di bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo) e che, solitamente, ha come nome il modello esatto della stampante in uso (ad es. HP DeskJet 3630 Series): se ben ti ricordi, ti avevo già illustrato come installare e utilizzare questo software nella mia guida all’installazione delle stampanti HP.

Ad ogni modo, una volta avviato il programma, puoi renderti conto dei livelli d’inchiostro delle cartucce installate nella stampante guardando il pulsante Livelli stimati collocato nell’angolo in alto a destra.

Per ottenere informazioni ancor più precise, non devi far altro che cliccare sul summenzionato pulsante, attendere che il programma si colleghi alla stampante e dare un’occhiata alle informazioni collocate nella finestra successiva (tra le altre cose, lì è specificato anche il modello del consumabile installato nella stampante, ad es. 302XL: questa informazione ti sarà molto utile per l’eventuale acquisto di una nuova cartuccia).

macOS

Qualora tu stia invece usando un Mac, pigia sull’icona Preferenze di sistema annessa alla barra Dock (il pulsante a forma di ingranaggio) e clicca successivamente sulla voce Stampanti e scanner residente nel pannello proposto. Fatto ciò, seleziona la stampante di cui intendi verificare il livello di inchiostro residuo dalla barra sinistra del pannello di configurazione, pigia sul pulsante Opzioni e forniture… e clicca successivamente sulla scheda Livelli e forniture per visualizzare lo stato di riempimento delle cartucce.

Nel caso non riuscissi, in questo modo, a portare a termine l’operazione, pigia sulla scheda Generali, poi sul pulsante Apri pagina web stampante… e premi sul bottone Livelli di inchiostro stimati annesso alla finestra di Safari che va ad aprirsi a schermo. Anche in questo caso, la finestra mostra preziose indicazioni sul modello di consumabili (ad es. 302XL) installati nel dispositivo.

Smartphone e tablet

Se intendi effettuare la medesima operazione da smartphone e tablet, invece, puoi avvalerti dell’app HP Smart disponibile per Android e iOS: una volta scaricata e installata l’app, avviala richiamandola dal drawer o dalla schermata Home del tuo dispositivo e pigia sulla sezione Livelli cartuccia stimati collocata in alto al centro per visualizzare una schermata riepilogativa sull’inchiostro residuo dei consumabili in tuo possesso. Tieni presente che, per utilizzare HP Smart, è fondamentale che il telefono/tablet e la stampante siano connessi alla medesima rete Wi-Fi.

Acquistare le cartucce giuste

Come dici? Le tue impressioni erano giuste e le cartucce della stampante sono ormai esaurite? Perfetto, allora è il momento di capire quali sono i consumabili più adatti al tuo dispositivo di stampa, onde evitare acquisti inutilizzabili per via dell’incompatibilità.

Innanzitutto, le tipologie di cartucce disponibili in genere per le stampanti HP sono due: la prima, definita Nero, contiene il solo inchiostro nero, mentre la seconda, detta Tricromia, contiene i tre colori (magenta, ciano e giallo) utilizzati per formare le varie tonalità in fase di stampa.

Ciascuna modello di stampante HP prevede un modello di consumabile differente, identificato dalla dicitura HP e da un codice numerico: la stampante di riferimento utilizzata in questa guida (HP DeskJet 3630), ad esempio, supporta cartucce di tipo HP 302 (Nero e Tricromia). Inoltre, il produttore mette a disposizione due differenti “dimensioni” di consumabili: quelle standard, adatte a chi non fa un utilizzo intensivo della stampante, e quelle XL (ad es. HP 302XL), che contengono più inchiostro e sono adatte a chi effettua frequenti lavori di stampa.

Detto ciò, è arrivato il momento di capire nel concreto come identificare il modello di cartuccia più adatto alla tua stampante: senza ombra di dubbio, il metodo più semplice per farlo è accedendo alla sezione Gestione livelli d’inchiostro del software di gestione HP o dell’app dedicata a smartphone e tablet.

Solitamente, il modello del consumabile è specificato subito sotto la rappresentazione grafica dei livelli d’inchiostro residuo, ed è possibile procedere all’acquisto direttamente sullo store HP utilizzando i pulsanti mostrati a schermo (ad es. Acquista ora/Acquista online): ti ho spiegato come accedere all’area dedicata alle cartucce del software HP nella precedente sezione di questa guida.

Se non vuoi o non puoi utilizzare l’applicazione proprietaria della stampante, hai comunque la possibilità di capire quali sono le cartucce con essa compatibili attraverso il sito Internet del produttore: tanto per cominciare, collegati a questa pagina Web, clicca sul pulsante Cerca per Modello di Stampante collocato a sinistra, inizia a digitare il modello preciso della tua stampante nell’area di ricerca (ad es. DeskJet 3630), seleziona il risultato più pertinente tra quelli proposti nel menu che compare a schermo e pigia sul pulsante a forma di lente d’ingrandimento.

Qualora la stampante non fosse elencata o se il menu non dovesse comparire affatto, pigia sulla voce Bisogno di aiuto per trovare il modello della tua stampante? e utilizza i tre menu a tendina proposti per inserire le informazioni relative al dispositivo di stampa in tuo possesso: seleziona la voce Inchiostro dal menu Tipologia Stampante, scegli successivamente la Famiglia Stampante (ad es. InkJet DeskJet) e, infine, il Modello Stampante tra quelli proposti.

Una volta inserite le informazioni necessarie, la pagina viene ricaricata automaticamente e, poco più in basso, vengono mostrate le cartucce specifiche per la stampante in tuo possesso: se lo desideri, puoi effettuare l’acquisto direttamente tramite lo store di HP, indicando la Quantità di consumabili che intendi comprare, premendo sul pulsante Acquista ora e seguendo le istruzioni a schermo per finalizzare la procedura.

Tralasciando per un attimo il sito di HP, sappi che l’acquisto delle cartucce può essere effettuato anche su store online come Amazon o eBay, nelle grandi catene di elettronica o nei negozi specializzati in prodotti di stampa: in tal caso, potrebbero esserti proposte anche le cosiddette cartucce compatibili, cioè dei consumabili fisicamente identici a quelli originali ma riempiti con inchiostro non HP. Adottare questa soluzione può portare a un risparmio anche abbastanza importante, tuttavia non è possibile garantire la bontà delle stampe risultanti.

Infine, per un ulteriore risparmio, puoi acquistare anche dei veri e propri kit di ricarica fai da te, per rigenerare le cartucce già in tuo possesso: in genere, questi kit contengono quattro barattoli di colore (nero, ciano, magenta e giallo) e la siringa per ricaricare il consumabile. Ti ho fornito le istruzioni necessarie per riuscire in questa impresa nella mia guida su come rigenerare cartucce.

Cambiare le cartucce alla stampante HP

Sei riuscito ad acquistare i consumabili più adatti alla stampante in tuo possesso? Perfetto, è arrivato il momento di capire come cambiare le cartucce alla stampante HP per ricominciare a imprimere su carta tutto ciò che desideri.

Prima di partire, voglio farti chiari un paio di punti fondamentali: in fase di sostituzione delle cartucce, devi evitare di toccare i contatti in rame collocati all’interno degli alloggiamenti dedicati, onde evitare malfunzionamenti degli stessi. Inoltre, ti consiglio di non imprimere forza eccessiva durante l’estrazione o l’inserimento delle cartucce, altrimenti potresti rompere il meccanismo a incastro: in caso la cartuccia opponga resistenza, fermati e prova a ripetere l’estrazione/inserimento in modo più lento.

Detto ciò, passiamo subito all’azione: per prima cosa, a stampante accesa, apri lo sportello esterno tirandolo leggermente verso di te e ripeti la stessa operazione con lo sportello di accesso alle cartucce collocato al suo interno. In alcuni modelli di stampanti HP, potresti dover invece sollevare la parte superiore della stessa afferrando delicatamente il bordo laterale e tirandolo verso l’alto.

A questo punto, il carrello contenente le cartucce si sposta al centro della stampante: attendi che esso sia completamente fermo, mettendo quindi a “portata di mano” gli appositi alloggiamenti per i consumabili. Fatto ciò, esercita una leggera pressione sulla cartuccia di tuo interesse per rilasciarla dall’alloggiamento e tirala leggermente verso di te per estrarla.

Nota: in alcuni modelli di stampanti, per rilasciare correttamente la cartuccia, potresti aver bisogno di agire invece su un gancio a molla oppure di sollevare uno sportellino.

Una volta rimossa la vecchia cartuccia dalla stampante, estrai la nuova cartuccia dalla sua confezione, rimuovi il nastro adesivo che protegge i contatti in rame (facendo sempre attenzione a non toccarli) e, tenendo la parte in rame rivolta verso la stampante, reinserisci la cartuccia nell’alloggiamento e spingila delicatamente finché non senti uno “scatto” che ne denota il corretto posizionamento. Se necessario, chiudi lo sportellino che “sigilla” l’alloggiamento del consumabile.

Qualora dovessi sostituire contemporaneamente sia la cartuccia Nero che la cartuccia Tricromia, fai bene attenzione all’ordine con cui queste vengono inserite nella stampante: nel modello che ho utilizzato per scrivere questo tutorial, la cartuccia di inchiostro in tricromia deve essere inserita a sinistra, mentre la cartuccia di inchiostro nero deve trovarsi nell’alloggiamento di destra.

Finita la sostituzione, chiudi delicatamente lo sportello di accesso alle cartucce e ripeti l’operazione con lo sportello esterno (oppure richiudi il vano superiore della stampante spostandolo delicatamente verso il basso): la procedura è finalmente completata e il carrello, dopo una serie di operazioni meccaniche, torna automaticamente al suo posto.

Se hai a disposizione una stampante multifunzione HP, essa provvederà a generare una pagina specifica per effettuare l’allineamento delle cartucce di inchiostro (che, altrimenti, viene avviata in modo automatico): per procedere con l’operazione, una volta stampato il foglio, inseriscilo nello scanner con la parte stampata verso il basso, orientato così come illustrato al lato del vetro, chiudi il coperchio e pigia il pulsante per avviare una copia in nero o a colori e il gioco è fatto!

Come dici? Hai seguito alla lettera le istruzioni che ti ho fornito finora ma non sei comunque riuscito a portare a termine la procedura, poiché è sorto qualche imprevisto in corso d’opera? In tal caso, ti invito a far riferimento alla sezione Assistenza clienti HP.

Una volta giunto sul sito Internet in questione, pigia sulla lente d’ingrandimento collocata in alto a destra, digita la frase sostituzione cartucce [famiglia e modello stampante] nel campo di ricerca proposto e pigia il pulsante Invio: fatto ciò, non ti resta che scegliere il risultato più pertinente dalla pagina successiva per ricevere supporto in merito.