Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come capire se ti hanno bloccato su Facebook Messenger

di

Nei giorni scorsi hai inviato un messaggio a un tuo amico su Messenger ma, dato che non hai ricevuto risposta, ti è sorto il dubbio di essere stato bloccato. Certo, potrebbe anche essere che la persona in questione non abbia ancora letto il messaggio e che, semplicemente, sia stato impossibilitato nel rispondere, ma i dubbi non ti mancano e, per questo motivo, vorresti fare chiarezza sull’argomento.

Come dici? Data la situazione ti domandi come capire se ti hanno bloccato su Facebook Messenger? In tal caso, non preoccuparti, sono qui per aiutarti. Nei prossimi capitoli di questa guida ti fornirò alcune informazioni utili sull’argomento e ti spiegherò come mettere in pratica alcune soluzioni per escludere o confermare l’ipotesi di blocco da parte di un utente su Messenger (purtroppo non c’è una funzione diretta che consenta di scoprire quest’informazione).

Suggerirei, dunque, di non temporeggiare oltre e di metterci immediatamente all’opera. Dai, prenditi qualche minuto di tempo libero, leggi attentamente quanto sto per illustrarti nei prossimi capitoli e metti in pratica i miei suggerimenti. Ti assicuro che, con un pizzico di pazienza e di fortuna, riuscirai a farti un’idea di chi ti ha bloccato su Messenger. Ti auguro una buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come capire se qualcuno ti ha bloccato su Messenger

Nelle prossime righe ti darò qualche “dritta” su come capire se ti hanno bloccato su Facebook Messenger. Prima, però, c’è da fare una piccola premessa: se sei stato bloccato da una persona su Messenger, non potrai interagire con quest’ultima nella celebre app di messaggistica, ma potrai comunque vedere il suo profilo su Facebook e interagire con lo stesso (ad esempio lasciando commenti o reazioni sotto ai suoi post o pubblicando contenuti sul suo profilo). Non trarre, dunque, “conclusioni positive” affrettate se riesci ancora a interagire con una persona su Facebook: potresti essere stato bloccato solo su Messenger.

Ciò detto, vediamo come “intuire” un possibile blocco su Messenger agendo dall’app per Android (scaricabile anche da store alternativi) e iOS/iPadOS oppure da PC.

Verificare lo Stato di attività

Verificare lo Stato di attività

La prima soluzione che puoi mettere in atto è quella relativa alla verifica dello Stato di attività relativamente al contatto che sospetti ti abbia bloccato. Infatti, se vi è effettivamente un blocco in atto da parte di un utente, non potrai sapere quando questa persona è online su Messenger.

Tuttavia, va detto che tale soluzione non può essere impiegata se l’utente, per questioni di privacy, ha disattivato per tutti la possibilità di vedere il suo Stato di attività.

Ad ogni modo, puoi comunque fare un tentativo. Per procedere da smartphone o tablet, avvia l’app di Messenger ed effettua l’accesso al tuo account (se necessario). Fatto ciò, premi sulla tua foto profilo, in alto, e poi sulla voce Stato di attività. Infine, sposta su ON la levetta Mostra quando sei attivo/a, per attivare quest’opzione (se non attivi tu la funzione in oggetto, non potrai vedere lo Stato di attività degli altri utenti).

A questo punto, premi sulla voce Persone e verifica se il nome dell’utente che sospetti ti abbia bloccato è presente nell’elenco degli utenti attivi su Messenger. In caso di blocco non vedrai il pallino di colore verde che indica che l’utente è online e non vedrai nemmeno l’indicatore relativo a quando è stato attivo per l’ultima volta (es. Attivo/a ora o Attivo/a 20 minuti fa).

Utilizzando invece la chat di Messenger da Facebook e quindi agendo da browser Web, è possibile visualizzare lo Stato di attività degli amici tramite la sezione Contati nella barra laterale del social network.

Pertanto, accedi al sito di Facebook o fai il login al sito di Messenger e assicurati di aver attivato lo Stato di attività (per vedere reciprocamente quello altrui). Premi, quindi, sull’icona (…) nella barra laterale di Facebook situata in corrispondenza della sezione Contatti e fai clic sulla voce Attiva lo stato di attività. Agendo dal sito di Messenger, invece, dopo aver premuto sull’icona (…) fai clic sulla voce Preferenze e poi premi sul pulsante Attiva lo stato di attività.

Fatto ciò, i nomi di coloro che non ti hanno bloccato, che non hanno disattivato lo Stato attività e che sono al momento online su Facebook compariranno nella sezione Contatti e saranno contrassegnati da un pallino verde accanto al loro nome.

Verificare lo stato di invio dei messaggi

Verificare lo stato di invio dei messaggi

Un altro elemento che può esserti utile per capire se ti hanno bloccato su Messenger consiste nel verificare lo stato di invio dei messaggi.

In caso di blocco da parte di un utente, infatti, il tuo messaggio inviato su Messenger all’utente che ha messo in atto la limitazione risulterà come inviato ma non consegnato e nemmeno come visualizzato.

Per effettuare questa verifica puoi agire da smartphone e tablet oppure da PC. Nel primo caso, avvia l’app di Messenger e fai tap sulla chat con l’utente di tuo interesse, per visualizzare i messaggi che hai inviato.

Pigia, poi, su un messaggio per visualizzarne lo stato di invio: se un messaggio risulta soltanto inviato e non vi è la dicitura visualizzato, allora potresti essere stato effettivamente bloccato.

Puoi accertartene anche da PC, collegandoti al sito ufficiale di Facebook (o dal sito Web ufficiale di Messenger) e poi aprire la chat di Messenger, tramite la sua icona situata nella barra in alto. Fatto ciò, premi sulla conversazione con l’utente di tuo interesse, per vedere i messaggi inviati contenuti all’interno.

Infine, sposta il mouse in corrispondenza dell’ultimo messaggio inviato: in caso di avvenuto blocco, questo potrebbe essere contraddistinto dalla dicitura inviato e non vi saranno le diciture consegnato o visualizzato.

Verificare la possibilità effettuare chiamate e videochiamate

Verificare la possibilità effettuare chiamate e videochiamate

Un ulteriore indicatore del fatto che una persona può averti bloccato su Messenger è l’impossibilità di effettuare chiamate vocali e videochiamate. Un utente che ti ha bloccato su Messenger non potrà infatti ricevere chiamate o videochiamate da parte tua.

Pertanto, avvia l’app di Messenger per smartphone e tablet oppure apri la chat di Messenger da PC, collegandoti a Facebook o al sito Web ufficiale di Messenger. Fatto ciò, recati nella conversazione con l’utente di tuo interesse e premi l’icona cornetta o quella della videocamera, per provare a effettuare una chiamata vocale o una videochiamata.

In caso di blocco, infatti, ti verrà indicato che l’utente non è raggiungibile o che non riceve chiamate vocali o videochiamate (da smartphone) e che non vi è nessuna risposta (da PC).

Come contattare una persona che ti ha bloccato su Messenger

Come contattare una persona che ti ha bloccato su Messenger

Vorresti contattare la persona che pensi ti abbia bloccato, per cercare un chiarimento in proposito, ma non sai come riuscirci? In tal caso, devi tenere in considerazione che il fatto che una persona ti abbia bloccato su Messenger non significa certo che tu non possa metterti in contatto con quella persona in maniera alternativa.

Ad esempio se possiedi il suo numero di telefono puoi telefonarle, inviarle un classico SMS o, ancora, scriverle su WhatsApp. In alternativa, puoi anche metterti in contatto con la persona di tuo interesse usando altre app per la messaggistica, come ad esempio Telegram o Skype.

Per ulteriori consigli al riguardo, ti suggerisco di leggere il mio tutorial su come farsi sbloccare su Facebook.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.