Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare una stampante

di

In questo momento non puoi definirti propriamente come un esperto d’informatica, tutt’altro. Stai cercando di imparare quanto più possibile sul mondo del computer ma per motivi di tempo non sei ancora riuscito a prendere molta confidenza con Windows (o con macOS, nel caso in cui tu abbia un Mac).

Ora però ti trovi in una situazione in cui devi assolutamente riuscire a cavartela da solo: hai acquistato una nuova stampante e devi collegarla al PC per iniziare a stampare dei documenti importanti. Una missione impossibile per un tipo come te? Ma certo che no! Anche se non ci hai mai provato prima, posso assicurarti che installare una stampante è un gioco da ragazzi e te lo dimostrerò spiegandoti passo dopo passo come collegare una stampante al computer. Tutto quello che devi fare è prenderti qualche minuto di tempo libero e seguire le indicazioni che sto per darti.

Allora, che ne dici? Sei pronto ad iniziare e a stampare i tuoi primi documenti senza chiedere aiuto a nessuno? Ti garantisco che riuscirai a completare tutta la configurazione in men che non si dica, il tutto indipendentemente dal sistema operativo installato sul tuo PC (Windows o macOS), dalla marca e dalla tipologia di stampante che hai acquistato (sia essa a getto d’inchiostro, laser o fotografica). Mettiti subito alla prova e preparati a rimanere sorpreso per i risultati che riuscirai ad ottenere con le tue sole forze!

Operazioni preliminari

Prima di vedere in dettaglio come collegare una stampante al PC, bisogna fare un paio di premesse e alcuni distinguo molto importanti.

Tipologia di collegamento tra stampante e PC

Cominciamo dal metodo di collegamento utilizzato per mettere in comunicazione la stampante e il PC. Le stampanti più moderne utilizzano il cavo USB (da collegare alla porta del computer alla quale si collegano anche le chiavette) e spesso supportano la connessione Wi-Fi. Questo significa che dopo averle configurate in maniera corretta, possono comunicare con il computer e con tutti gli altri dispositivi connessi alla rete utilizzando il segnale wireless (quindi senza essere connesse fisicamente alla porta USB del PC).

Le stampanti più datate, invece, usano la porta parallela LPT che funziona tramite un cavo detto “a vaschetta” con 25 pin. Di solito è di colore grigio chiaro con la parte dove ci sono i pin blu, l’avrai visto sicuramente qualche volta. A seconda del tipo di collegamento usato dalla stampante, occorre agire in un modo diverso. Vedremo a breve come.

Come collegare una stampante

Download dei driver

La maggior parte delle stampanti viene fornita con un dischetto che contiene i driver necessari a configurare quest’ultima. Tuttavia io ti consiglio di mettere da parte i CD (che ormai non sono supportati da molti modelli di computer portatili) e di scaricare i driver più recenti per la stampante da Internet. Per completare quest’operazione non devi far altro che collegarti al sito Internet dell’azienda produttrice del dispositivo, cercare il modello di stampante in tuo possesso (dovrebbe essere scritto chiaramente sulla confezione del prodotto o direttamente su quest’ultimo) e selezionare l’opzione per scaricare i software relativi a quest’ultima. Se ti servono indicazioni più precise, segui i tutorial che ti propongo di seguito.

Come collegare una stampante

Configurazione iniziale della stampante

Adesso puoi passare all’azione! Se la tua stampante è abbastanza recente e utilizza il collegamento tramite cavo USB e/o rete wireless, provvedi innanzitutto a installare i driver necessari al suo funzionamento sul PC. Mi raccomando, collega fisicamente la stampante al PC solo quando esplicitamente richiesto. Per installare i driver di una stampante, di solito basta avviare il loro pacchetto d’installazione (che può essere in formato exe o msi) e cliccare sempre su Avanti fino a quando non viene richiesto esplicitamente di collegare la stampante tramite cavo USB al PC.

Quando colleghi la stampante al PC, accertati di aver collegato bene il dispositivo alla presa elettrica e accendi quest’ultimo premendo il tasto ON (o POWER) collocato sulla sua parte frontale. Qualche minuto di pazienza e la procedura d’installazione verrà completata automaticamente, permettendoti così di usare la stampante ogni volta che vorrai.

Come collegare una stampante

Se utilizzi un Mac, molto probabilmente non hai bisogno di scaricare o installare driver per la stampante. Collegando il dispositivo al computer tramite cavo USB, macOS quasi sicuramente lo riconoscerà e provvederà a scaricare da solo il software necessario da Internet.

Collegare una stampante tramite Wi-Fi

Alcune stampanti wireless, soprattutto quelle più recenti, si possono configurare per la connessione alla rete Wi-Fi senza essere collegate al computer. Se tu hai una stampante di questo tipo, tutto quello che devi fare è utilizzare il display frontale del dispositivo per accedere alle impostazioni del Wi-Fi, selezionare la rete a cui collegare la stampante e immettere la chiave d’accesso quando richiesto.

In alternativa, se hai un router e una stampante che supportano entrambi la tecnologia WPS, puoi collegare la stampante alla rete Wi-Fi di casa semplicemente tenendo premuto il tasto del WPS sulla stampante (oppure selezionando la voce relativa al WPS dal pannello delle impostazioni del dispositivo) e premendo il tasto del WPS sul router. Il WPS, qualora non lo sapessi, è una tecnologia che permette di mettere in comunicazione due dispositivi wireless che si trovano a poca distanza tra loro senza affrontare configurazioni complesse: basta pigiare il tasto del WPS su entrambi i device ed entro un paio di minuti, la configurazione viene completata automaticamente. Si tratta di una tecnologia molto comoda, ma personalmente ne sconsiglio l’utilizzo. Il motivo è che in passato sono state scoperte molte falle di sicurezza relativa al WPS e quindi è meglio utilizzarlo il meno possibile. Anzi, se non necessario è addirittura consigliabile disattivarlo nelle impostazioni del router (nel mio post su come configurare stampante WiFi ti ho spiegato come fare).

Come collegare una stampante

Le stampanti configurate per la connessione in Wi-Fi vengono riconosciute “al volo” da tutti i dispositivi che si trovano nella sua stessa rete. Attenzione però, non tutti i dispositivi sono compatibili con le medesime tecnologie di stampa wireless: se hai un iPhone o un iPad e vuoi stampare qualcosa senza ricorrere ad applicazioni particolari, devi utilizzare una stampante dotata del supporto alla tecnologia AirPrint. Se utilizzi dei device Android ti consiglio invece l’acquisto di una stampante dotata del supporto al Wi-Fi Direct (nella mia guida all’acquisto dedicata alle stampanti Wi-Fi ne trovi di tutti i tipi).

Fatta questa doverosa premessa, va detto che utilizzando delle apposite applicazioni per smartphone e tablet è possibile bypassare i limiti standard delle stampanti wireless e stampare da qualsiasi stampante connessa alla propria rete. Trovi un esempio di quanto appena detto nei miei tutorial su come stampare da iPhone, come stampare da iPad e come stampare da tablet in cui ti ho spiegato come, utilizzando delle comode app per iOS e Android, è possibile mettere in comunicazione qualsiasi stampante wireless con il proprio smartphone o tablet. E le sorprese non finiscono qui!

Nei tutorial che ti ho appena segnalato, trovi spiegato anche come trasformare una stampante cablata in una stampante Wi-Fi. Sì, hai letto bene! Collegando una stampante cablata (cioè senza supporto Wi-Fi) a un access point wireless o a un computer connesso a Internet su cui è stato installato uno specifico software, puoi far riconoscere la tua stampante a tutti i device connessi alla medesima rete wireless. Non si tratta di una soluzione comoda quanto l’utilizzo di una stampante wireless vera, ma funziona!

Come collegare una stampante

Per approfondimenti relativi alla stampanti wireless e alla loro configurazione, ti invito a leggere il mio tutorial su come collegare stampante Wi-Fi al PC in cui ti ho spiegato in maniera più dettagliata come configurare le stampanti wireless.

Collegare una stampante tramite porta parallela

Se devi collegare una stampante funzionante solo tramite porta parallela, devi agire in modo contrario rispetti a quanto visto prima, ossia devi prima collegare la stampante alla presa elettrica e al computer e poi installare driver e software necessari a farla funzionare.

Dopo aver connesso stampante e computer tramite porta parallela, avvia quindi il pacchetto d’installazione dei driver che hai scaricato precedentemente da Internet (oppure inserisci il dischetto che ti è stato fornito con la stampante) e segui la procedura guidata che ti viene proposta.

Nel caso in cui non avessi a disposizione i driver per la stampante collegata via LPT, puoi provare ad aggiungere “manualmente” il dispositivo a Windows agendo attraverso il Pannello di controllo. Ad esempio, se usi Windows 7 o successivi, puoi recarti in Pannello di Controllo (classico) > Hardware e suoni e cliccare sulla voce Aggiungi un dispositivo per rilevare e installare “manualmente” la stampante che devi collegare al computer.

Come collegare una stampante

Se utilizzi ancora il caro vecchio Windows XP (non dovresti, non è più supportato!), recati invece in Start > Pannello di Controllo > Stampanti e altro hardware e clicca sulla voce Aggiungi stampante per selezionare manualmente da un elenco di modelli la stampante che devi collegare al computer. Durante la procedura, accertati che ci sia selezionata l’opzione relativa alla porta LPT1.

Per concludere, ti ricordo che se hai bisogno di configurare una piccola rete di computer casalinga e hai bisogno di condividere la stampante fra più PC, puoi consultare la mia guida su come condividere una stampante per sapere come fare. Buon lavoro!