Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come configurare una stampante

di

Dopo aver letto la mia guida all’acquisto, finalmente ti sei deciso ed hai comperato una stampante. Beh, che dire… era ora! Tuttavia se ora sei qui e stai leggendo queste righe mi pare più che evidente il fatto che stai riscontrando qualche difficoltà. Per la precisione, essendo la prima volta in assoluto che ti ritrovi a dover installare un dispositivo di questo tipo, non hai la benché minima idea di come procedere.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti dunque sapere se posso darti una mano oppure no? Ma certo che si, ci mancherebbe altro, sono qui per questo. Concedimi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero oltre che della tua attenzione e provvederò ad indicarti, in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata, come configurare una stampante. La procedura, te lo anticipo subito, è decisamente ben più semplice di quel che tu possa immaginare, hai la mia parola.

Allora? Posso sapere che cosa ci fai ancora li impalato? Posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer ed inizia immediatamente a mettere in pratica le istruzioni sul da farsi che trovi proprio qui di seguito. Sono sicuro che alla fine sarai pronto ad affermare che in realtà era un vero e proprio gioco da ragazzi. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Operazioni preliminari

Foto che mostra una stampante Epson in primo piano

Prima di poterti spiegare come fare per configurare la stampante da te comperata per poterla usare con il tuo computer ed eventualmente anche con i tuoi device mobile, ci sono alcune operazioni preliminari che è necessario compiere per fare in modo che il dispositivo riesca a funzionare in maniera corretta.

In primo luogo, estrai la stampante dalla relativa confezione di vendita e collegala alla rete elettrica usando il relativo cavo di alimentazione. Schiaccia poi il bottone di accensione presente sulla parte frontale o superiore della stampante per poterla mettere in funzione.

A questo punto, se quella che hai comperato è una stampante che supporto il collegamento tramite Wi-Fi, connettila alla tua rete senza fili servendoti del menu visibile sul display LCD ad essa annesso.

Recati dunque nel menu relativo alle impostazioni, poi in quello relativo alla configurazione del Wi-Fi, seleziona la rete alla quale intendi collegarti, digita la password d’acceso (se necessaria) e segui la procedura di configurazione guidata che ti viene proposta su schermo.

Nella maggior parte dei casi è sufficiente premerne sempre su OK o su Avanti, mentre in altri potrebbe esserti richiesto di impostare un indirizzo IP, di specificare qualche server DNS usare ed il gateway predefinito.

Se invece quella che stai usando è una stampante che supporta il solo collegamento tramite Ethernet o USB o comunque sia se preferisci sfruttare tale tipologia di connessioni, serviti degli appositi cavetti (generalmente annessi alla confezione di vendita) per stabilire il collegamento tra il dispositivo ed il modem e/o il computer. Ti basta inserirli nelle porte dedicate ed è fatta.

Un altro tipo di collegamento supportato dalle stampanti (in special modo quelle di vecchio corso) prevede invece l’uso della porta parallela LPT. Funziona mediante un cavo detto “a vaschetta” con 25 pin. Generalmente è di colore grigio chiaro con la parte dove ci sono i pin blu. In tal caso, un’estremità va collegata alla stampante, l’altra al computer.

Configurare una stampante su Windows

Una volta compiute le operazioni preliminari di cui sopra, sei finalmente pronto per passare all’azione vera e propria e dunque per andare a configurare la tua stampante. Vediamo quindi in che modo occorre agire per quel che concerne Windows.

Qui di seguito trovi le istruzioni su come procedere per effettuare l’installazione della stampante e per impostare il dispositivo come predefinito per la procedura di stampa.

Installare la stampante

Come installare stampante Epson WiFi

Se utilizzi un PC Windows e possiedi il CD di installazione della stampante (dovresti averlo trovato nella confezione di vendita dell’apparecchio), inseriscilo nel computer ed attendi che si avvii il programma apposito per procedere con la procedura di configurazione guidata.

Se il dischetto non parte da solo, provvedi tu ad avviarlo recandoti in Esplora risorse/Esplora file (puoi accedervi facendo clic sulla cartella gialla che sta sulla taskbar) e facendo poi doppio clic sulla relativa icona che trovi nella barra laterale della finestra.

Una volta visualizzata la schermata per effettuare la configurazione della stampante, clicca sempre su Avanti o su Next e segui le istruzioni su schermo. Nel giro di qualche minuto la tua stampante dovrebbe essere finalmente operativa.

Ti faccio notare che il CD di installazione oltre a permettere, appunto, di installare in maniera corretta la stampante consente anche di installare tutti i driver necessari per fare in modo che il dispositivo funzioni correttamente con il computer in uso.

Nella maggior parte dei casi, i dischetti di configurazione contengono anche tutti i software necessari per poter sfruttare al meglio la stampante, specie nel caso di quelle multifunzione. Ad ogni modo, dovrebbe esserti chiesto se desideri installarli o meno. Scegli pure liberamente, ai fini del funzionamento “standard” della stampante non cambia assolutamente nulla.

Se poi non disponi del dischetto di installazione della stampante o comunque sia se mettendo i pratica i passaggi che ti ho appena indicato non riesci a configurare il tuo dispositivo, puoi intervenire “manualmente”, agendo dal Pannello di controllo di Windows.

Per cui, apri quest’ultimo cercandolo nel menu Start, seleziona la voce Hardware e suoni (se non riesci a visualizzarla, verifica che nel menu collocato nella parte in alto a destra della finestra su schermo risulti selezionata la voce Categoria), clicca su Dispositivi e stampanti, poi su Aggiungi stampante ed aspetta qualche istante affinché il computer riesca ad individuare la stampante.

Se la stampante non viene rilevata automaticamente, pigia sul collegamento La stampante che voglio non è elencata, scegli l’opzione di configurazione che preferisci e pigia su Avanti. Attieniti poi alla procedura guidata che ti viene proposta sullo schermo per portare a termine la configurazione.

Impostare la stampante come predefinita

Come configurare una stampante

Una volta completato il processo di installazione, sia tramite il dischetto che mediante il Pannello di controllo, potrai impostare la tua stampante come predefinita (in modo tale da non doverla selezionare ogni volta che necessiti di effettuare una stampa).

Per riuscirci, provvedi in primo luogo ad accedere al Pannello di controllo cercandolo nel menu Start, seleziona la voce Hardware e suoni e clicca su Dispositivi e stampanti.

Adesso, fai clic destro sull’icona raffigurante la tua stampante presente nella sezione Stampanti e seleziona, dal menu contestuale che compare, la dicitura Imposta come stampante predefinita. Ecco fatto!

Configurare una stampante su Mac

Ti interessa capire come fare per configurare la stampante in tuo possesso su Mac? Allora segui le istruzioni sul da farsi che trovi proprio qui sotto.

Anche in tal caso, ho provveduto a spiegarti come fare per effettuare l’installazione del dispositivo e come configurare quest’ultimo come predefinito sulla tua postazione multimediale a marchio Apple.

Installare la stampante

Come installare stampante Epson WiFi

Per quel che concerne il versante Mac, sono ben felice di comunicarti che la procedura da mettere in pratica per riuscire a configurare una stampante è decisamente ben più semplice rispetto a quella vista insieme poc’anzi per i PC Windows. Per riuscire nel tuo intento, ti basta infatti cliccare sull’icona di Preferenze di sistema (quella con l’ingranaggio) che sta sulla barra Dock e sulla voce Stampanti e Scanner nella finestra che appare su schermo.

Adesso, pigia sul bottone [+] che si trova in basso a sinistra e fai clic sul nome della stampante dal menu che si apre. Aspetta qualche istante affinché la stampante selezionata venga connessa e configurata per essere usata sul Mac ed è fatta.

Qualora nel mettere in pratica i passaggi che ti ho appena suggerito non dovesse apparire alcuna stampante, seleziona la voce Aggiungi stampante o scanner… dal menu visibile previo clic sul bottone [+] e poi pigia sul nome della stampante dall’elenco nella scheda Default. In seguito, se necessario, modifica il nome, la posizione e la tecnologia usata per la stampa tramite i campi appositi e clicca su Aggiungi.

Se poi la stampante che vuoi configurare è collegata mediante Wi-Fi alla stessa rete del Mac, in alternativa alla procedura appena vista insieme puoi selezionare la scheda IP, digitare l’indizio IP della stampante nel campo apposito, indicare il protocollo da utilizzare e fornire le altre info richieste. Premi infin sul bottone Aggiungi.

Impostare la stampante come predefinita

Come configurare una stampante

Dopo aver configurato la tua stampante su Mac seguendo le istruzioni del passo precedente, puoi impostare il dispositivo come predefinito in modo tale da non doverlo selezionare ogni volta che necessiti di effettuare una stampa.

Per riuscirci, recanti nelle Preferenze di sistema di macOS facendo cllic sulla relativa icona annessa alla barra Dock, clicc su Stampanti e Scanner nella finestra apparsa sulla scrivania, fai clic destro sulla tua stampante nell’elenco a sinistra e scegli Imposta stampante di default dal menu che compare. Fatto!

Configurare una stampante su Android e iOS

Come stampare dal cellulare alla stampante Epson

Puoi configurare la tua stampante anche per poterla usare su smartphone e tablet Android oltre che su iPhone e iPad. La procedura da intavolare per riuscirci è estremamente semplice. Vediamo dunque in che modo procedere.

Se la stampante che desideri configurare supporta la connettività wireless, nel caso di Android ti basta installare il plugin per i servizi di stampa corretto, mentre nel caso dei device iOS puoi avvalerti di AirPrint.

Per essere più precisi, per quanto riguarda Android puoi reperire il plugin di stampa apposito per la marca di stampante da te utilizzata cercando sul Play Store. Qui di seguito trovi quelli relativi alle stampanti più diffuse sul mercato. Una volta individuato quello giusto, pigia su Installa e su Accetto per installarlo.

In seguito, potrai cominciare a stampare semplicemente aprendo documenti, pagine Web, immagini e quant’altro dal tuo device mobile, richiamando il menu di sistema, selezionando la voce Stampa e poi la tua stampante dall’elenco che appare. Regola infine le opzioni su schermo come ritieni sia più opportuno e procedi pure con la stampa.

Per quanto riguarda invece iPhone e iPad, ti basta aprire il documento o la pagina Web di riferimento, tappare sull’icona della condivisione (il rettangolo con la freccia), pigiare sul bottone Stampa e selezionare la stampante in tuo possesso dalla lista che ti viene mostrata.

Regola quindi le opzioni relative alla stampa nella nuova schermata visualizzata e tappa sulla dicitura Stampa in alto a destra per procedere, appunto, con la stampa.

Se invece la stampante che stai usando non supporta il collegamento tramite rete Wi-Fi oppure se hai un iPhone o iPad ma il modello di stampante che hai comperato non è compatibile con AirPrint o comunque se non riesci a mettere in pratica i passaggi di cui sopra, puoi approfittare del servizio di stampa proprietario eventualmente offerto dal tuo dispositivo o, ancora, del servizio Google Cloud Print.

Per maggiori dettagli al riguardo, fa’ pure riferimento alla mia guida su come stampare da Android (per quanto riguarda Android) ed al mio post su come stampare da iPhone (per quel che concerne iOS, non solo l’iPhone, come lascia intendere il titolo, ma anche l’iPad).

In caso di dubbi o problemi

Come configurare una stampante

Pur avendo seguito per filo e per segno le mie indicazioni non sei ancora riuscito a configurare la tua stampante? Qualcosa è andato storto durante la procedura di installazione e non sai come risolvere? Date le circostanze, il miglior consiglio che posso darti è quello di visitare la sezione dedicata al supporto e all’assistenza del sito Internet dell’azienda produttrice della tua stampante e vedere se li riesci a trovare informazioni utili allo scopo.

Se la cosa può esserti utile, qui di seguito trovi i link alle sezioni apposite dei principali siti Web dei produttori di stampanti.

Una volta visualizzata la relativa pagina Web, cercare il modello di stampante in tuo possesso (dovrebbe essere scritto chiaramente sulla confezione del prodotto o direttamente su quest’ultimo) e ti ritroverai al cospetto dei relativi manuali d’uso e delle varie FAQ.

Valuta inoltre l’ipotesi che eventuali problemi di collegamento, configurazione ed utilizzo della stampante possono essere riconducibili al malfunzionamento dei già menzionati driver, all’uso di una versione non aggiornata degli stessi o addirittura alla loro mancanza. Per maggiori dettagli in tal senso, fa’ pure riferimento alle mie guide specifiche per marchio che trovi qui sotto.