Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare un link su Meet

di

Hai scoperto, con tua grande preoccupazione, che nei prossimi giorni devi tenere la tua prima riunione su Google Meet, la piattaforma di videoconferenze della quale hai sentito molto parlare. Il problema, però, è che non l’hai mai utilizzata prima d’ora e, per questa ragione, hai paura di combinare un pasticcio, non riuscire ad avviare la riunione e invitare i partecipanti.

Per far fronte al problema hai chiesto aiuto ai tuoi amici ma, nonostante le spiegazioni ricevute, la situazione non è cambiata e ancora non ti è chiaro quello che devi fare. Sì, hai capito che è necessario creare un link e spedirlo ai partecipanti, ma la procedura per compiere questa operazione è ancora, per te, avvolta nel mistero. La situazione è esattamente questa, vero? Allora non hai niente da temere.

All’interno di questo tutorial, infatti, ti spiegherò come creare un link su Meet, avviare una riunione e permettere ad altri di partecipare a essa. Si tratta, tutto sommato, di una procedura piuttosto semplice che puoi portare a compimento nell’arco di pochi minuti, utilizzando la versione Web del servizio o l’app per smartphone e tablet. Trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Informazioni preliminari

Info preliminari Meet

Prima di usare Google Meet, il servizio dedicato alle riunioni di Google, ci sono un paio di cose che devi sapere. Per utilizzare la piattaforma Web o l’app per dispositivi mobili di Meet e poter quindi avviare le riunioni su questa piattaforma, è necessario soddisfare alcuni requisiti minimi di accesso.

Entrando più nel dettaglio, per sfruttare le funzioni base del servizio in maniera gratuita e come utente privato, devi possedere un account Google con cui registrarti. Inoltre, per partecipare alle riunioni, anche gli invitati devono essere in possesso del suddetto account.

Se, invece, il tuo scopo è quello di utilizzare Meet per fini scolastici e/o lavorativi, devi utilizzare un account G Suite. Per sapere come creare questo tipo di account (disponibile per privati in versione gratuita o a pagamento per aziende e organizzazioni), ti consiglio di consultare la mia guida dedicata all’argomento, dove puoi trovare la procedura da seguire e qualche informazione in più relativa alle tipologie e ai prezzi degli abbonamenti.

Infine, l’ultimo requisito necessario, se desideri usufruire della versione Web del servizio, è l’utilizzo di un browser compatibile. Nel momento in cui scrivo, puoi scegliere tra Chrome, Firefox, Microsoft Edge e Safari.

Come creare un link su Meet

Creare link su Meet

Ora, dopo esser venuto a conoscenza dei requisiti necessari per utilizzare Google Meet, è arrivato il momento di passare all’azione. Nei prossimi paragrafi, infatti, trovi spiegato come creare un link su Meet tramite PC (utilizzando la versione Web del servizio) e app per smartphone e tablet.

Come potrai vedere con i tuoi occhi, si tratta di un’operazione semplicissima: il link, infatti, si genera automaticamente sia per le riunioni immediate sia per quelle programmate. Quello che devi fare, in pratica, è solo avviare o programmare una riunione e condividere tale link con i partecipanti. Comunque, trovi tutto spiegato qui sotto.

Da PC

Link Meet PC

Hai deciso di utilizzare Meet da PC per avviare una riunione e creare il link di invito da mandare agli altri partecipanti? Bene, in tal caso, la prima cosa che devi fare è collegarti al sito ufficiale del servizio, premere sulla voce Accedi (in alto a destra) e, nella nuova pagina che si è aperta, selezionare il tuo account tra quelli disponibili. Dopodiché, devi digitare la tua password nell’apposito campo di testo e cliccare sul tasto Avanti, per accedere.

Fatto ciò, se utilizzi un account Google personale, clicca sul pulsante verde Nuova riunione e, dal menu che si è aperto, seleziona la voce Ottieni un link della riunione da condividere. Tramite questa opzione puoi avviare una riunione immediata oppure utilizzare il link per accedervi in un secondo momento.

Ora, nel nuovo riquadro comparso al centro dello schermo, puoi vedere il link generato automaticamente e copiarlo (premendo sull’icona posta accanto a esso), per poi inviarlo tramite posta elettronica, social network o applicazioni di messaggistica a coloro che desideri partecipino alla riunione.

In alternativa, dopo aver premuto il tasto Nuova riunione, per avviare una videoconferenza immediata, clicca sull’opzione Avvia una riunione immediata, premi sul pulsate Partecipa e, nella nuova pagina apertasi, fai clic sulla voce Copia info partecipazione, per copiare il link e inviarlo ai partecipanti. Tieni presente, inoltre, che puoi anche copiare manualmente il link presente sotto alla voce Riunione pronta e, successivamente, entrare in riunione cliccando sul pulsante Partecipa.

In ultimo, per pianificare una riunione con Google Calendar, puoi premere sul pulsante Nuova riunione e scegliere la relativa opzione. Fatto ciò, nella nuova pagina sulla quale sei stato reindirizzato, inserisci i dettagli della riunione, premi sull’icona Copia link della riunione o invita i partecipanti usando l’apposito campo di testo e clicca, infine, sul pulsante Salva.

Se hai effettuato l’accesso con un account G Suite, invece, nella schermata principale del servizio, premi sul pulsante Partecipa a una riunione o avviala, poi decidi se inserire un nickname da usare per la riunione, quindi premi il pulsante Continua e, nella nuova pagina apertasi, clicca sul tasto Partecipa.

All’avvio della riunione, vedrai comparire un riquadro al centro dello schermo, nel quale sono presenti le informazioni di partecipazione, link compreso, che potrai incollare e inviare utilizzando il canale che preferisci. In alternativa, premi su Aggiungi persone, poi seleziona un nome o un indirizzo email a cui inviare i dettagli di accesso.

Per programmare una riunione con Google Calendar, invece, recati sul sito Web del servizio, accedi utilizzando il tuo account G Suite (se necessario) e crea un nuovo evento: per farlo, premi nel riquadro corrispondente al giorno e all’orario in cui avviare la riunione, inserisci le informazioni relative alla stessa negli appositi campi, aggiungi i partecipanti sfruttando l’omonima opzione e premi il pulsante Salva.

Nella nuova pagina apertasi clicca poi sul pulsante Invia per far sì che i partecipanti ricevano il link creato automaticamente dal servizio. In alternativa, per generare il link senza aggiungere i partecipanti, clicca sul tasto Aggiungi conferenza. È stato semplice, vero?

Da smartphone e tablet

Da smartphone e tablet

Hai deciso di utilizzare l’app di Google Meet disponibile per Android (su Play Store e store alternativi, per gli smartphone Android che non dispongono dei servizi di Google) o iOS/iPadOS? Nessun problema.

Avvia l’applicazione in questione e, se utilizzi un dispositivo Android, dopo aver eseguito l’accesso al tuo account, premi sul pulsante Nuova riunione. Fatto ciò, all’interno della schermata che si è aperta, fai tap sulla voce Condividi per inviare il link appena generato ad altri partecipati.

A questo punto, non devi far altro che premere sull’icona relativa al servizio di comunicazione che vuoi utilizzare (come l’email, WhatsApp, ecc.) oppure selezionare la voce Copia negli appunti, per poi incollare il link dove desideri. Se utilizzi un account G Suite, inoltre, hai la possibilità di digitare un nickname per la riunione prima di condividerne il link.

Su iPhone e iPad, per avviare una riunione e creare il relativo link, apri l’app di Meet, premi sul pulsante Nuova riunione e premi sulle opzioni Ottieni un link della riunione da condividere (o Ottieni info di partecipazione da condividere, se utilizzi un account G Suite), Avvia una riunione adesso o Pianifica in Google Calendar. Facile, vero?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.