Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come eliminare adware

di

Nell'accezione più comune del termine, gli adware sono dei software malevoli che, una volta installati sul computer, “bombardano” l'utente con una serie di messaggi pubblicitari (spesso sotto forma di finestra pop-up) che finiscono col rallentare il sistema e rimandano a siti poco raccomandabili. A differenza degli spyware, non trasmettono le informazioni personali degli utenti a entità remote – ossia ai malintenzionati che ne curano lo sviluppo – ma effettuano comunque un'attività di tracciamento che monitora le abitudini della vittima online.

Con la guida di oggi, dunque, vedremo come proteggerci efficacemente dagli adware e come estirpare questo tipo di minacce non solo dai computer, ma anche dagli smartphone e dai tablet equipaggiati con Android che, ahimè, sono soggetti ai malware proprio come i PC Windows e, in misura minore, i Mac di casa Apple. I dispositivi iOS/iPadOS si possono considerare ragionevolmente sicuri: attualmente, il rischio di installare degli adware su di essi, a meno che non si effettuino procedure di sblocco come il jailbreak, è irrisorio.

Adesso però non perdiamoci ulteriormente in chiacchiere! Mettiamoci al lavoro e vediamo subito come eliminare adware grazie ad alcuni software che si possono scaricare gratuitamente da Internet. Individua quello che ti sembra più adatto alle tue necessità e scopri come utilizzarlo seguendo le indicazioni che sto per darti. Ti assicuro che è molto più semplice di quello che immagini!

Indice

Come eliminare adware da PC

Non hai ben capito come hai fatto, ma ora ti ritrovi con il PC pieno di avvisi pubblicitari che spuntano da ogni dove, tanto che ormai non riesci più a utilizzare il tuo PC Windows.

Sei un po' preoccupato, perché non ti è mai capitata una cosa simile, per cui vorresti capire come eliminare adware da PC.

Nessun problema, nel corso dei prossimi paragrafi ti mostrerò come eliminare adware e spyware utilizzando sia lo strumento integrato all'interno del sistema operativo, sia applicazioni di terze parti adatte allo scopo.

Sicurezza di Windows

Sicurezza di Windows

Il primo software di cui voglio parlarti è Sicurezza di Windows, che comprende l'antivirus Windows Defender. Si tratta di un software integrato in Windows 10 e Windows 11, che riesce a garantire un ottimo grado di protezione e sicurezza dalle minacce del Web (ha ottenuto ottime valutazioni anche in molte classifiche antivirus).

Per impostazione predefinita, il software in questione è attivo di default e protegge il sistema in tempo reale (a meno che non si sia installato un antivirus di terze parti; in quel caso si disattiva automaticamente); per verificare che la protezione di Defender sia attiva anche sul tuo PC, fai clic sul pulsante Start (icona di una bandierina) posto in basso sulla barra delle applicazioni, digita la parola “sicurezza” e fai clic sul primo suggerimento che appare in elenco.

Nella pagina principale avrai un resoconto abbastanza dettagliato sullo stato di sicurezza del tuo PC. Nel caso alcune protezioni risultassero disattivate (es. protezione da virus e minacce, protezione account, protezione firewall e della rete, controllo app ecc.), attivale.

Se poi vuoi effettuare una scansione alla ricerca di adware o altri malware eventualmente presenti sul PC, fai clic sulla voce Protezione da virus e minacce.

A questo punto ti consiglio di aggiornare il database delle definizioni dei virus, per cui fai clic sulla voce Aggiornamenti della protezioni e poi sul pulsante Verifica disponibilità aggiornamenti: qualora fosse disponibili degli aggiornamenti, verranno applicati automaticamente.

Ora non ti rimane che tornare nella schermata precedente, ovvero Protezione da virus e minacce, utilizzando il pulsante con l'icona di una freccia posta in alto a sinistra e fare clic sul pulsante Analisi veloce. Mettiti comodo e attendi che la scansione venga portata a termine.

Qualora durante l'analisi venissero individuate potenziali minacce, quest'ultime verranno automaticamente bloccate e messe in quarantena.

Adwcleaner

Adwcleaner

Uno dei software di terze parti che ti consiglio di utilizzare per eliminare adware dal tuo PC Windows è Adwcleaner, che è anche totalmente gratuito.

La prima cosa che devi fare è scaricare il programma in questione, per cui recati su questa pagina Web utilizzando un qualsiasi browser Web, fai clic sul pulsante Download gratuito e attendi il completamento del download.

In questo caso si tratta di un programma che non richiede alcuna installazione, per cui una volta scaricato non devi far altro che fare doppio clic sul pacchetto con estensione .exe per avviare Adwcleaner: una volta aperta l'applicazione fai clic sul pulsante Acconsento che appare a schermo.

Adesso non ti rimane che fare clic sul pulsante Scansione per avviare il processo di scansione del tuo PC alla ricerca di adware. Il processo potrebbe durare anche diversi minuti, a seconda della mole di dati da dover controllare.

Una volta terminata l'analisi, apparirà un resoconto con tutte le minacce individuate e rimosse dal tuo PC. Se richiesto, accetta di riavviare il sistema (in questo caso il resoconto verrà mostrato in automatico al nuovo avvio).

Malwarebytes

Malwarebytes

Malwarebytes è un altro software che potrebbe tornarti molto utile nella tuo tentativo di rimuovere gli adware presenti sul tuo PC Windows. Questo programma è in grado di offrire anche protezione in tempo reale da malware, ransomware e exploit.

Malwarebytes è possibile utilizzarlo in versione Free (gratuita) per scopi personali, mentre se hai la necessità di utilizzarlo nella tua azienda dovrai necessariamente acquistare una licenza Business contattando il reparto vendite della società tramite il modulo Contatti. La versione a pagamento è disponibile anche per utenti privati e include caratteristiche aggiuntivi, come la protezione in tempo reale (superflua se hai già un buon antivirus).

Ciò detto, òa prima cosa che devi fare è scaricare il programma in questione, per cui recati su questa pagina Web, fai clic sul pulsante Download gratuito e attendi il completamento del download del pacchetto di installazione.

Una volta completato il download, fai doppio clic sull'installer con estensione .exe per iniziare il processo di installazione: fai clic sul pulsante Installa, clicca sulla voce Me o la mia famiglia e poi sul pulsante Avanti. Una volta completata l'installazione, fai clic sul pulsante Completata.

Dopo qualche secondo apparirà a schermo la schermata di configurazione di Malwarebytes: clicca sul pulsante Inizia subito e poi su Skip alla richiesta di provare la versione Premium dell'applicazione.

Una volta giunto nella schermata iniziale dell'applicazione puoi subito iniziare a scansionare il tuo PC alla ricerca di adware facendo clic sul pulsante Scansione. Mettiti comodo, perché la scansione potrebbe durare anche diversi minuti.

Una volta completata la scansione, l'applicazione ti mostrerà un report con tutte le minacce rilevate, che vengono messe automaticamente in quarantena. Maggiori info qui.

Come eliminare adware Mac

Come eliminare adware Mac

Nonostante i Mac siano solitamente molto più protetti rispetto ai PC Windows dalle minacce presenti sul Web, ti ritrovi con un bel problema: il tuo Mac è pieno zeppo di pubblicità che escono da ogni dove, e non riesci proprio a capire quale possa essere il problema.

In questo caso è probabile che tu abbia beccato un adware, per cui devi necessariamente rimuoverlo dal tuo Mac. Come dici? Non hai idea su come eliminare adware Mac? Non ti preoccupare, sono qui proprio per aiutarti.

In questo caso puoi provare a rimuovere gli adware dal tuo Mac utilizzando l'applicazione CleanMyMac X, uno dei software più apprezzati per la manutenzione del Mac. Questo software, però non è in grado solo di pulire il Mac dai malware, ma anche di cancellare file inutili, velocizzare il sistema operativo e molto altro ancora.

CleanMyMac X è compatibile con tutti i Mac dotati di una versione di macOS pari o superiore alla 10.10. Nella versione gratuita consente di liberare fino a 500 MB di spazio sul disco; per superare questa limitazione e accedere a tutte le funzioni occorre passare alla versione completa, a pagamento.

In alternativa puoi anche optare per un abbonamento al servizio Setapp, che dietro pagamento di un abbonamento mensile ti permette di avere accesso a diversi software a pagamento per macOS e iOS/iPadOS, , tra cui proprio CleanMyMac X, senza dover acquistare le singole licenze. Maggiori info qui.

Per scaricare CleanMyMac X devi collegarti a questa pagina Web e cliccare sul pulsante Scarica ora. A download completato, apri il pacchetto .dmg appena scaricato facendo doppio clic su di esso e trascina l'icona del programma nella cartella Applicazioni.

Una volta installata l'applicazione non ti rimane che aprirla e procedere subito con la scansione del tuo Mac, in modo da poter individuare gli adware o malware presenti al suo interno. Ricordati di consentire tutti i permessi richiesti.

Per maggiori informazioni sul funzionamento di CleanMyMac X ti consiglio di dare un'occhiata al mio tutorial sull'argomento.

Come eliminare adware dal cellulare

Negli ultimi giorni hai notato che sul tuo smartphone compaiono diversi pop-up, o addirittura pagine intere, con pubblicità piuttosto invasive. Hai provato a disinstallare alcune app installate di recente, pensando che fossero loro le colpevoli, ma purtroppo il problema persiste.

Non sai proprio come poter rimediare alla cosa, per cui vorresti capire come eliminare adware dal cellulare. Ti accontento immediatamente.

Android

Android

Il tuo smartphone Android è invaso da pubblicità, e non riesci a capire a cosa siano dovute. Vuoi evitare di dover formattare il telefono, per cui vorresti trovare un metodo efficace per pulirlo da adware, spyware e simili.

La maggior parte degli smartphone Android più recenti è dotato già di un software integrato in grado di effettuare una scansione alla ricerca di virus presenti all'interno dello smartphone.

Ad esempio, se possiedi uno smartphone Samsung ti basterà aprire l'app Impostazioni, poi toccare sulla voce Assistenza dispositivo e batteria e poi su Protezione dispositivo: fai tap sul pulsante Attiva e poi su Scansione telefono. Una volta terminata la scansione, qualora venisse rilevata la presenza di minacce, ti basterà seguire le indicazioni a schermo per correggere il problema.

Se possiedi uno smartphone Xiaomi, invece, apri l'app Sicurezza e poi tocca sulla voce Scansione di sicurezza: automaticamente partirà una scansione dell'intero sistema e qualora venisse rilevata la presenza di adware o altri tipi di virus non dovrai far altro che fare tap sul pulsante Correggi per risolvere il problema.

Infine, se possiedi uno smartphone HUAWEI, apri l'app Optimizer (Gestione Telefono nei modelli meno recenti) e fai tap sulla voce Scansione virus: il dispositivo effettuerà automaticamente la scansione del dispositivo e qualora venisse rivelata la presenza di problematiche ti basterà seguire le indicazioni a schermo per risolverle.

Qualora il tuo smartphone non possedesse un software simile integrato non ti preoccupare, perché ti basterà dare un'occhiata al mio tutorial sui migliori antivirus Android.

iPhone

iPhone

Solitamente gli iPhone non sono colpiti da adware o malware, dato che le app presenti all'interno di App Store sono controllate e verificate, per cui è raro trovare app dannose.

Se, però, ti ritrovi con diverse pubblicità che spuntano all'interno del tuo iPhone è probabile che tu abbia installato app di dubbia provenienza, magari utilizzando la tecnica del sideloading, o magari hai effettuato il jailbreak del dispositivo e installato app da store di terze parti.

Il mio consiglio, in questo caso, è quello di evitare questo tipo di pratiche, in modo da tenere sempre al sicuro il tuo iPhone e tutti i dati presenti al suo interno.

Se, però, ormai ti ritrovi con questa problematica non ti preoccupare, dai un'occhiata al mio tutorial su come eliminare virus da iPhone, dove troverai tutte le indicazioni di cui necessiti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.