Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come liberare memoria Samsung

di

Possiedi uno smartphone o un tablet Samsung basato sul sistema operativo mobile Android ma nel corso degli ultimi giorni hai cominciato a riscontare tutta una serie di problematiche quali l’impossibilità di scaricare una più app dal Play Store e/o quella di salvare video e foto in galleria? Beh, molto probabilmente la cosa è riconducibile al fatto che la memoria dl tuo dispositivo è troppo piena. Se vuoi, posso dunque spiegarti come far fronte alla cosa.

Ti va? Si? Molto bene. Prenditi allora qualche minuto di tempo tutto per te, mettiti bello comodo e concentrarti sulla lettura di questo mio articolo interamente incentrato su come liberare memoria Samsung. Nelle righe successive provvederò ad illustrarti tutte le varie ed eventuali operazioni che puoi compiere per riuscire nel tuo intento andando ad individuare e rimuovere dati, foto, video, documenti, app ecc. che occupano maggiore spazio di archiviazione sul tuo dispositivo. Alla fine, vedrai, insieme riusciremo a far fronte alla cosa.

Prima di fornirti tutte le spiegazioni dl caso mi sembra però doveroso chiarirci sin da subito su di un punto: non è possibile fare miracoli! Detta in altri termini, se il tuo smartphone o tablet Samsung ha una memoria poco capiente ed ancor peggio se non integra una slot apposito per le schede di memoria (tramite cui è eventualmente possibile espandere lo spazi di archiviazione) non puoi certo pretendere chissà cosa. Ad ogni modo, seguendo le mie dritte dovresti riuscire a guadagnare un minimo di spazio. Ora però basta chiacchierare e mettiamoci all’opera. Ti auguro, come al solito, buona lettura.

Indice

Cancellare cache e file temporanei

Il primo nonché più semplice passo che ti consiglio di compire per riuscire a liberare la memoria del tuo dispositivo Samsung è quello di cancellare i file di cache ed i fil temporanei immagazzinati sullo smartphone o sul tablet che non fanno altro che occupare spazio prezioso. Trattasi essenzialmente di tutti quei file che le vari app usate archiviano su Android per risultare più reattive e richiamare alcune informazioni in maniera più rapida. Si tratta dunque di dati utili ma che con il passare del tempo e con l’aumentare di volume possono creare problemi e malfunzionamenti vari.

Per rimuovere i dati in questione ti basta accedere alle impostazioni del tuo smartphone o tablet Samsung e richiamare l’apposita funziona di Android. Per fare ciò, accedi dunque al Drawer (la schermata in cui sono raggruppate le icone di tutte le app) del dispositivo, pigia sull’icona di Impostazioni (quella a forma di ingranaggio) e seleziona la voce Memoria (se non riesci a visualizzarla al primo colpo, dovresti prima dover accedere alla scheda Generale) oppure quella Archiviazione e USB.

Successivamente tappa su Dati della cache o sulla dicitura Dati memorizzati nella cache (ed in tal caso dovrai anche indicare se desideri agire sulla memoria interna o su quella esterna) dopodiché pigia su OK in risposta all’avviso che vedi apparire su schermo. Fatto ciò, la cache dl dispositivo verrà subito liberata. È stato semplice, vero?

Come liberare memoria Samsung

Procedendo così come ti ho appena indicato andrai a cancellare la cache in maniera completa. Se lo desideri, puoi però intervenire anche su quella delle singole app.

Per riuscirci, recati nuovamente nelle impostazioni di Android, seleziona la voce Gestione applicazioni, App oppure Applicazioni nella schermata che appare (prima potrebbe essere necessario selezionare la scheda Generale), scegli se visualizzare l’elenco delle app installate sul dispositivo stesso o sulla scheda di memoria eventualmente in uso su quest’ultimo, pigia sull’icona di quella di riferimento e poi tappa sul bottone Svuota cache.

Come liberare memoria Samsung

Considera inoltre che ci sono alcune app, come ad esempio Facebook, che tendono ad accumulare molti dati. Se vuoi, puoi rimuoverli pigiando, sempre nella stessa schermata di cui sopra, sul bottone Cancella dati. In tal caso, tieni però presente che così facendo non saranno rimossi solo i dati dell’applicazione di riferimento ma anche le informazioni di accesso eventualmente correlate.

Puoi altresì librarti di cache e file temporanei ricorrendo all’uso di apposite applicazioni che puoi reperire senza problemi direttamente dal Play store di Google. Se vuoi qualche consiglio al riguardo, puoi provare quelle che trovi indicate qui di seguito.

  • Files Go – Prodotto direttamente da Google, si tratta di un file manager tramite il quale non solo è possibile accedere al volo a tutto quanto archiviato sullo smartphone o sul tablet ma anche svuotare la cache, individuare i documenti potenzialmente inutili, le app mio usate e via discorrendo. È gratis.
  • CCleaner – È la versione per Android di uno degli strumenti più noti per la pulizia e la manutenzione di Windows. È gratis (ma propone acquisti in-app per aggiungere ulteriori funzioni), è molto efficace ed è anche abbastanza semplice da usare. Agisce andando ad analizzare l’intero dispositivo e permette poi di pulire la cache, gli appunti, la cronologia del browser ed i download oltre che di rimuovere i fil APK.

  • SD Maid – È una delle migliori applicazioni per fare pulizia tra la memoria dei dispositivi Android. È gratis e permette di cancellare i file residui delle app eliminate dal dispositivo, i file temporanei di sistema, i database delle applicazioni e consente anche di visualizzare al volo i file più pensati archiviati in memoria. Eventualmente, è disponibile anche in una variante a pagamento che permette di cancellare anche i file temporanei delle applicazioni di terze parti e di trovare i file doppi.
  • ES Gestore File – È un altro file manager per Android, quindi anche per device Samsung, di ottima fattura. Tra le sue funzioni ne include alcune per liberare i file temporanei di app e sistema. Gratis.

Eliminare le app inutili

Un altro ottimo sistema che puoi adottare per liberare memoria sul tuo dispositivo Samsung consiste nell’andare a rimuovere le app inutili, vale a dire quelle che non utilizzi più da tempo o, ancor peggio, che no hai mai usato ma che hai scaricato magari solo per capire di che cosa si trattava.

Per riuscirci, ti basta accedere al Drawer, individuare l’icona di ciascuna app da rimuovere, pigiarci sopra e, continuando a tenere premuto, trascinarla sul cestino che compare in alto a sinistra. Dai poi conferma dall’eliminazione in risposta all’avviso che compare su schermo ed è fatta.

In alternativa, puoi recarti nelle impostazioni di Android, selezionare Gestione applicazioni, App oppure Applicazioni nella schermata che appare (prima potrebbe essere necessario selezionare la scheda Generale), pigiare sul nome all’app di riferimento nella sezione dedicata a quelle scaricate o a quelle presenti sulla microSD e tappare su Disinstalla per due volte di fila.

Se invece non sai bene quali app eliminare, più farti un’idea più precisa sul da farsi andando ad individuare (e successivamente a rimuovere) quelle che occupano maggiore spazio.

Per riuscirci, recati sempre in Impostazioni di Android e tappa su Memoria (se non riesci a visualizzare la voce, molto probabilmente devi prima accedere alla scheda Generale) oppure quella Archiviazione e USB. Se poi hai installato le tue app anche sulla memoria espandibile eventualmente annessa al dispositivo, puoi recarti nella sezione di riferimento e pigiare sulla voce relativa alle applicazioni.

Come liberare memoria Samsung

A questo punto, pigia sulla voce Spazio utilizzato, poi su Applicazioni e ti verrà mostrata la lista di tutte le app installate sul dispositivo ordinate in base al loro “peso” (qualora così non fosse, tappa sul pulsante con i tre punti in verticale in alto a destra e seleziona l’opzione Ordina per dimensioni dal menu che compare). Una volta individuate le app che occupano maggiore spazio e che non ritieni indispensabili, procedi alla loro rimozione pigiando sul relativo nome e poi sul bottone Disinstalla nella schermata successiva. Et voilà!

Spostare applicazioni e dati su una memoria esterna

Se il dispositivo Samsung in tuo possesso è dotato di supporto alla memoria esterna e se hai inserito al suo interno una scheda microSD (come quelle che ti ho consigliato nel mo articolo su quale micro SD comprare), puoi liberare la memoria dello smartphone o del tablet anche andando a trasferire app e dati su quest’ultima.

Pr riuscirci, accedi al Drawaer, tappa sull’icona di Impostazioni, seleziona Gestione applicazioni, App oppure Applicazioni nella schermata che appare (prima potrebbe essere necessario selezionare la scheda Generale), seleziona l’applicazione da spostare e tappa sul pulsante Sposta in scheda SD nella schermata che successivamente ti viene mostrata ed il gioco è fatto.

Come liberare memoria Samsung

Nota: Per alcune applicazioni non è permesso il trasferimento diretto sulla memoria SD. In tal caso, per riuscirci occorre sbloccare il dispositivo (come ti ho spiegato nel mio articolo su come effettuare il root su Android) e bisogna poi usare app apposite per forzare la procedura. Per maggiori dettagli sul da farsi, ti coniglio di leggere il mio post su come spostare app su scheda SD.

Se invece desideri trasformare la scheda di memoria inserita nel dispositivo nell’unità di archiviazione principale dello stesso, mi spiace deluderti ma non si tratta di un’operazione fattibile sui dispositivi Samsung. In tal caso, l’unica cosa che puoi fare è quella di salvare in maniera automatica e diretta le foto scattate con la fotocamera nella memoria esterna. Sempre meglio di nulla, non ti pare?

Per riuscirci, avvia l’applicazione Camera sul tuo smartphone o tablet Samsung, tappa sull’icona con l’ingranaggio nella schermata che compare, scori il menu annesso al riquadro che vedi comparire su schermo, individua la voce Memorizzazione, pigiaci sopra e scegli Scheda SD dal menu che compare. Ecco fatto!

Come liberare memoria Samsung

Organizzare foto, video e musica

Un’altra operazione che può consentiti di liberare parecchia memoria sul tuo dispositivo Samsung è quella di cancellare foto, video e musica presenti sullo stesso. No, non fraintendermi, non voglio dire che dvi cestinare tutto inesorabilmente ma molto più semplicemente che devi archiviare i dati che non ritieni più indispensabile avere sempre con te su mobile sul computer oltre che provvedere ad organizzare in maniera più intelligente quelli da conservare sul tuo dispositivo a marchio Samsung.

Per quel che concerne il trasferimento dei dati sul computer, ti basta collegare il tuo device al PC utilizzando il cavo USB annesso alla confezione di vendita dello stesso, aprire l’Esplora File di Windows, selezionare la voce Computer o Questo PC dalla barra laterale di sinistra, fare doppio clic sull’icona del tuo smartphone o tablet e copiare sul computer i file che ritieni opportuno trasferire mediante copia e incolla. Successivamente provvedi a cancellare i dati esportati su computer dal tuo device Samsung.

Se così facendo il tuo dispositivo non viene riconosciuto dal computer o se possiedi un Mac, puoi avvalerti di Samsung Smart Switch, l’applicazione ufficiale di Samsung per sincronizzare i dispositivi Android con Windows e macOS. Per maggiori dettagli sul suo funzionamento, puoi leggere il mio tutorial su come collegare cellulare Samsung al PC.

Come collegare cellulare Samsung al PC

Per quanto riguarda invece le foto, puoi sfruttare le funzionalità di Google Foto che consente di sincronizzare tutte le immagini (fino a una risoluzione di 16 Megapixel) e tutti i video (fino a una risoluzione di 1080p) con Google Drive in maniera completamente gratuita e senza consumare lo spazio di archiviazione online.

Per attivare la sincronizzazione automatica delle foto su Google Drive, avvia la app Google Foto, pigia sull’icona ad hamburger in alto a sinistra e seleziona la voce Impostazioni dalla barra che vedi apparire di lato. Spostati poi su Backup e sincronizzazione, porta su ON la levetta relativa all’opzione Backup e sincronizzazione e imposta l’opzione Dimensioni caricamento su Alta qualità. Fatto!

A backup terminato, cancella le foto e i video presenti sulla memoria del tuo dispositivo Samsung tornando nelle impostazioni di Google Foto e facendo tap sulla voce Libera spazio sul dispositivo. Se lo preferisci, puoi anche selezionare foto e video “a mano” rimuovendoli dai tuoi album facendo tap sull’icona del cestino in alto a destra. I file cancellati saranno dunque spostati nel cestino di Google Foto che puoi svuotare e liberare definitivamente spazio sul tuo smartphone o tablet tappando sull’icona ad hamburger in alto a sinistra, scegliendo l’opzione Cestino dalla barra che compare di lato e poi l’apposita opzione.

Infine, per quel che concerne la musica, ti suggerisco caldamente di provare a passare ad un servizio di streaming quale Spotify o Google Play Music che previa sottoscrizione di un abbonamento mensile permettono di ascoltare qualsiasi canzone ed album in maniera legale e senza obbligo di download sul dispositivo. Per approfondimenti al riguardo puoi leggere i miei tutorial su come funziona Spotify e come funziona Google Play Music.