Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come svuotare la memoria del telefono

di

Dopo tanto tempo, è stato finalmente rilasciato quel gioco per smartphone che aspettavi con ansia. Senza esitare un solo istante hai dunque aperto lo store del tuo cellulare e hai provato a scaricarlo, ma ecco arrivare l’amara sorpresa: lo spazio di archiviazione non è sufficiente a contenere l’app e dunque non ti risulta possibile installarla. Per questo motivo, avresti bisogno di qualche “dritta” per liberare un po’ di spazio sul telefono, in modo semplice e nel più breve tempo possibile.

Come dici? Ho individuato esattamente il tuo problema? In questo caso, sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Nel corso di questa guida, infatti, ti spiegherò come svuotare la memoria del telefono dai file inutili e “ingombranti”, in modo da fare spazio per tutte quelle app e quei dati che hai maggiore necessità di archiviare.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di raggiungere l’obiettivo che ti eri prefissato. Scommettiamo?

Indice

Come svuotare la memoria del telefono: Android

Come svuotare la memoria del telefono

Senza ombra di dubbio, il metodo più efficiente per svuotare la memoria del telefono Android consiste nel cancellare gli elementi inutili presenti nello smartphone: file duplicati o già archiviati in cloud, applicazioni non utilizzate, cache delle app e così via.

Effettuare queste operazioni manualmente può essere un’operazione lunga e anche abbastanza macchinosa: in casi del genere, possono essere d’aiuto alcune applicazioni che includono funzionalità di gestione della memoria, come per esempio Files di Google: il gestore file ufficiale di “big G”, presente nella maggior parte dei dispositivi Android moderni (ma scaricabile gratuitamente anche dal Play Store e store alternativi), consente infatti di tenere traccia della memoria in uso dello smartphone e di liberarla, all’occorrenza, andando a cancellare file inutili.

Dunque, per prima cosa, apri l’app in questione (e, se richiesto, consentile l’accesso alla memoria, rispondendo affermativamente agli avvisi mostrati); ora, fai tap sulla scheda Cancella collocata in basso e attendi qualche istante affinché l’applicazione analizzi il contenuto della memoria.

Ultimata l’analisi, i file potenzialmente inutili verranno suddivisi per categoria: file indesiderati (cioè i file temporanei creati dalle app), meme, file duplicati, screenshot, contenuti multimediali di WhatsApp e altre applicazioni di messaggistica, app inutilizzate, file scaricati e file grandi.

Ora, fai tap sul pulsante Seleziona e libera [XX GB/MB] collocato all’interno del riquadro corrispondente, apponi il segno di spunta accanto alla voce Tutti gli elementi, per eliminare l’intero contenuto della categoria, oppure a ciascuno dei file da cancellare; quando hai finito, tocca il pulsante Elimina per eliminare gli elementi selezionati, tenendo presente che l’operazione è irreversibile e comporta la perdita definitiva dei file.

Infine, se ritieni che una o più categorie non debbano essere sottoposte a controllo (perché, per esempio, vuoi mantenere i file presenti al loro interno), individua le rispettive schede ed effettua uno swipe verso destra/sinistra in corrispondenza delle loro anteprime, per ignorarle.

Come svuotare la memoria del telefono

Per quanto riguarda la gestione di foto e video, invece, ti consiglio di prendere in considerazione Google Foto, un servizio (con relativa app) offerto da “big G” per archiviare automaticamente sul cloud e sincronizzare su tutti i device connessi al medesimo account Google foto e video presenti sul proprio device, senza limiti di spazio e a costo zero (se si accetta di limitarne la rivoluzione a 16MP per le foto e 1080p per i video): te ne ho parlato più in dettaglio all’interno di un tutorial dedicato.

Dopo aver effettuato il backup dei file multimediali, puoi eliminarli fisicamente dal dispositivo, sempre tramite la summenzionata app: non temere, i file resteranno archiviati in cloud e sempre disponibili all’interno di Google Foto.

Per riuscirci, avvia l’applicazione di Google Foto, fai tap sul tuo avatar collocato in alto a destra e poi sulla voce Libera spazio, collocata nel pannello che compare (assicurati che in quest’ultimo sia presente la dicitura Backup completato). Per eliminare i file archiviati dalla memoria del dispositivo, sfiora ora il pulsante Libera [xx GB/MB] situato nella scherma successiva e il gioco è fatto!

Come svuotare la memoria del telefono Samsung

Come svuotare la memoria del telefono Samsung

Se il tuo è uno smartphone a marchio Samsung, puoi inoltre avvalerti di Assistenza dispositivo (denominato Manutenzione dispositivo, sui dispositivi meno recenti), lo strumento “di serie” che permette di effettuare una serie di operazioni di manutenzione sul telefono, tra cui l’eliminazione di app e file inutili dalla memoria.

Per servirtene, fai tap sull’icona delle Impostazioni (quella a forma d’ingranaggio) collocata nella schermata Home e/o nel drawer del dispositivo, fai tap sulla voce Assistenza dispositivo/Manutenzione dispositivo e raggiungi la sezione Memoria archiviazione, facendo tap sull’apposito pulsante residente in basso.

A seguito di questa operazione, verrà avviata l’analisi della memoria del dispositivo e, al termine della stessa, ti verrà proposto un resoconto relativo alla quantità di spazio occupato, suddiviso tra dati relativi al sistema/utente, file non necessari e spazio disponibile.

In particolare, le informazioni relative ai dati utente sono organizzati in categorie, che il sistema suggerisce di eliminare per guadagnare spazio: per rimuovere gli elementi pre-selezionati dal dispositivo, consapevole che, a seguito della cancellazione, essi saranno definitivamente persi, fai tap sui pulsanti Ottimizza adesso e Correggi/Pulisci ora.

Se prima di avviare la pulizia vuoi visualizzare gli elementi presenti in ciascuna categoria ed, eventualmente, conservarne alcuni, fai tap sul nome di una categoria, apponi il segno di spunta solo accanto ai file da rimuovere e tocca la voce Elimina, situata in alto a destra, per cancellarli.

Per saperne di più in merito a Manutenzione Dispositivo e ad altri metodi per svuotare la memoria del telefono Samsung, ti rimando alla lettura del tutorial d’approfondimento che ho dedicato al tema.

Come svuotare la memoria del telefono Huawei

Come svuotare la memoria del telefono Huawei

Se, invece, è tua intenzione capire come svuotare la memoria del telefono Huawei, ti consiglio di dare un’opportunità a Optimizer, un’app predefinita che consente di compiere diverse operazioni di manutenzione sul dispositivo, tra cui l’eliminazione dei file superflui/potenzialmente inutili.

Per servirtene, avvia l’app richiamandola dal drawer del dispositivo, fai tap sul pulsante relativo alla Pulizia e attendi qualche istante, affinché la memoria del dispositivo venga analizzata. A verifica conclusa, dovrebbe esserti mostrata una schermata riepilogativa, contenenti gli elementi potenzialmente superflui archiviati in memoria, suddivisi per categoria (ad es. File di spam, dati di app, file residui, WhatsApp, app inutilizzate e così via).

Per cancellare tutti i file facenti parte di una precisa categoria, in un solo colpo, fai tap sul pulsante Rimuovi a essa corrispondente. Tieni però presente che l’eliminazione dei file è definitiva e non può essere annullata: per questo motivo, se hai qualche dubbio, ti consiglio di controllare manualmente i file trovati e decidere se eliminarli, oppure no. Per farlo, sfiora il nome di ciascuna categoria e, dopo aver individuato e selezionato i file da cancellare, tocca il pulsante Elimina e il gioco è fatto.

Su alcuni device non recentissimi del produttore, invece, è disponibile Gestione Telefono che funziona in maniera piuttosto simile alla soluzione vista poco fa. Per servirtene, avviala mediante l’icona collocata nel drawer (o nella schermata Home) del telefono, fai tap sulla voce Ottimizzazione sistema e attendi che l’applicazione effettui un’analisi della memoria.

A verifica effettuata, assicurati che tutte le voci presenti nella sezione Spazzatura della cache siano spuntate e tocca il pulsante Pulisci, per avviarne l’eliminazione. Inoltre, espandendo la voce Pulizia memoria, puoi avere una panoramica delle app che occupano più spazio sul dispositivo, e disinstallarle nel giro di un tap. Per saperne di più, da’ pure un’occhiata alla mia guida su come liberare la memoria su Huawei.

Altri metodi per svuotare la memoria del telefono Android

Altri metodi per svuotare la memoria del telefono Android

Se ritieni che le soluzioni che ti ho fornito in precedenza non siano sufficienti, puoi considerare l’impiego di ulteriori metodi per liberare spazio sul tuo device.

  • Usare un’app per liberare spazio – cercando sul Play Store o su market alternativi, noterai che esistono numerose app dedicate alla pulizia di Android, molte delle quali, però, fanno solo danni. Il mio consiglio è di starne alla larga: se proprio cerchi una soluzione all-in-one per la pulizia del tuo smartphone, puoi dare un’occhiata a SD Maid che consente di cancellare, anche in blocco, file inutili e applicazioni poco usate. Va usata anch’essa cum grano salis, ma è decisamente più affidabile della media delle app di questo tipo. Maggiori info qui.
  • Cancellare contenuti superflui nelle app di messaggistica – in primis WhatsApp. Trovi spiegato come fare nei miei tutorial su come pulire WhatsApp e come eliminare i file dal cellulare.
  • Trasferire file e app su microSD – se possiedi uno smartphone con supporto alla microSD, puoi utilizzare quest’ultima per ospitare file e applicazioni, andando dunque a diminuire lo spazio di archiviazione interno occupato. Maggiori info qui.
  • Trasferire i file sul PC – se proprio non puoi fare a meno dei file presenti nella memoria del dispositivo, puoi prendere in considerazione l’idea di spostarli sul computer e archiviarli in un posto sicuro: se non sai come collegare Android al PC, fa’ pure riferimento alla guida specifica che ho realizzato sull’argomento.
  • Usare il cloud – se non possiedi un computer, puoi conservare in cloud i file a cui tieni di più: servizi come Google Drive, Dropbox, oppure OneDrive sono progettati appositamente per questo scopo e, tra le altre cose, offrono funzionalità di backup automatico, per alcune categorie di contenuti.

Per concludere, vorrei consigliarti la lettura della mia guida su come liberare spazio su Android, nella quale ti ho fornito ancora più consigli relativi alla corretta gestione della memoria, sugli smartphone (e sui tablet) animati dal sistema operativo di Google.

Come svuotare la memoria del telefono: iPhone

Come svuotare la memoria del telefono iPhone

Al contrario di quanto visto su Android, non esistono al momento applicazioni in grado di ottimizzare automaticamente la memoria dell’iPhone, per via delle severe restrizioni imposte da Apple nei confronti degli sviluppatori e, non di meno, di alcuni meccanismi “di serie” volti a migliorare la gestione dello spazio a disposizione.

Per esempio, iOS consente di disinstallare automaticamente le app non utilizzate, lasciando però i dati sul dispositivo, pronti per essere utilizzati all’installazione successiva; per abilitare questa funzionalità, recati nel menu Impostazioni di iOS, facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio residente in Home, fai tap sulla voce App Store e sposta su ON la levetta relativa alla voce Rimuovi app che non usi.

Sempre di app parlando, iOS ti consente di scoprire quali sono quelle che occupano più spazio sull’iPhone e, se necessario, eliminarle: accedi nuovamente alle Impostazioni di iOS, raggiungi le sezioni Generali e Spazio iPhone e attendi qualche istante, affinché iOS analizzi lo spazio interno del telefono.

A seguito di questa operazione, dovresti visualizzare una schermata contenente l’elenco di tutte le app installate sull’iPhone, in ordine decrescente di spazio occupato: per eliminare quelle che occupano più spazio e/o ritieni superflue, fai tap sul loro nome e premi il pulsante Disinstalla app, per cancellare l’applicazione lasciando intatti i dati, oppure Elimina app, per eliminare sia l’app che i relativi dati.

Per quanto riguarda, invece, la gestione di foto e video, ti consiglio di attivare l’ottimizzazione automatica dello spazio di iPhone: in tal modo, le foto e i video realizzati tramite il “melafonino” vengono archiviati online in qualità originale, mentre sul dispositivo vengono conservate solo delle versioni ottimizzate in termini di spazio.

Per abilitare questa funzionalità, recati nel menu Impostazioni > Foto di iOS e apponi il segno di spunta accanto alla voce Ottimizza spazio iPhone. Affinché questo servizio possa funzionare, è indispensabile che Foto di iCloud sia attivo sull’iPhone in questione. Si tratta di un servizio analogo a Google Foto che, però, erode lo spazio di archiviazione su iCloud Drive (5GB di base) e quindi “costringe” a sottoscrivere un piano a pagamento per quest’ultimo.

A tal proposito, ti farà piacere sapere che Google Foto, il servizio di “big G” dedicato all’archiviazione (anche gratuita) di foto e video, è compatibile anche con iPhone e consente di eliminare “al volo” i file già caricati sul cloud anche su quest’ultimo. Dunque, dopo aver installato l’app e aver eseguito il backup di tutti i contenuti multimediali presenti in memoria, fai tap sul tuo avatar collocato in alto a destra, poi sulle voci Impostazioni di foto, Gestisci spazio di archiviazione e, infine, sul pulsante Libera spazio.

Come ti ho già spiegato nelle battute iniziali di questa sezione, non c’è molto altro che tu possa fare per automatizzare la gestione dello spazio libero su iPhone. Personalmente, per verificare la presenza di file inutili o superflui, ti consiglio di aprire regolarmente l’app File (inclusa “di serie” nel sistema operativo) e di verificare il contenuto delle cartelle Download ed Eliminati di recente; quest’ultima posizione, in particolare, contiene i file cancellati dal “melafonino”, in attesa di eliminazione definitiva.

Per cancellare un file, effettua un tap prolungato sulla sua anteprima e seleziona la voce Elimina/Elimina ora dal pannello che compare.

Se lo spazio a disposizione è comunque insufficiente per le tue necessità ma, al contempo, hai bisogno di tutti i file presenti in memoria, puoi rivolgerti a un servizio di cloud storage e archiviarli lì: iCloud Drive, per esempio, è il servizio messo a disposizione da Apple, integrati all’interno di iOS, che consente di ottenere 5 GB di spazio in maniera gratuita e di ottenere pacchetti aggiuntivi a pagamento, con prezzi a partire da 0,99€/mese per 50 GB. Per ulteriori dettagli, ti rimando alla lettura del mio articolo specifico su iCloud Drive.

Se desideri approfondire l’argomento e avere qualche consiglio in più su come liberare la memoria dell’iPhone, ti rimando alla lettura del mio tutorial dedicato all’argomento, nel quale ho trattato questo tema con dovizia di particolari.

Come eliminare la memoria del telefono

Come eliminare la memoria del telefono

Come dici? Hai trovato utili le informazioni che ti ho fornito nel corso di questa guida ma, in realtà, avresti bisogno di sapere come eliminare la memoria del telefono, perché vuoi cederlo a qualcun altro e, di conseguenza, non lasciare alcuna traccia dei tuoi file personali, oppure perché senti l’esigenza di effettuare una “pulizia generale” e ricominciare tutto daccapo?

In questo caso, sono certo che ti torneranno utili le mie guide su come formattare Android e come formattare iPhone, nelle quali ti ho illustrato, per filo e per segno, gli step da eseguire per riportare il telefono allo stato di fabbrica. Se possiedi un terminale a marchio Samsung oppure Huawei, ti consiglio inoltre di dare un’occhiata ai tutorial specifici dedicati agli smartphone commercializzati dai suddetti produttori.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.