Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere l’icona di WhatsApp

di

Hai rimosso per errore l’icona di WhatsApp dalla home screen del tuo smartphone e, non avendo molta dimestichezza con la tecnologia, sei disperato perché non sai più come poter accedere alla celebre applicazione di messaggistica? Non preoccuparti, perché ci sono qui io a darti una mano.

Nella guida di oggi, ti illustrerò in dettaglio come mettere l’icona di WhatsApp nella home screen del tuo smartphone, sia esso un terminale Android o un iPhone. Inoltre, nel caso in cui utilizzassi WhatsApp anche sul computer, ti spiegherò come eseguire la stessa operazione su Windows e macOS.

L’unica cosa che devi fare è sederti comodo e prenderti qualche minuto di tempo libero, così da leggere tutti i suggerimenti che ti proporrò in questa guida e metterli in pratica. Ti assicuro che, pur non essendo un grande utilizzatore di dispositivi tecnologici, non avrai alcuna difficoltà nel portare a termine l’operazione. Non vedi l’ora di cominciare, non è vero? Allora iniziamo subito! A me non resta che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Mettere l’icona di WhatsApp su Android

Nel caso in cui tu sia in possesso di uno smartphone o un tablet Android, puoi facilmente mettere l’icona di WhatsApp tramite i suggerimenti che ti indicherò nei prossimi paragrafi.

Ripristinare l’icona

Se per errore hai cancellato l’icona di WhatsApp o WhatsApp Business dalla home screen del tuo dispositivo, puoi ripristinarla in pochi e semplici operazioni. Come prima cosa accedi al drawer di Android, la cui icona circolare con sei puntini si trova in basso al centro nella home screen. Nella lista delle app installate sul dispositivo, individua l’app di WhatsApp.

A questo punto, mantieni la pressione del dito sulla sua icona e trascinala nella schermata al centro, per posizionarla nella home screen. Fatto ciò, solleva il dito per confermare la posizione dell’icona di WhatsApp sulla home screen. È stato facile, non è vero?

Non trovi WhatsApp nell’elenco delle app installate? In tal caso, ti consiglio di leggere le istruzioni che troverai nei prossimi paragrafi.

Installare l’app di WhatsApp

Se per errore hai disinstallato WhatsApp (o WhatsApp Business), per rimettere l’icona dell’applicazione in home screen, devi reinstallare l’applicazione sul tuo device. Per fare ciò, avvia il Play Store di Android, la cui icona con un triangolo capovolto si trova in home screen, e digita nel motore di ricerca il termine “whatsapp”.

Tra i risultati della ricerca, fai tap su quello denominato WhatsApp Messenger (oppure WhatsApp Business, se hai un account aziendale). Per facilitarti quest’operazione, puoi raggiungere direttamente questo link per aprire la scheda di WhatsApp Messenger quest’altro link per aprire la scheda di WhatsApp Business.

Fatto ciò, premi sul pulsante Installa e poi sul tasto Accetto. Se non hai configurato un account Google sullo smartphone o sul tablet, ti verrà prima richiesto di eseguire l’accesso. A tal proposito, ti consiglio di fare riferimento alla mia guida dedicata a quest’argomento. Nel caso in cui lo ritenessi opportuno, puoi approfondire l’argomento, leggendo la mia guida su come scaricare WhatsApp.

Se hai eseguito alla lettera le istruzioni che ti ho indicato, l’icona di WhatsApp sarà stata aggiunta automaticamente all’home screen. Se così non fosse, puoi fare riferimento a quanto ti ho indicato nel capitolo precedente.

Installare l’app tramite APK

Su alcuni smartphone e tablet Android può non essere presente il Play Store. In questi casi, l’installazione delle app può essere eseguita tramite store alternativi oppure database online che contengono i file APK delle applicazioni. A causa delle restrizioni imposte dal sistema operativo Android, però, potresti non essere capace di installare applicazioni tramite APK con le impostazioni di default attive.

Per bypassare questo ostacolo, accedi alle Impostazioni di Android, tramite l’icona di un ingranaggio che trovi in home screen, e pigia sulla voce Sicurezza. Scorri quindi la lista che ti viene mostrata, sposta la levetta da OFF a ON in prossimità della dicitura Origini sconosciute e premi il pulsante di conferma nell’avviso che ti viene mostrato a schermo.

Su Android 7 e versioni successive, la procedura è leggermente diversa: avvia l’app Impostazioni e fai tap sulle voci Sicurezza e privacy > Altro > Installa app sconosciute. A questo punto, nella lista di app che visualizzi, seleziona quella relativa al browser (es. Google Chrome) oppure al file manager (es. Files Go by Google) e sposta poi su ON la levetta in corrispondenza della dicitura Consenti l’installazione di app.

Adesso che hai abilitato l’installazione delle app tramite APK, è il momento di scaricare il pacchetto d’installazione di WhatsApp o WhatsApp Business. Per fare ciò, collegati al sito Web di APKMirror e, nella barra Search che trovi in alto a destra, digita “whatsapp messenger” oppure “whatsapp business”, per prelevare l’app per account aziendali. Se dovessi avere qualche difficoltà a trovare queste app, ti rimando alle loro rispettive sezioni su APKMirror: WhatsApp Messenger e WhatsApp Business.

A questo punto, scorri la schermata relativa all’app di WhatsApp, individua la sezione All versions e seleziona l’ultima versione che non contenga la dicitura beta. Nella nuova pagina a cui verrai indirizzato, premi sul pulsante See available APKs e seleziona l’APK adatto alla versione di Android installata sullo smartphone o tablet in tuo possesso. Adesso, non ti resta che premere sul pulsante Download APK per eseguire il prelievo del file APK. Al termine del download, premi sulla dicitura Apri in basso, poi sul pulsante Installa e, infine, su Fine.

Qualora dovessi avere dei problemi nell’uso del sito APKMirror, ti segnalo che puoi prelevare il pacchetto APK di WhatsApp anche collegandoti a questa pagina del suo sito Internet ufficiale.

In generale, l’icona di WhatsApp dovrebbe trovarsi nella home screen. Se però così non fosse, ti consiglio di fare riferimento a quanto ti ho suggerito nel capitolo precedente.

Inoltre, se non volessi eseguire la procedura sopra indicata, magari per questioni di sicurezza, nel caso in cui non fosse presente il Play Store, puoi procedere alla sua installazione, consultando questa mia guida e seguendo poi i procedimenti indicati in questo capitolo.

Creare un’icona a WhatsApp Web

Anche se su tablet Android è possibile scaricare app di terze parti oppure l’app ufficiale di WhatsApp tramite APK, puoi anche ricorrere a WhatsApp Web da browser, tramite l’icona di avvio rapido sulla home screen.

Quello che devi fare è avviare l’app Google Chrome e raggiungere il sito Internet di WhatsApp Web. Adesso, fai tap sull’icona , situata in alto a destra, e seleziona la voce Sito desktop. Così facendo, visualizzerai correttamente la pagina di WhatsApp Web con il codice QR.

Arrivato a questo punto, fai nuovamente tap sull’icona in alto a destra e seleziona la voce Aggiungi a schermata Home. Premi quindi il pulsante Aggiungi per creare un’icona di avvio rapido a WhatsApp Web sulla home screen. È stato facile, non è vero?

Disabilitare le restrizioni di Android

Se l’app di WhatsApp è già presente sul dispositivo mobile in quanto il Play Store ti segnala che è già installata, ma non c’è alcuna sua icona nella home screen o nell’elenco delle app, probabilmente sono state abilitate delle restrizioni su Android.

Una prima soluzione che potresti valutare è se ci sono dei launcher personalizzati installati che possono occultare le icone delle app. In questo caso, puoi seguire i consigli che ti ho indicato in questa mia guida, per ripristinare l’icona, oppure scaricare e attivare un altro launcher.

Se il problema persiste, potresti avere abilitato un parental control, come quelli di cui ti ho parlato in questa mia guida. In tal caso, non hai altra scelta che individuare il codice di accesso per la modifica delle sue impostazioni o per rimuoverlo dal dispositivo.

Mettere l’icona di WhatsApp su iOS

Se possiedi un iPhone e non trovi più l’icona di WhatsApp sulla home screen, potresti aver disinstallato l’app per errore oppure potrebbe essere stato abilitato il controllo parentale sul sistema: nei prossimi paragrafi ti illustrerò come risolvere il problema in entrambe le situazioni.

Installare l’app di WhatsApp

Se non trovi l’app di WhatsApp su iPhone, nemmeno ricercandola all’interno delle cartelle presenti in home screen, è possibile che questa sia stata disinstallata per errore. In questo caso, devi semplicemente provvedere a scaricarla nuovamente.

Prima di fare ciò è importante constatare se hai un account iCloud attivo sull’iPhone, senza il quale non puoi eseguire il download di alcuna app, verificando che sia presente il tuo nome come prima voce nella schermata Impostazioni di iOS. Se così non fosse, ti consiglio di consultare la mia guida su come abilitare l’account iCloud su iPhone.

Fatto ciò, avvia l’App Store di iOS, tramite la sua icona con una “A” stilizzata presente in home screen, e fai tap sulla dicitura Cerca, situata in basso. Nella barra di ricerca, digita il termine “whatsapp” e fai tap sul corrispondente risultato di ricerca. Per facilitarti l’operazione, puoi anche raggiungere direttamente questo link che rimanda all’app di WhatsApp sull’App Store.

A questo punto, premi sull’icona con la nuvoletta per eseguire il download e l’installazione dell’app di WhatsApp. Se dovesse esserti richiesto di verificare l’identità, usa il Face ID, il Touch ID o la password di iCloud. Per maggiori dettagli sulla procedura d’installazione di WhatsApp, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata a quest’argomento. Se hai eseguito le operazioni alla lettera, troverai l’icona di WhatsApp nella home screen dell’iPhone.

Infine, voglio segnalarti che WhatsApp non è disponibile direttamente su iPad, ma è possibile scaricare app di terze parti oppure eseguire delle procedure che richiedono il jailbreak. A tal proposito, ti consiglio di leggere la mia guida su come installare WhatsApp su iPad.

Creare un’icona a WhatsApp Web

Se stai utilizzando un iPad, puoi accedere a WhatsApp tramite il sito Web ufficiale, sfruttando la funzionalità WhatsApp Web. A tal proposito, puoi creare un’icona di avvio rapido sulla home screen per accedere rapidamente a questo servizio.

Per fare ciò, avvia l’app Safari e raggiungi il sito Web che ti ho fornito. Adesso, fai tap sull’icona di condivisione che trovi in alto a destra e, nel riquadro che visualizzi, seleziona la voce Richiedi sito desktop. Così facendo, visualizzerai correttamente la pagina di WhatsApp Web. Arrivato a questo punto, fai tap nuovamente sull’icona di condivisione in alto a destra e pigia sulla voce Aggiungi a Home.

Se hai eseguito correttamente la procedura che ti ho indicato, ti basterà premere il pulsante Aggiungi, nella schermata che visualizzi, per mostrare l’icona di WhatsApp nella home screen dell’iPad.

Disabilitare le restrizioni di iOS

Se è stato abilitato il controllo parentale su iOS, è possibile che l’icona dell’app di WhatsApp non sia disponibile. WhatsApp è etichettata sull’App Store per l’utilizzo da parte di utenti di età 12+. Per tale ragione, se è stata abilitata una restrizione inferiore a questo limite d’età o non è consentito l’utilizzo di alcuna app, l’icona di WhatsApp non viene visualizzata sulla home screen.

Per modificare questa limitazione potrebbe però servirti il PIN per la modifica della configurazione del controllo parentale. Se ne sei in possesso, fai tap sull’app Impostazioni, la cui icona con un ingranaggio è presente in home screen. Adesso, seleziona le voci Tempo di utilizzo > Contenuti e privacy > Restrizioni dei contenuti > App e seleziona le voci Consenti tutte oppure 12+ o 17+. Così facendo, l’icona dell’app di WhatsApp verrà visualizzata nella home screen.

Mettere l’icona di WhatsApp su computer

Se utilizzi l’applicazione di WhatsApp su computer oppure WhatsApp Web da browser, nei prossimi paragrafi ti illustrerò come mettere l’icona di questo servizio sul desktop del tuo computer.

Windows

Sui computer con sistema operativo Windows, puoi mettere l’icona di WhatsApp sul desktop in un modo davvero semplice. Se utilizzi WhatsApp Web da browser, puoi creare un’icona di avvio rapido sul desktop, facendo clic con il tasto destro su quest’ultimo e, nel menu contestuale, selezionando le voci Nuovo > Collegamento.

Nella schermata che ti viene mostrata, digita l’indirizzo https://web.whatsapp.com/ e premi sul pulsante Avanti. Digita poi il nome da dare al collegamento (es. WhatsApp) e pigia sul tasto Fine.

In alternativa, se utilizzi il browser Google Chrome, raggiungi il sito Internet di WhatsApp Web e premi sull’icona , situata in alto. Nella schermata che visualizzi, seleziona le voci Altri strumenti > Crea scorciatoia e premi sul pulsante Crea. In entrambi i modi, avrai posizionato un’icona di avvio rapido a WhatsApp Web da browser.

Utilizzando invece l’applicazione desktop, l’icona viene creata automaticamente sul desktop. Basta semplicemente raggiungere il link fornito, premere sul pulsante Scarica per Windows e fare doppio clic sul file EXE appena scaricato. Applicazione viene installata automaticamente e la sua icona compare sul desktop.

Nel caso in cui avessi cancellato l’icona dell’applicazione dal desktop per errore, puoi ripristinarla raggiungendo il percorso C:\Users\[nome utente]\AppData\Local\WhatsApp tramite Esplora File di Windows (l’icona della cartella gialla collocata in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni). Una volta raggiunta la cartella, fai clic con il tasto destro sul file WhatsApp.exe e, nel menu contestuale, seleziona la voce Copia. Spostati quindi sul desktop e fai clic con il tasto destro su quest’ultimo, selezionando nel menu contestuale la voce Incolla collegamento.

Nel caso in cui, invece, l’app di WhatsApp fosse stata scaricata dal Microsoft Store, non puoi creare un’icona sul desktop, ma puoi aggiungerla al menu Start oppure alla barra delle applicazioni. Per fare ciò, clicca sul pulsante Start (l’icona della bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo).

Nella schermata che visualizzi, scorri i programmi installati fino a individuare la voce WhatsApp Desktop. Fai quindi clic con il tasto destro su di essa e scegli la voce Aggiungi a Start, per aggiungere l’icona di WhatsApp nel menu Start, oppure seleziona le voci Altro > Aggiungi alla barra delle applicazioni, per posizionare l’icona del programma sulla barra delle applicazioni di Windows.

macOS

Se possiedi un computer con macOS, puoi posizionare l’icona di WhatsApp nel Dock, nel Launchpad o sulla Scrivania. Vediamo come eseguire queste semplici operazioni.

L’applicazione di WhatsApp è disponibile per macOS sia nel Mac App Store che tramite file DMG da scaricare dal sito Web ufficiale. Nel primo caso, ti basta raggiungere il link che ti ho fornito e premere sul pulsante Ottieni e poi sul tasto Installa. Nel secondo caso, invece, dopo aver raggiunto il sito Web di WhatsApp, devi fare clic sul pulsante Download for Mac OS X e prelevare il file DMG; fatto ciò, fai doppio clic sul file appena scaricato e trascina l’icona di WhatsApp nella cartella Applicazioni, tramite la schermata che visualizzi a schermo.

In entrambi i casi, verrà creata l’icona di WhatsApp nel Launchpad di macOS. Tenendo premuto il tasto sinistro del mouse su quest’ultima, puoi trascinarla sul Dock, per creare una scorciatoia di avvio rapido su tale barra. Trascinando, invece, l’icona di WhatsApp dalla cartella Applicazioni di macOS alla Scrivania, verrà creato automaticamente un collegamento all’applicazione sul desktop.

Se utilizzi WhatsApp Web dal browser, apri Safari, raggiungi l’indirizzo https://web.whatsapp.com/ e fai poi clic sulla barra degli indirizzi, così da selezionare l’intero URL. Adesso, tieni premuto il tasto sinistro del mouse sul testo selezionato e trascinalo sulla Scrivania, in modo da creare un’icona di avvio rapido a WhatsApp Web da browser.