Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ottimizzare il PC gratis

di

Con il passare del tempo, se non viene effettuata una manutenzione costante del sistema, le prestazioni del computer possono iniziare a calare. Questo spinge molti utenti a cercare frettolosamente soluzioni per velocizzare il PC e a installare software che, spesso, non svolgendo in maniera accurata il proprio lavoro, finiscono solo col minare la stabilità del sistema e occupare molte risorse inutilmente, anziché migliorare la situazione.

Per evitare che anche tu possa cadere vittima di una di queste soluzioni, ho deciso di realizzare questa guida in cui ho raccolto alcune regole di buon senso e alcuni accorgimenti di carattere pratico che si possono adottare per mantenere il proprio computer sempre bello "pimpante" e stabile: dalle un’occhiata e scopri come ottimizzare il PC gratis senza utilizzare nessuna applicazione di terze parti (o quasi).

Forza e coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura di questa guida e, soprattutto, metti in pratica le indicazioni che ti darò. Se lo farai, dovresti notare quantomeno qualche piccolo miglioramento prestazionale del sistema. Approfitto dell’occasione per augurarti buona lettura e, soprattutto, per farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Disattivare l’avvio automatico di programmi superflui

Task Manager di Windows

Una delle principali cose che puoi fare per ottimizzare il PC gratis è quella di disattivare l’avvio automatico dei programmi superflui, avendo cura di non disabilitare gli antivirus e i componenti di sistema che, come puoi immaginare, sono necessari per garantire la sicurezza e il corretto funzionamento della macchina.

Per procedere in tal senso su Windows, richiama lo strumento Gestione attività, premendo simultaneamente i tasti Ctrl+Alt+Canc sulla tastiera e poi selezionando la voce Gestione attività dal menu che ti viene mostrato. Nella finestra che si apre, se necessario, espandi il menu Più dettagli e recati poi nella scheda Avvio.

A questo punto, fai clic destro su una delle applicazioni di cui vuoi disattivare l’avvio automatico e seleziona la voce Disabilita dal menu che si apre. Ripeti, dunque, l’operazione per le altre applicazioni che non desideri vengano avviate in automatico all’accensione della macchina e il gioco è fatto. Se non conosci l’identità di un processo e non sai, dunque, se disabilitarlo o meno, prova a cercarlo su Google.

Usi un Mac? Anche in questo caso, disattivare l’avvio automatico dei programmi è facilissimo: non devi far altro che recarti in Preferenze di Sistema, cliccando sull’icona grigia con gli ingranaggi presente sulla barra Dock o nel Launchpad, selezionare la voce Utenti e Gruppi dalla finestra che compare al centro dello schermo e fare clic sul tuo account situato sulla sinistra.

Programmi impostati per l'avvio su macOS

Seleziona, poi, la scheda Elementi login, individua le applicazioni che non vuoi aprire all’avvio del sistema e, dopo averle selezionate una per volta, clicca sul pulsante (–) posto in basso a sinistra.

Usare software leggeri

Programmi per scrivere

Usare software leggeri è un altro "segreto" per migliorare le prestazioni del PC gratis. Evitare di usare programmi particolarmente "pesanti" è importante, soprattutto se l’hardware del proprio computer è obsoleto.

Sì, ma quali programmi "leggeri" puoi usare effettivamente? Ti faccio qualche esempio pratico: per quel che riguarda gli antivirus, ti suggerisco di adoperare l’antivirus predefinito delle ultime versioni di Windows, Windows Defender, oppure Bitdefender; per quanto riguarda le applicazioni dedicate alla produttività, puoi usare l’ottimo AbiWord al posto di Microsoft WordSumatra PDF al posto di Adobe Acrobat, mentre per quanto concerne la riproduzione multimediale MPC al posto di Windows Media Player.

Come client email, ti suggerisco di provare Mozilla Thunderbird, mentre per la navigazione Web ti suggerisco di usare i browser inclusi di "serie" in Windows 10 e macOS (rispettivamente, Edge e Safari). Se proprio vuoi utilizzare un browser di terze parti, rivolgiti all’ottimo Mozilla Firefox che è più "leggero" rispetto al più popolare Google Chrome.

Aggiornare sistema operativo e programmi

Windows 10

Anche aggiornare sistema operativo e programmi è fondamentale per ottimizzare il PC. Per quale motivo? Gli aggiornamenti contengono correzioni a eventuali errori (chiamati in gergo bug) presenti nel codice, i quali spesso causano rallentamenti e malfunzionamenti di vario genere, i quali possono incidere in maniera più o meno significativa sulle prestazioni del sistema.

Per verificare la disponibilità di nuovi aggiornamenti su Windows 10, recati nel menu Impostazioni (per riuscirci, basta fare clic sull’icona dell’ingranaggio situata nella barra laterale del menu Start), vai su Aggiornamento e sicurezza e seleziona la voce Windows Update dalla barra laterale posta sulla sinistra.

Se hai un PC "fermo" a Windows 7, invece, digita "windows update" nel campo di ricerca presente nel menu Start e seleziona la prima occorrenza che viene individuata. Maggiori info qui.

Per cercare nuovi aggiornamenti su macOS, invece, clicca sul logo di Apple posto in alto a sinistra, seleziona la voce Informazioni su questo Mac dal menu che si apre e clicca sul pulsante Aggiornamento Software…, così da verificare l’eventuale presenza di nuovi aggiornamenti. Maggiori info qui.

Aggiornamenti macOS

Ovviamente, non fermarti ad aggiornare soltanto il sistema operativo: preoccupati anche di aggiornare i programmi che sono installati sul tuo computer. In alcuni casi, puoi fare ciò direttamente dallo store integrato nel computer, in altri devi preoccuparti di utilizzare la funzione di aggiornamento inclusa in ciascun software. Leggi l’approfondimento che ti ho linkato prima, per saperne di più.

Eseguire una scansione antivirus e antimalware

Effettuare una scansione antivirus

Spesso, rallentamenti e malfunzionamenti del computer sono causati da virus e malware insediatisi nel sistema: ecco perché faresti bene a eseguire una scansione antivirus e antimalware. Se non l’hai ancora fatto, quindi, provvedi a installare un buon antivirus (gratis o a pagamento che sia), aggiorna regolarmente le sue definizioni (ovvero le firme che utilizza per intercettare possibili minacce) e, altra cosa importante, effettua scansioni regolari.

Per aggiornare le definizioni dell’antivirus, basta avviare quest’ultimo e fare clic sul pulsante Aggiorna, mentre per eseguire una scansione del sistema, bisogna cliccare sull’apposito pulsante che permette di effettuare la scansione e selezionare la dicitura che consente di avviare una scansione completa.

Per verificare nel dettaglio la procedura da eseguire sui principali antivirus, ti consiglio di leggere gli approfondimenti in cui spiego nel dettaglio come procedere con AvastAVG, Avira e Bitdefender.

Disattivare animazioni ed effetti grafici

Effetti di Windows

Disattivare animazioni ed effetti grafici di sistema può contribuire a migliorare un po’ le prestazioni del computer, anche se, ad essere sinceri, non incide tantissimo.

In ogni caso, se vuoi disattivare le animazioni e gli effetti grafici su Windows, recati nel pannello di controllo (quello classico presente anche nelle versioni meno recenti del sistema operativo), che puoi cercare tramite il campo di ricerca presente nel menu Start, fai clic sulla voce Sistema e sicurezza collocata in alto a sinistra e seleziona le voci Sistema e Impostazioni di sistema avanzate dalla barra collocata sulla sinistra.

Nella finestra Proprietà di sistema, clicca poi sulla scheda Avanzate, premi sul pulsante Impostazioni, clicca sulla voce Opzioni prestazioni, seleziona la scheda Effetti visivi e rimuovi il segno di spunta dalle voci che riguardano le animazioni e gli effetti che desideri disattivare (es. Anima le finestre quando vengono ingrandite o ridotte a iconaAnimazioni sulla barra delle applicazioni, etc.). Infine, salva i cambiamenti fatti, cliccando sui pulsanti ApplicaOK.

Per procedere su macOS, invece, recati in Preferenze di Sistema cliccando sull’icona grigia con gli ingranaggi che si trova sulla barra Dock, fai clic sulla voce Accessibilità, seleziona la voce Monitor dalla sidebar situata sulla sinistra e metti la spunta sulle caselle Riduci movimentoRiduci la trasparenza.

Effetti di macOS

Se vuoi, puoi disattivare anche le animazioni che riguardano l’apertura e la chiusura delle finestre: per farlo, clicca sulla voce Dock situata nella finestra principale di Preferenze di Sistema e rimuovi la spunta dalle caselle Ingrandimento e Animazione all’apertura delle applicazioni. Semplice, vero?

Liberare spazio sul disco

Disinstallare programmi

Liberare spazio su disco potrebbe essere un altro accorgimento utile per ottimizzare il PC. Cancellare i file, però, non è un’operazione che velocizza di per sé il computer. Può essere realmente importante solo quando non c’è abbastanza RAM disponibile e il sistema comincia a salvare alcune informazioni sull’hard disk (tramite i cosiddetti file di swap) anziché sulla RAM.

Nella mia guida in cui spiego come liberare spazio sul disco puoi trovare informazioni specifiche su come eseguire una pulizia accurata del sistema sia sfruttando alcune funzioni incluse "di serie" in Windows e macOS che adoperando programmi di terze parti.

Ripristinare il sistema

Ripristinare il sistema

Nessuno degli accorgimenti elencati nei capitoli precedenti è servito a migliorare le performance del tuo computer? Prova a ripristinare il sistema: quest’operazione, infatti, dovrebbe risolvere eventuali conflitti software che potrebbero essere all’origine del malfunzionamento del PC

Ripristinare il sistema è un’operazione piuttosto semplice da effettuare, come ti ho dimostrato negli approfondimenti in cui spiego come procedere su Windows 10, Windows 8Windows 7Windows XP e macOS. Segui le istruzioni presenti nelle guide che ti ho appena linkato e vedrai che riuscirai a portare a termine l’operazione senza alcuna difficoltà.

Pulire il computer

Come pulire il computer dallo sporco - Dissipatore

Dal momento che l’accumulo di polvere può far calare le prestazioni della macchina (a causa di una dissipazione non adeguata del calore e un conseguente surriscaldamento dei componenti interni), pulire il computer è un altro accorgimento a cui dovresti prestare attenzione se vuoi evitare che accada una cosa del genere.

Nel pulire il computer, ricordati prima di rimuoverlo dalla presa di corrente e di togliere anche l’eventuale batteria (qualora si tratti di un portatile e la batteria fosse accessibile). Inoltre, attendi una decina di minuti dallo spegnimento, così da consentire ai componenti elettronici di raffreddarsi, tocca qualche oggetto metallico per scaricare l’elettricità statica accumulata dal tuo corpo e indossa un paio di guanti in lattice per isolarlo dovutamente.

Dopodiché provvedi a eseguire le operazioni necessarie per pulire i componenti esterni e interni del computer, magari avvalendoti delle "dritte" che ti ho fornito nella guida dedicata.

Potenziare l’hardware del computer

SSD

Per far schizzare alle stelle le prestazioni del tuo computer, dovresti seriamente pensare a potenziarne l’hardware. Nello specifico, i principali consigli che posso darti sono sostituire il disco meccanico con un SSD, aumentare la RAM ed, eventualmente, cambiare anche la scheda video.

Per quanto riguarda gli SSD, esse sono un’unità a stato solido, ovvero memorie di massa costruite in modo diverso dai dischi meccanici, in quanto l’accesso ai dati non richiede lo spostamento meccanico di alcuna testina. La loro struttura, quindi, garantisce una velocità di lettura/scrittura e di accesso ai dati notevolmente superiore rispetto a quella dei "classici" dischi meccanici. Ecco perché grazie agli SSD è possibile avviare il sistema e i programmi in pochissimi secondi.

Aumentando la RAM, invece, il computer sarà in grado di eseguire più operazioni contemporaneamente senza accusare rallentamenti o blocchi di vario genere. L’aumento della memoria RAM, quindi, è consigliato a coloro che hanno bisogno di avviare sessioni di multitasking alquanto impegnative e/o per chi usa software piuttosto "pesanti".

Chi è appassionato di videogiochi e/o lavora nel mondo della grafica digitale, invece, può trovar particolare sollievo nel cambiare scheda video. Questo componente, infatti, serve a eseguire tutti i calcoli di tipo grafico, grazie ai quali viene riprodotto sullo schermo l’ambiente tridimensionale creato dal motore grafico dei videogiochi o da parte dei software di grafica.

Prima di acquistare nuovi componenti hardware con i quali potenziare il tuo PC, comunque, fatti un "giretto" sulle mie guide all’acquisto dedicate agli SSD, alle RAM e alle schede video: ti serviranno per far acquisti oculati.

Non usare software per l’ottimizzazione del sistema

Software per potenziare PC portatile

Non usare software per l’ottimizzazione del sistema è l’ultimo consiglio che ti do, ma non certo per ordine di importanza. Questo genere di applicazioni, infatti, consumano ingenti risorse di sistema, perché per compiere il loro "lavoro" devono rimanere costantemente in esecuzione.

Molti di questi programmi, inoltre, permettono di modificare chiavi di registro e impostazioni alquanto delicate che, se toccate da un utente poco esperto, possono compromettere, e non poco, la stabilità del sistema. Un altro buon motivo per starne alla larga, non trovi?