Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare audio WhatsApp

di

Non riesci più a trovare alcuni file audio che un amico ti ha inviato su WhatsApp e vorresti capire se esiste un modo per recuperarli "al volo", senza dover necessariamente scorrere l’intera conversazione? Hai cancellato per errore alcuni messaggi vocali da una chat su WhatsApp e vorresti capire se c’è un modo per recuperarli? Non ti preoccupare: posso darti io una mano.

Se mi dedichi un po’ del tuo prezioso tempo libero, infatti, posso spiegarti come recuperare gli audio di WhatsApp. Ti anticipo già che la procedura è fattibile sia da smartphone che da computer, anche se nel secondo caso l’unica cosa che è possibile fare è quella di recuperare i file audio all’interno della conversazione e non anche per quanto riguarda i messaggi vocali cancellati, a meno di non ricorrere all’uso di appositi programmi (che, però, servono a intervenire sul telefono e non sulla memoria del computer).

Prima che tu possa spaventarti e pensare a chissà quali operazioni complicate da compiere, ci tengo poi a precisare che non dovrai fare nulla di particolarmente difficile o che sia fuori dalla tua portata: tutte le operazioni da eseguire sono estremamente semplici, anche da parte dei meno esperti in fatto di nuove tecnologie. Provaci anche tu? Posizionati bello comodo, concentrati sulla lettura di quanto riportato qui di seguito e metti in pratica i miei consigli. Spero vivamente che, alla fine, tu possa ritenerti ben contento e soddisfatto di quanto appreso e ottenuto.

Indice

Come recuperare audio WhatsApp da smartphone

Ti interessa capire come recuperare gli audio di WhatsApp agendo dallo smartphone? Allora segui le istruzioni per Android e iPhone che trovi qui sotto: ti spiegherò come recuperare i file audio e le note vocali presenti all’interno di una conversazione e come tentare di recuperare i messaggi cancellati.

Recuperare audio WhatsApp Android

Recuperare audio WhatsApp Android

Se stai usando uno smartphone Android, per recuperare i file audio inviati o ricevuti in una conversazione, il primo fondamentale passo che devi compiere è prendere il tuo dispositivo, sbloccarlo, accedere alla schermata home e selezionare l’icona di WhatsApp.

In seguito, recati nella sezione Chat dell’applicazione e seleziona la conversazione di tuo interesse. Fatto ciò, premi sul nome dell’utente o del gruppo (in alto) e fai tap sulla voce Media, dopodiché assicurati che risulti selezionata la dicitura Media (nella nuova schermata visualizzata) e scorri l’elenco dei media ricevuti e inviati sino a quando non vedi quello relativo al file audio che t’interessa. Puoi distinguere facilmente i file audio dagli altri in quanto contrassegnati da un’icona raffigurante un paio di cuffie.

Una volta fatto ciò, premi sul file, per riprodurlo. Se vuoi inoltrare il file a qualcun altro, premi sul simbolo della freccia, nella parte in alto a destra dello schermo, e scegli il contatto di tuo interesse. Per aprire, invece, il file in un’altra app o per condividerlo, premi sul pulsante con i tre puntini in verticale, situato in alto a destra, seleziona la voce Condividi e poi l’app di tuo interesse dal menu che si apre.

Sempre dopo aver premuto sul pulsante con i tre puntini in verticale, selezionando la voce Mostra in chat puoi, invece, visualizzare la posizione in cui si trova il file all’interno della conversazione.

Oltre che così come ti ho appena indicato e/o se vuoi recuperare le note vocali, puoi raggiungere la posizione in cui tali file, per impostazione predefinita, vengono salvati sul telefono: per riuscirci, però, hai bisogno di un file manager, come nel caso dell’app Files di Google

Una volta aperto il file manager, seleziona la voce Memoria interna o quella relativa alla SD che trovi in basso, apri la cartella WhatsApp nella schermata successiva e seleziona la dicitura Media. A questo punto, se vuoi recuperare i file audio, devi selezionare la cartella WhatsApp Audio, mentre se vuoi recuperare i messaggi vocali, devi dirigerti nella cartella WhatsApp Voice Notes.

In seguito, seleziona la sottocartella di tuo interesse, fai tap sulla freccia verso il basso accanto al file audio che vuoi aprire o copiare e seleziona, dal menu che compare, la voce Apri con (per aprire il file in un’altra app da scegliere successivamente) oppure quella Copia in (per copiare il file in una posizione diversa da quella corrente).

Se prima di aprire o copiare il file desideri riprodurlo, così da verificare che si tratti dell’elemento che davvero ti interessa, seleziona semplicemente la sua icona.

Recuperare audio WhatsApp cancellati Android

Backup WhatsApp Android

Vediamo ora come fare nel caso dei file audio e dei messaggi vocali cancellati. Per poterli recuperare su Android, puoi sfruttare i backup delle conversazioni. Per cui, se in precedenza avevi abilitato il backup delle chat di WhatsApp sul tuo cellulare (su Google Drive e/o localmente), come ti ho spiegato nel mio tutorial sulla questione, puoi recuperare facilmente il tutto sfruttando tale strumento. In che modo? Te lo spiego subito.

Innanzitutto, assicurati che la data del backup di WhatsApp sia precedente a quella in cui hai effettuato la cancellazione del file audio o della nota vocale di tuo interesse: per riuscirci, apri WhatsApp sul tuo smartphone, premi sul pulsante con i tre puntini in verticale situato in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare. Seleziona poi la dicitura Chat, quindi quella Backup delle chat e verifica data e ora che trovi in corrispondenza della scritta Ultimo backup.

Se la data del backup risulta precedente a quella in cui hai cancellato file audio e note vocali e se i backup vengono eseguiti tramite Google Drive, procedi nel seguente modo: cancella WhatsApp dal tuo dispositivo (seguendo le indicazioni contenute nel mio post su come disinstallare app Android), scarica nuovamente l’app dal Play Store (seguendo le istruzioni contenute nella mia guida sull’argomento), avviala e segui la procedura di configurazione iniziale che ti viene proposta.

Dopo aver verificato il tuo numero di telefono, quando ti verrà chiesto se desideri ripristinare le chat dai dati di backup precedenti, accetta. Per concludere, scegli il nome e la foto che vuoi usare su WhatsApp e il gioco è fatto.

Adesso, accedendo alla sezione Chat di WhatsApp, dovresti ritrovarti al cospetto di tutte le conversazioni effettuate sino alla data del backup e, di conseguenza, dovresti trovare anche i file audio e le clip vocali, che puoi reperire facilmente come ti ho spiegato nel capitolo precedente.

Se, invece, vuoi ripristinare un backup di WhatsApp eseguito localmente, fa’ così: collegati al pannello di gestione di Google Drive e rimuovi WhatsApp dalla lista delle applicazioni che hanno accesso al servizio. In questo modo, forzerai WhatsApp a "guardare" sulla memoria del telefono (o sulla SD) e non sul cloud per la ricerca dei file di backup. Successivamente, metti in pratica le istruzioni che ti ho fornito poc’anzi riguardo la rimozione e la nuova installazione di WhatsApp, la procedura da seguire è la stessa.

Usando i file locali, puoi recuperare anche backup precedenti a quello più recente, ti ho spiegato come nel mio tutorial su come recuperare le conversazioni di WhatsApp su Android.

Recuperare audio WhatsApp iPhone

Recuperare audio WhatsApp iPhone

Possiedi un iPhone e vorresti capire come recuperare gli audio di WhatsApp in tal caso? Allora ti spiego subito come riuscirci, illustrandoti la procedura per ritrovare i file audio all’interno di una conversazione.

Tanto per cominciare, avvia WhatsApp, facendo tap sulla sua icona presente in home screen. Una volta visualizzata la schermata principale dell’applicazione, vai nella scheda Chat, seleziona la conversazione di tuo interesse e fai tap sul nome della persona o del gruppo, visualizzato nella parte in alto del display.

A questo punto, seleziona la voce Media, link e documenti dalla nuova schermata visualizzata, poi la scheda Media e individua il file audio che t’interessa scorrendo l’elenco dei media: puoi riconoscerlo facilmente in quanto la sua icona raffigura un tracciato audio. Dopo averlo trovato, facci tap sopra.

Procedendo così come ti ho appena indicato, verrà subito avviata la riproduzione del file. Se il media in questione è quello che ti interessava davvero trovare, metti in pausa la riproduzione. premendo sul pulsante Pausa, dopodiché premi sull’icona della condivisione (quella con il rettangolo e la freccia) che si trova a destra (sempre in basso) e seleziona, dal menu che compare, la voce Inoltra oppure quella Condividi: nel primo caso, potrai inoltrare il file audio in un’altra conversazione; nel secondo, potrai aprirlo o condividerlo mediante un’altra app.

Recuperare audio WhatsApp cancellati iPhone

Backup WhatsApp iPhone

Se, invece, ti interessa capire come recuperare gli audio di WhatsApp cancellati dal tuo iPhone, sia per quel che concerne i file audio "veri e propri" che per quanto riguarda i messaggi vocali, la procedura che devi seguire prevede, anche in questo caso, l’uso dei backup. Per cui, se in precedenza avevi abilitato il backup delle chat, che sul "melafonino" avviene attraverso iCloud (come ho avuto modo di spiegarti dettagliatamente nel mio tutorial sull’argomento), puoi recuperare quanto di tuo interesse procedendo come indicato di seguito.

Innanzitutto, assicurati che la data dell’ultimo backup sia precedente a quella in cui ti è stato inviato il file audio o la nota vocale. Per sincerarti della cosa, avvia WhatsApp sul tuo smartphone, fai tap sulla voce Impostazioni situata in basso, quindi sulla dicitura Chat presente nella nuova schermata visualizzata e, successivamente, premi sulla voce Backup delle chat.

Verifica, dunque, quanto riportato in corrispondenza della scritta Ultimo backup: se la data del backup è precedente a quella dell’audio, disinstalla WhatsApp dal telefono (se non sai come fare, segui le indicazioni contenute nel mio post su come disinstallare app iPhone), esegui nuovamente il download dell’applicazione dall’App Store (attenendoti alle istruzioni contenute nella mia guida su come scaricare WhatsApp su iPhone), avviala e segui la procedura di configurazione iniziale che ti viene proposta.

Dopo aver eseguito la verifica del tuo numero di telefono, quando ti verrà chiesto se è tua intenzione ripristinare le chat dai dati di backup precedenti, acconsenti pure alla cosa. In conclusione, scegli il nome e la foto che vuoi usare per il tuo account.

A questo punto, recandoti nella sezione Chat di WhatsApp, avrai accesso a tutte le conversazioni effettuate sino alla data del backup, di conseguenza dovresti trovare anche i file audio e i messaggi vocali di tuo interesse. Per individuarli rapidamente, attieniti alle indicazioni che ti ho fornito nel capitolo precedente.

Come recuperare audio WhatsApp da computer

Recuperare audio WhatsApp su computer

Come ti avevo anticipato a inizio guida, recuperare gli audio di WhatsApp è cosa fattibile anche da computer, solo per quel che concerne i file audio e soltanto nel caso in cui questi non siano stati cancellati. Per scoprire come riuscirci, provvedi in primo luogo ad avviare il client di WhatsApp disponibile per Windows e macOS oppure collegati alla versione Web del celebre servizio di messaggistica.

In tutti e tre i casi, considerando che il servizio è funzionante da computer solo se lo smartphone su cui è installata l’app di WhatsApp è collegato a Internet, se non hai ancora provveduto a farlo, effettua la scansione del codice QR visualizzato sullo schermo del PC. Per riuscirci, apri WhatsApp sul tuo smartphone, recati nella sezione Impostazioni > WhatsApp Web/Desktop > Scannerizza il codice QR e inquadra il codice che visualizzi nella finestra di WhatsApp sul PC con la fotocamera del cellulare. Trovi maggiori dettagli sull’intera procedura nel mio tutorial su come usare WhatsApp per PC.

Ora che visualizzi la schermata di WhatsApp, individua la conversazione contente il file audio di tuo interesse nell’elenco di sinistra, facci clic sopra e premi sul nome del contatto o del gruppo di tuo interesse, in alto a destra.

Successivamente, clicca sul collegamento Media, link e documenti, seleziona la scheda Media e individua il file audio che ti interessa: puoi riconoscerlo facilmente in quanto contrassegnato da un’icona con delle cuffie.

Se vuoi riprodurre il file audio direttamente da WhatsApp, facci clic sopra. Se vuoi, invece, effettuarne il download sul computer, premi sul pulsante con la freccia verso il basso (in alto a destra), mentre per visualizzarne la posizione all’interno della conversazione fai clic sul simbolo del fumetto (se disponibile).

Se vuoi, puoi anche inoltrare il messaggio, facendo clic sull’icona della freccia verso destra posta in cima e selezionando poi il contatto di tuo interesse.

Programmi per recuperare audio WhatsApp

Dr.Fone Windows

Oltre che così come ti ho indicato nelle precedenti righe, per recuperare gli audio di WhatsApp, in particolare quelli cancellati, puoi affidarti all’uso di alcuni programmi per computer concepiti per il recupero dei dati cancellati.

Se la cosa t’interessa, consulta la mia guida su come recuperare dati da cellulare e affidarti all’uso di uno degli strumenti utili in tal senso che ho provveduto a segnalarti.