Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come registrare una lezione su PC

di

Stai seguendo alcune lezioni da casa, in videoconferenza tramite il tuo computer. In vista degli esami, vorresti registrare quelle che ritieni più importanti, in modo da poterle rivedere/riascoltare per comprendere meglio alcuni passaggi e fissare bene in mente concetti particolarmente difficili, ma non sai come riuscirci.

Non ti preoccupare: se il tuo scopo è quello di capire come registrare una lezione su PC, sappi che ti trovi nel posto giusto: scopo di questa mia guida sarà proprio spiegarti come acquisire il contenuto dello schermo del computer, unitamente all’audio riprodotto dalle casse o dalle cuffie, avvalendoti di alcuni programmi gratuiti e di semplicissimo utilizzo.

Prima di fare qualsiasi cosa, però, assicurati di avere l’autorizzazione a procedere da parte dell’istituto, dell’insegnante o del professionista autore del corso, altrimenti potresti incorrere in seri guai riguardanti la privacy o, peggio ancora, il copyright: non dire che non ti avevo avvisato!

Indice

Come registrare una lezione su PC gratis

Il metodo più semplice per registrare una lezione su PC consiste nell’utilizzare un programma per l’acquisizione dello schermo e di impostarlo in modo tale da acquisire anche l’audio trasmesso. Di seguito ti spiego come procedere.

Come registrare una lezione su PC Windows

Come registrare una lezione su PC

Uno dei migliori programmi gratuiti pensati per filmare lo schermo del computer, unitamente all’audio riprodotto tramite quest’ultimo, è Open Broadcaster Software (comunemente conosciuto come OBS). Si tratta di un software disponibile per Windows, macOS e Linux, che può essere scaricato e usato in forma completamente gratuita. Oltretutto è open source.

Per ottenerlo, collegati al sito Internet di OBS, clicca sul pulsante Windows e attendi che il pacchetto d’installazione del programma venga scaricato sul computer. A download ultimato, avvia il file ottenuto (ad es. OBS-Studio-XX-Full-Installer-x64.exe) e clicca sui pulsanti Next per due volte consecutive, poi InstallFinish, per ultimare la fase di setup.

Ultimata questa fase, il programma dovrebbe avviarsi in automatico e proporti la procedura di configurazione automatica: per evitarla, clicca sul pulsante No e attendi che la schermata principale di OBS compaia su schermo.

Quando ciò accade, fai clic sul pulsante Impostazioni collocato in basso a destra, seleziona la voce Uscita dalla barra laterale di sinistra (nella finestra che si è aperta) e imposta il menu a tendina Modalità di uscita sull’opzione Semplice. Ora specifica la cartella in cui salvare le lezioni registrate, utilizzando il tasto Sfoglia corrispondente al campo Percorso di registrazione, dopodiché scegli la qualità della registrazione dall’apposito menu a tendina e concludi il tutto indicando il formato di registrazione (ad es. mkvmp4) e il tipo di codifica da utilizzare negli appositi campi.

Ultimata la configurazione dei parametri video, clicca sulla scheda Audio che risiede nella barra laterale di sinistra e assicurati che, in corrispondenza del menu a tendina Audio Desktop, sia specificato il nome del dispositivo audio installato nel computer oppure la voce Predefinito. Per evitare l’acquisizione (anche involontaria) dei suoni provenienti da altre sorgenti, imposta su Disattivato i restanti menu a tendina. Per concludere la configurazione del programma e tornare alla sua schermata principale, clicca sui pulsanti Applica e OK.

Come registrare una lezione su PC

Superato anche questo step, devi procedere con l’aggiunta delle fonti audio e video da cui registrare: per farlo, individua il riquadro fonti collocato in basso, clicca sul pulsante [+] e seleziona la voce Cattura la finestra dal menu contestuale visualizzato. Assegna, quindi, un nome alla nuova fonte (ad es. “finestra lezione XX”), clicca sul pulsante OK e utilizza il menu a tendina Finestra per selezionare la finestra da catturare (presumibilmente il programma sul quale viene o verrà trasmessa la lezione) e, infine, premi nuovamente il pulsante OK per aggiungere la fonte al video. Se, invece, preferisci catturare l’intero desktop, utilizza la fonte Cattura lo schermo.

A questo punto, provvedi a ridimensionare l’immagine all’interno del riquadro (che contiene tutto ciò che vedrai nel filmato finale) utilizzando i quadratini posti ai bordi della scena appena aggiunta e, quando hai finito, utilizza nuovamente il pulsante Aggiungi fonte per inserire, all’interno della scena, anche l’audio in uscita: così facendo, tutti i suoni riprodotti dal computer (incluso l’audio della lezione) verranno aggiunti al filmato. Se lo ritieni opportuno, regola i livelli del volume utilizzando il riquadro Mixer audio.

Concluse le opportune regolazioni, puoi finalmente iniziare a registrare la lezione di tuo interesse: tutto quello che devi fare è cliccare sul pulsante Avvia la registrazione per avviare l’acquisizione dei contenuti scelti. Puoi ridurre tranquillamente OBS a icona per seguire “live” il tuo corso, la registrazione non s’interromperà.

Come registrare una lezione su PC

Al termine della lezione, richiama la finestra di OBS, se necessario, quindi clicca sul pulsante Termina la registrazione e attendi che il filmato venga elaborato (potrebbe volerci anche qualche minuto): troverai quest’ultimo all’interno della cartella che hai specificato in precedenza.

Per tua informazione, OBS consente, tra le altre cose, di registrare da fonti multiple e di acquisire, in contemporanea al video e all’audio riprodotti sul computer, anche contenuti provenienti da webcam e microfono: per approfondimenti, da’ pure uno sguardo alla guida specifica che ho dedicato all’argomento. Se, invece, vuoi saperne di più in merito ad altri programmi per filmare lo schermo del PC, ti consiglio di dare un’occhiata a quest’altro tutorial.

Come registrare una lezione su Mac

Come registrare una lezione su Mac

Come dici? Non possiedi un computer dotato di sistema operativo Windows ma un Mac? Anche in questo caso, il mio primo consiglio ricade su OBS, il software di registrazione video di cui ti ho parlato nella sezione immediatamente precedente.

Per ottenerlo, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sul pulsante macOS xx.yy+ per scaricare il relativo file d’installazione. A download terminato, avvia il pacchetto ottenuto in precedenza (ad es. obs-mac-xx.yy.dmg) e trascina l’icona di OBS nella cartella Applicazioni del Mac, servendoti della finestra del Finder che compare su schermo.

A copia ultimata, recati in quest’ultima cartella, fai doppio clic sull’icona del programma e premi il pulsante Apri, in modo da avviarlo: clicca quindi sui pulsanti No e OK, per evitare l’esecuzione della procedura di configurazione guidata, e procedi con le stesse modalità viste in precedenza per impostare e utilizzare il software.

L’unica differenza rispetto a Windows risiede nel fatto che, a un certo punto, ti verrà chiesto di fornire a OBS le autorizzazioni per la registrazione dello schermo: per farlo, clicca sul pulsante Apri le preferenze di sistema annesso alla schermata d’avviso che compare, clicca sul lucchetto situato in basso a sinistra per abilitare le modifiche e, quando richiesto, inserisci la password del Mac.

Per autorizzare il programma alla registrazione dello schermo, apponi il segno di spunta accanto al suo nome e clicca sul pulsante Esci adesso, per riavviarlo. Se necessario, effettua la medesima procedura per consentire a OBS di accedere all’audio di sistema e/o al microfono.

Come registrare una lezione su PC

Altro software che puoi prendere in considerazione per registrare una lezione su Mac è Screenflow, una delle migliori e più usate applicazioni di questo tipo, che include un editor che permette di modificare e montare i file registrati. Screenflow è però un programma a pagamento (il prezzo parte da 129$), tuttavia è disponibile una versione di prova gratuita che non prevede limiti di tempo ma applica un watermark alle registrazioni acquisite.

Per ottenerla, collegati a questo sito Web, clicca sul pulsante Download free trial e compila il modulo proposto con le informazioni richieste: First e Last name (nome e cognome), email (da digitare anche nel campo Confirm email), Company (azienda per cui lavori), Industry (settore di competenza dell’azienda) e Country (Paese di residenza). Infine, apponi il segno di spunta accanto alle voci I have read the Terms of Service and agreeI certify that I am 16 years of age or older e clicca sul pulsante Send my download link per avviare il download del file d’installazione del programma.

A scaricamento ultimato, lancia il pacchetto ottenuto (ad es. ScreenFlow-x.y.z.dmg), premi il pulsante Agree e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac, quindi fai doppio clic sulla stessa e premi il pulsante Apri, in modo da avviare ScreenFlow: come prima operazione, recati nella scheda Welcome (a sinistra) e rimuovi il segno di spunta dalla voce Send diagnostic and usage information, in modo da impedire la condivisione dei dati d’utilizzo (comunque anonimi) con il team di sviluppo.

Ora, per avviare una nuova registrazione, fai clic sulla scheda New Recording situata nella barra laterale di sinistra e, per prima cosa, apponi il segno di spunta accanto alla voce Record Computer Audio, così da avviare l’installazione del componente aggiuntivo richiesto. Clicca dunque sul pulsante Install, poi su Continua e Installa, inserisci la password del Mac nell’apposito campo e concludi il tutto premendo sui pulsanti Installa software, ChiudiOKContinue.

Successivamente, apponi il segno di spunta accanto alla prima delle voci Record desktop from, quindi clicca sul pulsante Record per “sbloccare” la richiesta delle autorizzazioni di sistema e visualizzare la relativa finestra d’avviso: per consentire l’accesso, clicca sul pulsante Apri preferenze di Sistema, poi sul lucchetto che si trova nell’angolo in basso a sinistra della schermata successiva e, quando richiesto, inserisci la password del Mac. Infine, apponi il segno di spunta accanto alla voce ScreenFlow e premi il bottone Esci adesso per chiudere il programma, applicando le autorizzazioni necessarie.

Come registrare una lezione su PC

Fatto ciò, apri nuovamente ScreenFlow, apponi il segno di spunta accanto alla prima delle voci Record desktop from e all’opzione Record Computer Audio e, se desideri acquisire l’intero schermo, clicca sul pulsante indicante un cerchio rosso per avviare la registrazione; se, invece, preferisci acquisire soltanto una porzione di schermo, fai clic sul rettangolo tratteggiato e “disegna” la parte di schermo da acquisire.

Per interrompere la registrazione, fai clic sull’icona della videocamera situata nella parte destra della barra dei menu del Mac (nei pressi dell’orologio, per intenderci) e seleziona la voce Stop Record dal menu visualizzato; in alternativa, puoi premere la combinazione di tasti cmd+Maiuscole+2.

Ultimata la registrazione, visualizzerai, in automatico, la finestra dell’editor video, contenente una serie di strumenti che consentono di modificare il filmato, applicando ritagli, rotazioni, tracce audio, annotazioni testuali e così via; per salvare il video, recati nel menu File > Export di ScreenFlow e, dopo aver specificato il nome del file, il percorso di salvataggio e le opzioni di codifica (se non sai come impostarle, lascia pure i valori predefiniti), clicca sul pulsante Export, per salvare il filmato.

Se ti accontenti di soluzioni meno complete, ma gratuite, puoi registrare lo schermo del Mac avvalendoti delle soluzioni integrate nel sistema operativo: per maggiori dettagli, leggi il mio tutorial sulla registrazione dello schermo su Mac.

Come registrare una lezione audio su PC

Come registrare una lezione audio su PC

Infine, se è tua intenzione registrare una lezione audio su PC, senza però includere il relativo video, puoi sfruttare la funzionalità “loopback” del software Audacity per acquisire l’audio proveniente dal computer. Se non ne avessi mai sentito parlare, Audacity è un programma open source, gratuito e multi piattaforma, disponibile per Windows, macOS e Linux, che consente di effettuare molteplici tipologie di manipolazione audio.

Per ottenerlo, collegati al suo sito Internet ufficiale, sposta il mouse sulla voce Download (si trova in alto) e scegli il sistema operativo di cui disponi, dal menu che ti viene proposto. Ora, se impieghi Windows, clicca sul link Audacity x.y.z Installer e poi sulla voce Audacity Windows Installer situata nella schermata che si apre in seguito, in modo da avviare il download del file d’installazione del programma.

Quando l’hai ottenuto, avvialo, premi il pulsante  e seleziona l’Italiano dal menu a tendina della lingua, quindi premi in sequenza sui pulsanti OKAvanti per cinque volte consecutive, InstallaAvanti e Fine.

Se, invece, utilizzi un Mac, clicca sul link Audacity x.y.z.dmg situato nella schermata di download del programma e, successivamente, sulla voce Audacty macOS DMG; dopo aver scaricato il file .dmg del programma, avvialo e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac. Ora, recati in quest’ultima cartella, fai clic destro sull’icona di Audacity e premi il pulsante Apri per due volte consecutive, così da superare le restrizioni imposte da macOS nei riguardi delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati.

Su macOS, oltre che installare Audacity, devi inoltre procedere con l’installazione di Soundflower, un programma che consente di usare, come canale d’ingresso, l’audio in riproduzione sul computer (funzionalità che, in Windows, è consentita “di base” dal sistema operativo).

Per ottenerlo, apri questa pagina Web, clicca sul link Soundflower-x.y.z.dmg situato in basso, avvia il pacchetto ottenuto e clicca sul pulsante Apri, per autorizzare l’apertura del file. In seguito, fai clic destro sul file Soundflower.pkg e clicca per due volte sul pulsante Apri, per lanciare il programma d’installazione.

Ora, procedi cliccando sui pulsanti ContinuaInstalla, digita la password di amministrazione del Mac e, alla comparsa del messaggio d’avviso relativo alle estensioni bloccate, clicca prima sul pulsante Apri le preferenze Sicurezza e poi sul pulsante Consenti, corrispondente al software dello sviluppatore MATT INGALLS. Ora, clicca sui pulsanti ChiudiNon spostare, lancia il pacchetto Soundflower.pkg e ripeti nuovamente la procedura vista poc’anzi, che questa volta dovrebbe andare a buon fine.

Finalmente ci siamo! A prescindere dal sistema operativo da te in uso, sei pronto a registrare la lezione audio con Audacity. Dopo aver avviato il programma, se impieghi Windows, imposta il menu a tendina relativo al driver da usare (in alto a sinistra) su Windows WASAPI e scegli la voce Altoparlanti/Speaker (loopback) dal menu a tendina relativo al dispositivo d’ingresso; su macOS, invece, utilizza il driver Core Audio e il dispositivo d’ingresso Soudflower (2ch); quando sei pronto, non ti resta che avviare la registrazione della lezione, cliccando sul pulsante Registra (quello identificato dall’icona del cerchio rosso).

Al termine della lezione, premi il tasto Ferma (il quadrato nero) e procedi al salvataggio del file recandoti nel menu File > Esporta > Esporta in [formato], posto in alto a sinistra. Più facile di così?!

Se ritieni che Audacity non faccia al tuo caso, puoi valutare l’impiego di un software alternativo, come Screwlab o Moo0 Voice Recorder per Windows e Audio Hijack per macOS, dei quali ti ho parlato nella mia guida su come registrare l’audio del PC.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.