Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come salvare gli SMS sul PC

di

Hai paura che un giorno il tuo cellulare possa rompersi o essere rubato perché in esso sono memorizzati tantissimi messaggi importanti? Ti capisco, e per questo ti dico che è giunta l’ora di smetterla con le paranoie e passare all’azione. Prendi il tuo cellulare, collegalo al PC e fai una bella copia di sicurezza di tutti i tuoi SMS. Come? Te lo spiego subito.

Forse non lo sai, ma esistono tante soluzioni e tanti programmi che permettono di salvare sul PC i messaggini memorizzati sul cellulare in maniera estremamente facile e veloce. Adesso te ne elenco qualcuno fra i migliori, così potrai finalmente scoprire come salvare gli SMS sul PC.

Che tu abbia uno smartphone Android o un iPhone, non temere: seguendo attentamente le mie indicazioni e adoperando le soluzioni che sto per segnalarti, riuscirai a mettere al sicuro tutti i tuoi messaggi e a rileggerli quando vorrai, anche nel malaugurato caso in cui il tuo smartphone non fosse più disponibile. Allora, si può sapere che aspetti? Scegli il programma che ti sembra più adatto alle tue esigenze e impara a usarlo: trovi tutte le istruzioni di cui hai bisogno proprio qui sotto. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come salvare gli SMS sul PC da Android

Hai ormai da tempo uno smartphone Android e probabilmente a breve lo dovrai cambiare. Non sei un tipo molto pratico con la tecnologia, per cui stai cercando di capire come salvare gli SMS sul PC da Android, non è vero? Nessun problema, di seguito ti illustrerò alcune soluzioni che potrebbero fare al caso tuo.

MyPhoneExplorer

MyPhoneExplorer

La prima soluzione che ti voglio illustrare prevede l’utilizzo dell’applicazione MyPhoneExplorer, disponibile al download su Android tramite il Play Store o AppGallery per i dispositivi HUAWEI dotati di HMS e su PC Windows (non è disponibile per Mac), tramite il relativo sito ufficiale.

Per scaricare l’app su smartphone ti basta visitare i link che ti ho fornito poc’anzi e premere sul pulsante Installa; per procedere su PC, collegati al sito di MyPhoneExplorer e clicca sul pulsante PC Windows. Una volta terminato il download, fai doppio clic sul file .exe appena scaricato e installa l’applicazione seguendo le indicazioni che vedi a schermo (dovrebbe bastare un clic sui pulsanti , OK, Accetto, Avanti, Installa e Fine).

Una volta installata, apri l’applicazione sul tuo PC e dalla schermata principale fai clic sul pulsante File presente nel menu posto in alto. Dal menu che compare, fai clic sulla voce Connetti dispositivo (o premi il tasto F1 sulla tastiera) e decidi in che modo vuoi collegare il tuo smartphone Android: cavo USB, Wi-Fi o Bluetooth.

Se vuoi utilizzare il cavo USB, soluzione che ti consiglio, non devi far altro che selezionare tale opzione e fare clic sul pulsante OK. Ora prendi il tuo smartphone Android e abilita la funzione di debug USB, necessaria per effettuare questa operazione. Per farlo apri l’app Impostazioni e scorri in basso fino a individuare la voce Opzioni Sviluppatore. In questa sezione scorri tra le varie voci fino a individuare la voce Debug USB: per attivarla imposta su ON la relativa levetta e fai tap sul pulsante OK per confermare l’operazione. Maggiori info qui.

Ora collega il tuo smartphone Android al PC utilizzando un cavo USB adatto allo scopo e attendi che il collegamento tra l’applicazione e lo smartphone avvenga: se non hai mai utilizzato il debug USB sul tuo smartphone fai tap sul pulsante OK dal pop-up che compare a schermo, per confermare il collegamento al PC. In fase di collegamento, sullo smartphone verrà automaticamente installata l’app MyPhoneExplorer Client, necessaria per poter collegare lo smartphone al PC. Una volta installata, fai tap sul pulsante Consenti a tutte le richieste di autorizzazione dell’app.

Per concludere la connessione tra i due dispositivi, dal PC assegna un nome allo smartphone (uno qualsiasi) e attendi che la sincronizzazione vada a buon fine.

Bene, ora che la sincronizzazione è stata completata fai clic sulla voce SMS presente nella barra laterale, tramite la quale potrai accedere alla lista di tutti gli SMS presenti sul tuo smartphone. Per salvarli sul PC ti basterà fare clic sulla voce Extra presente nel menu in alto, selezionare la voce Crea backup e fare clic sul pulsante Salva. Si aprirà una schermata relativa al backup nella quale potrai decidere di includere, oltre agli SMS, anche contatti, registro chiamate, eventi e note: una volta deciso che tipo di backup effettuare, fai clic sul pulsante Crea backup e attendi che la procedura vada a buon fine. Successivamente potrai anche ripristinare tale backup sul tuo nuovo smartphone.

Se, invece, desideri salvare solo determinati messaggi o intere conversazioni fai clic destro su di essi e seleziona le voci Importa/Esporta e Esporta messaggi selezionati: decidi poi dove salvare il file e anche il tipo di formato (es. CSV, XML o HTML) e fai clic sul pulsante Salva per completare la procedura.

SMS Backup & Restore

SMS Backup & Restore

La seconda soluzione che ti propongo, invece, è perfetta per chi non ha sempre accesso a un PC, ma vuole comunque tenere al sicuro i propri SMS. In questo caso ti consiglio di scaricare l’app SMS Backup & Restore, un’app che permette di effettuare il backup degli SMS sia in locale, magari per trasferirlo successivamente sul PC, sia su alcuni servizi di cloud storage.

SMS Backup e Restore è attualmente disponibile a costo zero sia sul Play Store, sia su store alternativi per i device senza Play Store. Una volta installata, aprila e inizia la configurazione guidata.

Dalla schermata iniziale, fai dunque tap sul pulsante Iniziamo e successivamente sul pulsante Consenti alle varie richieste di autorizzazione. Una volta dentro la schermata principale, fai tap sul pulsante Imposta un backup, decidi se includere solo gli SMS o anche il Registro chiamate (per farlo agisci sulla levetta di ogni voce) e procedi toccando il pulsante Avanti posto in basso.

Ora devi decidere dove vuoi archiviare i tuoi SMS, potrai scegliere tra le voci Google Drive, Dropbox, OneDrive e Questo cellulare, quest’ultima relativa al salvataggio in locale: abilita le voci che preferisci agendo sulla levetta e procedi toccando il pulsante Avanti posto in basso.

Se decidi di effettuare il backup su uno dei servizi cloud, l’app aprirà automaticamente una pagina dedicata alla configurazione del tuo account. Procedi facendo tap sul pulsante Accedi e dal menu che compare scegli la voce Accesso completo a tutti i file e cartelle: seleziona il tuo account dal menu che compare o aggiungilo qualora non venisse visualizzato in automatico scegliendo la voce Add account.

Bene, ora devi decidere se impostare o meno un backup ricorrente, che l’app effettuerà in automatico ogni giorno, ogni settimana o a un determinato orario agendo sulla relativa levetta e termina la procedura facendo tap sul pulsante Avvia backup posto in basso. In pochi secondi l’app effettuerà il backup degli SMS e caricherà il backup sul cloud qualora tu avessi attivato tale opzione.

SMS Backup & Restore

Per salvare il backup sul tuo PC da un dei servizi di cloud storage è molto semplice. Se, per esempio, hai utilizzato Google Drive, non devi far altro che aprirlo anche tramite sito Web, individuare il backup appena creato (solitamente chiamato sms-XXX.xml), fare clic destro su di esso e selezionare la voce Scarica: il file verrà salvato sul tuo PC e potrai aprirlo con qualsiasi editor XML.

Se, invece, vuoi copiare sul PC il backup salvato in locale sul tuo smartphone non devi far altro che collegare lo smartphone al tuo PC, individuare la cartella SMS Backup & Restore e copiarne il contenuto all’interno di una qualsiasi cartella del tuo PC. Facile, vero?

Come salvare gli SMS sul PC da iPhone

Utilizzi ormai da tempo un iPhone, e probabilmente dovrai cambiarlo a breve. Sei un tipo che ci tiene molto a ogni singolo dato presente su di esso, per cui vorresti anche poter salvare tutti gli SMS. Il problema è che non hai assolutamente idea di come salvare gli SMS sul PC da iPhone. Nessun problema, di seguito ti illustrerò come effettuare un backup degli SMS presenti sul tuo iPhone.

Messaggi su Mac

Messaggi su Mac

La prima soluzione non prevede un vero e proprio backup, ma è più un modo per poter visualizzare gli SMS presenti su iPhone tramite il Mac. Devi sapere che se utilizzi lo stesso ID Apple sul tuo iPhone e sul tuo Mac potrai visualizzare e gestire i tuoi SMS direttamente tramite l’applicazione Messaggi su Mac, installata di default.

Per attivare la sincronizzazione degli SMS sul tuo Mac apri l’app Impostazioni sul to iPhone, fai tap sulla voce Messaggi e successivamente su Inoltro SMS: in questa sezione imposta su ON la levetta relativa al tuo Mac. In questo modo potrai usare l’applicazione Messaggi sul tuo Mac per inviare e ricevere SMS, esattamente come se stessi utilizzando il tuo iPhone.

Inoltre, attivando la funzione di sincronizzazione dei messaggi su iCloud potrai conservare tutti i tuoi SMS direttamente sui server di cloud storage di Apple e ritrovarli automaticamente su tutti i tuoi device. Puoi attivare la funzione in oggetto nel menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud > Messaggi su iPhone e nelle preferenze dell’applicazione Messaggi su macOS.

iTunes

iTunes

Altra soluzione praticabile è quella che prevede l’uso di iTunes, lo storico software ufficiale di Apple che rende possibile gestire ogni aspetto e creare un backup del proprio iPhone dal PC. Se utilizzi un PC con Windows 10 o Windows 11 lo puoi scaricare iTunes di Apple dal Microsoft Store. Se, invece, possiedi un PC con Windows 7 o precedenti, dovrai scaricare iTunes dal sito Web di Apple, dato che su questi sistemi operativi non è presente il Microsoft Store. Trovi tutti i dettagli qui.

Se utilizzi un Mac, invece, devi sapere che a partire da macOS 10.15 Catalina, puoi usare direttamente il Finder, poiché Apple ha integrato in questa applicazione tutte le funzioni di iTunes relative alla gestione dei dispositivi iOS/iPadOS. Se, invece, utilizzi una versione precedente di macOS, dovrai usare proprio come su Windows l’applicazione iTunes, che trovi installata “di serie” nel sistema operativo.

Ora prendi dunque il tuo iPhone e collegalo al tuo PC tramite cavo Lightning: una volta collegato fai tap sul pulsante Autorizza dal pop-up che compare su entrambi i device e inserisci il codice di sblocco del tuo iPhone.

Una volta collegato il tuo iPhone al PC, fai clic sull’icona dell’iPhone dal menu principale di iTunes o dalla barra laterale nel Finder su Mac. Fai poi clic sulla voce Riepilogo su iTunes o Generali nel Finder, da dove potrai visualizzare tutte le informazioni relative all’iPhone collegato al PC.

Da questa schermata seleziona la voce Effettua backup automatico su questo computer o Effettua il backup di tutti i dati di iPhone su questo Mac a seconda del PC che stai utilizzando, e assicurati che la voce Crittografa backup locale o Codifica backup locale non sia selezionata. Per avviare il backup fai clic sulla voce Effettua backup adesso o Esegui backup adesso e attendi che l’operazione venga completata.

Ora hai finalmente un backup completo del tuo iPhone, ma non hai ancora accesso diretto al backup relativo agli SMS, poiché il backup effettuato tramite iTunes è criptato e può essere letto solo tramite questa applicazione. Non ti preoccupare, però, perché esiste una soluzione per aggirare il problema.

La prima cosa da fare è individuare il file relativo agli SMS, che viene identificato dalla seguente stringa: 3d0d7e5fb2ce288813306e4d4636395e047a3d28. Non dovrai far altro che cercarla all’interno del tuo PC utilizzando il motore di ricerca di Esplora risorse su Windows o del Finder su Mac. Una volta individuato il file copialo e incollato sul Desktop (Windows) o sulla Scrivania (Mac).

Perfetto, ora recati sul sito Web iphone-sms.com, fai clic sul pulsante Select the file you just located e carica il file che hai appena copiato: in pochi secondi verrà scaricato un file in formato XML che potrai aprire con estrema semplicità. All’interno del file troverai tutti gli SMS presenti sul tuo iPhone, divisi anche per chat. Comodo, vero?

Come salvare gli SMS sul PC da iPhone

Chiaramente, per quanto apparentemente sicuro, il sito in questione non è ufficiale di Apple, dunque ti consiglio di usarlo solo in caso di reale necessità (per evitare qualsiasi potenziale problema di privacy).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.