Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sapere dove si trova una persona attraverso il cellulare

di

Lo smartphone, ormai è risaputo, non è soltanto un mezzo attraverso il quale riuscire a stare in contatto con altre persone telefonando, mandando SMS e sfruttando tutti i vari ed eventuali servizi di messaggistica che viaggiano attraverso Internet, ma costituisce anche un comodo strumento per quel che concerne la localizzazione. Sfruttando, infatti, il modulo GPS incluso nel dispositivo è possibile sapere dove si trova una persona attraverso il cellulare. GPS a parte, per riuscire in questo intento, bisogna ricorrere all’uso di alcune apposite applicazioni e servizi. Se la cosa ti interessa, continua a leggere: trovi maggiori dettagli al riguardo proprio in questo mio tutorial.

Nelle righe successive, provvederò infatti a illustrarti, in maniera semplice, ma al contempo dettagliata, come riuscire a localizzare una persona attraverso l’impiego di app disponibili su tutti i principali modelli di smartphone e sistemi operativi mobili, senza dover compiere particolari “peripezie” informatiche e senza dover essere dei grandi esperti in fatto di nuove tecnologie. Per quel che concerne invece la configurazione dei vari servizi… non hai nulla di che preoccuparti: cinque minuti dovrebbero essere più che sufficienti!

Allora, che ne dici di mettere da parte le chiacchiere ed entrare subito nel vivo della questione? Si? Grandioso. Non perdiamo, dunque, altro tempo e iniziamo a darci da fare: mettiti bello comodo, prendi il tuo telefonino (e fai fare altrettanto alla persona che desideri localizzare) e segui, passo dopo passo, le istruzioni che trovi qui di seguito. Sono sicuro che, al termine della lettura, potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appreso. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Google Maps

La prima risorsa utile, tra le app per sapere dove si trova una persona attraverso il cellulare, che voglio suggerirti di provare è Google Maps. Forse non tutti lo sanno, ma la famosissima app di Google per la navigazione stradale e la visualizzazione delle mappe online, integra una comodissima opzione che consente di farsi localizzare e di localizzare i propri amici, attraverso un sistema di condivisione della posizione: vediamo più in dettaglio come adoperarla.

Innanzitutto, è necessario installare Google Maps sul proprio smartphone, in modo da poter seguire le istruzioni atte a condividere la propria posizione (opzione che richiede l’attivazione della localizzazione sullo smartphone). L’applicazione di Google Maps è gratuita ed è disponibile sia per Android che per iOS. Per ottenerla, collegati alla relativa sezione del Play Store o dell’App Store e pigia sul pulsante per effettuarne l’installazione. In caso di dubbi, consulta il mio tutorial in cui ti illustro nel dettaglio le procedure che servono per scaricare e installare un’app.

Successivamente, avvia l’applicazioni e accedi con il tuo account Google (se non ne possiedi uno, puoi crearlo seguendo il mio tutorial su come creare account Google), dopodiché segui attentamente le indicazioni che sto per darti, in modo da condividere la tua posizione. Ovviamente, nel caso in cui la condivisione dovesse essere reciproca, anche l’altra persona dovrà effettuare gli stessi passaggi; in questo modo entrambi potrete localizzarvi attraverso lo strumento messo a disposizione da Google Maps.

Per iniziare, dunque, fai prima tap sul pulsante , che è situato in alto a sinistra, e seleziona la voce Condivisione della posizione dal menu laterale. Adesso, pigia sul bottone Inizia e scegli, in base a quelle che sono le tue necessità, se condividere la posizione per 1 ora o per un altro intervallo di tempo prestabilito che può essere impostato tramite i bottoni [+] e [-]. Puoi anche impostare che la posizione venga condivisa fino alla disattivazione.

Per concludere, se stai utilizzando uno smartphone Android, pigia sulla voce Contatti (è chiamata Seleziona persone su iOS) situata in basso e, dall’elenco che ti viene mostrato, scegli il tuo contatto, pigiando sul suo nominativo. Per confermare la condivisione, pigia prima sul pulsante Condividi (è situato nell’angolo in basso a destra su Android e nell’angolo in alto a sinistra su iOS) e poi su OK (Android) o Attiva (iOS).

Una volta effettuati tutti i passaggi indicati, la tua posizione sarà visibile nella mappa presente nella sezione Condivisione della posizione dell’app Google Maps, accessibile previo tap sul bottone (☰) in alto a sinistra.

Hai condiviso la tua posizione e vuoi che lo faccia anche un’altra persona? Chiedigli di effettuare tutti i passaggi precedentemente menzionati, oppure invitalo, tramite l’app Google Maps, alla condivisione della sua posizione. In quest’ultimo caso, premi sul nominativo della persona con la quale hai condiviso la posizione e, nella schermata visualizzata, pigia sul bottone Richiedi per due volte consecutive. La persona invitata riceverà una notifica da parte di Google Maps e, pigiando sulla stessa, potrà condividere la propria posizione.

Dopo la prima condivisione della posizione con un utente, le cose diventano più facili, in caso di una successiva condivisione. Per farlo, fai tap sull’icona della persona nella sezione Condivisione della posizione di Google Maps, dopodiché sposta prima la levetta su ON, e premi su Condividi, dopo aver impostato la durata della condivisione.

Facebook

Come sapere dove si trova una persona attraverso il cellulare

Sapevi che anche l’applicazione di Facebook, il social network numero uno al mondo, integra un’apposita funzione per la condivisione della posizione, grazie alla quale è possibile sapere dove si trovano esattamente tutte le persone con cui è stata stretta amicizia? No? Beh, allora dovresti subito approfondire la questione.

Per sapere dove si trova una persona attraverso l’app di Facebook, il primo passo che devi compiere è quello di scaricare l’applicazione del famoso social network sul tuo smartphone. Come noto, l’app è gratuita ed è disponibile per Android e per iOS (oltre che per Windows 10 Mobile). Per effettuarne il download, collegati alla relativa sezione del Play Store o dell’App Store dallo smartphone che stai usando e pigia sul pulsante per l’installazione.

A scaricamento completato, avvia l’app, dopo aver abilitato i servizi di localizzazione sul tuo dispositivo tramite il menu delle Impostazioni accedi al servizio con il tuo account (se non ne possiedi uno, leggi il mio tutorial su come iscriversi a Facebook dal cellulare), dopodiché pigia sul pulsante (☰) che si trova nella parte in alto a sinistra dello schermo (su Android) oppure in basso a destra (su iOS) e, nel menu visualizzato, pigia sulla voce Amici nel vicinanze.

Fatto ciò, se stai utilizzando un terminale Android, ti verrà mostrata una schermata tramite la quale devi scegliere con quale gruppo di utenti intendi condividere la tua posizione. La stessa sezione è visibile anche su iOS, pigiando sulla voce Scopri di più situata in basso. Dopo aver scelto se condividere la posizione con gli amici o con un’altra lista di persone, fai tap sul bottone Attiva situato in basso (è chiamato Attiva la funzione amici nelle vicinanze su iOS).

A questo punto, dovresti trovarti al cospetto dell’elenco completo delle persone che hanno scelto a loro volta di utilizzare il servizio. Se vuoi localizzare una specifica persona che non è in elenco, puoi chiedere a quest’ultima di abilitare l’uso della funzione in questione sul suo cellulare, seguendo i passaggi di cui sopra, oppure puoi invitarla tu stesso, pigiando sulla dicitura Invita che si trova in alto a destra.

Tieni presente che, l’elenco delle persone che ti viene mostrato, risulta organizzato per distanza: in alto trovi gli amici nelle vicinanze, mentre più in basso ci sono quelli che si trovano nelle zone man mano più lontane.

WhatsApp

Come sapere dove si trova una persona attraverso il cellulare

Anche WhatsApp, la famosa app per la messaggistica istantanea acquisita da Facebook, integra un comodo sistema per localizzare le persone. Utilizzarlo è davvero un gioco da ragazzi, te lo dimostro subito.

Per sapere dove si trova una persona attraverso il cellulare sfruttando WhatsApp, la prima cosa che devi fare è ovviamente quella di scaricare la celebre app sul tuo smartphone. Come già saprai, è gratis ed è disponibile per Android e per iOS (oltre che per Windows q0 Mobile). Per eseguirne il download, collegati alla relativa sezione dello store predefinito del tuo smartphone e pigia sul bottone per l’installazione.

A scaricamento effettuato, apri WhatsApp e accedi al tuo account tramite il numero di telefono (se non sai come fare leggi il mio tutorial su come funziona WhatsApp), dopodiché avvia una nuova conversazione con la persona che intendi localizzare e condividi la posizione con quest’ultima, assicurandoti che segua gli stessi passaggi che sto per indicarti, se vuoi che la condivisione sia reciproca.

Per condividere la posizione tramite WhatsApp, premi sull’icona della graffetta (è il simbolo [+] su iOS) che è situata in basso, seleziona la dicitura Posizione dal menu visualizzato e scegli se pigiare sul pulsante Invia la tua posizione, per inviare la posizione in modo statico, o sul bottone Condividi posizione attuale, per un invio dinamico, cioè duraturo nel tempo. In quest’ultimo caso, indica inoltre il tempo massimo di condivisione (15 minuti1 ora o 8 ore) e premi sull’icona della freccia che è situata in basso a destra, per confermare l’invio.

In entrambi i casi, per il corretto funzionamento di questa feature di WhatsApp, dovranno essere già abilitati i servizi di localizzazione sul dispositivo usato.

Trova i miei amici

Come sapere dove si trova una persona attraverso il cellulare

Se sia tu che la persona che intendi localizzare siete in possesso di un iPhone, ti suggerisco invece di rivolgerti a Trova i miei amici. Trattasi di un’applicazione resa disponibile direttamente da Apple (e preinstallata su tutti i device del colosso di Cupertino), grazie alla quale è appunto possibile condividere facilmente la propria posizione geografica. È gratuita e, per funzionare, non richiede configurazioni particolarmente complesse, se non la preventiva creazione di un account iCloud (se non ne possiedi uno, segui il mio tutorial su come creare account iCloud).

Mi chiedi come si utilizza? Te lo spiego subito. Innanzitutto, avvia l’app, pigiando sulla sua icona in home screen (quella con i due omini su sfondo giallo), pigia poi sulla dicitura Consenti, per autorizzare l’accesso alla tua posizione (dovrai quindi aver già attivato il GPS).

Fatto ciò, premi sul pulsante Aggiungi amici che è situato al centro dello schermo e inserisci l’indirizzo email o il nome di un amico. Adesso, scegli se condividere la tua posizione per 1 orafino a fine giornata o per sempre, pigiando su una delle opzioni situate nel menu in basso.

A questo punto, la persona che hai selezionato potrà visualizzare nell’app Trova i miei amici la tua posizione aggiornata in tempo reale. Vuoi che la condivisione sia reciproca? Inviagli una richiesta di condivisione: seleziona il nome della persona di tuo interesse (o il suo indirizzo email) tramite la schermata iniziale dell’app e pigia prima prima sulla voce Chiedi di seguire e poi sul pulsante OK.

Nota: se tu o i tuoi amici avete disinstallato l’app Trova i miei amici dal tuo iPhone, potete scaricarla nuovamente da App Store collegandovi all’apposita sezione e pigiando poi sul simbolo di una nuvola.

Altre soluzioni per sapere dove si trova una persona attraverso il cellulare

Gli strumenti di cui ti ho parlato nelle righe precedenti non hanno soddisfatto le tue esigenze o, molto più semplicemente, ti piacerebbe conoscere altri strumenti utili allo scopo? Beh, direi allora che posso esserti ancora d’aiuto, consigliandoti la lettura di alcuni miei altri tutorial.

Innanzitutto, ci tengo a precisare che, anche l’utilizzo dei sistemi di localizzazione per il furto e lo smarrimento presenti “di serie” su Android e iOS può essere in qualche modo utile per lo scopo in oggetto. Certo, si tratta più che altro di strumenti anti-furto, ma ciò non toglie che Trova il mio dispositivo per Android e Trova il mio iPhone per iOS non possano essere utili allo scopo di questa guida.

Per maggiori dettagli al riguardo e per scoprire come servitene, leggi il mio tutorial su come localizzare GPS cellulare oltre che i miei articoli dedicati a come rintracciare un cellulare Android e come localizzare iPhone. Sempre restando in tema, ti consiglio anche di dare un’occhiata al mio articolo sui programmi per localizzare cellulari tramite il quale ho provveduto a elencarti tutta una serie di applicazioni, programmi e servizi di terze parti, come per esempio Lookout (Android/iOS), dal funzionamento simile a Trova il mio dispositivo e Trova il mio iPhone.

Un altro mio post che ti invito a consultare è quello sui programmi per spiare cellulari in cui, come deducibile dal titolo stesso, ti ho parlato di tutta una serie di sistemi ad hoc, come per esempio le app di parental control Qustodio (Android/iOS) e Mobile Fence (Android), utili per rintracciare la posizione di una persona tramite lo smartphone. Per quanto riguarda le ultime soluzioni citate, utilizzale esclusivamente per fini leciti: il tracciamento della posizione di un cellulare dev’essere consensuale, altrimenti potresti violare la privacy altrui e commettere un reato molto grave.