Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sapere dove si trova una persona gratis

di

Un caro amico ha necessità di recarsi in un posto che non ha mai visitato prima e, sfortunatamente, sai già che si tratta di una zona abbastanza impervia per lui. Ti piacerebbe dunque avere la possibilità di conoscere la sua posizione in tempo reale, possibilmente gratis e in maniera continuativa, in modo da poterlo raggiungere in caso di necessità.

Se le cose stanno così e, dunque, vuoi scoprire come sapere dove si trova una persona gratis, sappi che ti trovi proprio nel posto giusto! Nel corso di questo tutorial, infatti, ti spiegherò come usare alcune applicazioni che permettono di condividere la propria posizione geografica sfruttando il GPS dello smartphone in maniera semplice e, soprattutto, gratuita, consentendo così alle persone di localizzarsi in maniera agevole.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai ben chiare le idee sul da farsi. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Come sapere dove si trova una persona gratis

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come sapere dove si trova una persona gratis, lascia che ti fornisca qualche indicazione in più in merito alle condizioni in cui ciò può accadere.

Tanto per cominciare, devi sapere che la condivisione della posizione deve essere, per forza di cose, assolutamente consensuale: non esiste un metodo lecito per risalire a questa informazione senza che l’altra persona ne sia a conoscenza (se escludiamo i servizi di parental control, di cui ti parlerò meglio a fine tutorial), né è mia intenzione incentivarti a compiere operazioni del genere.

In secondo luogo, affinché il tutto vada a buon fine, è indispensabile che lo smartphone da rintracciare sia acceso, collegato a Internet e con i permessi di localizzazione attivi. Per verificare che quest’ultima condizione sia vera, è necessario recarsi nel menu Impostazioni > Sicurezza e posizione > Geolocalizzazione di Android (la levetta Usa posizione deve trovarsi su ON) oppure nel menu Impostazioni > Privacy > Servizi di localizzazione di iPhone (la levetta Servizi di localizzazione deve trovarsi su ON).

Come sapere dove si trova una persona tramite cellulare gratis

Fatte tutte le doverose precisazioni del caso, è arrivato il momento di passare all’opera e di spiegarti, nel concreto, come sapere dove si trova una persona gratis.

Come scoprirai tra non molto, puoi percorrere diverse strade: usare i servizi di localizzazione integrati nel dispositivo oppure servirti di un’applicazione che prevede funzionalità simili. In quest’ultimo caso, ti spiegherò come condividere la tua posizione, volontariamente, con altre persone; per far sì che qualcuno condivida la sua posizione con te, non devi fare altro che chiedergli di eseguire tutti i passaggi di cui mi accingo a parlarti.

Servizi di localizzazione integrati

Come sapere dove si trova una persona gratis

La prima soluzione alla quale puoi rivolgerti per sapere dove si trova una persona tramite cellulare gratis è utilizzare i servizi di localizzazione integrati nel dispositivo. Per la precisione, sto parlando di Trova il mio dispositivo di Android e Dov’è di iOS: questi sistemi consentono, se attivi, di visualizzare la posizione in tempo reale di un dispositivo e, se necessario, di effettuare alcune operazioni di emergenza (ad es. il blocco o il ripristino) sullo stesso.

Per poter mettere in pratica questa soluzione, però, è indispensabile essere a conoscenza della password dell’account Google configurato sul dispositivo Android da rintracciare oppure di quella dell’ID Apple in uso sull’iPhone da localizzare.

Tutto chiaro? OK, iniziamo. Per tentare di localizzare uno smartphone Android, puoi agire direttamente dal sito Web di Trova il mio dispositivo, oppure installando l’apposita app presente sul Play Store: il funzionamento è praticamente uguale. Dopo aver aperto il sito (o l’app), effettua l’accesso con l’account Google configurato nel dispositivo da rintracciare e, se necessario, seleziona l’anteprima dello stesso, pigiando sulla sua icona: se tutto è andato per il verso giusto, nel giro di qualche istante, dovresti visualizzare la posizione esatta del device, all’interno di una mappa.

Se, invece, quello da localizzare è un iPhone, fai così: collegati al sito Internet di Dov’è oppure scarica l’app Trova il mio iPhone ed effettua l’accesso con l’ID Apple associato al “melafonino” da localizzare: se il servizio Dov’è è attivo e lo smartphone è connesso a Internet, nel giro di qualche istante la sua posizione esatta dovrebbe essere visualizzata su schermo.

Per saperne di più in merito all’utilizzo di Trova il mio dispositivo di Google e Dov’è di Apple, ti rimando alla lettura delle mie guide su come rintracciare un dispositivo Android e come funziona Trova il mio iPhone, nelle quali ti ho parlato dei servizi in questione in modo molto dettagliato.

Come sapere dove si trova una persona gratis tramite WhatsApp

Come sapere dove si trova una persona gratis

Tra i sistemi che si possono utilizzare per sapere dove si trova una persona gratis figura sicuramente WhatsApp: la celebre app di messaggistica include, infatti, un meccanismo per condividere la propria posizione con amici e/o gruppi anche in tempo reale, consentendo a questi ultimi di richiederla.

Dopo aver scaricato e configurato opportunamente l’app, se necessario, avviala e recati nella chat relativa alla persona con la quale condividere la tua posizione; fatto ciò, sfiora l’icona raffigurante una graffetta e seleziona la voce Posizione dal pannello visualizzato su schermo. Se richiesto, fai poi tap sul pulsante Continua e consenti l’accesso ai servizi di posizione, rispondendo in modo affermativo al messaggio che compare su schermo.

Ora, per condividere la tua posizione attuale (cioè il luogo in cui ti trovi in questo momento), fai tap sul pulsante Posizione attuale; se, invece, vuoi condividere i tuoi spostamenti per un tempo continuo e ben definito, fai tap sul pulsante Posizione in tempo reale, sfiora la voce Avanti, seleziona l’intervallo di tempo durante il quale condividere la posizione (a scelta tra 15 minuti, 1 ora oppure 8 ore) e fai tap sul simbolo dell’aeroplanino, per avviare la condivisione dei tuoi spostamenti.

In caso di ripensamenti, puoi annullare la condivisione della posizione in tempo reale, individuando il messaggio inviato in precedenza all’interno della chat e selezionando la voce Interrompi condivisione che compare subito sotto.

Come sapere dove si trova una persona gratis tramite Messenger

Come sapere dove si trova una persona gratis tramite Messenger

Anche Messenger, l’app di messaggistica di Facebook disponibile per Android (anche su store alternativi) e iOS, offre la possibilità di condividere al volo la propria posizione, sia in modo istantaneo che in modo continuato.

Dunque, dopo aver scaricato l’applicazione e averla configurata (puoi scegliere di accedere tramite un account Facebook oppure di usarla con il tuo numero di telefono), avvia una nuova chat con l’utente al quale desideri far conoscere la tua posizione, fai tap sul simbolo dei quattro cerchi che risiede in basso a sinistra e seleziona la voce Posizione dal pannello visualizzato su schermo. Se richiesto, autorizza Messenger ad accedere alla posizione del dispositivo, rispondendo affermativamente al messaggio che compare su schermo.

A questo punto, se intendi avviare la condivisione continua della tua posizione per 60 minuti, fai tap sul pulsante Condividi la posizione attuale per 60 minuti che risiede in basso; se, invece, vuoi far conoscere al tuo amico soltanto il luogo in cui ti trovi al momento, fai tap sul simbolo della puntina rossa e poi sul pulsante Invia una puntina con la posizione, collocato in basso.

Al bisogno, puoi interrompere la condivisione continua della posizione in modo semplicissimo: facendo tap sul fumetto a essa relativa all’interno della conversazione e pigiando sulla voce Interrompi condivisione situata in sua corrispondenza.

Come sapere dove si trova una persona gratis tramite Telegram

Come sapere dove si trova una persona gratis

Se impieghi l’app di messaggistica open source Telegram per Android (disponibile anche su store alternativi) o iPhone, ti farà piacere sapere che puoi usarla per condividere la tua posizione con altri utenti. In che modo? Te lo spiego subito.

Dopo aver installato e configurato l’app, avvia una nuova chat con la persona di tuo interesse, fai tap sul simbolo della graffetta situato in basso e poi sull’icona Posizione che compare successivamente. Qualora ti venisse chiesto di consentire l’accesso ai servizi di localizzazione da parte di Telegram, accetta rispondendo in maniera affermativa al messaggio d’avviso che compare.

A questo punto, se vuoi far sapere al tuo contatto dove ti trovi, tocca la dicitura Invia la mia posizione corrente; se, invece, vuoi condividere i tuoi spostamenti per un determinato lasso di tempo, tocca la voce Condividi la posizione attuale per…, seleziona l’arco temporale durante il quale stabilire la condivisione (a scelta tra 15 minuti, 1 ora oppure 8 ore) e fai tap sulla voce Condividi per avviare il tutto.

In caso di ripensamenti, individua il messaggio contenente la condivisione appena avviata e, per interromperla, fai tap sul pulsante Interrompi condivisione. Tutto qui!

Come sapere dove si trova una persona gratis tramite Google Maps

Come sapere dove si trova una persona gratis tramite Google Maps

Un’altra risorsa molto utile che puoi impiegare per condividere (e visualizzare) la posizione geografica di una persona è Google Maps: non tutti lo sanno, ma la celebre applicazione di mappe di Google, disponibile per Android e iPhone, integra un pratico meccanismo di condivisione della posizione, anche continuata.

Per usufruirne, dopo aver aperto l’applicazione e averle concesso le autorizzazioni necessarie per usare i servizi di posizione, effettua l’accesso con il tuo account Google (se ce ne è già uno configurato sul dispositivo, ti verrà proposto tra le scelte rapide) e, giunto alla mappa relativa alla tua posizione attuale, tocca l’icona del tuo avatar, collocata a destra, all’interno della barra di ricerca superiore.

Fatto ciò, scegli l’opzione Condivisione della posizione dal menu che successivamente compare su schermo e fai tap sul pulsante Nuova condivisione, collocato in basso; infine, scegli l’intervallo di tempo durante il quale condividere la posizione, servendoti dell’apposito menu (da 15 minuti a 3 giorni, oppure fino alla disattivazione manuale) e, per concludere, seleziona il contatto o l’app tramite la quale condividere l’informazione, utilizzando il pannello visualizzato su schermo.

Ora, se il contatto scelto dispone di un account Google, potrà subito visualizzare la tua posizione in tempo reale all’interno dell’app di Google Maps; in caso contrario, questi riceverà un link tramite SMS (oppure all’interno dell’app che avrai scelto per condividere le informazioni).

Come sapere dove si trova una persona gratis tramite Trova amici/Dov’è

Come sapere dove si trova una persona gratis

Se tu e la persona dalla quale farti localizzare (oppure da localizzare) possedete un iPhone, puoi fare affidamento a Trova amici, il sistema messo a disposizione da Apple pensato, per l’appunto, per condividere facilmente la propria posizione geografica con i propri contatti. Questa funzionalità, al momento, è inclusa nel sistema Dov’è di iOS (e iPadOS).

Usarla è semplicissimo: per prima cosa, avvia l’app Dov’è richiamandola dalla schermata Home di iOS, fai tap sul pulsante Continua e, se necessario, consenti l’accesso alla tua posizione, sfiorando l’apposito pulsante. Ora, per avviare la condivisione della posizione, fai tap sul pulsante Inizia a condividere la posizione, indica il contatto (o i contatti) ai quali far conoscere la tua posizione e, mediante il pannello che ti viene proposto, indica il lasso di tempo all’interno del quale condividere i tuoi spostamenti.

Fatto! A partire da questo momento, l’utente scelto (o gli utenti scelti) potranno vedere i tuoi spostamenti all’interno dell’app Trova amici, per il tempo scelto.

Altre app per sapere dove si trova una persona gratis

Altre app per sapere dove si trova una persona gratis

Se le soluzioni di cui ti ho parlato in precedenza non hanno soddisfatto le tue esigenze o, ancora, se vuoi conoscere qualche strumento alternativo utile allo scopo, sappi che puoi affidarti ad alcune app ben specifiche, progettate proprio per monitorare, “da lontano”, alcuni aspetti di smartphone e tablet (posizione inclusa).

Per la precisione, sto parlando delle applicazioni di parental control o, in alternativa, delle cosiddette app antifurto: se opportunamente configurati, strumenti del genere consentono di controllare e definire l’attività di smartphone e tablet e, ovviamente, di visualizzarne la posizione in tempo reale. Qustodio, Prey e Cerberus sono soltanto alcune delle app facenti parti di questa categoria: per saperne di più in merito al loro utilizzo, ti invito a dare un’occhiata al tutorial specifico che ho dedicato all’argomento.

Ricorda sempre che i sistemi di controllo parentale sono pensati, nello specifico, per tenere traccia di ciò che succede sullo smartphone dei propri figli o, comunque, di minori per i quali si esercitino diritto di tutela e/o patria potestà; le app antifurto, invece, dovrebbero essere utilizzate soltanto per localizzare apparecchi di proprietà, laddove se ne perdessero le tracce.

Pertanto, dovresti usare le soluzioni che ti ho menzionato soltanto per fini leciti e con l’autorizzazione dell’altra persona, altrimenti potresti infrangere la privacy altrui ed essere perseguibile, anche penalmente.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.