Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare da Torrentz2

di

Dopo aver letto il mio tutorial dedicato all’argomento, hai finalmente provveduto a rimpiazzare il caro ma ormai vetusto eMule in favore di uTorrent, il celebre programma per il download dei file .torrent, grazie al quale è possibile reperire musica, video, programmi e quant’altro alla velocità della luce. Parlando poi con un amico della cosa, questo ti ha suggerito di reperire i Torrent da scaricare mediante Torrentz2, un motore di ricerca che passa in rassegna numerosi siti della categoria e che consente dunque di scovare con estrema semplicità di tutto e di più.

Tuttavia, se adesso sei qui e stai leggendo queste righe, mi pare ben evidente che qualcosa sia andato storto: hai provato a collegarti a Torrentz2 e questo non risulta raggiungibile, giusto? Beh, è normale, dal momento che il sito non è più disponibile. O meglio, la sua pagina principale è ancora raggiungibile, ma le ricerche vengono effettuate con un altro sito che ha preso il suo posto: TorrentKen, che ha al suo attivo oltre 210 milioni di file torrent indicizzati. Questo significa che permette di trovare anch’esso film, serie, giochi, software e molto altro ancora.

Allora: che ne dici di conoscerlo più da vicino e di scoprire, quindi, come scaricare da Torrentz2? Ti va? Perfetto: prenditi cinque minuti di tempo libero, leggi attentamente le indicazioni che sto per darti e mettile in pratica. Ti dirò prima come cercare e scaricare file da TorrentKen (l’ex Torrentz2) e poi ti indicherò alcune valide alternative da tenere in considerazione. A me non resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon download!

Attenzione: Scaricare abusivamente da Internet del materiale protetto da copyright rappresenta un reato. Non è assolutamente mia intenzione incentivare la pirateria, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità circa l’utilizzo che verrà effettuato delle informazioni presenti in questo post.

Indice

Accedere a Torrentz2 (TorrentKen)

Come scaricare da Torrentz2

Come facilmente intuibile, il primo fondamentale passo da compiere per poter scaricare da Torrentz2 (o meglio, TorrentKen) è quello di accedere al relativo sito Internet. Per riuscirci, apri il browser che di solito impieghi per navigare online (es. Chrome), digita https://torrentz2eu.xyz nella barra degli indirizzi e schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del computer. In alternativa, collegati direttamente alla home page del sito facendo clic sul collegamento che ti ho appena fornito. Così facendo, ti ritroverai al cospetto della pagina principale del sito.

Nel caso in cui procedendo come ti ho appena indicato il sito dovesse risultare irraggiungibile, il suggerimento che mi sento di darti è quello di modificare i server DNS attualmente in uso per la tua connessione e/o di ricorrere all’impiego di un proxy. Nel primo caso, puoi leggere il mio articolo su come cambiare DNS per scoprire in che modo procedere, mentre nel secondo caso puoi dare uno sguardo al mio post dedicato, appunto, ai server proxy.

Se poi anche adottando gli “stratagemmi” di cui sopra il sito continua a non essere raggiungibile, evidentemente il problema non è riconducibile alla tua connessone bensì allo stesso Torrentz2. Puoi comunque sincerarti della cosa mettendo in pratica le indicazioni che ho provveduto a fornirti nel mio tutorial su come pingare un sito.

Scaricare file da Torrentz2 (TorrentKen)

TorrentKen

Una volta visualizzata la pagina principale di Torrentz2, sei finalmente pronto per cominciare a cercare i file di tuo interesse sulla rete BitTorrent. Per riuscirci digita, nella barra di ricerca che sta al centro della pagina, la parola chiave relativa al file .torrent che vuoi reperire, dopodiché schiaccia il bottone Search posto a destra, oppure premi il tasto Invio sulla tastiera del tuo computer. Attendi qualche istante affinché risulti visibile la pagina di TorrentKen (il sito che ha preso il posto di Torrentz2) con i risultati della ricerca eseguita ed inizia a scorrere l’elenco dei vari file scovati.

Se anziché effettuare una ricerca per parola chiave desideri visualizzare “al volo” la lista dei file aggiunti di recente nell’indice di TorrentKen, clicca sulla voce Recent Torrents che si trova in alto. Se, invece, vuoi sfogliare i file in base alla loro categoria di appartenenza (es. musica, film, giochi ecc.), clicca sulle categorie che stanno nella parte destra del sito: Movies Torrents per i film, Music Torrents per la musica, Games Torrents per i giochi, Tv-shows Torrents per le serie TV, Anime Torrents per gli anime, Softwares Torrents per i software ecc.

Una volta individuato il file .torrent che pensi possa interessarti, clicca sul suo titolo per aprire la relativa pagina Web, dopodiché premi sul collegamento facente riferimento al sito Internet da cui desideri effettuare il download del file .torrent collegato (es. Kickass Download per scaricarlo da Kickass Torrents oppure LimeTorrents Download per scaricarlo da LimeTorrents) e, nell’ulteriore pagina Web che andrà ad aprirsi, premi sul bottone per eseguire il download del Torrent.

TorrentKen

Se invece che scaricare il file .torrent collegato desideri effettuare il download diretto dell’elemento scelto (tramite magnet link), clicca sulla Torrent Magnet Download e acconsenti all’apertura di uTorrent (o comunque del client per il download dei file Torrent installato sul tuo computer) rispondendo in maniera affermativa all’avviso del browser che vedi apparire su schermo. In termini di privacy non ci sono differenze tra l’uso dei magnet link e quello dei file Torrent, ma i primi non hanno bisogno di server tracker d’appoggio per funzionare, quindi sono potenzialmente più longevi (anche se tendono a prendersi un po’ di tempo in più per “carburare” inizialmente).

Ti faccio poi notare che, nella parte in alto della pagina di TorrentKen, dopo aver cliccato sul nome del file .torrent di riferimento tra i risultati della ricerca, puoi scoprire altre informazioni utili quali il numero complessivo di visualizzazioni degli utenti della pagina relativa al file (Page Views), il numero di seeds ( Torrent Seeders) cioè le persone che hanno che hanno in condivisione il file completo, il numero complessivo di download completati (Torrent Completed) ed altri dettagli che erano già noti nella pagina dei risultati delle ricerche ti Torrentz2: la categoria d’appartenenza (Torrent Category) e le dimensioni (Torrent Size).

Migliori alternative a Torrentz2

Come anticipato in apertura, Torrentz2 non è più disponibile e il sito che ha preso il suo posto, va detto, non è tra i migliori su piazza. Di seguito, dunque, intendo segnalarti delle valide alternative a Torrentz2 che – ne sono sicuro – ti aiuteranno a trovare e scaricare i file di cui hai bisogno sulla rete BitTorrent.

  • Zooqle – ottimo sito che può contare su un database molto vasto di film, serie TV, software, giochi e contenuti musicali. La sua pagina principale si presente come una lista di contenuti, suddivisi per categorie, con i file più popolari del momento. Per effettuare una ricerca, poi, basta utilizzare l’apposita barra collocata in alto. Permette sia il download dei file .torrent che l’uso dei magnet link.
  • TorrentSeeker – si tratta di un motore di ricerca che indicizza i file presenti su decine di siti Torrent fra i più utilizzati al mondo. È piuttosto semplice ed intuitivo da impiegare ed integra degli appositi filtri per snellire le ricerche.
  • IsoHunt – motore di ricerca per file .torrent che può contare su un database proprietario di dimensioni mastodontiche. La qualità dei risultati è solitamente molto buona.
  • Legit Torrents – un portale che offre il download di libri, canzoni e video completamente legali. Trattasi di opere i cui autori hanno autorizzato espressamente la loro diffusione online in maniera gratuita. Come facilmente intuibile, non offre però la stessa quantità di materiale di Torrentz2 e degli altri portali di cui sopra ma vale comunque la pena dargli un’occhiata.

Il funzionamento di tutti i vari siti in questione è bene o male simile a quello di Torrentz2/TorrentKen. Ad ogni modo, se pensi di aver bisogno di maggiori dettagli al riguardo puoi fare riferimento al mio post sui migliori siti Torrent ed al mio articolo incentrato su come cercare Torrent tramite cui ho provveduto ad indicarti ed esplicarti questi ed anche altri portali adibiti allo scopo.

Aggiungere i Torrent scaricati ad uTorrent (o altro client)

Migliori siti Torrent

Come ti dicevo ad inizio articolo, voglio anche illustrarti come fare per poter aggiungere i file .torrent scaricati ad uTorrent o comunque sia al client che utilizzi sul tuo computer. Se per quel che concerne l’aggiunta mediante magnet link basta, come visto insieme nelle righe precedenti, fare clic sul relativo collegamento per aprire direttamente il programma per il download dei Torrent in uso sul computer, per quanto riguarda invece i file .torrent è sufficiente farci doppio clic sopra.

Una volta fatto ciò, si aprirà in automatico la finestra del programma per il download dei Torrent in uso sul PC. Tu non dovrai dunque far altro che confermare il fatto che intendi aggiungere il file al programma ed il download di quest’ultimo verrà immediatamente avviato. Prima di fare ciò, puoi anche verificare quali sono i vari elementi che compongono il file Torrent che stai per scaricare tramite la sezione apposita annessa alla finestra che si è aperta.

Se qualche dettaglio non ti è chiaro, dai un’occhiata alle mia guida su come si usa uTorrent e la mia guida su come usare qBittorrent, un ottimo client BitTorrent per Windows e macOS che, a differenza di uTorrent, non include pubblicità e integra un motore di ricerca per trovare file sulla rete BitTorrent.

Verificare i file scaricati

Come scaricare antivirus

Completata la procedura di download dei file .torrent che avevi aggiunto ad uTorrent (o all’eventuale altro client Torrent impiegato) ti suggerisco di sincerarti del fatto che quanto scaricato non contenga eventuali virus che potrebbero mettere a rischio il buon funzionamento del tuo computer.

Per riuscirci, non devi far altro che effettuare una scansione con il software antivirus che generalmente impieghi sul tuo PC. Se non hai già provveduto ad installarne uno, puoi far fronte alla cosa andando a scaricare una delle risorse di cui ti ho parlato nel mio articolo incentrato proprio sui migliori antivirus. Se stai usando un Mac anziché un PC Windows, ti suggerisco, invece, do leggere il mio tutorial dedicato ai migliori antivirus per Mac (sebbene non ci sia la stretta necessità di usare prodotti su questo tipo su piattaforma Apple).

Ulteriori strumenti utili per esaminare i file scaricati, da utilizzare però in accoppiata all’antivirus e non come un suo rimpiazzo, puoi trovarle nel mio post sui migliori anti malware, tramite il quale ti ho segnalato appunto, quelli che ritengo essere i migliori programmi anti malware disponibili sulla piazza. Scarica dunque il programma che ritieni possa essere a te più congeniale ed inizia subito a servirtene.