Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare musica gratis legalmente

di

Dopo aver letto la mia guida all’acquisto al miglior lettore MP3, hai seguito i miei consigli e ti sei regalato un nuovo lettore da portarti sempre con te per ascoltare la tua musica preferita. Adesso, oltre a caricare sul nuovo lettore MP3 i brani e gli album già presenti sul tuo computer, vorresti scaricare musica da Internet per aggiornare il tuo catalogo musicale senza spendere un centesimo e, allo stesso tempo, senza incappare in pratiche illegali. Tuttavia, non avendolo mai fatto prima d’ora e temendo di non esserne in grado, vorresti il mio aiuto per riuscire nel tuo intento.

Se le cose stanno effettivamente così, lasciati dire che oggi è proprio il tuo giorno fortunato! Nei prossimi paragrafi, infatti, ti spiegherò come scaricare musica gratis legalmente su computer, smartphone e tablet segnalandoti svariate soluzioni adatte allo scopo. Per prima cosa, ti elencherò una serie di servizi con i quali ascoltare e scaricare musica resa disponibile gratuitamente dagli stessi artisti, dopodiché ti indicherò anche alcuni siti Internet che raccolgono musica non più protetta da copyright. Inoltre, a titolo informativo, ti suggerirò alcuni servizi di streaming musicale che consentono di scaricare brani in locale per l’ascolto offline (a patto di sottoscrivere un abbonamento).

Come dici? È proprio quello che stavi cercando? Allora non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo subito al nocciolo della questione. Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Segui attentamente le indicazioni che sto per darti, prova a metterle in pratica e sono sicuro che riuscirai a scaricare tutta la musica che desideri senza mettere mano al portafoglio. Buona lettura e, soprattutto, buon ascolto!

Indice

Servizi per scaricare musica gratis legalmente

Esistono diversi servizi che consentono di scaricare musica gratis legalmente, come i siti che raccolgono la musica non protetta da diritto d’autore o le piattaforme sulle quali sono gli stessi artisti a rendere disponibili il download delle proprie creazioni musicali. Eccone alcuni che potrebbero fare al caso tuo.

Jamendo

Tra le prime soluzioni che puoi prendere in considerazione per scaricare musica gratis legalmente c’è Jamendo. Se non ne hai mai sentito parlare, devi sapere che si tratta di una piattaforma che raccoglie la musica prodotta da artisti ed etichette indipendenti e che permette di ascoltare musica in streaming e di scaricarla senza limiti (solo per scopi personali).

Per scaricare musica con Jamendo, collegati al sito Web del servizio e fai clic sul pulsante Inizia, dopodiché seleziona l’opzione Crea un account (operazione necessaria per abilitare la funzione di download) presente nella barra laterale a sinistra e scegli se registrarti usando il tuo account Facebook, il tuo account Google o il tuo indirizzo email.

In quest’ultimo caso, inserisci i dati richiesti nei campi Email e Password, pigia sul pulsante Crea account e scegli se personalizzare il tuo account inserendo i tuoi dati nei campi Nome visualizzato, Data di nascita, Sesso, Nazione e Città o se evitare tale passaggio cliccando sull’opzione Salta. Infine, pigia sul pulsante X per non ricevere email da parte di Jamendo e fai clic sul pulsante OK per completare la creazione del tuo account.

Adesso sei pronto per scaricare musica. Nella schermata principale di Jamendo, sono visibili i brani del momento che puoi filtrare per genere cliccando sull’opzione Tutti i generi e selezionando quello di tuo interesse (Pop, Rock, Jazz, Indie, Metal, Reggae, House ecc.). In alternativa, puoi cercare un brano o un album usando il motore di ricerca in alto. Scrivi, quindi, il titolo della canzone di tuo interesse o il nome dell’artista nel campo Cerca musica indipendente, attendi i risultati della ricerca e fai clic sul brano, sull’artista o sull’album di tuo interesse.

Se, invece, desideri accedere all’elenco completo dei brani e degli album disponibili su Jamendo, fai clic sulla voce Scopri presente nella barra laterale a sinistra, seleziona la scheda #Communities per visualizzare tutti i generi musicali disponibili e fai clic su quello di tuo interesse.

Nella nuova pagina aperta, scegli la scheda Brani per visualizzare l’elenco delle canzoni disponibili, fai clic sulla voce Album per l’elenco degli album o seleziona l’opzione Artisti per visualizzare la lista dei cantanti e delle band del genere precedentemente scelto.

Dopo aver individuato il brano o l’album che intendi scaricare, fai clic sull’icona della freccia rivolta verso il basso e pigia sul pulsante Download gratuito per usi personali qualità MP3 per avviarne lo scaricamento in formato MP3. Ti sarà utile sapere che i brani disponibili su Jamendo hanno Licenza Creative Commons e possono essere utilizzati in progetti personali, come video, siti Internet e altri utilizzi non commerciali.

Per l’utilizzo dei brani per fini commerciali, invece, occorre acquistare un’apposita licenza. Per approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere le indicazioni fornite nella sezione Licenze del sito di Jamendo.

Jamendo è disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android e iOS. Tuttavia, su iPhone e iPad non è disponibile la funzione di download.

Se, quindi, hai uno smartphone o un tablet equipaggiato con Android e vuoi scaricare musica da Jamendo, avvia l’app ufficiale del servizio, fai tap sul pulsante Accedi (in alto a destra), inserisci i dati del tuo account nei campi Inserisci il tuo username e Inserisci una password e pigia sul pulsante Accedi. Se, invece, non ti sei ancora registrato su Jamendo, fai tap sull’opzione Crea account, inserisci il tuo indirizzo email e una password da associare al tuo account nei campi appositi e pigia sul pulsante Crea account.

Adesso, premi sull’icona della lente d’ingrandimento (in alto) per cercare un brano, un album o un artista, altrimenti pigia sul pulsante e scegli l’opzione Scopri per visualizzare l’elenco dei brani e degli album disponibili su Jamendo, suddivisi per genere. Dopo aver trovato la canzone o l’album che intendi scaricare, fai tap sulla relativa icona della freccia rivolta verso il basso e il gioco è fatto.

SoundCloud

SoundCloud è una piattaforma che consente ad artisti, DJ, produttori musicali e semplici appassionati di musica di caricare e promuovere le proprie creazioni musicali. Oltre a consentirne lo streaming gratuito e senza limiti dei contenuti, su SoundCloud è possibile anche scaricare alcuni brani, a patto che l’autore ne abbia consentito il download.

Purtroppo non è possibile visualizzare solo i brani disponibili per il download, di conseguenza trovare una canzone da scaricare può essere un processo piuttosto lungo. Se nonostante questa doverosa premessa ritieni SoundCloud la soluzione più adatta alle tue esigenze, collegati alla pagina principale del servizio e pigia sul pulsante Crea account per creare il tuo account, utile per scaricare i brani di tuo interesse.

Nella nuova pagina aperta, inserisci il tuo indirizzo email nel campo apposito e clicca sul pulsante Continua, dopodiché crea una password da associare al tuo account inserendola nel campo La tua password e pigia sul pulsante Accedi.

Adesso, digita il titolo della canzone che intendi scaricare nel campo Cerca (in alto) e fai clic sull’icona della lente d’ingrandimento per visualizzare i risultati della ricerca. Individua, quindi, il brando di tuo interesse, pigia sul pulsante Altro e seleziona l’opzione Scarica file dal menu che compare, per avviarne il download.

Se ti stai chiedendo se SoundCloud è disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android e iOS, la risposta è affermativa ma sui dispositivi portatili non consente di scaricare i brani offline.

Free Music Archive

Free Music Archive è una piattaforma che raccoglie sia musica non più protetta da copyright che brani e album che i rispettivi autori hanno deciso di concedere gratuitamente. Per il download dei brani non è richiesta la registrazione.

Per scaricare musica legalmente su Free Music Archive, collegati dunque al suo sito Internet, soffermati con il puntatore del mouse sulla voce Genres visibile nel menu principale e scegli il genere musicale di tuo interesse cliccando su una delle opzioni disponibili tra Blues, Classical, Country, Electronic, Folk, Hip-Hop, Instrumental, Pop, Rock ecc. Nella nuova pagina aperta, specificane anche il sottogenere se desideri filtrare ulteriormente la tua ricerca

Adesso, individua il brano di tuo interesse, pigia sul pulsante ▶︎ per avviarne la riproduzione e, se è di tuo gradimento e intendi avviarne il download in formato MP3, fai clic sulla relativa icona della freccia rivolta verso il basso. Inoltre, devi sapere che, cliccando sul titolo del brano, puoi visualizzare il tipo di licenza con cui questo viene distribuito (sotto il banner identificato dall’icona CC presente nella barra laterale a destra).

Archive.org

Archive.org è un altro sito Internet da prendere in considerazione per scaricare musica legalmente. Si propone come un vero e proprio archivio digitale nel quale viene raccolto tutto il materiale non più coperto da copyright e che ne consente il download gratuito senza registrazione.

Per scaricare musica gratis da Archive.org, collegati alla pagina principale del servizio, fai clic sull’icona della cassa presente in alto e scegli l’opzione All audio per visualizzare tutti i contenuti musicali disponibili. Adesso, seleziona la categoria di tuo interesse cliccando su una delle opzioni disponibili tra Community AudioLive Music ArchiveRadio ProgramsOld Time RadioMusic, Art & Culture, Compact disco collection ecc. e filtra la tua ricerca selezionando una o più opzioni visibili nella barra laterale a sinistra.

Per capire meglio, facciamo un esempio pratico. Se vai alla ricerca di musica jazz da scaricare sul tuo computer, per prima cosa scegli la categoria Music, Art & Culture, dopodiché apponi il segno di spunta accanto alla voce Audio presente nella sezione Media Type e scegli il genere Jazz dalla sezione Topics & Subjects.

Individuato il brano di tuo interesse, fai clic sul suo titolo e, nella nuova pagina aperta, pigia sul pulsante ▶︎ per avviarne la riproduzione. Se questo è di tuo gradimento, individua il box Download options, scegli il formato di download tra quelli disponibili e clicca sull’icona della freccia rivolta verso il basso per avviarne lo scaricamento.

Scaricare musica gratis legalmente da YouTube

Se la tua intenzione è scaricare musica gratis legalmente da YouTube, devi sapere che la celebre piattaforma di proprietà di Google consente il download dei brani in locale per l’ascolto in modalità offline tramite l’applicazione YouTube Music per dispositivi Android e iOS.

Nonostante il servizio consenta di ascoltare musica gratuitamente senza limitazioni, per scaricare i brani e usufruire di funzionalità aggiuntive (come la possibilità di ascoltare musica in background) è necessario sottoscrivere un abbonamento a pagamento a Music Premium (9,99 euro/mese). Tuttavia, i nuovi utenti hanno la possibilità di usare il servizio gratuitamente per 30 giorni.

Dopo aver scaricato e avviato YouTube Music, seleziona l’account Google con il quale effettuare l’accesso al servizio e pigia sul pulsante Inizia la prova gratuita. Se hai un dispositivo Android, inserisci i tuoi dati personali nei campi appositi, seleziona il metodo di pagamento tra carta di credito e PayPal, inseriscine i dati e pigia sul pulsante Acquista. Se, invece, stai usando un iPhone o iPad, conferma l’attivazione della prova premendo il tasto laterale di destra per due volte consecutive o inserendo la password del tuo ID Apple.

Adesso sei pronto per scaricare musica in locale con YouTube Music. Per procedere, fai tap sull’icona della lente d’ingrandimento e cerca il brano di tuo interesse scrivendone il titolo nel campo Cerca, dopodiché fai tap sull’icona dei tre puntini relativa alla canzone da scaricare e scegli l’opzione Scarica dal menu che compare. Puoi visualizzare i brani scaricati premendo sulla voce Raccolta e selezionando l’opzione Download. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come funziona YouTube Music.

Ti sarà utile sapere che attivando la prova gratuita di YouTube Music hai attivato anche il rinnovo automatico dell’abbonamento Premium. Per disattivarlo ed evitare addebiti, se hai un dispositivo Android, fai tap sulla tua foto in alto a destra, scegli l’opzione Abbonamenti a pagamento, pigia sul pulsante Gestisci presente accanto alla voce YouTube Music Premium e scegli l’opzione Apri presente accanto al browser installato sul dispositivo in uso.

Nella nuova pagina aperta, inserisci i dati d’accesso al tuo account Google nei campi appositi, pigia sul pulsante Avanti, seleziona la voci Annulla iscrizione e conferma la tua intenzione pigiando sul pulsante Sì, annulla per disattivare il rinnovo automatico del tuo abbonamento a YouTube Music.

Se hai un iPhone o iPad, accedi invece alle Impostazioni di iOS facendo tap sull’icona della rotella d’ingranaggio presente in home screen, premi sul tuo nome e scegli l’opzione iTunes Store e App Store. Adesso, fai tap sul tuo ID Apple, scegli l’opzione Visualizza ID Apple dal menu che compare e, se richiesta, inseriscine la password, dopodiché premi sulle voci Abbonamenti e Music Premium e fai tap sull’opzione Annulla per disattivare il rinnovo automatico di Music Premium.

Servizi di streaming musicale

Oltre a YouTube Music, devi sapere che esistono altri servizi di streaming musicale che consentono di scaricare i brani sul proprio smartphone o tablet per l’ascolto in modalità offline. Tale funzionalità, però, è disponibile solo attivando un abbonamento. Detto ciò, i nuovi utenti possono attivare quasi sempre una trial gratuita che consente di testare il funzionamento del servizio per un periodo limitato di tempo.

  • Spotify (Android/iOS/Windows): il celebre servizio di streaming musicale consente di scaricare brani e album per garantirne l’ascolto anche quando non è disponibile una connessione a Internet. I nuovi utenti possono usufruire di una prova gratuita di 30 giorni, dopodiché è necessario attivare un abbonamento a partire da 9,99 euro/mese (o 119,88 euro/anno). Per approfondire l’argomento, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come funziona Spotify.
  • Apple Music (Android/iOS): è il servizio a pagamento di Apple dedicato allo streaming musicale. Oltre a consentire di accedere a un ricco catalogo di brani e album, ne consente anche il download in locale. È possibile testarne il funzionamento gratuitamente per 3 mesi, poi ha un costo di 9,99 euro/mese o 99 euro/anno. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come funziona Apple Music.
  • Google Play Music (Android/iOS): il servizio di streaming musicale di Google ha un costo a partire da 9,99 euro/mese con una prova gratuita di 30 giorni. È possibile scaricare i brani di proprio interesse per l’ascolto in modalità offline. Per maggiori info, puoi leggere il mio tutorial su come funziona Google Play Music.
  • Amazon Music (Android/iOS): è il servizio di streaming musicale di Amazon con un catalogo di oltre 50 milioni di brani, disponibile al costo di 9,99 euro/mese (o 99 euro/anno per i clienti Prime) con una prova gratuita di 30 giorni. Gli abbonati ad Amazon Prime possono accedere gratuitamente al servizio, seppur in una versione ridotta che offre l’accesso a 2 milioni di brani e limita l’ascolto a 40 ore al mese. In entrambi i casi, è possibile scaricare i brani sul proprio dispositivo per l’ascolto offline. Puoi approfondire l’argomento leggendo la mia guida su come funziona Amazon Music Unlimited.