Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sfumare una canzone

di

Ti piacerebbe applicare ad alcuni dei tuoi brani un effetto sfumatura, in modo da poterli utilizzare come suoneria? Vorresti utilizzare la dissolvenza in entrata o in uscita sui brani che hai incluso nel tuo filmato personale, ma proprio non hai idea di come fare?

Se le cose stanno in questo modo, sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto: di seguito, infatti, ti spiegherò come sfumare una canzone in modo semplice e veloce, impiegando i più celebri programmi di manipolazione audio e video.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie a raggiungere l’obiettivo che ti sei prefissato. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come sfumare una canzone con Audacity

Come sfumare una canzone con Audacity

Sfumare una canzone con Audacity, uno dei migliori editor audio disponibili in ambito gratuito per Windows, macOS e Linux, è davvero semplicissimo! Tanto per iniziare, avvia il programma e, avvalendoti del menu File > Apri…, importa il brano sul quale ti interessa agire.

Ora, clicca sul pulsante con l’icona del cursore posto nella barra degli strumenti di Audacity (oppure premi il tasto F1 della tastiera) e, a seconda delle tue necessità, seleziona la parte di brano sulla quale intendi applicare l’effetto di dissolvenza: per sfumare la canzone in entrata (audio che si alza piano piano), intervieni sulla parte sinistra della traccia; per sfumare il brano in uscita (audio che si abbassa piano piano), invece, intervieni sulla sua parte destra. Ad ogni modo, per definire la durata dell’effetto dissolvenza, puoi aiutarti con la barra indicatrice secondi, che si trova in alto.

Ora, utilizza il menu Effetti per applicare la sfumatura che più desideri: l’opzione Dissolvenza in entrata farà sì che il volume della parte selezionata si alzi lentamente, fino a raggiungere quello della traccia; l’opzione Dissolvenza in uscita, invece, farà sì che il volume della parte scelta si abbassi lentamente, fino a raggiungere il silenzio. Per salvare il brano, utilizza il menu File > Esporta > Esporta come [formato].

Se ti interessa approfondire le modalità d’uso di Audacity e avere una panoramica ben più completa sulle sue funzionalità, leggi la guida d’approfondimento che ho dedicato al programma.

Come sfumare una canzone su Power Point

Come sfumare una canzone su Power Point

Applicare l’effetto dissolvenza ai brani inseriti nelle presentazioni PowerPoint, il celebre programma per le presentazioni incluso nella suite Office di Microsoft, è facilissimo. Per iniziare, posizionati sulla diapositiva che contiene la canzone di tuo interesse, clicca sull’icona dell’altoparlante – in modo da accedere alla scheda Riproduzione – e utilizza i campi di testi annessi al riquadro Durata dissolvenza per definire, rispettivamente, i secondi di sfumatura in entrata (volume da 0 a normale) e in uscita (volume da normale a 0).

Se necessario, puoi utilizzare i pulsanti situati nella scheda Riproduzione per tagliare l’audio, definire le regole di riproduzione e quelle di ripetizione. Per ascoltare il brano modificato, clicca sul pulsante Play annesso alla barra di riproduzione che compare nella diapositiva corrente. Per approfondire il discorso su PowerPoint, dà pure un’occhiata alla guida specifica che ho dedicato al programma.

Per completezza d’informazione, ti segnalo che PowerPoint Online e PowerPoint per smartphone e tablet non consentono di modificare in modo diretto le canzoni inserite nelle presentazioni.

Come sfumare una canzone con Premiere

Come sfumare una canzone con Premiere

Stai muovendo i tuoi primi passi su Adobe Premiere, uno dei principali programmi di editing video disponibili su Windows e macOS, e vorresti imparare ad applicare dissolvenza in ingresso e in uscita alle tracce musicali che intendi impiegare nei tuoi filmati? Lascia che ti spieghi come si fa.

Per prima cosa, individua la traccia audio di tuo interesse nella timeline del progetto e sposta il cursore tutto a sinistra, se ti interessa applicare l’effetto sfumatura in entrata, oppure a destra, se invece sei intenzionato ad applicare l’effetto in uscita. In seguito, recati nella scheda Effetti collocata in alto, espandi la cartella Transizioni audio che si trova nella barra laterale di destra e ripeti la medesima operazione con la cartella Dissolvenza incrociata.

A questo punto, individua l’effetto dissolvenza che più si aggrada alle tue necessità: potenza costante per un ingresso/taglio più “netto”, guadagno costante per un effetto dissolvenza meno marcato, oppure dissolvenza esponenziale per una sfumatura il cui effetto ricorda una curva in salita/discesa. Personalmente prediligo quest’ultima transizione, ma tu sentiti libero di scegliere quella che più si adatta al tuo progetto.

Ora, non ti resta che “afferrare” con il mouse l’effetto scelto e trascinarlo sul brano in timeline, all’inizio dello stesso (per la dissolvenza in entrata) o alla fine (per la sfumatura in uscita). Puoi ripetere questa operazione, se lo desideri, su tutti i clip audio presenti nel filmato.

Come sfumare una canzone su Filmora

Come sfumare una canzone su Filmora

Dopo aver letto la mia guida ai programmi per creare video, la tua scelta è ricaduta sul software Filmora di Wondershare: il tuo filmato personale è quasi pronto e, dopo aver notato che lo “stacco” del brano che hai scelto non è di tuo gradimento, vorresti applicare un effetto sfumatura all’inizio o alla fine dello stesso?

Non preoccuparti, è semplicissimo. Per prima cosa, individua la traccia audio nella timeline posta in basso (puoi riconoscerla perché è identificata dall’icona della nota musicale) e fai doppio clic su di essa per visualizzare la scheda Audio, preposta alle operazioni di manipolazione del brano in questione.

Infine, utilizza le barre di regolazione Dissolvenza in entrataDissolvenza in uscita per decidere la durata della sfumatura da applicare e, quando hai finito, clicca sul pulsante OK, per rendere effettive le modifiche.

Come sfumare una canzone su iMovie

iMovie

Applicare l’effetto sfumatura su un brano utilizzato in un progetto di iMovie, l’editor video gratuito incluso “di serie” in tutti i Mac è facilissimo. Seleziona la traccia audio che vuoi dissolvere nella timeline del programma, facendo clic su di essa, e poi sposta i piccoli cursori circolari che compaiono alle estremità del riquadro della traccia, per delineare i tempi di dissolvenza.

Come sfumare una canzone su iMovie

Se stai usando iMovie da iPhone o iPad, procedi in questo modo: sposta completamente la timeline del tuo progetto verso sinistra o destra, a seconda dell’effetto dissolvenza che intendi applicare, quindi fai tap sul clip audio e poi sulla voce Dissolvenza, che compare in basso. Infine, sposta il cursore che ti viene proposto verso destra o verso sinistra, fino a ottenere l’effetto desiderato.

Come sfumare una canzone con Garageband

Come sfumare una canzone con Garageband

Per applicare l’effetto dissolvenza a un brano composto tramite GarageBand, l’editor audio gratuito disponibile su tutti i Mac, fai così: per prima cosa, recati nel menu Traccia > Mostra traccia master (in alto), in modo da visualizzare la traccia principale del brano. Infine, per applicare automaticamente la dissolvenza in chiusura, utilizza il menu Mix > Dissolvenza in chiusura e il gioco è fatto.

In alternativa, con GarageBand puoi costruire manualmente gli effetti di sfumatura in apertura e chiusura: dopo aver attivato la visualizzazione della traccia master, clicca sull’icona del grafico posta accanto al suo nome e scegli la voce Volume dal menu che ti viene proposto.

In questo modo, dovresti essere in grado di vedere i punti di controllo del volume: intervieni sugli stessi, alzandoli o abbassandoli, per creare l’effetto fade-in o fade-out e regolarne sia la lunghezza che l’intensità.

Come sfumare una canzone con Garageband

Su Garageband per iPhone e iPad, invece, puoi applicare con facilità la sola dissolvenza in uscita: nella visuale Traccia o nella visuale Strumento, fai tap sul pulsante delle Impostazioni collocato in alto a destra (quello a forma d’ingranaggio) e sposta su ON la levetta Dissolvenza in chiusura situata nel menu che ti viene proposto.

Come sfumare una canzone online

Come sfumare una canzone online

Se non hai possibilità di installare programmi sul computer e vorresti sapere come sfumare una canzone online, avvalendoti del solo browser, sappi che possono venirti in aiuto servizi come TwistedWave.

Nella fattispecie, si tratta di un portale che consente di applicare una serie di effetti a brani di formati differenti, tra cui la dissolvenza in entrata e in uscita. La versione gratuita del servizio consente di intervenire esclusivamente su tracce in formato mono e di durata non superiore a 5 minuti. Per bypassare questa limitazione, è necessario registrarsi e sottoscrivere uno dei piani a pagamento disponibili, con prezzi che partono da 5$/mese.

Utilizzare TwistedWave online è davvero molto semplice: dopo esserti collegato alla home page del sito, clicca sul pulsante Upload a file… e, avvalendoti del pannello che ti viene proposto, seleziona il brano sul quale intervenire.

Ora, clicca sul pulsante OK per aprire il popup contenente l’editor del servizio e, se previsto, premi il pulsante Cancel, per continuare a usare la versione gratuita (che convertirà la traccia in formato Mono). A questo punto, avvalendoti del mouse, seleziona la parte del brano sulla quale intervenire (a sinistra per sfumarla in entrata, a destra per sfumarla in uscita) e utilizza i menu Effect > Fade In ed Effects > Fade Out per applicare gli effetti desiderati.

Quando hai finito, clicca sul menu File > Download… e, servendoti della schermata che ti viene proposta, scegli il formato del file (File Format), il titolo del brano (title), la qualità di codifica (encoding quality) e il bitrate. Per convertire e scaricare il brano sul computer, clicca sul pulsante Download.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.