Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come modificare una canzone

di

Hai registrato o scaricato un brano musicale e ora non vedi l’ora di modificarlo a tuo piacimento, magari per trasformarlo in una suoneria o per applicare ad esso effetti di vario tipo. Il problema è che non sai come poter ottenere un risultato del genere, in quanto non hai mai affrontato il tema dell’editing audio finora, e vorresti una mano per riuscirci.

Come dici? Ho individuato esattamente la situazione in cui ti trovi? In tal caso, sappi che questa è proprio la guida giusta da cui iniziare: di seguito, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come modificare una canzone avvalendoti dei migliori strumenti disponibili per le più comuni piattaforme operative: Android e iOS/iPadOS in ambito mobile, Windows e macOS in campo desktop e, infine, ti spiegherò anche come agire tramite dei pratici strumenti online.

Allora, cos’altro aspetti a iniziare? Ritaglia un po’ di tempo libero per te, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie ad apportare, sulla tua canzone preferita, tutti i cambiamenti che desideri. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come modificare una canzone in suoneria

Sei riuscito finalmente a trasferire il brano di tuo interesse sul tuo smartphone e, adesso, vorresti ritagliarlo e impostarlo come suoneria. Nessun problema: si tratta di un’operazione che richiede soltanto un’app gratuita e qualche minuto di tempo: di seguito ti spiego tutto nel dettaglio.

Come modificare una canzone in suoneria per Android

Come modificare una canzone

Se il tuo è un dispositivo Android e ti interessa trasformare un brano in suoneria, ti consiglio di affidarti a Ringtone Maker, un’applicazione completamente in italiano ed estremamente semplice da utilizzare, disponibile gratuitamente sul Play Store e sugli store alternativi per i device senza Play Store.

Per ottenerla, apri quindi lo store del tuo device, cercala all’interno di quest’ultimo, fai tap sulla sua icona nei risultati della ricerca e premi sul pulsante Installa. Al termine dell’installazione, avvia l’applicazione, facendo tap sulla sua icona presente nella schermata Home o nel drawer del dispositivo, tocca il pulsante Consenti — in modo da accordarle i permessi necessari al suo funzionamento — e attendi qualche secondo affinché venga eseguire la scansione della memoria del dispositivo alla ricerca dei brani salvati sulla stessa.

Ora, individua il titolo della canzone che desideri modificare, fai tap sul pulsante (⋮) posto in sua corrispondenza e tocca il pulsante Modifica, situato nel menu che compare su schermo. Se il brano di tuo interesse non compare nella lista, tocca il pulsante ☰ posto in alto a sinistra e premi per due volte consecutive sulla voce Scan, residente nel menu che compare, per analizzare nuovamente la memoria del dispositivo. Se non ottieni alcun risultato, accedi al medesimo menu, tocca la voce Sfoglia e seleziona manualmente la cartella in cui risiede la canzone.

Dopo aver importato il brano nell’app, puoi usare l’editor visualizzato per ritagliarlo: utilizza, dunque, gli indicatori posti ai lati del tracciato della canzone per definire il punto d’inizio del ritaglio (indicatore sinistro) e quello di fine (indicatore destro); se necessario, puoi usare la lente d’ingrandimento per aumentare/diminuire lo zoom del grafico, oppure digitare a mano i tempi di inizio e fine all’interno delle apposite caselle. Per ascoltare un’anteprima del ritaglio, tocca il pulsante Play.

Ottenuto il risultato che desideri, fai tap sul simbolo del floppy disk che risiede in alto a destra, assicurati che il menu a tendina Tipo sia impostato su Suoneria (altrimenti fallo tu) e tocca il pulsante Salva, per procedere con il salvataggio della suoneria.

Se tutto è andato per il verso giusto, Ringtone Maker dovrebbe chiederti se impostare la suoneria come predefinita (per tutte le chiamate) oppure se assegnarla a un contatto particolare. In questa fase, potrebbero esserti richieste delle autorizzazioni speciali: per accordarle, attendi la comparsa dell’apposito menu, sposta la levetta relativa alla voce Consenti modifica impostazioni di sistema su ON e il gioco è fatto.

Per saperne di più in merito alle modalità di creazione delle suonerie su Android partendo da brani MP3, ti rimando alla lettura del mio tutorial completamente incentrato sul tema.

Come modificare una canzone in suoneria per iPhone

Come modificare una canzone in suoneria per iPhone

Uno dei migliori strumenti che puoi usare al fine di modificare una canzone in suoneria per iPhone è GarageBand per iOS, l’applicazione ufficiale messa a disposizione da Apple e pensata per produrre e modificare musica.

Dopo averla scaricata da App Store (cercandola nella scheda Cerca, aver premuto sul pulsante Ottieni/Installa e aver verificato la tua identità), avviala, facendo tap sull’icona che è stata creata nella schermata Home o nella Libreria delle app, tocca il pulsante Continua per due volte di seguito e, dopo aver concesso le opportune autorizzazioni, fai tap sulla voce I miei brani collocata in alto a sinistra. Vai dunque sulla scheda Sfoglia per selezionare il file audio sul quale intervenire.

Fatta la tua scelta, attendi che il tracciato della canzone compaia sulla schermo e, quando ciò avviene, definisci la porzione di brano da usare come suoneria, spostando i cursori destro e sinistro, collocati sui lati. Per ascoltare un’anteprima della selezione, tocca il pulsante Play, residente in alto.

Quando sei soddisfatto del tuo lavoro, fai tap sull’icona della freccia verso il basso, collocata in alto a sinistra, e seleziona la voce I miei brani dal menu che compare, per salvare il progetto audio su iCloud e tornare alla lista dei file personali.

Come modificare una canzone in suoneria per iPhone

Superato anche questo step, tocca la voce Seleziona situata in alto a destra, fai tap sull’anteprima del progetto appena creato, fai tap sul pulsante della condivisione di iOS (il simbolo del quadrato con la freccia verso l’alto) e tocca il riquadro Suoneria, situato nel pannello che compare successivamente. Per finire, assegna un nome alla suoneria e tocca la voce Esporta, per salvarla nella memoria dell’iPhone.

A salvataggio ultimato, puoi impostare il tono di chiamata appena realizzato seguendo la classica procedura prevista da iPhone: recati dunque nelle Impostazioni di iOS, facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio situato nella schermata Home, raggiungi le sezioni Suoni e feedback aptico > Suoneria e seleziona il nome della suoneria appena creata dall’elenco che ti viene mostrato.

Se ti interessa approfondire l’argomento o se vuoi conoscere altri metodi per creare suonerie per iPhone, ti consiglio di dare un’occhiata al tutorial specifico che ho dedicato al tema.

Come modificare una canzone con Audacity

Come modificare una canzone

Audacity è, senza ombra di dubbio, uno dei migliori programmi disponibili per Windows, macOS e Linux, in grado di apportare numerose modifiche a brani di vario tipo, canzoni incluse. In particolare, il software consente di ritagliare porzioni di audio, regolare i volumi di un brano, effettuare dei veri e propri mix tra più tracce e molto altro.

Per modificare una canzone con Audacity, dopo aver installato il programma (se non lo hai ancora fatto, puoi seguire le istruzioni che ti ho fornito in questa guida), avvialo mediante l’icona presente sul Desktop/Menu Start di Windows oppure nel Launchpad di macOS e clicca sul pulsante OK per due volte consecutive, per accedere alla sua interfaccia principale.

Ora, clicca sul menu File > Apri… (in alto a sinistra) e utilizza la finestra visualizzata subito dopo per selezionare il brano sul quale intervenire; fatta la tua scelta, nel giro di pochi secondi la canzone dovrebbe essere importata nel programma, il quale te ne mostrerà il grafico.

A questo punto, utilizza i pulsanti e i menu usati per apportare le modifiche a te più congeniali: per esempio, se ti interessa ritagliare solo una parte del brano per trasformarla in una suoneria, seleziona quest’ultima dal tracciato, apri il menu Modifica del programma e seleziona le voci Rimuovi speciale > Ritaglia audio.

Per applicare l’effetto dissolvenza in entrata (o in uscita), seleziona con il mouse la parte di audio su cui agire (presumibilmente quella iniziale o quella finale) e utilizza il menu Effetti > Dissolvenza in entrata oppure Effetti > Dissolvenza in uscita, per ottenere il risultato che desideri.

Per migliorare la qualità di un audio registrato, invece, puoi usare il filtro Rimozione rumore residente nel menu Effetti, lasciando ad Audacity il compito di elaborare un profilo rumore adatto. Per aumentare il volume di un brano, puoi servirti invece del menu Effetti > Amplifica (in alto); per aumentarne/diminuirne la velocità, utilizza invece il menu Effetti > Cambia tempo e intonazione….

Per miscelare più brani insieme, dopo aver aperto il primo, utilizza il menu File > Importa > Audio (sempre in alto) per importare quelli successivi e agisci sulle barre di regolazione corrispondenti alle tracce, per regolarne il volume; per spostare una traccia verso destra o verso sinistra, in modo che parta o finisca prima o dopo rispetto alle altre, utilizza lo strumento dello spostamento temporale (l’icona delle due frecce collocato nella barra degli strumenti di Audacity).

In qualsiasi momento, puoi ascoltare le modifiche apportate cliccando sul pulsante Play; ricorda che, in caso di errori, puoi annullare l’ultima modifica fatta premendo la combinazione di tasti Ctrl+Z o cmd+z, oppure usando il pulsante Annulla situato nella barra degli strumenti collocata in alto (la freccia curva verso sinistra).

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, raggiungi il menu File > Esporta… del programma e seleziona il formato di salvataggio che preferisci. Regola dunque il bitrate, la qualità, la modalità canale e le eventuali altre opzioni del formato scelto e, quando sei pronto, seleziona la cartella in cui salvare il brano e clicca sul pulsante Salva.

Per approfondire le modalità di funzionamento del software in questione, ti consiglio un’approfondita lettura della mia guida su come usare Audacity, nella quale ti ho illustrato, in modo preciso, le più importanti funzioni del programma.

Come modificare una canzone con GarageBand

Come modificare una canzone con GarageBand

Se il tuo è un Mac e desideri modificare una canzone, puoi affidarti all’applicazione gratuita GarageBand per macOS, la “sorella” dell’app già vista in precedenza per iPhone, che consente non soltanto di creare audio da zero, ma anche di modificare canzoni e brani già esistenti.

Dopo aver installato il software dal Mac App Store (visitando il link che ti ho appena fornito, accettando l’apertura dello store, cliccando sul pulsante di download e verificando la tua identità), se non ce l’hai già, avvialo richiamandolo dal Launchpad, dopodiché clicca sul pulsante Continua.

Premi, quindi, sul riquadro dedicato a un Progetto vuoto e, successivamente, fai clic sul pulsante Scegli. Ora, clicca sul riquadro raffigurante un Microfono e premi sul bottone Crea posto in basso a destra.

A questo punto, per importare il brano su cui intervenire, trascinalo sulla linea temporale del programma, che risiede nella parte destra della finestra. A partire da questo momento, puoi usare gli strumenti messi a disposizione da Garageband per apportare i cambiamenti che desideri: per rimuovere una porzione di brano, clicca sul pulsante raffigurante un paio di forbici (si trova in alto a sinistra), evidenzia la parte della canzone che vuoi eliminare avvalendoti del mouse e, a selezione ultimata, premi il tasto backspace della tastiera, per eliminarla.

Se, invece, ti interessa regolare i volumi del brano, utilizza l’equalizzatore virtuale situato in basso; per applicare effetti, plugin e distorsioni di vario tipo, utilizza invece gli strumenti collocati nella scheda Master, che risiede in basso; per aggiungere campionature o nuove tracce, utilizza infine i pulsanti Loop e Libreria multimediale, che risiedono in alto a destra.

Una volta ottenuto il risultato che desideri, clicca sulla voce Condividi collocata nella barra dei menu, scegli l’opzione Esporta brano su disco… e, dopo aver indicato il formato, la posizione e la qualità di salvataggio del file, clicca sul pulsante Esporta, per salvarlo su disco. Per ulteriori informazioni circa le modalità d’uso di GarageBand, ti invito a leggere attentamente il tutorial specifico che ho dedicato al programma.

Come modificare una canzone online

Come modificare una canzone online

Se non puoi o non vuoi installare software sul computer, puoi modificare una canzone online avvalendoti di una serie di siti Web progettati per lo scopo. A tal riguardo, ti consiglio di dare un’occhiata a Bearaudio: si tratta di una piattaforma che consente di ritagliare, modificare, unire e dividere file audio direttamente nel browser, senza la necessità di caricarli su alcun server. Bearaudio è una piattaforma gratuita, che non richiede registrazione alcuna.

Per iniziare, dunque, collegati al sito Web in questione usando uno dei browser Web supportati (es. Chrome) e trascina il file su cui intervenire all’interno della casella indicante la dicitura Trascina qui i file; in alternativa, clicca sul pulsante Apri per visualizzare la finestra di selezione manuale.

A importazione avvenuta, utilizza il mouse per selezionare la porzione di audio su cui agire e serviti dei pulsanti presenti in alto per effettuare le operazioni di tuo interesse: Add to, per inserire un nuovo brano dopo quello corrente; Undo e Redo, per annullare o ripetere l’ultima operazione effettuata; Taglia, Copia e Incolla, per spostare/copiare una porzione di brano; Ritaglia, per estrarre la porzione selezionata, cancellando tutto il resto; Elimina, per cancellare l’area selezionata; e Ripristina, per riportare il brano allo stato iniziale.

Se lo desideri, puoi intervenire sul volume del brano, silenziarne una parte o applicare la dissolvenza in entrata o in uscita, avvalendoti dei pulsanti collocati in basso. Per ascoltare la canzone modificata, clicca sul pulsante Play e, quando sei soddisfatto, premi il bottone Salva per esportare il file sul computer. Facile, no?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.