Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come utilizzare uTorrent

di

uTorrent è un famosissimo programma per scaricare file dalla rete BitTorrent, ormai non dovrebbe più aver bisogno di presentazioni… eppure ricevo ancora tantissimi messaggi da parte di persone che mi chiedono consigli su come utilizzare uTorrent, su dove trovare i file da scaricare e su come configurare il router in modo che non rallenti i download effettuati con quest’applicazione. Sei anche tu fra questi? OK, nessun problema. Dedicami qualche minuto del tuo tempo e cercherò di darti una mano.

Direi di cominciare dalle basi, quindi da come installare uTorrent sul computer e da come configurare il router per consentire al programma di ottenere il massimo delle prestazioni durante i download. Dopodiché mi occuperei dell’ottimizzazione dei parametri di uTorrent (senza la quale il programma non può scaricare al massimo della velocità) e delle risorse a cui rivolgersi per trovare i file sulla rete BitTorrent.

Non sarà difficile, te l’assicuro. Seguendo le indicazioni che trovi di seguito riuscirai finalmente a configurare uTorrent in maniera corretta senza importunare il tuo “solito” amico appassionato di informatica. Allora, sei pronto a cominciare? Trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto. In bocca al lupo!

Come installare uTorrent

Come utilizzare uTorrent

Per scaricare uTorrent sul tuo computer, collegati al sito Internet del programma e clicca sul pulsante Scarica uTorrent per Windows per due volte consecutive. Se utilizzi un Mac, clicca sul pulsante Scarica gratis per Mac.

A download completato, apri il file uTorrent.exe che hai appena scaricato sul tuo PC e segui il processo d’installazione di uTorrent cliccando prima su OK e poi su , Avanti per due volte consecutive.

A questo punto, clicca su Accetto, vai Avanti per altre due volte consecutive e rifiuta il download di contenuti promozionali rimuovendo il segno di spunta dalla voce Yes, I’d love to check out this download. Superato anche questo step, concludi il setup cliccando su Rifiuta e Termina.

Se utilizzi un Mac, al termine del download, apri il pacchetto dmg che hai scaricato dal sito Internet di uTorrent, fai doppio click sull’icona del programma che si trova al suo interno e porta a termine il setup cliccando prima su Apri e poi su Continue, Decline (per rifiutare il download di contenuti promozionali) e Done.

Come configurare uTorrent

Come utilizzare uTorrent

A questo punto potresti essere già pronto per utilizzare uTorrent ma prima, come accennato anche nella parte iniziale di questo tutorial, devi configurare il tuo router in modo che non blocchi la porta – ossia il canale di comunicazione – usato dal programma per accogliere le connessioni in entrata.

Recati dunque nelle impostazioni di uTorrent (selezionando l’apposita voce dal menu Opzioni che si trova in alto a sinistra), seleziona la voce Connessione dalla barra laterale di sinistra e appuntati il numero che trovi scritto nel campo Porta usata per le connessioni in entrata: quello è il numero della porta utilizzata da uTorrent per accogliere le connessioni in entrata.

Se utilizzi un Mac, il numero della porta utilizzata da uTorrent lo trovi recandoti nel menu uTorrent > Preferenze (in alto a sinistra) e selezionando la scheda Network nella finestra che si apre. Il valore esatto che ti devi appuntare è quello che trovi nel campo di testo Porta TCP in ingresso.

Ora viene la parte più importante! Apri il browser che utilizzi normalmente per navigare in Internet (es. Chrome o Firefox) e collegati all’indirizzo 192.168.1.1 oppure all’indirizzo 192.168.0.1 per accedere al pannello di amministrazione del tuo router. Se nessuno dei due indirizzi funziona, scopri come trovare indirizzo IP router leggendo la mia guida sull’argomento.

Una volta stabilita la connessione con il router, immetti nome utente e password necessari ad entrare nel pannello di amministrazione del dispositivo. Solitamente la combinazione esatta è admin/admin oppure admin/password ma se nessuna delle due funziona puoi provare a risolvere il problema seguendo il mio tutorial su come vedere la password del modem (o del router).

Superato anche questo “ostacolo”, devi individuare la sezione del pannello del router dedicata alla configurazione delle porte e avviare la creazione di una nuova regola. Purtroppo non posso darti istruzioni più precise in quanto ogni marca di router ha un pannello di configurazione strutturato in maniera differente, in ogni caso ti posso dire per sommi capi quello che devi fare.

  • Accedi al menu per la configurazione delle porte, che dovrebbe chiamarsi Port mapping, Inoltro porte o qualcosa del genere (in alcuni dispositivi questa opzione è “nascosta” nel menu delle opzioni avanzate);
  • Avvia la creazione di una nuova regola oppure di un Virtual Server personalizzato;
  • Compila il modulo che ti viene proposto immettendo il numero della porta utilizzata da uTorrent nei campi Porta interna e Porta esterna, il valore TCP nel menu relativo al tipo di porta da aprire e l’indirizzo IP del tuo computer nell’apposito campo di testo (se non sai qual è, leggi la mia guida su come visualizzare indirizzo IP). Nel campo Nome inserisci un nome qualsiasi da assegnare alla regola che stai creando (es. uTorrent);
  • Clicca sul pulsante Applica/Attiva per salvare i cambiamenti e il gioco è fatto.

Se qualche passaggio non ti è chiaro oppure non riesci a trovare le opzioni giuste nel menu del tuo router, prova a dare un’occhiata al mio tutorial su come aprire porte uTorrent oppure alle mie guide su come configurare modem Telecom, come configurare modem Infostrada, come configurare modem Fastweb e come configurare modem TP-Link.

Dopo aver aperto la porta nel router, per verificare che tutto sia andato per il verso giusto, avvia uTorrent e seleziona la voce Configurazione guidata dal menu Opzioni (in alto a sinistra). Nella finestra che si apre, assicurati che ci sia il segno di spunta accanto alle voci Banda e Rete, seleziona il nome della località più vicina geograficamente nel menu a tendina collocato accanto alla voce Banda e clicca sul pulsante Inizia i test. In questo modo uTorrent verificherà lo stato delle porte nel router, testerà la velocità della connessione Internet e regolerà tutti i suoi parametri in maniera automatica per garantirti il massimo delle prestazioni.

Al termine del test, se tutto è andato bene e sono comparsi due segni di spunta verdi, clicca sul pulsante Salva & chiudi per salvare le impostazioni e cominciare a usare uTorrent. In caso contrario (quindi se al posto dei segni di spunta verdi sono comparse delle croci rosse o una spunta gialla), controlla bene le impostazioni del router, verifica che non ci sia un firewall software che blocca il funzionamento di uTorrent e ripeti il test.

Purtroppo la versione Mac di uTorrent non include la funzione di configurazione guidata che ottimizza automaticamente i parametri di download e upload. Per regolare in maniera adeguata tutte le impostazioni del programma devi agire “manualmente” seguendo le indicazioni presenti nel mio tutorial su come velocizzare uTorrent Mac. Per verificare lo stato della porta, recati invece nel menu uTorrent > Preferenze e seleziona la scheda Network dalla finestra che si apre (il semaforo collocato accanto alla voce Porta TCP in ingresso ti dirà se la porta è aperta o meno).

Come scaricare file dalla rete BitTorrent

Come utilizzare uTorrent

Dopo aver “sistemato” le impostazioni di uTorrent puoi passare all’azione, cioè puoi cominciare a scaricare file dalla rete BitTorrent. Ma come fare a trovare i file sulla rete BitTorrent? Te lo spiego subito.

Per cercare un file sulla rete BitTorrent puoi avvalerti di motori di ricerca e siti Internet che indicizzano tali file e permettono di scaricarli in pochissimi click. Uno dei più famosi è Torrent Project che permette di effettuare ricerche nei database di tantissimi siti Torrent contemporaneamente.

Per utilizzarlo, collegati alla sua pagina iniziale, digita il nome del file che vuoi trovare sulla rete BitTorrent nell’apposita barra di ricerca e premi il tasto Invio sulla tastiera del tuo PC. Dopodiché assicurati che i risultati della ricerca siano ordinati in base al numero di seeders (ossia di fonti complete, in quanto più fonti ci sono e più veloce andrà il download del file) e clicca sul nome del file che vuoi scaricare.

Nella pagina che si apre, fai click sulla voce Download Torrent from torrentproject.se per scaricare il file tramite file Torrent oppure sulla voce Download Torrent with Magnet Link per scaricarlo tramite magnet link. La differenza fra queste due modalità di download è che la prima si basa sull’utilizzo di un piccolo file (con estensione .torrent) nel quale sono contenute le “coordinate” per scaricare i file dalla rete BitTorrent. La seconda, invece, permette al client (in questo caso uTorrent) di raccogliere autonomamente le “coordinate” per il download senza basarsi su dei server tracker. Per noi utenti finali non ci sono grosse differenze fra l’una e l’altra modalità di download, quindi scegli semplicemente quella che ti aggrada di più.

Una volta aperto il file .torrent (tramite doppio click sulla sua icona) o il magnet link (con un click sull’apposito pulsante nel browser) di tuo interesse, uTorrent ti chiederà in quale cartella scaricare i file. Seleziona quindi il percorso di tua preferenza e clicca sul pulsante OK per avviare il download.

Se non vuoi che uTorrent occupi tutta la banda in download o in upload, puoi recarti nelle impostazioni del programma e impostare dei limiti alle velocità di download e upload spuntando le apposite opzioni nel menu Limite trasferimento. In alternativa puoi recarti nel menu Pianificazione e selezionare giorni e orari in cui uTorrent deve limitare le sue attività in download e/o upload.

uTorrent per smartphone e tablet

Come utilizzare uTorrent

Forse non tutti lo sanno, ma uTorrent è disponibile anche in una versione mobile compatibile con tutti i dispositivi Android. Per utilizzarla, non devi far altro che prelevarla dal Google Play Store (è gratis) e avviarla.

A questo punto, scegli se seguire il tutorial iniziale della app o passare direttamente alla sua schermata principale (pigiando sul pulsante No, apri l’app) e cerca il file che vuoi scaricare dalla rete BitTorrent usando la lente d’ingrandimento collocata in alto a destra.

Una volta trovato il file Torrent da scaricare (i risultati della ricerca verranno aperti nel browser), fai “tap” sul pulsante di download e seleziona uTorrent come app in cui aprire il link. Seleziona quindi la cartella del dispositivo o la scheda SD in cui scaricare il file e il gioco è fatto. Per maggiori info su come usare uTorrent per Android, leggi il tutorial che ho scritto sull’argomento.

Alternative a uTorrent

Come utilizzare uTorrent

Come avrai avuto modo di notare, la versione gratuita di uTorrent presenta dei banner pubblicitari piuttosto fastidiosi. Inoltre durante il processo d’installazione del programma vengono proposti diversi contenuti promozionali che possono appesantire inutilmente il sistema (se non deselezionati a dovere).

Se vuoi un consiglio, prendi in considerazione anche dei client Torrent alternativi, come l’ottimo qBitTorrent che è completamente gratuito, open source e non presenta contenuti pubblicitario al suo interno. È compatibile con Windows, macOS, Linux e include anche un pratico motore di ricerca che permette di trovare file sulla rete BitTorrent senza passare per il browser. Ti ho spiegato più in dettaglio come funziona nel mio tutorial su come scaricare file Torrent.