Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere le prestazioni del PC

di

Avresti bisogno di valutare le prestazioni generali del tuo computer ma, essendo poco esperto in questo genere di cose, non sai in che modo riuscirci? Beh, allora da’ uno sguardo all’indice delle prestazioni del PC e il gioco è fatto.

Come dici? Non hai la più pallida idea di cosa sia o di come fare per raggiungerla e ti piacerebbe che ti dessi una mano? Ai tuoi ordini! Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero, posso illustrarti, in maniera semplice ma non per questo poco dettagliata, come vedere le prestazioni del PC sfruttando il suddetto indice (una funzione integrata in Windows) che alcune applicazioni di terze parti capaci di misurare le performance di dischi, RAM, schede video e altri componenti.

La cosa, te lo anticipo subito, è molto più semplice di quel che tu possa pensare. Che ne diresti, dunque, di mettere immediatamente le chiacchiere da parte e di cominciare a darti da fare? Sì? Grandioso! Posizionati allora bello comodo e metti in pratica le istruzioni che trovi riportate qui di seguito. Otterrai il risultato sperato in men che non si dica!

Indice

Informazioni preliminari

Computer desktop

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come vedere le prestazioni del PC, ci sono alcune informazioni preliminari al riguardo che devo fornirti.

Tanto per cominciare, mi sembra doveroso precisare cosa si intende con “prestazioni del computer”. Nel caso in cui non lo sapessi, ciò a cui viene fatto riferimento altro non è che la misurazione della potenza hardware del PC, ovverosia delle performance dei componenti principali dello stesso, quali processore, RAM, scheda video e disco.

La misurazione delle performance dei componenti può essere eseguita per capire lo stato in cui questi si trovano, oltre che, ovviamente, quello in cui si trova il PC in generale, ma anche per comprendere se la postazione in uso è in grado di eseguire determinati software/giochi o comunque compiere specifiche operazioni.

Nel caso di Windows, per ottenere tali dati basta sfruttare un apposito strumento incluso “di serie” nel sistema operativo, denominato Indice prestazioni. È stato inserito in Windows a partire da Vista ed è di facile consultazione anche da parte degli utenti meno esperti.

Le performance vengono espresse mediante un apposito punteggio, compreso in una scala che va da 1,0 a 7,9: come deducibile, il valore più basso indica che il computer è adatto alle attività informatiche di base, mentre quello più elevato indica che il PC è di fascia alta e può essere usato senza problemi anche per eseguire programmi di grafica ad alta intensità e videogiochi moderni.

Informazioni ancora più approfondite possono essere ottenute sfruttando dei programmi di benchmark realizzati da terze parti: te ne parlerò nella parte finale del tutorial.

Per quel che concerne i Mac, il sistema operativo macOS non integra uno strumento preposto al calcolo delle prestazioni dei componenti hardware, ma comunque i dettagli in questione possono essere ottenuti tramite i summenzionati software di benchmark prodotti da terze parte.

Come vedere le prestazioni del mio PC

Fatte tutte le premesse del caso, ti starai sicuramente chiedendo “come vedere le prestazioni del mio PC?”. Ebbene, per scoprire come raggiungere questo scopo, continua a leggere: trovi spiegato proprio qui di seguito come agire sia su Windows 10 che sulle versioni meno recenti del sistema operativo Microsoft.

Come vedere le prestazioni del PC Windows 10

Indice prestazioni Windows 10

Se ti interessa vedere le prestazioni del PC Windows 10, che devi richiamare il già menzionato strumento chiamato Indice prestazioni da riga di comando, tramite PowerShell. Le indicazioni riportate di seguito sono valide anche nel caso in cui volessi sapere come vedere le prestazioni del PC su Windows 8.1 o Windows 8.

Per procedere, dunque, fai clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) che trovi nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni, digita powershell nel campo di ricerca visualizzato su schermo, dopodiché fai clic destro sul collegamento relativo a Windows PowerShell, seleziona la voce Esegui come amministratore dal menu che si apre e rispondi all’avviso che vedi comparire sullo schermo, premendo sul pulsante .

Ora che visualizzi la finestra di PowerShell sul desktop, immetti il comando winsat formal in quest’ultima e premi il tasto Invio sulla tastiera. Attendi che il sistema effettui la valutazione dei componenti e, una volta completata (al termine vedrai comparire la dicitura Tempo di esecuzione totale con accanto indicato quanto tempo è stato impiegato per l’esecuzione), inserisci il comando Get-CimInstance Win32_WinSate e schiaccia nuovamente il tasto Invio, per poterla consultare.

Dopo aver compiuto i passaggi, potrai visualizzare i punteggi dell’indice delle prestazioni di Windows per i componenti del computer chiamati in causa. Più precisamente, il sistema restituirà i valori riportati qui di seguito con accanto il relativo punteggio.

  • CPUScore – fa riferimento al processore.
  • D3DScore – fa riferimento alla grafica dei giochi.
  • DiskScore – fa riferimento al disco rigido primario.
  • Graphic Score – fa riferimento alla scheda grafica.
  • Memory Score – fa riferimento alla memoria RAM.
  • WinSPRLevel – è il punteggio base.

Da notare che i risultati dell’analisi delle prestazioni del computer vengono restituiti anche sotto forma di file XML, salvati automaticamente nel percorso Windows/Performance/Winsat/DataStore di Windows.

Se poi desideri effettuare l’analisi di specifici componenti del computer, ti comunico che, dopo aver impartito il comando winsat formal nella finestra di PowerShell, puoi riuscirci inserenti i seguenti comandi, sempre seguiti dalla pressione del tasto Invio.

  • winsat cpu – consente di effettuare la valutazione del processore.
  • winsat d3d – consente di effettuare la valutazione delle capacità 3D.
  • winsat disk – consente di effettuare la valutazione del disco rigido primario.
  • winsat graphicsformal – consente di effettuare la valutazione scheda grafica.
  • winsat mem – consente di effettuare la valutazione della RAM.
  • winsat media – consente di effettuare la valutazione video.

Come vedere le prestazioni del PC Windows 7

Indice prestazioni Windows 7

Vediamo ora come vedere le prestazioni del PC su Windows 7. In tal caso, lo strumento Indice prestazioni dispone di un’interfaccia grafica, motivo per cui non è necessario agire da riga di comando come per le versioni più aggiornate del sistema operativo di casa Microsoft.

Per procedere, dunque, fai clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) presente nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni, seleziona il collegamento relativo al Pannello di controllo nel menu che si apre e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca prima sulla voce Sistema e sicurezza e poi su quella Verifica Indice prestazioni Windows, oppure fai direttamente clic sulla dicitura Prestazioni del sistema (a seconda del tipo di visualizzazione impostata nel menu a tendina in alto a sinistra).

Nella schermata che a questo punto ti verrà mostrata, troverai i valori i seguenti valori con accanto il relativo punteggio raggiunto: Processore, Memoria (RAM), Scheda video, Grafica dei giochi e Disco rigido primario.

Per la precisione, i valori in questione sono riportati nella colonna Componente, mentre nella colonna Elementi classificati trovi indicati i fattori presi in considerazione per l’analisi, mentre in quella Punteggio parziale il punteggio assegnato a ciascuno dei componenti. Nella colonna Punteggio base, invece, è riportato il punteggio parziale più basso.

Nella parte in basso della schermata trovi indicata anche la data in cui è stata effettuata l’ultima valutazione utile delle prestazioni del computer, in corrispondenza della dicitura Ultimo aggiornamento. Se ritieni che i dati in questione siano troppo datati o comunque se desideri effettuare una nuova analisi, puoi riuscirci cliccando sul collegamento Riesegui la valutazione presente sempre in basso, sulla destra.

Se non riesci a vedere le prestazioni del PC e, invece, nella schermata in cui questo dovrebbe essere presente trovi la scritta Indice prestazioni Windows non ancora definito, per rimediare fai clic sul pulsante Classifica computer e attendi che venga effettuata la valutazione dei componenti del PC.

Programma per vedere le prestazioni del PC

Geekbench

Come ti avevo già anticipato, se vuoi effettuare un’analisi più approfondita delle performance del tuo computer oppure se possiedi un Mac e, quindi, non hai a tua disposizione alcuno strumento integrato per verificare la resa di CPU, GPU ecc. puoi valutare di affidarti all’uso di un programma per vedere le prestazioni del PC, un software per eseguire dei cosiddetti benchmark, insomma.

Se la cosa ti interessa, qui sotto trovi segnalati quelli che ritengo essere i migliori della categoria, sia per Windows che per macOS. Individua il tool che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e comincia subito a usarlo.

  • Geekbench (Windows/macOS) – si tratta di una soluzione universale per il benchmarking che consente di testare le prestazioni del computer (oltre che dei dispositivi mobili collegati al PC), effettuando appositi stress test per valutare lo stato di CPU e GPU, senza troppi tecnicismi o difficili grafici da decifrare. È multipiattaforma ed è a pagamento (presenta prezzi a partire da 9,99$ per singola licenza), ma si può provare gratis per 30 giorni.
  • Maxon Cinebench (Windows/macOS) – ottimo programma, disponibile sia per Windows che per macOS, il quale consente di verificare le prestazioni della CPU. Da notare che è basato su Cinema 4D, uno dei più famosi software usati per la realizzazione di effetti cinematografici in 3D. È gratis e non effettua stress test.
  • Heaven (Windows/macOS) – rinomato programma per effettuare stress test della GPU e verificare la stabilità dell’hardware in condizioni di carico, mostrando su schermo un villaggio fantastico generato in tempo reale con varie tecniche. È per sia per Windows che per macOS ed è gratuito, ma eventualmente è disponibile in versione a pagamento (con prezzi a partire da 14,95$) con funzionalità aggiuntive.
  • 3D Mark (Windows) – software disponibile per soli sistemi operativi Windows per testare i vari componenti del computer, in special modo la scheda grafica. Agisce andando a effettuare stress test di vario livello sul PC e a procedura completata mostra un punteggio che stabilisce se sotto carico le prestazioni del computer riescono a essere stabili oppure no. È solo per Windows ed è gratis, ma per sbloccare tutti i test disponibili bisogna passare alla versione a pagamento (che costa 29,99$). Da notare che oltre che per testare il computer può essere impiegato anche per verificare le prestazioni di smartphone e tablet.
  • CrystalDiskMark (Windows) – applicazione a costo zero specifica per sistemi operativi Windows, per testare le prestazioni di hard disk meccanici e gli SSD in lettura e in scrittura. Non richiede installazione per funzione e non effettua stress test.
  • Blackmagic Disk Speed Test (macOS) – utility gratuita specifica per computer a marchio Apple che permette di esaminare le prestazioni di dischi meccanici e SSD, sia in lettura che in scrittura. Non effettua stress test.

Per approfondimenti riguardo gli strumenti appena menzionati e per scoprire quali altre soluzioni di questo tipo hai dalla tua, puoi fare riferimento alla mia guida dedicata ai programmi per benchmark e alle mie rassegne sui programmi specifici per testare CPU, scheda video, hard disk e RAM.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.