Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere post nascosti su Facebook di un amico

di

Sei iscritto a Facebook già da diverso tempo e, pur sapendo utilizzare in maniera egregia il celebre social network fondato da Mark Zuckerberg, ti capita ancora di imbatterti in fenomeni a tuo avviso “strani”, a cui non sai dare una spiegazione. Di recente, per esempio, ti è capitato di non vedere sul diario di un utente che è tuo amico su Facebook un post che aveva pubblicato qualche giorno prima e ti piacerebbe sapere come mai. Ti svelo subito l’arcano: probabilmente ha nascosto il contenuto.

Questo significa che non potrai più vedere il post in questione? Dipende: se il contenuto è stato semplicemente nascosto, continuando a rimanere pubblico, puoi vederlo provando a usare qualche accorgimento utile allo scopo. Se, invece, è stato reso privato, non potrai visualizzarlo in alcun modo (salvo che l’utente non lo renda di nuovo pubblico).

Che ne dici, allora, di approfondire la cosa e scoprire, insieme, come vedere post nascosti su Facebook di un amico? Ti va? Bene: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, metti in atto le “dritte” che ti darò. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Come vedere post nascosti su Facebook di un amico

Come ti ho già anticipato nell’introduzione dell’articolo, c’è una netta differenza tra vedere i post pubblici che sono stati nascosti su Facebook da un utente e quelli che, invece, sono privati. Nel primo caso, infatti, trattandosi di post pubblici che sono stati semplicemente nascosti a determinati utenti (se ricordi, ti ho spiegato come fare in quest’altra guida), è possibile vederli in maniera relativamente semplice tramite l’ausilio di alcuni strumenti di cui ti parlerò tra poco.

Se, invece, i post che intendi visualizzare sono stati resi privati, in quanto l’autore ne ha modificato il grado di visibilità in Solo io, non potrai in alcun modo risalire a questi ultimi (ciò avviene anche per i post pubblicati da utenti di cui non sei amico e che hanno come impostazione della privacy per i propri contenuti Amici).

Per riuscire a vedere i post nascosti su Facebook da un amico, un tempo era possibile sfruttare il motore di ricerca di Facebook che, utilizzando degli URL specifici, permetteva di accedere a contenuti apparentemente nascosti oppure alcune estensioni per browser e alcuni servizi online che consentivano di raggiungere il medesimo risultato con ancora più facilità.

Tuttavia, verso la metà del 2019 Facebook ha modificato il funzionamento del suo motore di ricerca, impedendo di utilizzare gli strumenti appena menzionati. Ciò significa che l’unica cosa che puoi fare per provare a vedere post nascosti su Facebook di un’altra persona è creare un secondo account sul social network, chiedere l’amicizia alla persona di tuo interesse e sperare che l’accetti.

Creare un secondo account Facebook

Come ti dicevo qualche riga più su, non potendo più contare su alcune funzioni del motore di ricerca di Facebook, per riuscire a vedere i post che sono stati nascosti da un utente che è tuo amico sul social network, devi creare un secondo account Facebook.

L’operazione in questione può essere fatta in pochissimi minuti, ma prima di spiegarti come procedere, lasciati dire Facebook vieta la creazione di account secondari e/o falsi. Se lo fai, quindi, incorrerai nella violazione delle condizioni d’uso del servizio, il che potrebbe portare anche alla chiusura dell’account stesso. Fin qui tutto chiaro? Bene, allora procediamo!

Da smartphone e tablet

Creare secondo account Facebook

Desideri creare un secondo account Facebook agendo da smartphone e tablet? La prima cosa che devi fare è avviare l’app ufficiale del celebre social network sul tuo dispositivo Android o iOS ed eventualmente effettua il logout dal tuo account “reale” premendo prima sul bottone (≡) e poi selezionando la voce Esci situata in fondo alla schermata e conferma l’operazione facendo nuovamente tap sulla voce Esci.

Dopodiché fai tap sulla dicitura Iscriviti a Facebook situata in basso, fai tap sul pulsante Continua/Inizia, indica il tuo nome e cognome negli appositi campi di testo (visto che si tratta di un account secondario e non vuoi farti riconoscere, dovresti usare un nome di fantasia) e fai tap sul pulsante Continua.

Nelle schermate successive, poi, indica la data di nascita che preferisci utilizzare, premi nuovamente su Continua, specifica il tuo genere di appartenenza indicando se sei uomo o donna, fai tap sul pulsante Usa il tuo indirizzo e-mail e specifica l’indirizzo email da usare per la creazione dell’account.

Se vuoi un consiglio, anziché utilizzare uno dei tuoi indirizzi email principali, creane uno temporaneo, magari avvalendoti di 10 Minute Mail che dai test che ho condotto sembra funzionare alla perfezione con Facebook. Per ottenere un’email temporanea con 10 Minute Mail, basta che ti colleghi su questa pagina.
Per concludere, specifica la password dell’account Facebook secondario, premi sul pulsante Continua e poi fai tap sulla voce Iscriviti. Dopo aver effettuato il login all’account che hai creato, conferma l’indirizzo di posta temporaneo che hai indicato, specificando nell’apposito campo di testo il codice che hai ricevuto.

A questo punto, puoi finalmente chiedere l’amicizia su Facebook alla persona di tuo interesse: per riuscirci, recati sul suo profilo e pigia sul pulsante azzurro Aggiungi agli amici. Ovviamente, non è detto che la persona in questione accetti la tua richiesta: se dovesse farlo, però, potresti riuscire a vedere dei post non visibili con l’altro tuo account.

Se vuoi ulteriori delucidazioni su come creare un secondo account Facebook ti suggerisco : lì troverai maggiori informazioni su come procedere.

Da computer

come mandare messaggi anonimi su messenger

Preferisci creare l’account secondario con il quale “spiare” l’amico che ha nascosto i post su Facebook agendo da computer? No problem. Tanto per cominciare, se non l’hai già fatto, scollegati dal tuo account Facebook “principale” recandoti sulla pagina iniziale del social network, facendo clic sul simbolo (▾) collocato in alto a destra e selezionando la voce Esci nel menu che si apre.

Adesso, dovresti ritrovarti al cospetto del modulo d’iscrizione di Facebook: fornisci negli appositi campi di testo il nome e il cognome che intendi usare (scegliendone uno di fantasia), il numero di cellulare o indirizzo e-mail (magari usando un’indirizzo di posta temporanea) e la password.

Se hai deciso di iscriverti utilizzando un’email temporanea, ti consiglio di farlo utilizzando 10 Minute Mail che funziona alla perfezione con Facebook. Per ottenere un’email temporanea, basta collegarsi su questa pagina e il gioco è fatto.

Dopodiché serviti dei menu per specificare la data di nascita che vuoi indicare, il genere di appartenenza (uomo o donna) e infine clicca sul pulsante Crea account. Dopo aver effettuato il primo accesso al tuo account, ricordati di confermare l’indirizzo email che hai indicato in fase di iscrizione, fornendo nell’apposito campo di testo il codice che ti è stato inviato.

Dopo aver fatto ciò, chiedi l’amicizia su Facebook alla persona di tuo interesse recandoti sul suo profilo e cliccando sul pulsante Aggiungi agli amici: se l’utente accetterà la richiesta, potresti riuscire a visualizzare alcuni post non visibili con il tuo account principale.

Per maggiori informazioni in merito a come creare un secondo account Facebook, sai già cosa fare: dare una sbirciatina all’articolo che ti ho appena linkato.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.