Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vendere su Internet

di

Dopo averci pensato a lungo, hai deciso di cambiare il tuo smartphone con un modello più recente. Inizialmente, hai pensato che il tuo vecchio telefono potesse essere utile in casa, ma con il passare delle settimane ti sei reso conto che non è stato mai utilizzato, restando continuamente spento. Essendo ancora un buon telefono e avendolo sempre mantenuto in maniera impeccabile, hai pensato che potrebbe interessare a qualcuno, se lo mettessi in vendita sul Web. Non avendo mai venduto online, però, non sai bene come muoverti in tal senso e vorresti conoscere qualche servizio che permetta di vendere i propri oggetti. Ho indovinato? Allora non vedo dove sia il problema: se vuoi, ci sono qui io pronto a darti una mano e spiegarti come riuscire nel tuo intento.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso dirti come vendere su Internet oggetti nuovi e usati di ogni genere, compresi i prodotti realizzati a mano appositamente per la vendita. Infatti, devi sapere che esistono così tanti siti dedicati allo shopping e alle vendite online che avrai solo l’imbarazzo della scelta: alcuni servizi consentono di pubblicare annunci di vendita gratuiti, senza costi di commissioni e, in alcuni casi, senza obbligo di registrazione, con la trattativa che viene svolta in privato tra acquirente e venditore; altri invece permettono di creare inserzioni in maniera professionale, con la possibilità di creare un proprio negozio online e gestire ordini, bilanci e tanto altro.

Se sei d’accordo, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e mettiamoci subito all’opera! Prenditi cinque minuti di tempo libero, dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi e individua la soluzione più adatta alle tue esigenze. Segui attentamente le indicazioni che sto per darti, prova a metterle in pratica e ti assicuro che vendere i tuoi articoli su Internet sarà davvero un gioco da ragazzi. Buona lettura e, soprattutto, buone vendite!

Indice

Siti di annunci

La prima soluzione per vendere su Internet in modo non professionale che mi sento di consigliarti sono i siti di annunci, con i quali è possibile pubblicare inserzioni gratuitamente e vendere senza commissioni sul prezzo finale. Gli utenti interessati all’acquisto possono contattare il venditore e avviare una trattativa privata, sia telefonicamente che utilizzando gli strumenti messi a disposizione dagli stessi servizi.

Subito.it

Subito.it è tra i siti di annunci più popolari in Italia. Creando un account, permette di pubblicare inserzioni di vendita di qualsiasi genere e in modo del tutto gratuito, anche da smartphone e tablet scaricando l’applicazione per device Android, iOS e Windows 10 Mobile.

Per mettere in vendita i tuoi oggetti su Subito.it, collegati al sito Web del servizio e fai clic sul pulsante Registrati presente in alto a destra, dopodiché inserisci i tuoi dati nei campi La tua email, Password, Compleanno, Sesso e Comune, apponi il segno di spunta per accettare i termini e le condizioni del servizio e pigia sul pulsante Registrati. Entro pochi instanti riceverai un’email contenente un link di attivazione: fai clic sulla voce Conferma per attivare il tuo account.

Adesso, accedi a Subito.it con i dati appena creati e pigia sul pulsante Inserisci annuncio collocato in alto a destra. Nella nuova pagina aperta, seleziona la categoria del prodotto che intendi vendere scegliendo tra Motori (Auto, Accessori auto, Nautica ecc.), Immobili (Appartamenti, Terreni rustici, Case vacanze ecc.), Elettronica (Informatica, Telefonica, Fotografia ecc.), Sport & Hobby (Animali, Biciclette, Musica e film ecc.) e Per la casa e la persona (Tutto per i bambini, Arredamento e casalinghi ecc.). Inoltre, devi sapere che su Subito.it puoi offrire anche servizi e lavori selezionando le categorie Offerte di lavoro e Servizi.

Prosegui, quindi, inserendo Titolo dell’annuncioTesto dell’annuncio e fai clic sulla voce Immagine per caricare una o più foto dell’articolo. Indica, poi, i tuoi dati nei campi Nome e Telefono e apponi il segno di spunta accanto alla voce Nascondi il numero se non lo vuoi mostrare pubblicamente, dopodiché fai clic sul pulsante Continua per accedere al passaggio successivo.

Infine, scegli se usufruire di funzionalità a pagamento, come Rimetti in cima (a partire da 1 euro) che consente di riposizionare l’inserzione in testa agli annunci di vendita e In vetrina (a partire da 0,50 euro)  per pubblicare l’annuncio in una posizione dedicata e con l’etichetta Vetrina. Conclusa la creazione dell’annuncio, pigia sul pulsante Continua per inviarlo allo staff di Subito.it che provvederà ad approvarlo e pubblicarlo.

Kijiji

Tra i siti di annunci da prendere in considerazione per vendere su Internet c’è anche Kijiji di eBay. Consente di creare inserzioni gratuite e non è richiesta la registrazione. È disponibile anche sotto forma di applicazione per device Android e iOS.

Per creare il tuo annuncio di vendita, collegati al sito Web di Kijiji e fai clic sulla voce Inserisci presente in alto a destra, dopodiché specifica la categoria del tuo prodotto da vendere (Abbigliamento e accessori, Biglietti, Case, Elettronica, Gastronomia, Lavoro, Motori, Sport ecc.) e il Comune in cui si trova. Nella sezione Inserisci il Titolo, la Descrizione e le Immagini, apponi il segno di spunta accanto alla voce Offro a indicare che stai pubblicando un annuncio di vendita, inseriscine il titolo e la descrizione e, se lo desideri, fai clic sulla voce Immagini per aggiungere fino a 8 foto.

Devi sapere che per aumentare le possibilità di vendita, puoi usufruire di alcuni servizi a pagamento apponendo il segno di spunta accanto alle opzioni di tuo interesse: Annuncio Plus (28,90 euro) che per sei mesi riporta settimanalmente l’inserzione in testa agli annunci; In evidenza (3,90 euro) per dare maggiore visibilità all’annuncio; Torna in cima sempre (12,90 euro) per riportare l’inserzione in testa agli annunci ogni giorno per 10 volte o ogni settimana per 7 volte e Annunci Top (12,90 euro per 7 giorni o 28,90 euro per 30 giorni) per mostrare l’annuncio in una posizione privilegiata, sempre in cima alla lista.

Infine, inserisci i tuoi dati nei campi Email, Nome e Telefono (facoltativo) e pigia sul pulsante Pubblica il tuo annuncio. Entro pochi secondi riceverai un’email da Kijiji: pigia sul pulsante Conferma l’annuncio per mettere in vendita il tuo articolo gratuitamente.

eBay

eBay è tra i siti di shopping online più conosciuti al mondo. Gli utenti possono pubblicare annunci o creare il proprio negozio virtuale e pubblicare sia inserzioni gratuite che a pagamento, anche da smartphone e tablet scaricando l’applicazione per dispositivi Android e iOS.

Per iniziare a vendere su eBay, collegati alla pagina principale del sito, fai clic sulla voce Accedi presente in alto a sinistra, inserisci i tuoi dati di accesso nei campi Email o nome utente e Password e pigia sul pulsante Accedi per collegarti al tuo account. Se non ne hai ancora uno, seleziona la voce Iscriviti, inserisci i tuoi dati personali nei campi NomeCognomeIndirizzo emailPassword e pigia sul pulsante Registrati.

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account, fai clic sul tuo nome in alto a sinistra, seleziona la voce Impostazioni account dal menu che compare e clicca sull’opzione Conto PayPal presente nella barra laterale a sinistra. Nella nuova pagina aperta, pigia sul pulsante Collega il conto PayPal, inserisci i dati richiesti nei campi IndirizzoCAPCittàProvincianumero di cellulare e procedi con la verifica del tuo numero di telefono seguendo la procedura guidata, dopodiché inserisci i dati del tuo account PayPal e fai clic sul pulsante Accedi per completare il collegamento e associare al tuo account eBay un metodo di pagamento valido. Se non hai ancora un account PayPal, scopri come crearne uno leggendo il mio tutorial al riguardo.

Adesso sei pronto per creare la tua prima inserzione di vendita. Clicca, quindi, sulla voce Vendi presente in alto a sinistra, inserisci il titolo dell’inserzione nel campo Inserisci un titolo descrittivo per l’inserzione e fai clic sul pulsante Inizia. Nella nuova schermata visualizzata, inserisci il titolo, il sottotitolo, la categoria e la condizione dell’oggetto nei campi appositi e specifica poi il formato dell’inserzione scegliendo tra le opzioni disponibili.

  • Asta online: l’inserzione viene creata in modalità asta (di durata variabile da 1 a 10 giorni) specificandone un prezzo di partenza. L’oggetto viene venduto se almeno un compratore presenta un’offerta e, nel caso sia indicato dal venditore, venga raggiunto il Prezzo di riserva. Inoltre, il venditore può offrire la possibilità di acquistare il prodotto senza attendere la scadenza dell’asta tramite la funzione Compralo subito.
  • Compralo subito: è il formato di vendita tramite il quale il venditore vende un oggetto stabilendone un prezzo fisso o dando la possibilità di fare offerte tramite la funzione Proposta d’acquisto.

Dopo aver scelto il formato di vendita che preferisci, specificane il prezzo ed eventualmente la durata, indica poi le condizioni di spedizione e il metodo di pagamento accettato. Infine, verifica le Tariffe d’inserzione nel box presente a destra e fai clic sul pulsante Metti in vendita alle tariffe mostrate per pubblicare l’inserzione. Per approfondire l’argomento, ti lascio alla mia guida su come vendere su eBay.

Facebook Marketplace

Con Facebook Marketplace, la sezione di Facebook dedicata agli annunci di vendita, è possibile mettere in vendita qualunque tipo di prodotto gratuitamente. Gli utenti interessati ai prodotti in vendita, possono contattare il venditore e prendere accorti privatamente.

Per creare la tua prima inserzione su Marketplace, collegati alla pagina principale di Facebook e accedi al tuo account inserendo i tuoi dati nei campi Email o telefono e Password. Se non hai ancora un account, compila il modulo di registrazione con i tuoi dati personali e fai clic sul pulsante Crea account per completare la registrazione. Per la procedura dettagliata, puoi leggere la mia guida su come iscriversi a Facebook.

Adesso, fai clic sulla voce Marketplace presente nella barra laterale a sinistra e, nella nuova pagina aperta, pigia sul pulsante Vendi qualcosa per creare il tuo annuncio di vendita. Digita, quindi, il titolo dell’inserzione nel campo Cosa vendi?, inseriscine il prezzo nell’apposito campo e specifica dove si trova l’oggetto che stai vendendo inserendo la località nel campo Aggiungi luogo.

Per completare l’inserzione, fai clic sulla voce Seleziona una categoria per indicare la categoria del prodotto da vendere scegliendo tra le opzioni disponibili (Abbigliamento, Arredamento, Articoli per la casa, Biciclette, Elettronica e computer, Giardino, Videogiochi ecc.), descrivi l’oggetto nel campo Descrivi il tuo articolo e fai clic sull’opzione Foto per caricare una o più foto del prodotto da vendere, dopodiché pigia sul pulsante Pubblica e il gioco è fatto.

Se preferisci creare un’inserzione di vendita direttamente dal tuo smartphone o dal tuo tablet, puoi farlo utilizzando l’applicazione di Facebook per device AndroidiOS e Windows 10 Mobile.  Dopo averla scaricata dallo store del tuo dispositivo, avviala e accedi al tuo account, dopodiché pigia sull’icona del negozio presente nel menu in basso per accedere al Marketplace.

Adesso, fai tap sulla voce Cosa vendi? e seleziona una delle opzioni tra Articoli in venditaVeicoli in venditaAlloggi in affitto/vendita e Offerte di lavoro dal menu che compare a seconda del prodotto e servizio che stai offrendo, dopodiché specificane i dettagli nei campi Cosa vendi?, Prezzo, Luogo e Descrizione e indica la categoria del prodotto tramite la voce Seleziona una categoria. Specifica, poi, dove si trova l’oggetto nel campo Luogo, aggiungine una descrizione nel campo apposito e fai tap sulla voce Aggiungi foto per caricare una o più foto dell’articolo.

Infine, pigia sui pulsanti Avanti e Pubblica per pubblicare la tua inserzione. Per approfondire l’argomento, ti lascio alle mie guide su come attivare Marketplace su Facebook e come utilizzare Facebook per vendere.

AutoScout24

Se la tua intenzione è vendere un auto su Internet, puoi affidarti ad AutoScout24. Si tratta di una delle migliori piattaforme per acquistare e vendere auto, sia nuove che usate. È disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android e iOS.

Per mettere in vendita la tua auto su AutoScout24, collegati al sito Web del servizio, fai clic sulla voce My AutoScout24 presente in alto a destra e seleziona l’opzione Registrati ora dal menu che compare. Nella nuova pagina aperta, inserisci i tuoi dati nei campi Email e Password, apponi il segno di spunta richiesto per accettare le condizioni del servizio e pigia sul pulsante Registrati.

Adesso sei pronto per pubblicare la tua inserzione. Clicca, quindi, sul pulsante Inserisci ora, specifica i dati del tuo veicolo selezionando Marca, Data di immatricolazione, Modello, Carburante, Potenza e Allestimento e pigia sul pulsante Completa l’annuncio. Indica, poi, Colore, Chilometraggio e Prezzo, inserisci una descrizione dell’auto nel campo apposito e fai clic sul pulsante Aggiungi foto per caricare le foto del veicolo.

Prima di pubblicare il tuo annuncio, verifica che i dati riportati nelle sezioni Equipaggiamento e Guida & Ambiente sia corretti e aggiungi le informazioni relative a Condizioni & Manutenzione.

Inserisci, quindi, i tuoi dati personali nel box Informazioni di contatto, apponi i segni di spunta accanto alla voce Ho preso visione e accetto Privacy Policy e Cookie Policy di AutoScout24 e fai clic sul pulsante Pubblica annuncio online per pubblicare la tua inserzione di vendita. Per saperne di più, puoi leggere le mie guide di approfondimento su come pubblicare un annuncio su AutoScout24 e su come modificare un annuncio su AutoScout24.

Altri siti per vendere su Internet

Se le soluzioni che ti ho proposto nei paragrafi precedenti non hanno soddisfatto le tue esigenze o vuoi semplicemente conoscere altri siti per vendere su Internet per aumentare le tue possibilità di vendita, ecco un’ulteriore lista di siti Web dedicati alle vendite che puoi prendere in considerazione.

  • Amazon: è sicuramente il negozio online più famoso al mondo, sul quale è possibile sia acquistare che vendere i propri articoli. I venditori occasionali possono creare 40 inserzioni mensili pagando una commissione sul prezzo di vendita e alcune tariffe di gestione in base alla tipologia di prodotto. I venditori professionali, invece, possono sottoscrivere un piano in abbonamento al costo di 39 euro/mese e usufruire di numerose funzionalità. È possibile vendere su Amazon anche da smartphone e tablet scaricando l’applicazione Amazon Venditore per dispositivi Android e iOS. Per approfondire l’argomento, puoi leggere le mie guide su come vendere su Amazon e su come vedere libri su Amazon.
  • Etsy: chi realizza prodotti fatti a mano e vuole venderli su Internet, può affidarsi a Etsy. Il servizio consente di creare il proprio negozio online, gestire gli ordini e il bilancio e molto altro. Oltre al costo di 0,17 euro per ogni inserzione creata, applica una commissione sul valore finale pari al 3,5% del prezzo di vendita. È possibile utilizzare Etsy e gestire le proprie vendite anche tramite l’applicazione per device Android e iOS. Per saperne di più, puoi leggere la mia guida di approfondimento su come vendere su Etsy.
  • Bakeca: è un altro sito di annunci che consente non solo di vendere oggetti ma offrire anche servizi come l’affitto di camere o corsi di formazione. La pubblicazione di un annuncio è gratuita e non è richiesta la registrazione.

Creare un e-commerce

Se hai intenzione di mettere in piedi una vera e propria attività online, ti consiglio di aprire un e-commerce da poter gestire in piena libertà, senza le limitazioni date dalle piattaforme proprietarie, come eBay o Amazon.

Hosting WooCommerce Gestito di Aruba

Hosting WooCommerce Gestito di Aruba

Ci sono varie soluzioni disponibili per creare un negozio online: una delle più valide, secondo il mio modesto parere, consiste nell’usare un CMS in accoppiata a un plugin dedicato all’e-commerce.

A tal proposito, vorrei parlarti di WooCommerce: un plugin gratuito e open source per WordPress (il CMS più usato al mondo per la creazione di blog e siti Internet) che permette di realizzare un negozio online professionale in pochi e semplici clic.

Hai due soluzioni per creare un e-commerce basato su WordPress e WooCommerce: acquistare uno spazio online, un dominio e installare manualmente CMS e plugin oppure rivolgerti a delle soluzioni all-in-one, molto più semplici, immediate e complete di supporto e servizi aggiuntivi.

Tra le soluzioni in questione, mi sento di consigliarti l’Hosting WooCommerce Gestito di Aruba che comprende un’installazione di WordPress con WooCommerce pronta all’uso, la registrazione di un nome a dominio con mantenimento annuale, spazio illimitato su SSD, un database da 2GB su SSD con supporto a 200 connessioni, traffico fino a 500.000 visitatori mensili, certificato SSL DV per le connessioni sicure in HTTPS, monitoraggio e backup automatici‌, caselle email da 1GB illimitate, 10 caselle PEC su dominio e molto altro ancora.

L’Hosting WooCommerce Gestito di Aruba presenta un costo di 124,50 euro + IVA il 1° anno e poi 249,00 euro + IVA/anno. Per approfondimenti, leggi il mio tutorial sull’Hosting WooCommerce Gestito di Aruba e dai un’occhiata al sito ufficiale del servizio.

Shopify

Shopify

Shopify è una delle migliori soluzioni per la creazione di e-commerce professionali per chi non ha conoscenze in ambito di programmazione o Web design. Permette di scegliere tra centinaia di template personalizzabili e di curare ogni aspetto del negozio, dalle basi al check-out. Offre hosting sicuro illimitato, banda illimitata gratuita, un nome di dominio gratuito shopify.com (con la possibilità di acquistarne uno personalizzato o di usarne uno già esistente), certificato SSL gratuito, prodotti illimitati e la possibilità di offrire codici sconto ai propri clienti.

Tramite il pannello di controllo del servizio è possibile gestire con estrema facilità clienti, ordini, inventario, vendite (con statistiche avanzate), spedizioni e campagne marketing su Google, Facebook, email o SMS, anche da smartphone e tablet (grazie all’app di Shopify per Android e iOS/iPadOS).

Il servizio si può usare gratis per un periodo di prova limitato (senza inserire dati di pagamento o obbligo di rinnovo), dopodiché si può scegliere uni dei piani a pagamento, adatti a tutte le tasche e tutte le esigenze, a partire da 29$/mese con blog, prodotti illimitati, 2 account staff, assistenza 24/7 in inglese e altro ancora.

Per creare il tuo e-commerce su Shopify, collegati al sito ufficiale del servizio, digita il tuo indirizzo email e clicca sul pulsante Inizia la prova gratuita. Dopodiché digita la password che intendo usare per accedere al tuo account, immetti il nome che vuoi assegnare a quest’ultimo e premi sul pulsante Crea il tuo negozio.

Usa poi i menu a tendina che compaiono a schermo per indicare se hai già cominciato a vendere, quali sono le tue entrate attuali e se stai creando un negozio per un cliente, fornisci il resto delle informazioni richieste, clicca sul pulsante Avanti (o su Salta, se vuoi saltare il passaggio) e compila anche il modulo relativo all’indirizzo per ricevere i pagamenti.

Fatto ciò, ti ritroverai al cospetto del pannello di gestione del tuo e-commerce, che contiene tutti i link per accedere alle varie sezioni del servizio: Home, con la dashboard principale; Ordini, per gestire gli ordini; Prodotti, per gestire i prodotti; Clienti, per gestire i clienti; Analisi, per visualizzare statistiche avanzate sulle vendite; Marketing, per impostare le campagne marketing; Sconti, per impostare i codici sconto; App, per installare le app e ampliare le funzioni dell’e-commerce, e Negozio online, per personalizzare l’aspetto dello store. Per saperne di più, leggi la mia guida completa su come creare un e-commerce con Shopify.

Articolo realizzato in collaborazione con Aruba.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.