Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vendere oggetti usati su Internet

di

Hai ricevuto dei regali non esattamente entusiasmanti e vorresti cercare di liberartene guadagnano qualche soldo? Sono ormai anni che non utilizzi uno o più oggetti e vorresti provare a venderli per racimolare del denaro? Se la risposta a queste e ad altre domande simili è affermativa sono ben felice di comunicarti che affidarsi al Web potrebbe essere un'ottima soluzione. Come dici? Ci avevi già pensato ma non hai la più pallida idea di come fare? Beh, ma non devi preoccuparti… Posso spiegarti io, passaggio dopo passaggio, come vendere oggetti usati su Internet.

Mediante alcuni appositi servizi online e/o affidandosi al potere dei social network vendere oggetti diventa infatti possibile e, ti dirò di più, è anche molto semplice. In Rete ci sono infatti tantissimi servizi e opportunità che a costo zero o comunque estremamente contenuto permettono di ottenere risultati in modo molto semplice e pratico.

Se ti interessa quindi capire come fare ti suggerisco di prenderti una decina di minuti di tempo libero o poco più, di metterti ben comodo e di concentrarti sulla lettura delle indicazioni che andrò a fornirti nelle righe successive. Sono più che certo che, alla fine, potrai dirti soddisfatto e che in caso di necessità sarai anche pronto e ben disponibile a spiegare ai tuoi amici bisognosi di una dritta analoga. Scommettiamo?

Indice

Vendere oggetti usati su Internet tramite siti di annunci

Come ti ho già accennato nelle righe precedenti, vendere oggetti usati su Internet mediante siti di annunci rappresenta senza ombra di dubbio un'ottima soluzione. Su questi siti tutti, infatti, hai la possibilità di pubblicizzare la propria merce e di venderla al prezzo desiderato in maniera per certi versi analoga a quanto accadeva sino a qualche tempo fa nello spazio dedicato agli annunci sui giornali cartacei.

Subito.it

subito

Subito.it è uno dei siti di annunci più usati in Italia. Consente di inserire annunci gratis, anche se ovviamente per metterli in evidenza e acquisire maggiori chance di vendita occorre acquistare dei servizi opzionali. Il primo passo che devi compiere per usarlo è collegarti alla sua pagina iniziale. Da qui devi eseguire la registrazione gratuita, pigiando sulla voce Registrati e inserendo i dati che ti vengono richiesti (oppure usando l'account Google), per poi pigiare il pulsante Conferma.

Ora che sei registrato, puoi premere il pulsante Inserisci annuncio che risulta collocato in alto a destra, scegliere la categoria del prodotto che vuoi vendere (o usare la barra di ricerca per trovare quella corrispondente), e poi inserire i dati del prodotto che variano a seconda di quale sua a categoria in questione.

Sicuramente, indifferentemente dall'oggetto, devi inserire delle fotografie che mostrano cosa stai vendendo. Procedi effettuando l'upload di una o più immagini fino a un massimo di 6, oltre le quali dovrai pagare per poterne caricare di più. Sebbene sia un sito fondamentalmente gratuito, oltre che per le foto puoi anche decidere di spendere soldi per mettere il tuo annuncio in cima alla lista, in modo tale da dargli una maggiore visibilità. In ultimo, specifica se hai intenzione di spedire l'oggetto o se preferisci venderlo solo di persona.

Nel caso tu scelga di spedirlo, Subito si occuperà di garantire il corretto svolgersi della transazione, trattenendo al cliente il denaro per poi versarlo sul tuo conto una volta che il ricevente ha confermato la consegna del pacco. Assicurati di avere tutte le prove che dimostrano la corretta spedizione, altrimenti potresti venir ritenuto colpevole nel caso di apertura di un contenzioso. Maggiori info qui.

Una volta confermata la tua volontà di pubblicare l'annuncio il team di Subito.it provvederà a valutare che quest'ultimo non violi le norme del servizio e ne effettuerà la pubblicazione online entro qualche ora. Subito.it è anche disponibile tramite app per smartphone Android (compresi store alternativi) e iOS/iPadOS. Se vuoi sapere di più su come vendere su questo portale, ti lascio al mio tutorial su come vendere su Subito.it.

Vinted

vinted

Vinted è un sito specializzato nella vendita di capi d'abbigliamento usati (ma in alcuni casi anche nuovi) che ha acquisito grande popolarità in Italia. Usarlo è davvero semplicissimo, non devi far altro che collegarti alla sua pagina principale e cliccare sul pulsante Vendi subito.

Da qui devi effettuare la registrazione gratuita tramite account Apple, Facebook o Google, oppure usando il classico metodo tramite email e password. A seguito di questo devi anche associare un numero di telefono, su cui la piattaforma ti invierà un codice da riportare nell'apposito spazio e verificare così la tua identità.

Una volta creato un profilo sei già pronto a vendere, con Vinted che ti chiede d'inserire le foto del vestiario oltre che altre informazioni utili quali taglia, brand, condizioni ecc.

Quando hai finito di descrivere nei minimi dettagli il tuo vestito, puoi semplicemente mettere il tuo annuncio online, oppure puoi apporre la spunta di fianco alla scritta Sono interessato a scambiare questo per dire al possibile compratore che sei anche disposto a procedere allo scambio con un capo di tuo gradimento.

Vinted lo puoi anche usare tramite la comoda app per dispositivi Android (compresi store alternativi) e iOS/iPadOS. Se vuoi sapere di più su come vendere abbigliamento usato qui sopra, ti lascio la mia guida dedicata a come funziona Vinted.

Vendere oggetti usati su Internet tramite social network

Se pensi che i siti d'annunci non facciano al caso tuo ma sei ancora alla ricerca di una soluzione digitale, ti invito ad affidarti al potere dei social network. Considerando infatti che oggigiorno tutto (o quasi) si basa sui servizi social, provare a sfruttarne le potenzialità è sicuramente una buona idea.

Facebook

facebook market

Lo sapevi che Facebook ha una sezione completamente dedicata alla vendita di beni di ogni tipo? Quello a cui mi riferisco è il Facebook Marketplace, accessibile da chiunque abbia un profilo su questo social senza necessità di pagare o di fare alcuna procedura particolare.

Per prima cosa recati sulla pagina principale di Facebook e poi clicca sul pulsante Accedi per accedere al tuo account, oppure Registrati nel caso tu avessi la necessità di crearne uno. Da qui clicca sulla voce Marketplace che trovi nella colonna di sinistra e poi ancora sul pulsante

  • Crea un nuovo annuncio
  • .

    Scegli se il tuo prodotto è un articolo, veicolo o appartamento e poi compila i campi richiesti i quali saranno leggermente differenti a seconda della categoria. Dalla schermata successiva devi aggiungere le foto (massimo 10), prezzo, descrizione e molto altro ancora per poi, una volta terminato premere sul pulsante Avanti.

    Qui Facebook ti offre la possibilità di pubblicarlo anche su qualche gruppo abilitato oppure, in caso contrario, di lasciare che sia visibile solo nella sezione Marketplace. Puoi anche decidere di mettere in evidenza il tuo prodotto ricorrendo alle sponsorizzazioni a pagamento, le quali ti assicureranno una maggiore visibilità. Facebook Marketplace può anche essere gestito tramite la classica app di Facebook per Android (disponibile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS. Per maggiori informazioni su come funziona Facebook Marketplace, leggi il mio tutorial dedicato.

    Twitter

    twitter

    Se invece possiedi un account Twitter, hai un buon numero di follower e stai cercando un valido sistema per poter vendere oggetti usati su Internet ti suggerisco di pubblicare un tweet contenente caratteristiche e prezzo dell'oggetto che intendi vendere oltre che una foto dello stesso. In seguito, chiedi un retweet ai tuoi amici. Facendo in questo modo nel giro di breve tempo potresti essere contattato da persone interessate all'articolo che hai messo in vendita.

    Per farlo devi accedere al sito o all'app di Twitter (disponibile per Android, compresi store alternativi, iOS e iPadOS) ed eseguire accesso o registrazione alla piattaforma usando le opzioni che ti vengono fornite a schermo.

    Una volta all'interno premi il pulsante + e poi seleziona la voce Tweet dall'elenco. Ora inserisci tutti i dettagli dell'annuncio con eventuali foto e poi premi il pulsante Twitta per pubblicarlo. Se vuoi sapere di più su questo social, ti lascio la mia guida su Twitter.

    Altre soluzioni per vendere oggetti usati su Internet

    Se nessuna delle precedenti opzioni ti ha soddisfatto, non temere. Ci sono ancora moltissimi e-commerce che puoi utilizzare per i tuoi scopi.

    Vendere oggetti usati su eBay

    ebay

    Quello di eBay è sicuramente uno dei marketplace più vasti e famosi al mondo, laddove privati e professionisti di tutto il pianeta vendono e comprano di tutto. Consente di vendere sia tramite la celebre formula delle aste, sia nella più classica formula del “compra subito”. Le inserzioni sono spesso gratuite, mentre in caso di successo nelle vendite, occorre pagare una commissione che solitamente si attesta sul 10% di quanto incassato (al netto delle spese di spedizione) per i venditori non professionali. Maggiori info qui.

    Per iniziare a vendere su eBay devi collegarti alla pagina principale, premere sulla scritta Registrati e poi utilizzare una delle opzioni che ti fornisce il sito quali Apple, Google, Facebook o indirizzo email.

    Una volta finito, torna alla Home, clicca sulla scritta Vendi e poi ancora su Inizia a vendere; infine scrivi nella barra Dicci cosa vuoi vendere il tipo di oggetto che vuoi inserzionare. Da qui in avanti la procedura varia a seconda di cosa vendi, quindi riempi le caselle con le informazioni richieste e poi premi il pulsate Metti in vendita il tuo oggetto.

    Inserisci le foto, stabilisci il prezzo di partenza dell'asta e un eventuale cifra Compra subito per coloro che vogliono effettuare l'acquisto senza asta. Alla fine premi il pulsante Metti in vendita alle tariffe mostrate e concludi la procedura. Vendere su eBay è gratuito ma il sito prende una percentuale sulla vendita come pagamento del servizio. Se vuoi puoi gestire ogni aspetto tramite l'app per Android (disponibile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS e, se invece desideri maggiori dettagli, puoi leggere la mia guida su come vendere su eBay.

    Vendere oggetti usati su Amazon

    amazon venditori

    Amazon è un e-commerce che ha saputo prendere la testa del mercato, offrendo soluzioni particolarmente vantaggiose es efficienti. Questo lo rende un ottimo luogo dove vendere oggetti usati, ma prima dovrai aprire un account da venditore.

    Per farlo recati alla pagina principale di Amazon dedicata ai venditori, fai clic sul pulsante Registrati e poi accedi con un eventuale account classico di Amazon oppure creane uno pigiando sul pulsante Crea il tuo account Amazon. Per vendere qui sopra devi sottoscrivere un abbonamento, il quale prevede diversi piani con base che offre la possibilità di mettere in vendita fino a 40 articoli e prende una commissione di 0,99€ per ogni vendita.

    Amazon, una volta aderito al piano, si prenderà carico di tutta la logistica per le varie fasi della vendita, permettendoti di fare affari senza doverti preoccupare di nulla più che del creare inserzioni accattivanti. Per completare la procedura, una volta effettuata la registrazione, segui le varie procedure che ti vengono mostrate a schermo e che ti richiedono generalità del tuo negozio e altri dettagli legati alla tua persona e al pagamento. Per maggiori dettagli, ti lascio alla mia guida per vendere su Amazon.

    Aprire un negozio online

    shopify

    Non vuoi ricorrere a siti terzi per vendere? Allora crea il tuo e-commerce personale laddove poter gestire ogni singolo aspetto legato alla vendita, senza limiti imposti dalle altre piattaforme. La soluzione a cui mi riferisco è Shopify, il quale ti garantisce un periodo di prova gratuita i 14 giorni in cui muovere i tuoi primi passi.

    I vantaggi di questa piattaforma sono molteplici, a cominciare dal dominio shopify.com gratuito (puoi averne uno tuo a pagamento), hosting e banda illimitati, infiniti prodotti in vendita e un accesso diretto al marketing tramite Facebook, Google e SMS.

    Puoi dare vita al tuo e-commerce senza necessità di conoscenze particolari, devi solo collegarti alla pagina principale di Shopify, inserire il tuo indirizzo email nello spazio apposito e cliccare sul pulsante Prova Shopify. Immetti una Password, rispondi alle domande sul tuo negozio che la piattaforma ti rivolge, aggiungi le generalità e clicca sul pulsante Entra nel negozio.

    Per gestire il tuo spazio personale puoi usare tutti gli strumenti che si trovano nella barra di sinistra, quali Home per accedere alla dashboard principale; Ordini per gestire gli ordini; Prodotti per gestire i prodotti; Clienti per gestire la lista dei clienti; Analisi per visualizzare i dati sulle vendite; Marketing per impostare le campagne marketing; Sconti per impostare codici sconto per i clienti; App per arricchire lo store con funzioni aggiuntive e Negozio online per personalizzare l'aspetto e il contenuto delle pagine. Maggiori info qui.

    In alternativa a Shopify, puoi acquistare uno spazio di hosting e un dominio e installare manualmente un CMS come Prestashop, WordPress con WooCommerce Magento, Durpal o Joomila per aprire il tuo negozio online: trovi i dettagli nella mia guida su come aprire un e-commerce).

    Come vendere cellulari usati online

    Come vendere oggetti usati su Internet

    Sebbene molte delle opzioni che ti ho fornito finora siano perfettamente adeguate anche per vendere cellulari usati online, potresti desiderare qualcosa di più specifico per questo scopo.

    Esistono, infatti, siti che permettono di valutare gratuitamente e vendere a buon prezzo i propri smartphone usati senza dover mettere in prima persona annunci e prodigarsi nella ricerca di un compratore: se sei interessato, ti lascio al mio tutorial su come vendere cellulari usati.

    Salvatore Aranzulla

    Autore

    Salvatore Aranzulla

    Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.