Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Disdetta abbonamento Sky

di

Sottoscrivere un abbonamento ai servizi Pay TV di Sky è facilissimo: basta alzare la cornetta del telefono o visitare il sito Internet dedicato e, nel giro di pochissimi giorni, ci si ritrova con un bel decoder installato a domicilio nel proprio salotto. La situazione è un po’ più complessa, però, quando si tratta di annullarli, questi contratti.

A testimonianza di ciò, ricevo molte richieste da parte di amici che mi chiedono come fare la disdetta abbonamento Sky senza incorrere in penali troppo salate o sgradite sorprese sotto il punto di vista burocratico. La risposta la vediamo subito insieme. In realtà non è un’operazione così complessa come possa sembrare, l’importante è seguire tutta la procedura rispettando i tempi e le modalità prevista dal contratto.

Dato che ti sento già “scalpitare”, direi di evitare di perdere altro tempo in chiacchiere e di vedere nel dettaglio come inviare la richiesta di disdetta alla celebre pay TV, effettuando il recesso entro i primi 14 giorni dalla stipula del contratto, recedendo alla scadenza oppure in via anticipata. Trovi tutto spiegato qui sotto. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Disdetta abbonamento Sky

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel dettaglio, come effettuare la disdetta abbonamento Sky Smart, Sky Open/Sky TV, Sky Wi-Fi o Sky Glass, lascia che ti fornisca qualche indicazione in più circa le varie tipologie di interruzione previste dall’operatore, e i termini secondo i quali possono essere messe in pratica.

Iniziamo dalla disdetta per diritto di ripensamento: essa può essere richiesta entro e non oltre i 14 giorni successivi dalla sottoscrizione del contratto TV, Wi-Fi o Glass, se la negoziazione è stata conclusa a distanza o al di fuori dai locali commerciali (ad es. online, tramite call center, agente e così via). In questo caso, l’utente ha il diritto di recedere dal contratto senza alcuna penalità o costo di cessazione, ai sensi degli articoli 52 e seguenti del Codice del Consumo, con il solo obbligo di restituzione degli apparati (se ricevuti).

Poi c’è la disdetta alla scadenza naturale del contratto: quest’ultima permette di evitare il tacito rinnovo dell’abbonamento Sky Open/Sky TV, Sky WiFi o Sky Glass, una volta concluso il periodo di permanenza minima previsto dal contratto (ad es. 12, 18 o 24 mesi, a seconda dei termini vigenti all’atto della negoziazione), oppure di interrompere il contratto Sky Smart che, per definizione, non prevede alcun obbligo temporale. I

In tal caso, Sky andrà ad addebitare esclusivamente i costi relativi ai servizi fruito fino alla data di interruzione, unitamente a eventuali importi a titolo di dismissione. Onde evitare rinnovi indesiderati, la richiesta va avanzata almeno 30 giorni prima della scadenza naturale del contratto in essere.

Per concludere, c’è la disdetta per recesso anticipato: essa fa sì che l’utente interrompa con effetto quasi immediato (entro un massimo di 30 giorni dalla ricezione della richiesta da parte di Sky) la sottoscrizione attiva, a prescindere da eventuali vincoli contrattuali o periodi di permanenza minima richiesti dall’abbonamento in essere.

Tuttavia, in questo caso, non soltanto bisognerà corrispondere i costi di disattivazione previsti dal contratto, ma anche un importo aggiuntivo, calcolato da Sky in base agli sconti e alle promozioni di cui l’utente ha beneficiato durante la fruizione del servizio, se subordinati al periodo di permanenza minima.

Per farti un esempio pratico, se hai usufruito di uno sconto sul canone mensile Sky Open a patto di rimanere cliente per almeno 18 mesi ma hai deciso di disdire, per esempio, dopo soli 8 mesi, l’importo complessivo risparmiato durante il periodo di permanenza ti verrà addebitato alla cessazione del contratto, per aver interrotto quest’ultimo anzi tempo, contravvenendo a quanto pattuito alla stipula.

A prescindere dal tipo di richiesta che ti appresti ad avanzare, ti verrà chiesto di fornire, oltre alle generalità dell’intestatario del contratto, anche il relativo codice cliente Sky, indicato quasi sempre sul contratto stes, sulle fatture oppure nella propria area personale online. Qualora non lo avessi a disposizione, puoi recuperarlo con facilità, seguendo le istruzioni che ti ho fornito nella mia guida su come recuperare il codice cliente Sky.

Disdetta abbonamento Sky: PEC

Fatte tutte le doverose precisazioni del caso, lascia che ti indichi quali sono i moduli da scaricare per richiedere la disdetta dall’abbonamento Sky a mezzo Posta Elettronica Certificata, e dove scaricarli.

Disdetta abbonamento Sky WiFi o Sky TV per diritto di ripensamento

Disdetta abbonamento Sky WiFi o Sky TV per diritto di ripensamento

Se hai sottoscritto l’abbonamento a uno qualsiasi tra i servizi Sky (Sky WiFi, Sky TV con profilo Smart/Open oppure Sky Glass) al di a distanza oppure al fuori dei locali commerciali, sei ritornato sui tuoi passi e sono trascorsi meno di 14 giorni dalla stipula del contratto, puoi esercitare il tuo diritto di ripensamento e cessare, con effetto immediato e senza penali, la sottoscrizione al servizio.

Per ottenere la modulistica necessaria, collegati a questa sezione del sito Web di Sky, scorri in basso la pagina fino a individuare la sezione Come recedere via telefono e identifica la tabella collocata poco più in basso, contenente i moduli necessari. Ora, clicca sul simbolo della freccia verso il basso relativa alla tipologia di abbonamento di tuo interesse, in modo da scaricare il file PDF da compilare: Modulo recesso Contratto Abbonamento TV — Con Profilo Sky Open o Sky Smart — per adesioni dal 04/02/2021, per il servizio Sky TV; Modulo di recesso entro i primi 14 giorni da Contratto di Vendita Sky Glass e/o Sky Stream, per il servizio Sky Glass e l’acquisto del televisore; oppure Modulo recesso Contratto abbonamento Sky WiFi, per quel che riguarda Internet.

Una volta scaricato il modulo più adatto alle tue esigenze, compilalo in tutte le sue parti e invialo, tramite PEC, all’indirizzo servizioclientisky@pec.skytv.it. La casella email PEC di Sky è abilitata alla sola ricezione di messaggi provenienti da altre caselle di posta elettronica certificata, e non da caselle email standard (che genereranno invece un messaggio d’errore). Se preferisci optare per il cartaceo, puoi stampare il modulo di cui sopra e inviarlo, tramite raccomandata A/R, all’indirizzo Sky Italia — Casella Postale 13057 — 20141 Milano.

Come già detto in precedenza, in caso di esercizio del diritto di ripensamento, hai comunque l’obbligo di restituire le apparecchiature che hai già ricevuto (ad es. il televisore Sky Glass), così come indicato nel capitolo conclusivo di questa guida.

Disdetta abbonamento Sky WiFi per scadenza o recesso anticipato

Disdetta abbonamento Sky WiFi per scadenza o recesso anticipato

Passiamo ora alla disattivazione del contratto Sky WiFi per motivazioni differenti dal diritto di ripensamento, cioè per evitare il rinnovo alla scadenza naturale del contratto, oppure per interrompere quest’ultimo in anticipo.

Prima di procedere, però, ti consiglio di esaminare attentamente la tua situazione attuale: tieni presente, infatti, che la richiesta di disdetta comporta la disattivazione definitiva del numero telefonico associato alla tua linea fissa, oltre che del servizio Internet, con impossibilità di recuperarlo.

Pertanto, qualora avessi intenzione di passare ad altro gestore mantenendo però lo stesso numero di telefono, non devi avanzare disdetta a Sky, bensì effettuare richiesta di portabilità presso il nuovo gestore, fornendo a quest’ultimo il numero fisso e il relativo codice di migrazione, informazioni reperibili sulla bolletta telefonica Sky, oppure nella propria area clienti online; sarà poi il nuovo fornitore di servizi a chiedere a Sky il rilascio della numerazione telefonica, con conseguente disattivazione automatica dei servizi ad essa collegata (inclusa la linea Internet).

Tieni conto che, se dovessi effettuare richiesta di migrazione verso altro gestore prima della conclusione del periodo di permanenza minima con Sky Wi-Fi, andresti incontro con ogni probabilità alle stesse conseguenze previste in caso di disdetta per recesso anticipato, tienine conto. Ad ogni modo, per maggiori informazioni su come cambiare operatore telefonico di linea fissa, dà uno sguardo all’approfondimento dedicato, disponibile sul mio sito.

Detto ciò, per scaricare i moduli di disdetta relativi al servizio Sky WiFi, collegati alla sezione dedicata del sito Internet di Sky, premi sul pulsante Continua senza login e poi sul riquadro Sky WiFi. Ora, premi sul pulsante raffigurante una freccetta verso il basso relativo al Modulo disdetta alla scadenza naturale del contratto oppure al Modulo recesso anticipato rispetto alla scadenza (oltre i primi 14 giorni), in base a quelle che sono le tue intenzioni.

Una volta scaricato il file, compilalo in tutte le sue parti e invialo, a mezzo PEC o raccomandata A/R, a uno tra gli indirizzi elencati in precedenza. Quando la disdetta sarà effettiva, dovrai restituire il modem Sky WiFi Hub e gli eventuali apparati aggiuntivi, entro un massimo di 30 giorni, seguendo le indicazioni fornite nel passo finale di questa guida.

Disdetta abbonamento Sky TV per scadenza o recesso anticipato

Disdetta abbonamento Sky TV per scadenza o recesso anticipato

Passiamo ora agli abbonamenti Sky TV. Anche in questo caso, nell’area dedicata alla disdetta abbonamento Sky modulo PDF disponibile sul sito del gestore, potrai trovare i file relativi alle varie tipologie di disdetta: per scadenza naturale del contratto Sky TV, Sky Smart (che ti ricordo non aere vincoli di durata) o Sky Glass, oppure per recesso anticipato dall’abbonamento Sky Open o Sky Glass. Dunque, collegati a questa sezione del sito Web di Sky, premi sul pulsante Continua senza login e segui le indicazioni più adatte, in base al tipo di contratto attivo.

  • Sky TV (se attivato in data pari o precedente al 3 febbraio 2021): premi sul pulsante Sky TV: per adesioni fino al 03/02/2021 e poi sul simbolo della freccia verso il basso relativo al Modulo disdetta alla scadenza naturale del contratto, per evitare il tacito rinnovo dello stesso alla scadenza naturale; oppure al Modulo recesso anticipato rispetto alla scadenza, per cessare il contratto entro un massimo di 30 giorni dalla richiesta, e comunque prima della sua scadenza contrattuale
  • Sky Open/Sky Smart: premi sul pulsante Sky TV: per abbonamenti con profilo Sky Smart o Sky Open e individua il file di tuo interesse, tra quelli elencati. Nel dettaglio, devi scegliere il Modulo disdetta alla scadenza naturale del contratto, per evitare il tacito rinnovo del contratto Sky Open/Sky Smart alla sua scadenza naturale; oppure il Modulo recesso anticipato rispetto alla scadenza, relativo al profilo Sky TV previsto dal tuo abbonamento (Open o Smart), per interrompere il contratto prima della sua scadenza naturale, entro un massimo di 30 giorni dalla richiesta. Per ottenere il documento, premi sul simbolo della freccia verso il basso, posta in sua corrispondenza.
  • Sky Glass: se hai attivato un abbonamento Sky Open o Sky Smart con in abbinata la vendita del televisore Sky Glass, premi sul pulsante Sky Glass e scarica il modulo più adatto, a seconda dell’abbonamento del quale disponi e al tipo di disdetta da effettuare, esattamente come visto al punto precedente. Ti ricordo che, in caso di cessazione dell’abbonamento, non è prevista la restituzione del televisore, che da contratto è da ritenersi regolarmente acquistato. Pertanto, sarai comunque tenuto a saldare l’importo residuo per la vendita del dispositivo (che escluderà eventuali sconti legati alla permanenza temporale con Sky) in un’unica soluzione, o a terminare regolarmente il finanziamento.

Dopo aver scaricato il documento corretto, non ti resta che compilarlo e spedirlo, a mezzo PEC o raccomandata A/R, a uno tra gli indirizzi elencati in precedenza. Quando la disdetta sarà effettiva, dovrai restituire il decoder Sky e gli eventuali dispositivi Sky Q Mini ricevuti in dotazione, secondo le modalità che ti ho indicato in questo capitolo.

Disdetta abbonamento Sky online

Disdetta abbonamento Sky online

Se hai provveduto a iscriverti alla piattaforma Sky online e, di conseguenza, a ottenere uno Sky ID, puoi usare quest’ultimo per richiedere la disdetta del tuo abbonamento direttamente da Web, senza la necessità di compilare moduli o richiedere contatti telefonici. Ad ogni modo, se non disponi di Sky ID ma sei ancora titolare di un abbonamento attivo, puoi crearne uno a costo zero, seguendo le indicazioni che ti ho fornito in questa guida.

Detto ciò, per disdire l’abbonamento Sky direttamente online, collegati a questo sito Web, individua la sezione Altri modi per disdire e premi sul pulsante Disdici online, che trovi in sua corrispondenza; successivamente, premi sulla voce Disdici online corrispondente al riquadro Disdetta Sky online: come fare, effettua l’accesso al sito usando il tuo Sky ID e, a login completato, segui la procedura che ti viene proposta, per indicare il tipo di abbonamento da disdire (ad es. Sky TV, Sky Wi-Fi o Sky Glass), la tipologia di disdetta (ad es. recesso per diritto di ripensamento, recesso anticipato o disdetta a scadenza) e le motivazioni che ti conducono alla tua scelta. A seconda dei casi, una volta evasa la procedura online, potresti essere ricontattato da un operatore “umano”, a conferma della tua effettiva volontà di procedere.

Disdetta abbonamento Sky per decesso titolare

Disdetta abbonamento Sky per decesso titolare

Allo stato attuale delle cose, Sky non prevede alcun modulo di disdetta né procedura automatizzata, che abbia come causale il decesso dell’attuale intestatario del contratto. Di conseguenza, ti consiglio di rivolgerti direttamente a un operatore qualificato, contattando telefonicamente Sky. Per riuscirci, puoi chiamare il numero 02.91.71.71, al costo di una chiamata urbana tariffata secondo il tuo piano telefonico, e seguire le indicazioni della voce guida, in modo da riuscire a parlare con un operatore.

In alternativa, puoi chiedere un ricontatto compilando il modulo disponibile in questa pagina: indica il nome, il cognome e il codice fiscale dell’intestatario del contratto, fornisci un numero di telefono presso il quale essere richiamato e scegli il tipo di abbonamento (TV, Wi-Fi o Sky Glass) dal quale recedere; se necessario, puoi effettuare anche più di una scelta. Una volta inserite tutte le informazioni necessarie, premi sul pulsante Ti chiama Sky, per prenotare un richiamo (che dovresti ricevere entro pochi minuti).

Una volta in contatto con l’addetto ai lavori, dovrai esporre a quest’ultimo la tua intenzione di disdire un abbonamento in essere, a causa della scomparsa dell’intestatario: ti verranno così fornite chiare indicazioni circa gli step da compiere e la documentazione da fornire, affinché l’interruzione del servizio (o dei servizi) proceda nella maniera più rapida e liscia possibile. Il servizio telefonico Sky, sia esso per contatto diretto o prenotazione ricontatto, è attivo tutti i giorni, dalle 9:30 alle 21:30. In caso di dubbi o problemi nel contattare Sky, leggi con attenzione la guida specifica in cui ti spiego, per filo e per segno, come procedere.

Come alternativa alla disdetta, puoi scegliere di effettuare un subentro, ossia di effettuare il solo cambio di intestazione dell’abbonamento, senza disattivarlo. La richiesta, tuttavia, non è attuabile se si verifica almeno una tra le seguenti condizioni.

  • L’attuale titolare non è in regola con i pagamenti.
  • L’attuale titolare ha più contratti attivi.
  • Il pagatore del contratto Sky TV è diverso dal titolare.
  • Il contratto Sky TV in essere è già stato oggetto di precedente subentro.
  • Il potenziale futuro titolare del contratto Sky TV è a sua volta cliente Sky TV.

Qualora la tua situazione non fosse riconducibile ad alcuno dei punti sopra elencati, puoi richiedere il subentro rispetto alla persona deceduta, contattando il numero verde Sky 170 (attivo dalle 08:30 alle 22:30, 7 giorni su 7).

Disdetta abbonamento Sky business — Sky Bar

Disdetta abbonamento Sky business — Sky Bar

Per quanto riguarda gli abbonamenti Sky business, dedicati alla visione dei pacchetti della Pay TV Sky nei locali pubblici, bisogna usare canali di comunicazione differenti rispetto a quelli previsti per gli abbonamenti dedicati alle persone fisiche.

A tal riguardo, il sistema più rapido ed efficiente per richiedere la disdetta del proprio abbonamento Sky Bar consiste nel chiedere un ricontatto telefonico al team dedicato: per farlo, collegati a questo sito Web, digita i dati richiesti all’interno del modulo di contatto che ti viene proposto (nome, cognome, codice cliente Sky e numero di telefono) e, dopo aver accettato l’informativa sulla privacy apponendo il segno di spunta accanto alla casella dedicata, premi sul pulsante Contattami, in modo da essere richiamato da Sky entro pochi minuti. Il servizio in questione è attivo tutti i giorni, dalle 9:00 alle 22:00.

In alternativa, se preferisci, puoi richiedere la disdetta del contratto anche tramite PEC o raccomandata con ricevuta di ritorno: per riuscirci, ritorna al sito Web di cui sopra, scorri in basso la pagina che compare sullo schermo e premi sul link modulo per la disdetta a scadenza, se intendi interrompere il contratto alla sua scadenza naturale e non rinnovarlo per ulteriori 12 mesi, oppure sul link modulo per il recesso anticipato, se invece intendi terminare l’abbonamento Sky Bar in anticipo, rispetto al periodo contrattuale previsto.

Una volta ottenuto il modulo, compilalo in tutte le sue parti specificando i dati richiesti e invialo all’indirizzo skyitalia@pec.skytv.it, a mezzo PEC, oppure all’indirizzo Sky Italia — Casella Postale 13057 — 20141 Milano, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno.

Ti ricordo che, in caso di recesso anticipato, la disdetta sarà efficace decorsi 30 giorni dalla data di ricezione della PEC oppure della raccomandata; inoltre, Sky si riserva il diritto di addebitare una somma aggiuntiva, corrispondente a eventuali sconti o storni applicati a titolo promozionale e subordinati alla permanenza minima, come previsto dalle norme contrattuali relative alle offerte sottoscritte.

Se previsto, sarà Sky, una volta evasa la pratica di disdetta, a fornirti le indicazioni necessarie per la restituzione di eventuali apparati ricevuti in comodato d’uso, oppure a noleggio.

Restituzione degli apparati

Disdetta abbonamento Sky

Dopo aver inviato la disdetta dell’abbonamento Sky, devi provvedere anche alla restituzione delle apparecchiature in tuo possesso, pena l’addebito di un ulteriore costo a titolo di acquisto degli apparati.

Di solito è Sky a farsi avanti richiedendo la restituzione del decoder e di tutti gli altri dispositivi inviati ai propri clienti, i quali vanno generalmente resi entro 30 giorni dalla risoluzione del contratto. Nel caso Sky non dovesse contattarti, fallo tu per sapere come devi procedere.

Solitamente, al termine dell’abbonamento, bisogna portare gli apparecchi Sky in proprio possesso presso uno Sky Service autorizzato. Per trovare quello più vicino a te, collegati a questa pagina del sito di Sky e fornisci il tuo indirizzo compilando l’apposito modulo. Dopo aver fornito l’indirizzo e aver premuto sul bottone Cerca, assicurati che la dicitura Restituzione decoder risulti selezionata (altrimenti fallo tu), in modo da così da visualizzare sulla mappa situata gli indirizzi dei vari Sky Service disponibili in zona.

L’unica eccezione, per quanto concerne le modalità di reso, riguarda la restituzione del modem Sky WiFi Hub, se hai scelto di esercitare il diritto di ripensamento e/o di non attivare il contratto telefonico. In questo caso, dovrai prenotare il servizio di reso gratuito tramite corriere: collegati a questa pagina Web, digita il numero di matricola dello Sky WiFi Hub nell’apposito campo (puoi trovarlo sul retro del modem, oppure sulla confezione esterna d’imballaggio, sotto la voce SERIAL) e, dopo aver premuto sul pulsante Invia, segui le indicazioni che ti vengono proposte, per concludere la prenotazione.

Per maggiori informazioni su come restituire apparecchiature Sky, dai pure un’occhiata alla guida che ti ho linkato. Sono certo che anche questa lettura ti sarà di grande aiuto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.