Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come funziona la PEC

di

Come funziona la PEC? Quanto costa? È obbligatoria? Quelle che ti ho appena elencato sono solo alcune delle domande che mi sono state poste di frequente; questo mi ha fatto comprendere che, probabilmente, vi sono ancora numerosi dubbi riguardanti la PEC. Considerando queste premesse, ho ritenuto necessario approfondire l’argomento scrivendo una guida. L’intento che mi pongo oggi è quello di spiegare, sempre con parole chiare affinché risultino di facile comprensione anche ai meno esperti di tecnologia, che cos’è questa tanto discussa Posta Elettronica Certificata.

Se l’argomento è di tuo interesse, tutto quello di cui hai bisogno è qualche minuto di tempo libero. Ti consiglio infatti di metterti seduto comodo e prestare attenzione alla lettura delle righe che seguiranno. Ti spiegherò in linea generale che cos’è la PEC e come funziona, ma soprattutto, considerando che la PEC è un servizio a pagamento, ti aiuterò a confrontare le migliori offerte per l’acquisto di una PEC.

Sei pronto per iniziare? Vedrai che se leggerai questo mio tutorial riuscirai finalmente a capire il funzionamento della Posta elettronica Certificata; vedrai, alla fine della lettura converrai con me che non era nulla di così complicato e potrai rassicurare altre persone interessate all’argomento, spiegandogli quanto appreso. Fatte queste dovute premesse possiamo iniziare, ti auguro una buona lettura.

Indice

Che cos’è la PEC

La Posta Elettronica Certificata, chiamata anche con l’acronimo PEC, è uno strumento di posta elettronica che è accessibile tramite Web. A differenza di altri servizi di Webmail tradizionali (come Gmail o Outlook ad esempio), l’email inviate tramite PEC ad altri indirizzi PEC hanno valenza legale ed equivalgono all’invio di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

A conti fatti, quindi, la PEC non è altro che un servizio di posta elettronica che viene utilizzato per l’invio e la ricezione di email; la valenza legale e certificata dell’email rende però la PEC uno strumento indispensabile per l’invio di comunicazioni in via ufficiale.

Per chi è obbligatoria la PEC

Come scoprire email di una persona

Una tra le domande che mi viene posta più spesso riguarda l’obbligatorietà di possedere un indirizzo PEC. Chiariamo quindi subito la questione: al momento attuale la PEC è obbligatoria soltanto per tutte le imprese, i professionisti, le ditte individuali e le pubbliche amministrazioni.

A partire da giugno 2013, infatti, è stato reso obbligatorio il possesso di un indirizzo PEC per tutte le aziende, anche quelle individuali. Tutte le aziende devono quindi indicare il loro indirizzo di posta elettronica certificata, comunicandolo al Registro delle Imprese.

Per i privati cittadini, il possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata non è obbligatorio, sebbene questo strumento, come spiegato, possa rivelarsi utile per l’invio e la ricezione di comunicazioni ufficiali con valenza legale, come per esempio quelle inviate agli Enti pubblici.

Come si utilizza la PEC

La prima cosa che bisogna dire relativamente all’utilizzo della Posta Elettronica Certificata è che non è così ostico come spesso molte persone si immaginano.

La struttura e l’interfaccia di una casella di Posta Elettronica Certificata è infatti simile a qualsiasi altro servizio di Webmail. Inoltre, non servono particolari software per l’utilizzo della PEC. La maggior parte aziende che offrono l’acquisto di una PEC rendono disponibile al cliente anche l’utilizzo della Posta Elettronica Certificata tramite apposito servizio di Webmail; in questo modo l’invio e la ricezione delle email può avvenire facilmente via Web.

In alternativa, se già si dispone di un client desktop di posta elettronica, è possibile configurare l’indirizzo email PEC usufruendo dei protocolli POP e IMAP. In questo modo non servirà un client aggiuntivo per gestire l’invio e la ricezione di email PEC.

Vista la diffusione degli smartphone, il più delle volte viene anche data la possibilità di scaricare un’apposita applicazione per Android e iOS; in questo modo si potrà gestire la PEC anche quando si è fuori ufficio.

Come funziona la PEC

Per quanto riguarda il funzionamento pratico della PEC, ciò che differenza il funzionamento di un’email PEC da un indirizzo email tradizionale è il suo sistema di invio e ricezione di email convalidate.

In seguito all’invio di un’email all’indirizzo PEC del destinatario, si riceveranno infatti due notifiche: una notifica di accettazione (attesta l’avvenuta spedizione al destinatario) e una notifica di consegna (attesta che l’email è stata recapitata al destinatario).

Ovviamente sarà la PEC ad inviarti le notifiche appena citate in maniera automatica: a parte compilare il corpo dell’email e indicare l’indirizzo email del destinatario, non dovrai effettuare alcun tipo di procedura aggiuntiva.

Il costo della PEC

Chiariamo adesso uno tra gli argomenti più discussi: la PEC è un servizio a pagamento. Al contrario di quanto si possa dire in giro, al momento attuale non è possibile ottenere un indirizzo di Posta Elettronica Certificata in maniera gratuita e illimitata.

Probabilmente chi afferma che la PEC è gratuita è perché si ricorda del servizio di Posta Certificat@, servizio che, non più attivo dal 2014, permetteva di ottenere un indirizzo PEC gratuitamente per l’invio di email certificate agli enti della Pubblica Amministrazione.

Visto che, come ti ho appena spiegato, tale servizio è stato chiuso, al momento in cui scrivo, per avere un indirizzo PEC bisogna pagare un canone, acquistando il servizio da famosi siti Internet che offrono servizi Web.

Bisogna comunque tenere in considerazione che la PEC non è affatto un servizio dispendioso: solitamente il canone per l’acquisto di una casella PEC si aggira intorno ai 5/10 euro all’anno; una cifra che ritengo sia facilmente accessibile. Qualora fossi un interessato a valutare l’acquisto di una PEC, sappi inoltre che alcuni provider offrono la possibilità di ottenere una versione di prova gratuita ma soltanto per brevi periodi. Al termine della stessa dovrai obbligatoriamente pagare per continuare ad usufruire della PEC.

Confronto prezzi PEC

Nel paragrafo che segue, voglio aiutarti a confrontare i prezzi per l’acquisto di un servizio di Posta Elettronica Certificata, indicandoti alcune tra le principali aziende di servizi che offrono l’acquisto di una PEC.

LegalMail

La nota azienda di servizi LegalMail offre la possibilità di acquistare un indirizzo di Posta Elettronica Certificata con un servizio pensato appositamente per professionisti e aziende.

I prezzi della PEC di LegalMail sono infatti superiori a quelli di altre aziende, ma di contro vi è la possibilità di usufruire gratuitamente per un periodo di prova della durata di 6 mesi.

  • PEC Bronze: costa 25 euro all’anno + IVA e permette di ottenere una casella PEC da 5 GB consultabile anche da mobile.
  • PEC Silver: costa 39 euro all’anno + IVA e permette di ottenere una casella PEC da 8 GB, accessibile anche da dispositivi mobili.
  • PEC Gold: al prezzo di 75 euro all’anno + IVA e permette di avere una casella PEC da 15 GB, accessibile anche da dispositivi mobili.

Per acquistare una casella PEC da LegailMail, recati sul suo sito Internet ufficiale.

Poste Italiane

Poste Italiane offre la possibilità di acquistare un’email PEC con prezzi che vanno incontro alle esigenze di privati ed aziende. I piani acquistabili sono i seguenti:

  • PEC Base per privati: costa 5,50 euro + IVA all’anno e permette di avere una casella PEC con spazio d’archiviazione da 100MB. Si possono soltanto inviare giornalmente soltanto 200 email. La PEC può essere utilizzata per una durata compresa tra 1 e 3 anni.
  • PEC Base Business: è un servizio relativo alla sottoscrizione di una PEC per aziende. Permette di ottenere 5 caselle PEC da 1GB di spazio. Ogni casella PEC può però inviare soltanto 200 email al giorno. Le caselle PEC sottoscritte durano per 3 anni.
  • PEC Avanzata Business: il piano di abbonamento che permette di ottenere 5 caselle PEC da 200 invii di email ciascuna. Vi è la possibilità di poter conservare tutti gli avvisi e le ricevute e le caselle durano per un periodo compreso tra 1 a 3 anni.

I prezzi per gli account PEC Business non sono indicati e non vi è la possibilità di provare la PEC gratuitamente con un periodo di prova. Per acquistare una PEC recati sul sito Internet ufficiale di Poste Italiane.

Aruba

Aruba è una nota azienda di servizi Web conosciuta per la sua offerta di servizi di hosting. Ritengo sia altrettanto valida per i suoi servizi di PEC.

  • PEC Standard: il costo è di 5 euro + IVA all’anno e permette di ottenere una casella PEC da 1GB accessibile da mobile tramite l’app Aruba PEC Mobile, disponibile gratuitamente su Android e iOS
  • PEC Pro: il costo è di 25 euro + IVA all’anno e la PEC acquistata avrà spazio di archiviazione da 2GB con 3GB di archivio. Anche questo servizio di PEC è accessibile tramite l’applicazione citata per Android e iOS.
  • PEC Premium: il costo di questa PEC è di 40 euro + IVA all’anno e permette di ottenere una casella PEC da 2GB con 8GB di spazio d’archiviazione. Anche questa casella PEC di Aruba è accessibile da mobile tramite l’applicazione dedicata.

Per acquistare una casella PEC da Aruba, recati sul suo sito Internet ufficiale. Non vi è la disponibilità di periodi di prova gratuiti.

Libero MailPEC

Anche Libero, la nota azienda che offre un servizio tradizionale posta elettronica, dà la possibilità di acquistar una casella PEC. I piani in abbonamento sono soltanto due, di cui uno è pensato per privati e l’altro è dedicato alle aziende:

  • Libero Family PEC: il costo è di 9,90 euro/anno (IVA inclusa) e si ottiene una casella PEC con spazio di archiviazione da 1GB. L’invio di email è illimitato.
  • Libero Mail PEC: al costo di 25 euro/anno + IVA è un servizio dedicato alle aziende. Si ottiene infatti una casella PEC dallo spazio illimitato.

Dal momento in cui non vi è alcun periodo di prova per Libero MailPEC, se desideri ottenere un indirizzo PEC dovrai recati sul suo sito Internet ufficiale di Libero e procedere all’acquisto.

Qualora avessi dubbi di altra natura sul funzionamento della PEC ti consiglio di dare uno sguardo alle precedenti guide da me pubblicate relative alla Posta Elettronica Certificata.