Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Miglior dual SIM: guida all’acquisto

di

Stai per acquistare un nuovo smartphone, uno smartphone dual SIM per la precisione, e ti piacerebbe avere qualche consiglio sui migliori modelli disponibili attualmente nei negozi? Bene, allora credo che tu sia capitato proprio nel posto giusto al momento giusto. Uno smartphone dual SIM può rispondere alle esigenze di un professionista che vuole separare la sua vita professionale da quella privata, oppure chi vuole sfruttare le proposte di due operatori telefonici differenti all’interno dello stesso cellulare, senza dover cambiare modello di volta in volta.

La scelta di un telefono dual SIM va fatta valutando le stesse caratteristiche che valuteresti su un telefono tradizionale, dal momento che internamente sono identici. L’unica differenza è che lo smartphone dual SIM utilizza due slot separati per integrare due diverse SIM, laddove i modelli tradizionali possono accomodare solo ed esclusivamente una scheda. Purtroppo, però, parecchi telefoni condividono il secondo slot per la SIM con quello per la scheda di memoria. Su questi modelli potrai, quindi, scegliere se sfruttare la seconda SIM o se espandere lo storage.

Ma bando alle ciance. Qui sotto trovi una lista con i miglior dual SIM in tutte le fasce di mercato: quella entry-level che ha prezzi fino a 150 euro, quella intermedia con prezzi entro i 400 euro e quella dei telefoni top di gamma, che hanno prezzi da 400 euro in su. Ma prima di buttarti nell’acquisto del tuo prossimo smartphone dual SIM assicurati di conoscere le definizioni delle componenti integrate, e quali sono quelle da prendere in considerazione prima di acquistare un cellulare di questo tipo. Proviamo a scoprirlo insieme.

Indice

Dual SIM: cosa c’è da sapere

Su uno smartphone dual SIM ci sono alcune caratteristiche che devi conoscere, che sono direttamente o indirettamente legate al fatto di possedere due SIM. Qui di seguito ti espongo quelle principali, seguite infine dalle caratteristiche tipiche che si trovano su un telefono cellulare ed uno smartphone.

DSFA e DSDS

Gli smartphone dual-SIM si suddividono in tre categorie principali. Quelli dual SIM Full Active (DSFA) utilizzano entrambe le SIM in contemporanea, questo significa che mentre una scheda è utilizzata per una chiamata l’altra rimane “libera” per accogliere altre conversazioni o messaggi. I telefoni Dual SIM Dual Stand by (DSDS), invece, riescono a gestire una sola scheda alla volta, quindi mentre una è attiva in chiamata l’altra risulta occupata o non raggiungibile.

E poi ci sono i Dual SIM Dual VoLTE, cioè quelli che “emulano” il comportamento della tecnologia DSFA, sfruttando la tecnologia VOIP: in altre parole, le telefonate vengono effettuate tramite rete dati (VoLTE) e, di conseguenza, non è necessario disattivare l’antenna dell’una o dell’altra SIM, durante le chiamate.

Sebbene, al momento in cui ti scrivo questa guida, la tecnologia più usata sia ancora la DSDS, il sistema Dual SIM Dual VoLTE sta prendendo sempre più piede tra i produttori mondiali.

Slot microSD e seconda SIM

Molti dual-SIM dotati di memoria espandibile hanno uno slot condiviso per la microSD e la seconda SIM. Questo significa che bisogna scegliere se espandere la memoria del telefono o usare una SIM secondaria, non si possono fare entrambe le cose contemporaneamente se non con procedure “non ufficiali” – che non ti consiglio – operate dagli utenti più esperti e che possono danneggiare irreparabilmente la tua micro SD o la tua scheda SIM.

Miglior dual SIM

eSIM

Ultimamente avrai certamente sentito parlare di eSIM, che è l’acronimo di Embedded SIM. Come si evince dal nome è un tipo di SIM programmabile già integrata su alcuni smartphone (come ad esempio gli iPhone X, iPhone 11 e iPhone 12), che non necessita di supporti esterni per il funzionamento. La eSIM è solitamente saldata nella scheda logica del telefono cellulare e il servizio telefonico dell’operatore viene configurato sulla scheda stessa, senza avere la necessità di installarne una nuova.

Sono molteplici i vantaggi dell’eSIM rispetto alla SIM tradizionale: occupa molto meno spazio nello smartphone, che può essere utilizzato per altre caratteristiche; è molto più versatile perché può supportare diversi operatori telefonici; rende più semplice la costruzione materiale del dispositivo. In Italia, gli unici operatori a supportare la eSIM sono TIM e Vodafone (quest’ultimo, però, soltanto sugli Apple Watch).

Slot 3G/LTE e GSM

Nei telefoni dual-SIM uno slot assicura il pieno supporto alla rete dati 3G/LTE e uno invece “viaggia” in 2G (quindi in pratica permette solo di telefonare). Sui modelli più moderni c’è comunque una funzione, denominata switch a caldo, che permette di passare la connessione 3G/LTE da una SIM all’altra senza spostare fisicamente la scheda in un altro slot.

Se possiedi una scheda Vodafone, fai bene attenzione al tipo di tecnologia supportata dallo smartphone: l’operatore britannico, infatti, “spegnerà” a breve le reti 3G, che cesseranno dunque di funzionare. Resta sempre garantito il supporto alle reti 2G, 4G/LTE, 4G+/LTE-A e 5G.

Supporto 4G/LTE

Alcuni smartphone cinesi, anche se dotati di supporto 4G/LTE non assicurano la piena compatibilità con la rete italiana. Sono infatti incompatibili con la banda di frequenza a 800MHz che alcuni operatori utilizzano per veicolare il segnale 4G nel nostro paese. Acquistando un telefono di questo tipo potresti avere dei problemi a connetterti alla rete LTE con determinati operatori nelle aree dove il segnale non è molto forte.

Specifiche tecniche

Sono parecchie le caratteristiche che devi considerare durante l’acquisto di un telefono cellulare, sia esso dual SIM che a singola SIM. Ti riporto le principali qui di seguito.

Display

Uno smartphone può avere display da un minimo di circa 4 pollici fino ad oltre 6 pollici, principalmente di due tipi: LCD IPS, con ampi angoli di visione e una buona fedeltà cromatica; OLED, con neri profondi e colori tipicamente meno fedeli al reale. Nei telefoni cellulari tradizionali puoi trovare pannelli LCD TFT di qualità inferiore con diagonali piuttosto ridotte. In un display devi considerare anche l’angolo di visione, l’efficacia del rivestimento oleofobico che impedisce il formarsi delle impronte, la presenza del sensore di luminosità.

Importante in ogni display è la risoluzione, che rappresenta il numero di pixel presenti: le più diffuse su smartphone sono la HD (1280×720 pixel), la Full HD (1920×1080 pixel) e la Quad HD (2560×1440 pixel). Ci sono modelli fuori standard, come gli iPhone, ed altri che supportano anche la Ultra HD (3840×2160 pixel). In quest’ultima generazione hanno fatto capolino anche gli smartphone edge-less, ovvero con cornici attorno al display decisamente ridotte.

Nelle ultime generazioni si sono diffusi gli smartphone cosiddetti bezel-less, ovvero quei modelli che hanno cornici estremamente ridotte. Possono anche adottare la notch, un piccolo inserto sulla parte superiore che ingloba tutti i sensori frontali e la fotocamera anteriore. Questi nuovi fattori di forma hanno spinto i produttori ad utilizzare diversi rapporti prospettici (aspect-ratio in inglese) per il display, ovvero diverse proporzioni fra il lato lungo e quello corto. I più diffusi sono: 16:9, 18:9 e 19:9.

Processore

Il processore (CPU) è il cervello del telefono cellulare e compie tutti i calcoli per effettuare le operazioni richieste dall’utente. La sua potenza stabilisce la velocità con cui queste azioni vengono compiute, e si misura in GHz. Le CPU degli smartphone possono avere più “core”, unità fisiche separate per favorire l’esecuzione di più calcoli in contemporanea, e sono installate in SoC (system-on-chip). Questi ultimi sono chip che contengono al loro interno anche la GPU (per i calcoli grafici) e componentistica di vario tipo essenziale per il funzionamento del dispositivo.

Memorie

Sul fronte delle memorie devi conoscere principalmente due definizioni: RAM, la memoria a breve termine del dispositivo che consente di immagazzinare le informazioni di app e servizi appena eseguiti in modo da non doverle caricare ogni volta che vengono richiamate dall’utente; storage, che è la memoria di archiviazione, a lungo termine, in cui puoi salvare tutti i tuoi file, documenti e le tue applicazioni. A differenza della RAM, che si cancella non appena il dispositivo viene spento, i dati sulla memoria di storage vengono mantenuti “per sempre”. Su alcuni modelli lo storage può essere espanso attraverso una scheda micro SD da acquistare separatamente.

Fotocamere

Negli smartphone delle ultime generazioni sono diventate sempre più importanti le fotocamere. Solitamente ne troviamo due: quella principale è rivolta verso la parte posteriore dello smartphone e consente di scattare foto all’ambiente circostante, quella frontale è invece rivolta verso chi usa lo smartphone e serve per scattare i cosiddetti “selfie” (autoscatti). La risoluzione dello scatto (e non la qualità) viene definita in megapixel (MP), mentre sono importanti l’apertura del diaframma e la sensibilità ISO massima, da cui dipende la luminosità delle foto scattate. Le fotocamere, sia principali che frontali, possono registrare video alle risoluzioni HD, Full HD, 4K Ultra HD, sia a 30 fps che più.

Sistema operativo

Miglior dual SIM

Gli smartphone dual SIM utilizzano quasi in tutti i casi Android, ma devi sapere che numerosi modelli di iPhone recenti (iPhone XS, XS Max, iPhone XR o successivi) e dotati di iOS 12.1 o versioni successive, consentono di usare le funzionalità dual-SIM, combinando la SIM fisica con la eSIM.

Design e materiali

Il telefono cellulare è un prodotto che utilizziamo spesso nell’arco della giornata, e quindi è indispensabile non solo che sia bello, ma soprattutto che sia ben fatto. Che sia uno smartphone, un feature phone o un cellulare semplice, è importante che abbia un’elevata qualità costruttiva in modo da non presentare difetti o problemi durante l’uso prolungato. Gli smartphone di fascia bassa utilizzano spesso il policarbonato, mentre quelli di fascia media e alta leghe metalliche o vetro (o entrambi). Alcuni modelli dispongono di scocca e batterie rimovibili, tuttavia questa caratteristica sta letteralmente scomparendo su tutta la categoria.

Garanzia

La garanzia è una componente da tenere in grande considerazione durante l’acquisto di uno smartphone. Mi raccomando, prima di acquistare uno smartphone dual-SIM fa’ attenzione alla garanzia. Molti modelli, infatti – compresi alcuni di quelli che trovi elencati di seguito -, sono d’importazione e non dispongono della garanzia europea. In caso di problemi riscontrati sul terminale, in altre parole, potresti avere difficoltà a ricevere la riparazione o la sostituzione in tempi brevi.

Quale smartphone dual SIM comprare

A questo punto direi che è tutto, mettiamo al bando le ciance e vediamo subito quali sono i migliori dual SIM del momento. Sono convinto che ne troverai anche qualcuno adatto a te.

Migliori smartphone dual SIM di fascia bassa (fino a 150€)

Iniziamo questa disamina analizzando quelli che, al momento, sono i migliori smartphone con supporto dual SIM entry-level, sufficienti per chi ha bisogno di chiamare, ricevere, chattare e poco più.

CUBOT Note 7

Cubot

Se cerchi qualcosa di estremamente economico ma, al contempo, adatto ai tempi moderni, puoi prendere in considerazione il CUBOT Note 7. Nel dettaglio, si tratta di uno smartphone dual SIM (doppia nanoSIM) con supporto alle reti 4G; la diagonale del display misura 5.5″, sono presenti 2 GB di memoria RAM, 16 GB di memoria interna (espandibili fino a 128 GB) e fotocamera posteriore da 13 MP.

CUBOT Note 7 Cellulari Offerte 2020 Android 10.0 4G Smartphone Offerta...
Vedi offerta su Amazon

Blackview A60 Pro

Miglior dual SIM

Il Blackview A60 Pro è un entry-level dalle caratteristiche piuttosto interessanti: lo schermo ha una diagonale di 6.1″ con protezione da schizzi, sotto il quale trova posto una CPU MediaTek MTK6761, coadiuvata da 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, espandibile tramite microSD. Lo smartphone è dotato di supporto per doppia nanoSIM e dispone di batteria da 4080 mAh.

4G Smartphone Offerta del Giorno, (2019) Blackview A60 pro Android 9.0...
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Redmi 9C

Miglior dual SIM

Uno dei migliori entry-level per rapporto qualità/prezzo è il Redmi 9C di Xiaomi: si tratta di un telefono dual SIM con supporto 4G (lo slot della SIM secondaria è in condivisione con quello della microSD) dotato di processore MediaTek da 2.3 GHz, 3 GB di memoria RAM e 32 o 64 GB di memoria interna, espandibili tramite microSD. Lo schermo ha una diagonale pari a 6.53 pollici, fotocamera posteriore ha risoluzione pari a 13 MP e la batteria ha una capacità di ben 5000 mAh. Degna di nota la presenza del Bluetooth 5.0.

Xiaomi Redmi 9C Smartphone 3GB 64GB 6.53" HD+ Dot Drop display 5000mAh...
Vedi offerta su Amazon

Oppo A52

Miglior dual SIM

Chiude la lista degli entry-level dual SIM l’Oppo A52, uno smartphone di tutto rispetto che unisce caratteristiche hardware ben più che modeste a un prezzo tutt’altro che elevato. Il dispositivo, il cui schermo misura 6.5″ di diagonale, è dotato di processore Qualcomm Snapdragon 655, accompagnato da 4 GB di RAM e 64 GB (espandibili) di memoria interna. La fotocamera posteriore ha risoluzione di 12 MP ed è presente una batteria da ben 5000 mAh.

OPPO A52 Smartphone , Display 6.5'' LCD, 4, Fotocamere,64GB Espandibil...
Vedi offerta su Amazon

Migliori smartphone dual SIM di fascia media (da 150€ a 350€)

Procediamo ora con gli smartphone dual SIM di fascia media, in grado di offrire prestazioni e funzionalità di tutto rispetto, a fronte di una spesa non eccessivamente elevata.

Honor 9X

Miglior dual SIM

Parlando di smartphone di fascia media, merita sicuramente menzione l’Honor 9X: il dispositivo monta uno schermo dalla diagonale da 6.59″, sotto il quale risiedono un processore HiSilicon Kirin 710f, accompagnato da 4 GB di memoria RAM e 128 GB di memoria interna. La batteria ha una capacità di 4000 mAh, la fotocamera posteriore raggiunge la risoluzione di 48 MP ed è presente lo slot per doppia nanoSIM fisica.

Honor 9X Smartphone,4GB RAM, 128GB ROM,Display 6.59" Full HD+,NFC,Foto...
Vedi offerta su Amazon

OPPO A91

Miglior dual SIM

Senza ombra di dubbio, l’OPPO A91 non ha nulla da invidiare a concorrenti ben più blasonati del settore! Questo smartphone, dotato di schermo AMOLED da 6.4″ (con risoluzione pari a 2400 x 1080 pixel), monta un processore MediaTek, coadiuvato da 8 GB di memoria RAM e 128 GB di spazio di archiviazione interno. Lo smartphone offre supporto per doppia nanoSIM fisica e dispone di una batteria da 4025 mAh.

OPPO A91 Smartphone , Display 6.4'' AMOLED, 4, Fotocamere,128GB Espand...
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Redmi 9 Pro

Miglior dual SIM

Se cerchi un dual SIM con schermo ampio, puoi dare certamente un’opportunità allo Xiaomi Redmi 9 Pro. Si tratta di uno smartphone equipaggiato con CPU Qualcomm Snapdragon 720G a 2.3 GHz, 6 GB di memoria RAM e 64 o 128 GB di spazio di archiviazione interno, espandibili tramite microSD (il cui slot è in comune con quello per la seconda SIM). La batteria ha una capacità di 5020 mAh e la fotocamera posteriore raggiunge la risoluzione di 64 MP.

Xiaomi Redmi Note 9 Pro Smartphone - 6.67" DotDisplay 6GB 64GB 64MP AI...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy M31

Miglior dual SIM

Anche il Samsung Galaxy M31 rappresenta un ottimo compromesso tra buona qualità e prezzo contenuto: parliamo infatti di un telefono con schermo Super AMOLED da 6.4″, processore octa-core e 6 GB di RAM, accompagnati da 64 GB di memoria interna, espandibili tramite microSD. Lo smartphone dispone di doppio slot per nanoSIM, è equipaggiato con quadrupla fotocamera posteriore da 64 MP e batteria da ben 6000 mAh.

Samsung Galaxy M31, Smartphone, Display 6.4" Super AMOLED, 4 Fotocamer...
Vedi offerta su Amazon

Migliori smartphone dual SIM di fascia alta (da 350€ a 500€)

Passiamo ora agli smartphone dual SIM di fascia alta, in grado di soddisfare anche gli utenti più esigenti.

POCO F2 Pro

Miglior dual SIM

Il POCO F2 Pro è uno smartphone dual SIM con ampio schermo da 6.67″, sotto il quale “batte” un processore Qualcomm Snapdragon 865 a 2.84 GHz, accompagnato da 6 oppure 8 GB di RAM e spazio di archiviazione pari a 128 o 256 GB. La quadrupla fotocamera posteriore raggiunge la risoluzione di 64 MP, la batteria ha una capienza di 4700 mAh e lo slot per la SIM principale dispone di supporto alle reti 5G. Grande assente di questo smartphone è il notch, cosa che potrebbe far felice una larga fetta di utenti.

Xiaomi Poco F2 Pro 128GB + 6GB Cyber Gray
Vedi offerta su Amazon

Apple iPhone SE (seconda generazione)

Apple iPhone SE

La famiglia di Apple iPhone SE è dedicata a chi vuole uno smartphone contraddistinto dagli elevati standard qualitativi offerti da Apple e dalle funzionalità del sistema operativo iOS, senza però dover spendere cifre esorbitanti. Lo smartphone, animato dal chip Apple A13 Bionic, è disponibile in diverse colorazioni, con tagli di memoria pari a 64, 128 o 256 GB, ed è equipaggiato con display Retina HD da 4.7″, fotocamera posteriore da 2 MP, fotocamera anteriore da 7 MP e lettore di impronte Touch ID. L’iPhone SE supporta l’utilizzo contemporaneo di nanoSIM ed eSIM.

Apple iPhone SE (64GB) - nero (include EarPods, alimentatore)
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Mi 10T/Mi 10T Pro

Miglior dual SIM

Il Mi 10T di Xiaomi è sicuramente un ottimo smartphone di fascia medio-alta: parliamo infatti di un terminale con display da 6.67″ e risoluzione Full HD+, sul quale è installato un processore Qualcomm Snapdragon 865, al quale si abbinano 6 GB di memoria RAM, spazio di archiviazione pari a 128 o 256 GB, espandibili, e fotocamera principale con risoluzione pari a 64 MP. Lo smartphone offre supporto per doppia nanoSIM (il secondo slot è condiviso con la microSD) ed è compatibile con le reti 5G.

Un gradino più in alto c’è il MI 10T Pro, che aumenta la risoluzione della fotocamera principale a 108 MP (previo utilizzo di intelligenza artificiale) e la capienza della batteria a 5000 mAh.

Mi 10T Pro - Smartphone 8+128GB, display 6,67” Full HD+, Snapdragon 86...
Vedi offerta su Amazon

OnePlus Nord

Miglior dual SIM

Il OnePlus Nord è sicuramente uno smartphone dual SIM adatto a chi cerca prestazioni molto elevate: si tratta infatti di un device animato da CPU Qualcomm Snapdragon 765G, batteria da 4100 mAh, schermo AMOLED con diagonale da 6.44″ e fotocamera posteriore da 48 MP. Lo smartphone è disponibile in tre varianti: 8 GB di RAM + 128 GB di archiviazione interna, 8 GB di RAM + 256 GB di archiviazione interna e 12 GB di RAM + 256 GB di archiviazione interna. Tutte e tre le versioni dello smartphone offrono supporto per le reti 5G.

OnePlus NORD Smartphone Ash Grey | 6.44” Fluid AMOLED Display 90Hz |12...
Vedi offerta su Amazon

Migliori smartphone dual SIM top di gamma (oltre 500€)

Concludiamo questa lista esaminando quelli che, al momento, sono i migliori smartphone top di gamma, dotati di supporto dual SIM.

HUAWEI P40 Pro

Migliori smartphone dual SIM

Anche il P40 Pro di HUAWEI è uno smartphone Android che, nella categoria dei dual SIM, riesce sicuramente a dire la sua: si tratta di un telefono con display OLED da 6.58″ e risoluzione pari a 1200 x 2640 pixel, animato da un processore Kirin 990 a 2.8 GHz, con 8 GB di RAM. La memoria interna è pari a 128 GB, la risoluzione della quadrupla fotocamera è pari a 40 MP ed è presente il supporto per la doppia nanoSIM fisica, con possibilità d’uso della connettività 5G. Ti faccio presente che l’intera famiglia Huawei P40 impiega i HUAWEI Mobile Services in luogo dei Google Mobile Services, pertanto il Play Store e le app di Google non sono installate.

HUAWEI P40 Pro - Smartphone 256GB, 8GB RAM, Dual Sim, Black
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy S20 FE

Miglior dual SIM

Con il Samsung Galaxy S20 FE, il produttore coreano ha voluto unire in uno smartphone le caratteristiche più richieste dai suoi “fan”. Parliamo di un dispositivo con display da 6.5″ e risoluzione FullHD+, dotato di 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, espandibile tramite microSD. A bordo sono presenti una tripla fotocamera posteriore da 32 MP e una batteria con capacità pari a 4500 mAh, e le funzionalità dual SIM sono fornite da un doppio alloggiamento fisico per nanoSIM. Lo smartphone è disponibile in due varianti: una con supporto alle reti 4G e processore Samsung Exynos, e una con supporto alle reti 5G, dotata invece di processore Qualcomm Snapdragon 865.

Samsung Smartphone Galaxy S20 FE, Display 6.5" Super AMOLED, 3 fotocam...
Vedi offerta su Amazon

ASUS Zenfone 7/7 Pro

Miglior dual SIM

L’ASUS Zenfone 7 è uno smartphone dual SIM top di gamma, con display dalla diagonale pari a 6.67 pollici e risoluzione pari a 2400 x 1080 pixel. Il processore è un Qualcomm Snapdragon 865+, ed è accompagnato da 8 GB di memoria RAM e 128 GB di spazio di archiviazione interna (256 GB nella versione di base), espandibili tramite microSD. La fotocamera principale ha risoluzione pari a 64 MP. Degne di nota la presenza della tecnologia 5G e dello slot esclusivo per la scheda di memoria: lo Zenfone 7 e lo Zenfone 7 Pro consentono infatti di usare, contemporaneamente, due nanoSIM e una microSD.

Asus - Zenfone 7 PRO ZS671KS blanc 256 Go, 8Go de RAM
Vedi offerta su Amazon
ASUS ZenFone 7 Dual-SIM Smartphone 128GB 6.67 Zoll (16.9 cm) Dual-SIM ...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy S20 Plus

Miglior dual SIM

Senza ombra di dubbio, il Samsung Galaxy S20 Plus rappresenta uno degli elementi più validi della famiglia Galaxy S20: nella fattispecie, parliamo di uno smartphone con schermo da 6.7″ e risoluzione QHD pari a 3200 x 1440 pixel, animato da processore Samsung Exynos 990, accompagnato da 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, espandibile tramite microSD. La quadrupla fotocamera posteriore ha risoluzione pari a 12 MP, la batteria ha una capacità di 4500 mAh e il sensore d’impronte è installato sotto lo schermo. Il Galaxy S20 Plus dispone di due slot per nanoSIM, uno dedicato e uno ibrido SIM/microSD. Lo smartphone è disponibile anche in variante 5G, con RAM pari a 12 GB.

Samsung Galaxy S20+ Smartphone, 4G, Display 6.7" Dynamic AMOLED 2X, 4 ...
Vedi offerta su Amazon
Samsung Galaxy S20+ Smartphone, 5G, Display 6.7" Dynamic AMOLED 2X, 4 ...
Vedi offerta su Amazon

OnePlus 8T

Miglior dual SIM

Se sei alla ricerca di uno smartphone che unisca caratteristiche da urlo a un prezzo non eccessivamente elevato, non puoi non prendere in considerazione l’8T di OnePlus. Si tratta di uno smartphone dual SIM, con supporto alle reti 5G, dotato di ampio schermo da 6.55″, 8 o 12 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria interna, il tutto animato da una CPU Qualcomm Snapdragon 865, il quale prevede anche il supporto per la connettività 5G. La fotocamera principale ha risoluzione pari a 48 MP e la batteria ha una capacità pari a 4500 mAh, con supporto alla ricarica wireless.

OnePlus 8T Lunar Silver | 6,55 "120 Hz FHD + display fluido | 8 GB di ...
Vedi offerta su Amazon

Apple iPhone 12/12 Mini/12 Pro/12 Pro Max

Miglior dual SIM

Come sempre, in una lista dedicata ai top di gamma non possono mancare i celeberrimi iPhone: in particolare, l’Apple iPhone 12 è uno smartphone dual SIM (combinazione nanoSIM + eSIM) dotato di schermo Super Retina XDR da 6.1″, con tecnologia anti-rottura Ceramic Shield, chip Apple A14 Bionic e doppia fotocamera da 12 MP. Lo smartphone offre supporto per la connettività 5G ed è disponibile in tagli di memoria da 64, 128 o 256 GB.

L’iPhone 12 Mini condivide le stesse caratteristiche viste poco fa, ma abbina allo smartphone un display dalle dimensioni ben più contenute: la diagonale, infatti, è di soli 5.4″.

Un gradino più in alto ci sono gli iPhone 12 Pro Pro Max, che si distinguono dai precedenti per la qualità delle fotocamere (che sono 4, in grado di registrare filmati in 4K a 60 FPS anche con modalità HDR10), per le dimensioni dello schermo (rispettivamente di 6.1″ e 6.7″) e per i tagli di memoria, che sono pari a 128, 256 e 512 GB.

Novità Apple iPhone 12 (64GB) - Azzurro
Vedi offerta su Amazon
Novità Apple iPhone 12 Pro (128GB) - Grafite
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.