Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per doppiare video

di

Vorresti stupire i tuoi amici doppiando personalmente le scene di un film famoso ma non sai quali software usare per riuscirci? Direi allora che sei capitato sulla guida giusta, in un momento che non poteva essere migliore.

Se mi concedi qualche istante del tuo prezioso tempo, infatti, posso indicarti personalmente quelli che sono i migliori programmi per doppiare video attualmente disponibili su piazza, sia per Windows che per macOS e Linux, e come poterli sfruttare. Ti anticipo già che, contrariamente a quel che tu possa pensare, non dovrai fare nulla di particolarmente complesso o che sia fuori dalla tua portata, hai la mia parola.

Allora? Si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Spero vivamente che, alla fine, tu possa ritenerti ben felice e soddisfatto!

Indice

Programmi PC per doppiare video gratis

Cerchi dei programmi per doppiare video a costo zero per il tuo computer? Allora metti alla prova i software che ho provveduto a segnalarti qui sotto. Ce ne sono per Windows, macOS e Linux. Scegli pure liberamente quello che ti attira maggiormente.

Shotcut (Windows/macOS/Linux)

Shotcut

Il primo tra i programmi per doppiare video che ti consiglio di prendere in considerazione è Shotcut. Si tratta di un editor video per Windows, macOS e Linux completamente a costo zero e di natura open source, il quale è in grado di supportare un’ampia gamma di formati, grazie all’integrazione con FFmpeg (noto software open source per l’elaborazione dei video), che consente di modificare i filmati frame per frame con assoluta precisione. Ovviamente, offre anche delle funzioni utili per il doppiaggio, motivo per cui ho scelto di parlartene in questa guida.

Per effettuarne il download sul tuo computer, recati sul relativo sito Web e seleziona, dalla colonna Site 1 o Site 2, il collegamento 64-bit Windows portable zip (se stai usando Windows a 64 bit), quello 32-bit Windows portable zip (se stai usando Windows a 32 bit) oppure quello macOS dmg (se stai usando macOS).

Completata la procedura di download, se stai usando Windows, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una posizione a piacere e avvia il file .exe contenuto al suo interno.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del computer, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri per due volte consecutive, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le restrizioni imposte da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, visualizzi la finestra di Shotcut sullo schermo, digita il nome che vuoi assegnare al progetto che stai per creare, nel campo Nome del progetto, e fai clic sul pulsante Avvia.

Adesso, clicca sul bottone Apri file che si trova in alto a sinistra e scegli il filmato presente sul tuo computer relativamente al quale ti interessa andare ad agire. Successivamente, fai clic sul pulsante Elenco riproduzione posto in alto, poi sul bottone (+) in basso a sinistra e trascina il video che vedi comparire nell’elenco laterale sulla timeline in basso.

A questo punto, se il video da doppiare presenta già una traccia audio, rimuovila, facendo clic destro sul filmato sulla timeline, selezionando la voce Scollega audio dal menu che compare, facendo clic destro sul tracciato del file audio appena scollegato e selezionando la voce Rimuovi dal menu che si apre.

In seguito oppure se il video non presentava già una traccia audio, fai clic sul pulsante Apri altro situato in cima, seleziona la voce Dispositivo audio/video dal menu e, nell’ulteriore finestra che ti viene mostrata, assicurati che accanto alla voce Ingresso audio risulti selezionato il microfono del tuo PC, dopodiché clicca sul pulsante OK, in modo tale da far partire la registrazione.

Salva poi la registrazione audio effettuata, premendo sul pulsante Esporta posto in alto a destra e indicando, tramite il menu a sinistra, il formato del file di output. Premi quindi sul pulsante File per cattura e indica la posizione sul tuo computer in cui vuoi salvare il file audio appena registrato, dopodiché premi sul pulsante Salva.

In seguito, fai clic destro sulla timeline collocata in basso, seleziona l’opzione Aggiungi traccia audio dal menu che ti viene proposto e apri il file audio registrato in precedenza, premendo sul bottone Apri file. Clicca, dunque, sul pulsante Elenco riproduzione posto in alto e trascina il file audio dalla sezione Recente (a destra nella finestra del programma, nell’elenco di riproduzione) e da lì sulla timeline, in corrispondenza dell’area dedicata al doppiaggio creata poc’anzi.

Per concludere, avvia la riproduzione del filmato doppiato, premendo sul pulsante Play sotto il player al centro della schermata. Se ti reputi soddisfatto, procedi poi con il salvataggio del video editato, premendo sul pulsante Esporta collocato in alto, selezionando il formato di output o il dispositivo di destinazione dal menu a sinistra, assicurandoti che nel menu a tendina Da posto a destra risulti selezionata l’opzione Timeline (altrimenti provvedi tu), premendo sul pulsante Esporta file e indicando il nome che vuoi assegnare al filmato e la posizione in cui è tua intenzione salvarlo.

Avidemux (Windows/macOS/Linux)

Avidemux

Un altro software di questo tipo che puoi valutare di utilizzare per doppiare i video è Avidemux. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un celebre programma gratuito e open source per il video editing, il quale può essere impiegato su Windows, macOS e Linux. Supporta tutti i più diffusi formati video e include tanti strumenti e filtri.

Per effettuarne il download sul tuo computer, visita il relativo sito Internet e clicca sul collegamento win64 xx Final Install (64 bits), FossHub (se stai usando una versione di Windows a 64 bit), win32 xx Final Install (32 bits), FossHub (se stai usando una versione di Windows a 32 bit) oppure xx Mojave QT5 (dmg), FossHub (se stai usando macOS). Nella nuova pagina Web che ti verrà mostrata, seleziona il nome del software.

A download completato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sullo schermo, fai clic sul pulsante Successivo (per tre volte di seguito), dopodiché seleziona la voce Accetto la licenza, premi ancora sul bottone Successivo (per altre due volte), su quello e, per concludere, sul pulsante Fine. In seguito, avvia Avidemux selezionando il relativo collegamento che è stato appena aggiunto al menu Start.

Invece, se stai impiegando macOS, apri il pacchetto .dmg appena ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac. Successivamente, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul pulsante Apri nella finestra che compare sullo schermo, così da aggirare le restrizioni volute da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra di Avidemux, fai clic sul pulsante con la cartella azzurra che si trova in alto a sinistra, seleziona la voce Apri e importa nel programma il filmato che vuoi doppiare. Serviti poi dei menu a tendina Output video e Output audio, visibili nella barra laterale a sinistra, per impostare i codec video e audio in cui codificare il filmato.

Adesso, fai clic sul menu Audio situato in alto e seleziona da quest’ultimo l’opzione Seleziona traccia. Nell’ulteriore finestra che si apre, se il video contiene già una traccia audio, deseleziona la la casella Traccia 1. In seguito oppure se il filmato non conteneva già l’audio, spunta la casella Traccia 2 e seleziona l’opzione Add audio track dal menu a tendina adiacente. Scegli, dunque, il file audio che vuoi usare per il doppiaggio presente sul tuo PC.

A questo punto, seleziona la lingua dell’audio e il formato tramite gli ulteriori menu a tendina, applica eventuali configurazioni e filtri mediante gli appositi pulsanti adiacenti e conferma le modifiche apportate, premendo sul pulsante OK situato in basso.

Successivamente, riproduci il risultato finale premendo sul pulsante Play che si trova in basso a sinistra. Se ti reputi soddisfatto, procedi pure con il salvataggio del video doppiato, scegliendo il contenitore di output dal menu a tendina Contenitore di output posto a sinistra, cliccando sul menu File, selezionando la voce Salva, indicando il nome che vuoi assegnare al file finale e la posizione in cui desideri archiviarlo e facendo clic sul pulsante Salva.

iMovie (macOS)

iMovie

Se stai usando macOS e nessuno dei programmi per doppiare video che ti ho già suggerito di impiegare ti ha convinto in maniera particolare, ti consiglio di prendere in considerazione l’uso di iMovie. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, ti informo che si tratta di un rinomato editor video a costo zero sviluppato direttamente da Apple in esclusiva per i suoi utenti. Grazie a esso, è possibile modificare e creare filmati d’ogni sorta, sia a livello amatoriale che semi-professionale.

Da notare che iMovie è preinstallato su tutti i Mac di più recente commercializzazione, motivo per cui puoi avviarlo semplicemente selezionando la relativa icona che trovi nel Launchpad. Qualora il programma non dovesse essere presente o comunque se lo hai rimosso tu per errore, puoi effettuarne il download visitando la relativa sezione del Mac App Store.

Una volta visualizzata la finestra del programma sulla scrivania, fai clic sul pulsante Crea nuovo e seleziona l’opzione Filmato dal menu che compare. In seguito, fai clic sulla dicitura Importa file multimediali che si trova in alto a sinistra e seleziona il video presente sul tuo Mac che ti piacerebbe doppiare, dopodiché trascina quest’ultimo sulla timeline in basso.

Adesso, se il video che vuoi doppiare dispone già di una traccia audio, devi prima preoccuparti di rimuovere quest’ultima oppure di abbassarne il volume. Per riuscirci, faci clic destro sul filmato presente sulla timeline e seleziona la voce Separa audio dal menu contestuale che si apre. Successivamente, seleziona la traccia audio ricavata, facci clic destro sopra e scegli la dicitura Elimina dal menu.

Invece, se il filmato non dispone già di una traccia audio, portati nel punto dello stesso in cui vuoi far partire il doppiaggio, facendo clic sul video sulla timeline in basso, dopodiché premi sull’icona del microfono situata sotto il player in alto a destra, avvia la registrazione facendo clic sul pulsante circolare rosso e, quando opportuno, premici nuovamente sopra per interromperla.

A modifiche ultimate, fai clic sulla voce Fine posta sotto il player, premi sul pulsante Play per riprodurre in anteprima il risultato finale ottenuto e, se questo ti convince, esporta il video doppiato, premendo sul bottone per la condivisione (quello con la freccia e il quadrato) che si trova in alto a destra e selezionando la voce File dal menu che compare. Nella finestra che si apre, fai poi clic sul pulsante Avanti, indica nome e posizione che vuoi assegnare al file finale, premi sul bottone Salva e il gioco è fatto.

Altri programmi per doppiare video

Kdenlive

Nessuno dei programmi per doppiare video che ti ho già suggerito ti ha convinto in maniera particolare e vorresti sapere se posso suggerirti qualche alternativa? Ma certo che sì, ci mancherebbe altro! Nell’elenco sottostante, infatti, trovi segnalati ulteriori software di questo tipo che, a mio avviso, faresti davvero bene a prendere in considerazione.

  • Kdenlive (Windows/macOS/Linux) – programma gratuito, open source e multipiattaforma, il quale offre numerosi strumenti utili per la produzione video e che, chiaramente, consente anche di effettuare operazioni di doppiaggio. Supporta tutti i principali formati ed è dotato di una gradevole interfaccia.
  • Wondershare Filmora (Windows/macOS) – programma per il video editing che offre numerose funzioni e strumenti per tagliare i filmati, applicarvi effetti vari, intervenire sulle tracce audio e molto altro ancora. Dispone di una bella interfaccia utente e non è neppure difficile da usare. Si scarica gratis, ma per sbloccarne tutte le funzioni occorre sottoscrivere il relativo abbonamento a pagamento (al costo di 44,99 euro/anno) oppure bisogna comprare la licenza (al costo base di 69,99 euro una tantum).
  • Adobe Premiere Pro (Windows/macOS) – si tratta di un software professionale che mette a disposizione dei suoi utilizzatori numerosi strumenti per creare e modificare i video e, dunque, anche per doppiarli. Da notare che è a pagamento: per usarlo, va sottoscritto l’abbonamento al singolo prodotto (al costo di 24,39 euro/mese) oppure occorre attivare il pacchetto Creative Cloud (al costo di 60,99 euro/mese), che consente di usare anche altre applicazioni. Ad ogni modo, è possibile provare il software gratis per 7 giorni.
  • Sony VEGAS (Windows) – famosissimo programma per l’editing video specifico per Windows. Nonostante sia destinato principalmente a un’utenza di tipo professionale, con un po’ di pratica può essere impiegato anche da semplici appassionati che vogliono modificare i propri filmati, doppiandoli e aggiungendo narrazioni audio. È a pagamento (con costi a partire da 16,67 euro/mese oppure 299,00 euro una tantum, a seconda della versione scelta). Eventualmente, però, è possibile scaricare la relativa trial, funzionante per 30 giorni. Per approfondimenti, puoi leggere la mia guida su come scaricare Sony VEGAS Pro.

Programmi per doppiare video online

Non vuoi o non puoi installare nuovi software sul tuo PC e ti piacerebbe allora sapere se esistono dei programmi per doppiare video online, agendo dalla finestra del browser? In tal caso, metti subito alla prova le soluzioni di questo tipo che ho provveduto a segnalarti qui sotto.

WeVideo

WeVideo

WeVideo è un editor video fruibile direttamente via Web che permette di intervenire su filmati esistenti o di crearne di nuovi, senza dover scaricare nulla sul PC. Di base è gratis, ma consente di esportare solo 5 minuti di filmato al mese e con una risoluzione massima di 480p e applica varie altre limitazioni che possono essere rimosse solo sottoscrivendo un piano a pagamento (con costi a partire da 9,99 dollari/mese o 4,99 dollari/mese con fatturazione annuale).

Per utilizzare WeVideo, collegati alla home page del servizio e scegli se registrarti al servizio tramite l’account Google o quello Facebook, facendo clic sui pulsanti a destra e fornendo i relativi dati di login, oppure se usare il tuo indirizzo email, compilando i campi appositi che trovi sempre a destra e premendo sul bottone Sign up for WeVideo. Successivamente, clicca sul pulsante Continue, regola le preferenze relative alla ricezione delle email da parte del servizio e dell’analisi dei tuoi dati e premi sul pulsante Start Creating.

A questo punto, clicca sul bottone Make a video presente al centro dell’editor che ti viene mostrato, seleziona l’icona con la cartella e la stella che si trova in alto e trascina il filmato relativamente al quale ti interessa andare ad agire in corrispondenza della sezione Drag and drop your media here. In alternativa, fai clic sul pulsante Add e seleziona il filmato “manualmente”.

Ad upload avvenuto, trascina il video relativamente al quale ti interessa andare ad agire sulla timeline collocata in basso e, se il filmato da doppiare include già una traccia audio, provvedi prima ad abbassare il volume di quest’ultima, facendo clic sul pulsante con i tre puntini in verticale che trovi in corrispondenza del video aggiunto sulla timeline e selezionando, dal menu a tendina che si apre, l’opzione Mute Track.

Se, invece, il video non dispone già della traccia audio, per doppiarlo, clicca prima sul pulsante Narrate che si trova in alto a poi su quello con il microfono che vedi comparire in basso al centro, in modo da far partire la registrazione vocale. Per interromperla e salvarla, premi sul pulsante Stop e sul segno di spunta che si trova a sinistra.

Una volta compiuti i passaggi di cui sopra, posiziona la traccia audio che è stata aggiunta sulla timeline in corrispondenza del punto del filmato a partire da cui vuoi inserire il doppiaggio.

A modifiche ultimate, per riprodurre in anteprima il risultato finale, premi sul pulsante Play collocato sotto il player e, se ti reputi soddisfatto, procedi con il salvataggio, cliccando sul pulsante Finish collocato in alto a destra, digitando il titolo che vuoi assegnare al progetto nel campo annesso al riquadro che vedi comparire, premendo sul pulsante Finish e, per concludere, su quello Export.

Altri programmi per doppiare video online

KapWing

Cerchi altri programmi per doppiare video tramite il browser? Ti accontento subito! Qui sotto, infatti, trovi una lista di ulteriori servizi online che rappresentano una validissima alternativa a quanto ti ho già segnalato. Puoi servirtene sempre senza dover scaricare assolutamente nulla sul tuo computer.

  • KapWing – servizio online che permette di editare i filmati in esso caricati, andando a intervenire su tutti quelli che sono i più diffusi formati. È gratis, ma applica una filigrana al video esportato che è possibile rimuovere previo pagamento (6 dollari per singolo file oppure 20 dollari/mese).
  • Clipchamp – altro servizio di editing online che può essere sfruttato per doppiare i filmati che gli vengono dati “in pasto”. Include tutti i principali strumenti di modifica ed è gratis, ma eventualmente è fruibile anche in versione a pagamento (al costo base di 9 dollari/mese), che è necessaria per poter esportare i filmati in HD e Full HD e sbloccare altre feature extra.
  • Wideo – si tratta di un servizio Web che permette di creare ed editare filmati in modo semplice e veloce. Presenta un’interfaccia molto intuitiva e offre numerosi strumenti utili, anche per quel che concerne il doppiaggio. È gratis, ma eventualmente è possibile sottoscrivere il piano a pagamento (al costo base di 19 dollari/mese) per fruire di funzionalità aggiuntive.

App per doppiare video

Altre app per doppiare

Non hai il computer a portata di mano e vorresti capire se esistono delle app per doppiare video fruibili da smartphone e tablet? Ma certo che sì! Qui di seguito, infatti, trovi quelle che, a mio avviso, rappresentano le migliori soluzioni per Android e iOS/iPadOS. Provale subito, vedrai che non te ne pentirai.

  • InShot (Android/iOS/iPadOS) – applicazione per il video editing che consente anche di sostituire l’audio originale del filmato con musica o registrazioni a piacere. Di base è gratis, ma offre acquisti in-app (a partire da 1,09) per sbloccare contenuti aggiuntivi e per rimuovere la pubblicità.
  • Add Audio to Video (Android) – app specifica per dispositivi Android, la quale consente di modificare i filmati presenti nella memoria del dispositivo, offrendo altresì la possibilità di aggiungere audio personalizzato (voce, musica effetti ecc.). Di base è gratis, ma propone acquisti in-app (al costo di 3,79 euro) per sbloccare funzionalità extra.
  • iMovie (iOS/iPadOS) – come facilmente intuibile, si tratta della controparte per dispositivi mobili del programma di casa Apple per editare video che ti ho suggerito nel passo a inizio guida. Riprende praticamente quelle che sono le principali funzioni della variante per computer, ma dispone di interfaccia e controlli ottimizzati per iPhone e iPad.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.