Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per sincronizzare audio e video

di

Hai scaricato dei filmati da Internet in cui audio e video vanno in differita e ti piacerebbe capire se esiste qualche soluzione software mediante cui poter risolvere il problema? Beh, ma certo che sì! Inoltre sarai felice di sapere che sei capitato proprio sulla guida giusta al momento giusto.

Nel tutorial di oggi, infatti, ti illustrerò i migliori programmi per sincronizzare audio e video presenti su piazza: si tratta di soluzioni compatibili sia con Windows che con macOS, grazie alle quali potrai "sistemare" tutti quei video in cui l’audio sembra "sfasato".

Allora? Che ne diresti di mettere da parte le chiacchiere e di cominciare subito darci da fare? Ti va? Sì? Grandioso! Posizionati quindi ben comodo dinanzi il tuo fido computer, prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te e concentrarti sulla lettura di tutto quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Programmi per sincronizzare audio e video

Ti interessa capire quali sono i programmi per sincronizzare audio e video di cui puoi avvalerti? Allora prosegui pure nella lettura: di seguito trovi indicati quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i migliori della categoria.

Avidemux (Windows/macOS/Linux)

Avidemux

Avidemux è uno dei più completi programmi di video editing del panorama open source che, attraverso la sua comoda interfaccia utente, permette di modificare gratuitamente i filmati in tutti i principali formati: AVI, MP4, MPG, WMV ecc.

È molto leggero e include una serie di filtri molto avanzati che permettono di agire anche sul framerate e sulla sincronizzazione dell’audio con i video. È disponibile per Windows, macOS e Linux e non richiede particolari conoscenze per essere usato con profitto.

Per effettuarne il download sul tuo computer, recati sul sito Internet del programma e clicca sul collegamento FossHub relativo alla versione di Windows che stai usando (a 64 bit oppure a 32 bit) che trovi sotto il logo del sistema operativo. Se, invece, stai usando macOS, clicca sul collegamento posto sotto il logo di Apple.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e clicca sul pulsante presente nella finestra che compare sul desktop. In seguito, clicca sui pulsanti Next e I Agree, premi sul bottone Next per altre tre volte consecutive e sui pulsanti Install e Finish, per completare il processo d’installazione e avviare il software.

Se, invece, stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, fai clic destro su di essa, seleziona la voce Apri dal menu che compare e clicca sul bottone Apri nella finestra visualizzata su schermo, in modo tale da aprire Avidemux andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, visualizzi la finestra del programma sullo schermo, apri il video relativamente al quale ti interessa andare ad agire, facendo clic sul menu File posto in alto a sinistra e scegliendo la voce Apri da quest’ultimo.

Successivamente, seleziona la casella posta accanto alla voce Ritardo nella parte sinistra della finestra del programma e usa le frecce situate in corrispondenza del campo di testo adiacente per regolare a piacere il sincrono dell’audio con il video. Aumentando il valore in positivo l’audio verrà ritardato rispetto al video, mentre impostando un valore negativo l’audio verrà anticipato rispetto al filmato.

Per visualizzare l’effetto ottenuto, avvia la riproduzione del filmato facendo clic sul bottone Play posto in basso. Se il risultato finale ti soddisfa, salva il filmato modificato selezionando il formato di output che preferisci dal menu a tendina sottostante la voce Contenitore output, facendo poi clic sul bottone con il floppy disk che si trova in cima e indicando una posizione di tuo interesse sul PC.

VLC (Windows/macOS/Linux)

VLC

Un altro programma che ti suggerisco vivamente di prendere in considerazione è VLC, che è compatibile con Windows, macOS e Linux.. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di uno dei migliori media player gratuiti e open source che basa gran parte del suo successo sulla vasta gamma di file multimediali supportati (senza necessitare di codec esterni).

Include altresì numerose funzioni avanzate, le quali consentono di personalizzare la riproduzione dei video in ogni minimo dettaglio: tra queste c’è anche quella che permette di sincronizzare audio e video dei filmati riprodotti in tempo reale, anticipando o posticipando le tracce audio rispetto al filmato.

Per effettuare il download di VLC sul tuo computer, visita il sito Internet ufficiale del programma e fai clic sul bottone Scarica VLC. Dopodiché, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e clicca sul pulsante nella finestra che compare sul desktop. Successivamente, premi sul bottone Avanti per tre volte consecutive e poi su quello con su scritto Chiudi.

Se, invece, stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni di macOS, fai clic destro su di essa e scegli la voce Apri dal menu contestuale. In seguito, premi sul bottone Apri nella finestra che ti viene mostrata su schermo, in modo tale da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dall’OS impiegato, visualizzi la finestra principale di VLC, trascinaci sopra il filmato relativamente al quale è tua intenzione intervenire e mettilo in pausa, premendo sull’apposito pulsante collocato in basso. A questo punto, fai clic sul menu Strumenti (su Windows) o su quello File (su macOS), seleziona la voce Preferenze e, nella finestra che si apre, seleziona la dicitura Tutto (su Windows) oppure il bottone Mostra tutte (su macOS) in basso a sinistra, in modo tale da visualizzare tutte le impostazioni del programma.

Seleziona poi la voce Audio dal menu sulla sinistra, individua la dicitura Compensazione desincronizzazione audio e fai clic sui pulsanti con le frecce posti in corrispondenza del campo adiacente, per apportare le regolazioni del caso. Andando ad aumentare il valore in positivo, l’audio verrà ritardato rispetto al video, mentre impostando un valore negativo l’audio verrà anticipato rispetto al filmato. Per salvare i cambiamenti, fai clic sul bottone Salva.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi sincronizzare audio e video premendo degli appositi tasti sulla tastiera del computer, senza dover mettere mano alle impostazioni del programma. Per la precisione, premendo il tasto J puoi ritardare l’audio rispetto al video, mentre premendo il tasto K puoi anticiparlo. Ogni pressione sui tasti comporta una variazione di 50ms.

Avvia poi la riproduzione del video premendo sul bottone Play situato nella parte in basso del player, così da sincerarti del fatto che audio e video ora vadano in sincronia. Tieni presente che le modifiche apportate con VLC saranno applicate al filmato solo fin quando questo verrà riprodotto con il programma. Il file originale, infatti, non verrà modificato.

VirtualDub (Windows)

VirtualDub

VirtualDub è un programma di video editing gratuito per Windows che permette di tagliare, montare e applicare tante altre modifiche ai file video in formato AVI ed MPG.

Include una vastissima gamma di filtri per l’applicazione di effetti speciali ai filmati e funzioni avanzate, quali la posticipazione e l’anticipo delle tracce audio, in modo da sincronizzarle con il video. Non richiede installazioni per poter funzionare ed è in grado di lavorare anche in modalità direct stream, ossia senza la ricodifica del file di output.

Per scaricarlo sul tuo computer, visita il sito Internet del programma e fai clic sul collegamento Download Vx.xx.x (x86 / 32-bit) release build (VirtualDub-x.xx.x.zip) che si trova all’inizio della pagina (se stai usando un sistema a 32 bit) oppure su quello Download Vx.xx.x (x64 / 64-bit) release build (VirtualDub-x.xx.x-AMD64.zip) che si trova al centro (se stai utilizzando un sistema a 64 bit).

A scaricamento ultimato, estrai il contenuto dell’archivio appena scaricato in una qualsiasi posizione del computer e avvia il programma VirtualDub.exe (se stai usando Windows a 32 bit) oppure Veedub64.exe (se stai usando Windows a 64 bit). Nella finestra che si apre, fai quindi clic sul bottone Start VirtualDub per far partire VirtualDub e accedere alla sua schermata principale.

A questo punto, apri il filmato su cui è tua intenzione andare ad agire, facendo clic sul menu File collocato in alto a sinistra e poi sulla voce Open video file, dopodiché fai clic sul menu Audio che si trova sempre in alto e seleziona la dicitura Interleaving da quest’ultimo.

Nella finestra che vedi comparire sullo schermo digita, in corrispondenza del campo sottostante la dicitura Audio Skew Correction, quella che ti sembra essere la differenza in millisecondi tra l’audio e il video, tenendo presente che se è l’audio a essere in ritardo rispetto alle immagini dovrai inserire un valore negativo (quindi preceduto dal segno meno), mentre se sono le immagini a essere in ritardo rispetto all’audio dovrai inserire un valore positivo (per cui non dovrà essere preceduto da nessun segno).

A modifiche ultimate, clicca sul bottone OK, dopodiché premi sul pulsante Play posto in basso per visualizzare in anteprima il filmato modificato. Se il risultato finale ti soddisfa, fai clic sul menu File, seleziona la voce Save as AVI e indica la posizione sul tuo computer in cui vuoi salvare il filmato.

YAAI (Windows)

YAAI

YAAI è un altro programma che voglio invitarti a prendere in considerazione. È gratis, solo per sistemi operativi Windows, non necessita di installazioni, funziona solo con i file AVI e può essere impiegato per sincronizzare l’audio e il video andando a regolare il numero di FPS (frame per secondo) del filmato.

La sua interfaccia non è estremamente curata ma, forse, proprio per questo, risulta molto intuitivo e facile da usare anche da chi non è esperto di programmi di video editing (l’unico ostacolo potrebbe essere rappresentato dal fatto che è solo in lingua inglese).

Per effettuarne il download, visita il sito Internet del programma e fai clic sul collegamento YAAI_x.x.x.xxx.zip. A download ultimato, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una qualsiasi posizione del PC e avvia il file .exe contenuto al suo interno. 

Nella finestra che ora vedi comparire sul desktop, seleziona il file video relativamente al quale ti interessa andare ad agire e clicca sul bottone Apri. Recati poi nella scheda Sync Audio, individua la sezione Delay Video/Audio che si trova in basso e, se è l’audio a essere in ritardo rispetto al video, fai clic sul bottone +1 oppure su quello +0,01 per sincronizzarlo (in termini di millisecondi).

Se, invece, è il video a essere in ritardo rispetto all’audio, fai clic sul pulsante -1 oppure su quello -0,01. In alternativa, puoi raggiungere il risultato desiderato spostando la barra di regolazione apposita.

Per applicare le modifiche apportate, fai clic sul bottone Apply. Successivamente, il filmato verrà automaticamente riprodotto nel player video integrato del programma, in modo tale da poter constatare subito il risultato finale ottenuto. Se hai eseguito in maniera corretta tutte le modifiche, per salvarle chiudi la finestra del programma e fai clic sul bottone Yes in risposta alla schermata di notifica che ti sarà mostrata subito dopo, così da sovrascrivere il filmato originale.

SyncView (Windows)

SyncView

SyncView è un tool per la produzione di video MPEG che permette di allineare i video AVI con le tracce audio in formato WAV. È solo per Windows ed è gratis.

È molto utile quando si ha bisogno di sincronizzare in maniera estremamente accurata e precisa l’audio dei video destinati alla realizzazione di VCD, SVCD e altri dischi non più modificabili. Non è intuitivo come altri strumenti del genere, ma fa il suo lavoro e lo fa bene.

Per effettuarne il download, recati sul sito Internet del programma e fai clic sul collegamento Download SyncView x.xx.xx. A scaricamento ultimato, apri il file .exe ottenuto e fai clic sul pulsante , nella finestra che compare sul desktop.

Seleziona poi l’Italiano tra le lingue disponibili, clicca sui bottoni OK e , quindi sul pulsante Avanti per due volte di fila, in modo da concludere il setup. A questo punto, apri il programma selezionando il collegamento apposito che è stato aggiunto al menu Start di Windows.

Ora che visualizzi la finestra del software sullo schermo, premi sul bottone OK per due volte consecutive, clicca sui campi Video e Audio (posti in alto) e seleziona il filmato e l’audio relativamente ai quali desideri andare ad agire.

Successivamente, clicca sui pulsanti con le frecce che si trovano a destra e a sinistra della voce Audio Sync (msec) sulla destra per intervenire sulla sincronizzazione di audio e video. In alternativa, serviti della barra di scorrimento sottostante.

Per visualizzare le modifiche apportate e riprodurre il filmato finalmente sincronizzato, fai clic sul bottone Play che si trova nella parte in basso a destra della finestra del programma.

App per sincronizzare audio e video

VLC iOS

E per quanto riguarda il versante mobile? Esiste qualche app tramite cui è possibile sincronizzare audio e video in maniera analoga a quanto può essere fatto da computer? Purtroppo di strumenti per apportare modifiche definitive ai filmati non ve ne sono per Android e iOS. Esistono però diversi player che offrono opzioni ad hoc per la riproduzione dei video andando a ritardare o anticipare le tracce audio: qui di seguito trovi elencati quelli che, a mio avviso, rappresentano i migliori della categoria.

  • VLC (Android/iOS) – è la versione per Android e iOS del famoso player multimediale open source di cui ti ho parlato nel passo a inizio guida. Anche nella sua variante mobile, integra delle funzioni mediante le quali è possibile sincronizzare audio e video in fase di riproduzione. Sì scarica e si usa gratis.
  • GoodPlayer (Android/iOS) – app che consente di riprodurre qualsiasi genere di filmato e che offre numerose opzioni avanzate per la visualizzazione e la gestione dei video. Per Android è disponibile gratuitamente con funzioni limitate, ma eventualmente è fruibile in una variante Pro (costa 3,60 euro). Su iOS, invece, l’app va acquistata direttamente (costa 3,49 euro).
  • MX Player (Android) – si tratta di un rinomato player audio e video per soli dispositivi Android che consente di riprodurre praticamente qualsiasi tipo di file multimediale e offre opzioni avanzate per la gestione degli stessi, tra cui anche la possibilità di sincronizzare audio e video in maniera avanzata. È gratis, ma eventualmente è disponibile in una variante Pro (6,20 euro) che non presenta i banner pubblicitari.