Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per condividere abbonamenti

di

Vorresti dividere il costo di un servizio in abbonamento con altre persone ma non sai a quale applicazione affidarti per creare dei gruppi di condivisione? Sei alla ricerca di un servizio che permetta a te e ai tuoi familiari di versare la quota d'iscrizione di abbonamenti che condividete? Se la risposta ad almeno una di queste domande è affermativa, non preoccuparti: sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Con la guida di oggi, infatti, ti indicherò una serie di app per condividere abbonamenti che potrebbero fare al caso tuo. Oltre a indicarti alcuni servizi che permettono di creare dei gruppi per condividere un abbonamento con altre persone, troverai anche alcune applicazioni che permettono di ricevere e inviare la quota relativa a un servizio in abbonamento condiviso.

Se è proprio quello che stavi cercando, non dilunghiamoci oltre ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Mettiti comodo, ritagliati cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura delle prossime righe. Così facendo, ti assicuro che riuscirai a individuare l'app più adatta alle tue esigenze e utilizzarla per condividere un abbonamento con altre persone (assicurandoti sempre di rispettare le condizioni d'uso del servizio condiviso, visto che in molti casi la condivisione è permessa solo tra i componenti dello stesso nucleo domestico). Buona lettura!

Indice

Together Price (Online)

Together Price

Seppur non sia disponibile sotto forma di applicazione, Together Price è tra i migliori servizi ai quali puoi affidarti per condividere abbonamenti. Creando un account gratuito, consente sia di partecipare a gruppi di condivisione creati da altri utenti che crearne di nuovi per condividere un proprio abbonamento.

Se ritieni questa una valida soluzione per condividere un servizio in abbonamento, avvia il browser installato sul tuo dispositivo (es. Chrome su Android e Safari su iPhone/iPad), collegati alla pagina principale di Together Price e fai tap sul pulsante Registrati subito, per creare un nuovo account utilizzando il tuo indirizzo email, un account Google o il tuo profilo Facebook.

Nella schermata principale del tuo account, seleziona il servizio per il quale intendi condividere l'abbonamento (es. Amazon Music, NOW, Apple Music, Dropbox ecc.) o inseriscine il nome nel campo Cerca visualizzato in alto, in modo da vedere tutti i gruppi disponibili per il servizio indicato e i relativi dettagli, come il numero di posti liberi e il costo mensile.

Dopo aver individuato il gruppo al quale intendi partecipare, fai tap sul suo nome e premi sul pulsante Entra nel gruppo. Nella nuova schermata visualizzata, specifica la relazione che hai con il creatore del gruppo selezionando una delle opzioni disponibili tra Amici, Famiglia, Stesso nucleo domestico e Team di lavoro.

Tieni presente che alcuni servizi in abbonamento (es. Netflix) non permettono la condivisione di un abbonamento con persone al di fuori del proprio nucleo domestico: di conseguenza, per non violare le condizioni d'uso di quello specifico servizio, potrai partecipare a un gruppo esclusivamente se questo è stato creato da una persona che abita nella tua stessa casa. Per saperne di più, puoi leggere la mia guida su come funziona Netflix condiviso.

Apponi, poi, il segno di spunta necessario per accedere al gruppo selezionato in precedenza, premi sul pulsante Conferma e seleziona l'opzione Vai al pagamento, per pagare la prima quota d'iscrizione per il servizio scelto. Fatto ciò, seleziona l'opzione Gruppi collocata nel menu in basso, premi sulla voce Partecipa, fai tap sul nome del gruppo in questione e premi sull'icona della nuvoletta, in alto a destra, per chattare con gli altri membri del gruppo e ottenere le eventuali credenziali per accedere al servizio condiviso.

Come dici? Vorresti creare un nuovo gruppo per condividere un tuo abbonamento? In tal caso, fai tap sul pulsante + collocato nel menu in basso e, nella schermata Cosa vuoi condividere?, seleziona il servizio di tuo interesse. Specifica, poi, quanti posti vuoi condividere, premi sul pulsante Continua, scegli se creare un gruppo Pubblico (cioè visibile a tutti gli utenti di Together Price) o Privato e premi sul pulsante Crea gruppo.

A questo punto, non devi far altro che attendere l'iscrizione e il pagamento della quota di adesione da parte di altri utenti di Together Price o condividere il link del tuo gruppo con le persone di tuo interesse. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come funziona Together Price.

Spliiit (Online)

Spliiit

Anche Spliiit è un servizio online che permette sia di partecipare a gruppi di condivisione creati da altri utenti che di crearne di nuovi per condividere un proprio abbonamento con altre persone, sempre rispettando i termini d'uso di ciascun servizio condiviso.

Per creare un account su Spliiit, collegati alla pagina principale del servizio, fai tap sul pulsante Inizio! e scegli l'opzione di tuo interesse tra Proporre, per creare un nuovo gruppo di condivisione e condividere un tuo abbonamento, o Sottoscrivere, per trovare un gruppo di condivisione già esistente.

In quest'ultimo caso, apponi il segno di spunta accanto all'opzione Ho letto le condizioni e termini d'uso e segui le indicazioni mostrate a schermo per registrarti su Spliiit, scegliendo la modalità che preferisci tra Con il mio indirizzo email, Con Facebook, Con Google, Con Twitter e Con Apple.

Se, invece, hai scelto di condividere un tuo abbonamento, per prima cosa indica il tuo paese di residenza, il servizio che intendi condividere (se necessario anche la tipologia di abbonamento sottoscritto) e il numero di posti disponibili per la condivisione e, poi, procedi alla creazione del tuo account. Fatto ciò, specifica se il tuo gruppo deve avere visibilità pubblica, cioè visibile a tutti gli utenti iscritti a Spliiit, o privata, in modo da permettere l'accesso solo tramite invito.

Completata la creazione del tuo account e del gruppo di condivisione del tuo abbonamento, non devi far altro che attendere le richieste d'iscrizione da parte degli altri utenti e il pagamento della relativa quota. A tal proposito, ti segnalo che premendo sull'icona dell'omino, in alto a destra, e accedendo alla sezione Metodi di pagamento, puoi verificare la tua identità tramite il caricamento di un tuo documento e aggiungere un metodo di pagamento sul quale ricevere le quote d'iscrizione.

Per cercare un nuovo gruppo di condivisione al quale partecipare, invece, premi sull'icona della lente d'ingrandimento collocata nel menu in basso e seleziona la tipologia di servizio che stai cercando (es. Musica, Sicurezza, Videogiochi ecc.). Seleziona, poi, il servizio di tuo interesse tra quelli visibili a schermo e premi sul pulsante Unirsi relativo al gruppo di condivisione al quale intendi partecipare.

Fatto ciò, apponi il segno di spunta per accettare i termini del servizio, seleziona il metodo di pagamento che preferisci tra quelli indicati nella sezione Scegli il metodo di pagamento (es. carta di credito/debito) e procedi a pagare la quota di partecipazione, inserendo i dati del metodo di pagamento scelto in precedenza.

Per gestire i gruppi di condivisione che hai creato e visualizzare quelli ai quali sei iscritto, puoi accedere alla sezione Abbonamenti premendo sull'icona dei quattro quadrati collocata nel menu in basso.

PayPal (Android/iOS/iPadOS)

PayPal

Se sei alla ricerca di una soluzione che ti consenta di ricevere facilmente la quota d'iscrizione di ciascuna persona con la quale intendi condividere un servizio in abbonamento, ti consiglio di provare PayPal.

Infatti, il celebre servizio per inviare e ricevere denaro, disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android e iPhone/iPad, dispone di una funzione chiamata Dividi la spesa: indicando il costo totale dell'abbonamento del servizio condiviso e i partecipanti che devono versare la propria quota, consente di calcolare automaticamente l'importo dovuto da ciascuna persona e inviare una richiesta di pagamento tramite email.

Se ritieni PayPal la soluzione più adatta alle tue esigenze, avvia l'app in questione, fai tap sul pulsante Accedi, inserisci i dati associati al tuo account nei campi Indirizzo email e Password e premi nuovamente sul pulsante Accedi, per accedere al tuo conto PayPal. Se, invece, non ti sei ancora registrato al servizio, seleziona l'opzione Registrati e segui le indicazioni mostrate a schermo per creare un nuovo account. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come creare account PayPal.

Adesso, premi sul pulsante collocato nel menu in basso, seleziona la scheda Richiedi e, nella sezione Altre soluzioni per ricevere pagamenti, premi sull'opzione Dividi la spesa. Nella nuova schermata visualizzata, fai tap sul pulsante Iniziamo e, per prima cosa, specifica il costo totale dell'abbonamento condiviso nel campo presente in prossimità della voce Qual è il totale?.

Inserisci, poi, un eventuale messaggio da inviare ai partecipanti del gruppo di condivisione nel campo Scrivi un messaggio, premi sul pulsante Avanti e seleziona tutti gli utenti ai quali inviare la richiesta di pagamento. Se una persona non è tra i tuoi contatti, inseriscine il nome, l'indirizzo email o il numero di telefono nel campo apposito e seleziona l'opzione Richiedi a [nome utente].

Dopo aver specificato tutte le persone di tuo interesse, fai tap sul pulsante Avanti e, se desideri modificare manualmente la quota di partecipazione di uno specifico utente, premi sulla relativa icona della matita. Premi, poi, sui pulsanti Rivedi e Richiedi denaro, per inviare la tua richiesta a tutte le persone selezionate in precedenza.

Non appena ciascun partecipante al gruppo di condivisione del tuo abbonamento verserà la relativa quota di partecipazione, riceverai la relativa somma direttamente sul tuo conto PayPal. Ti segnalo che puoi inviare una richiesta di pagamento anche a persone che non hanno un account PayPal: tuttavia, dovranno crearne uno per poter inviare denaro. Per maggiori info, puoi fare riferimento alla mia guida su come funziona PayPal.

Splitwise (Android/iOS/iPadOS)

Splitwise

Splitwise è un'altra valida app per dividere le spese, disponibile gratuitamente per dispositivi Android (anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iPhone/iPad.

Dopo aver scaricato e avviato l'app in questione, fai tap sul pulsante Iscriviti, inserisci i dati richiesti nei campi Indirizzo email e Password e premi sul pulsante Successivo. Specifica, poi, il tuo nome nel campo apposito e fai tap sul pulsante Fatto, per creare il tuo account e accedere alla schermata principale di Splitwise.

Adesso, per creare un nuovo gruppo di condivisione, seleziona l'opzione Gruppi presente nel menu in basso, premi sul pulsante Crea un gruppo, inseriscine il nome nel campo apposito e, se desideri caricare un'immagine da associare al gruppo, premi sull'icona della macchina fotografica. Infine, fai tap sull'opzione Altro, per indicare la tipologia del gruppo, e premi sulla voce Fatto, in modo da creare il tuo primo gruppo su Splitwise.

Fatto ciò, premi sul pulsante Aggiungi membri, apponi il segno di spunta accanto ai contatti che intendi includere nel gruppo e seleziona le opzioni Successivo e Termina, per inviare la tua richiesta d'iscrizione al gruppo. In alternativa, premendo sulla voce Condividi link, puoi inviare il link del gruppo tramite SMS, email o usando un'app di messaggistica (es. Telegram, WhatsApp ecc.).

Dopo aver aggiunto almeno un utente al tuo gruppo di condivisione, premi sul pulsante + collocato nel menu in basso, inserisci l'importo che hai pagato per l'abbonamento condiviso e un'eventuale descrizione e fai tap sull'opzione Pagato da te e diviso in parti uguali, per specificare come deve essere suddivisa la spesa di condivisione.

Se lo desideri, fai tap sull'icona della macchina fotografica per caricare un'eventuale foto (es. la ricevuta del pagamento che hai già effettuato), mentre premendo sull'icona della matita puoi aggiungere una nota. Selezionando, invece, l'opzione Oggi puoi indicare entro quale data deve essere effettuato il pagamento dell'importo richiesto e indicare con quale frequenza deve essere versata la quota di partecipazione (es. Solo questa volta, Ogni settimana, Ogni mese ecc.).

Infine, fai tap sulla voce Salva, in alto a destra, per salvare le modifiche e aggiungere la prima spesa al gruppo. Così facendo, ogni utente che fa parte del gruppo di condivisione, potrà visualizzare la propria quota d'iscrizione e versare il relativo importo.

Altre app per condividere abbonamenti

Satispay

Come dici? Vorresti conoscere altre app per condividere abbonamenti? In tal caso, ecco un'ulteriore lista di applicazioni e servizi che puoi prendere in considerazione, sia per raccogliere la quota di adesione di ciascun partecipante a un gruppo di condivisione che per trovare persone con le quali condividere un servizio in abbonamento.

  • Diveedi (Online) — è un altro valido servizio online che permette di condividere il costo dei servizi in abbonamento con altre persone. Consente non solo di partecipare a un gruppo di condivisione già esistente e versare mensilmente la propria quota per l'utilizzo del servizio condiviso (al quale viene applicata una commissione di 1 euro) ma anche di creare un nuovo gruppo con il quale condividere un proprio abbonamento.
  • Settle Up (Android/iOS/iPadOS) — è un'applicazione che permette di creare dei gruppi per condividere le spese, comprese quelle relative ai servizi in abbonamento. È disponibile in una versione gratuita e in una versione Premium (0,99 euro/mese): quest'ultima consente di rimuovere la pubblicità e usufruire di funzionalità aggiuntive, come la possibilità di aggiungere spese ricorrenti e caricare le ricevute di pagamento.
  • Satispay (Android/iOS/iPadOS) — è la soluzione ideale per coloro che desiderano ricevere e inviare la quota relativa a un servizio in abbonamento condiviso senza creare gruppi di condivisione. Questo celebre servizio di pagamento, consente di scambiare denaro selezionando il contatto di proprio interesse e senza pagare alcuna commissione. Per saperne di più, puoi dare un'occhiata alla mia guida su come funziona Satispay.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.