Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Settimana del Black Friday
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Black Friday 2018. Vedi le offerte Amazon

App per musica gratis

di

Stai cercando delle app per scaricare o ascoltare musica gratis sul tuo smartphone? Sono lieto di comunicarti che sei capitato nel posto giusto al momento giusto. Con il tutorial di oggi, infatti, ti segnalerò alcune delle migliori app per musica gratis e ti spiegherò come utilizzarle al meglio.

Di applicazioni che potrebbero fare al caso tuo ce ne sono davvero a bizzeffe: da quelle per lo streaming musicale (che molto probabilmente già conoscerai) a quelle un po’ più di nicchia che permettono di scaricare musica gratis attingendo ai database di vari siti. Non dimentichiamoci, poi, delle tante radio online che permettono di ascoltare buona musica a costo zero e delle app dedicate alle suonerie. Insomma: come già detto, di app musicali ce ne sono davvero a bizzeffe. Cerca di individuare quelle più adatte a te e scopri come utilizzarle seguendo i consigli che sto per darti.

ATTENZIONE: il download di musica protetta da copyright, se fatto in maniera abusiva, può essere considerato un reato. Questo tutorial è da intendersi a puro scopo informativo, non è assolutamente mia intenzione incentivare la pirateria e pertanto non mi assumo alcuna responsabilità circa l’uso che verrà fatto delle informazioni presenti in esso.

Indice

Spotify (Android/iOS/Windows 10 Mobile)

App per musica gratis

Attualmente, i servizi di streaming rappresentano la soluzione più facile, completa e, soprattutto, legale per accedere alla musica online. Come sicuramente già saprai, si tratta di soluzioni che in cambio di un abbonamento mensile (solitamente intorno ai 10 euro) permettono di ascoltare e scaricare offline la musica di tutte le più grandi etichette discografiche del mondo. I brani scaricati sono protetti da DRM, quindi non si possono copiare liberamente su altri device o usare in altre applicazioni, ma i servizi di streaming sono accessibili da così tanti dispositivi e piattaforme che si tratta di un problema marginale.

I servizi di streaming, come già detto, sono a pagamento, ma ce ne sono anche alcuni che si possono usare gratis, a patto di sopportare qualche limitazione più o meno pesante. Tra i servizi di streaming che si possono usare gratis c’è Spotify, probabilmente la piattaforma di streaming musicale più completa e famosa al mondo. Il suo piano free consente di accedere a tutta la musica del catalogo, ma solo in streaming (quindi senza avere la possibilità di scaricarla offline), con intervalli pubblicitari e, su smartphone, con la limitazione di dover ascoltare tutti i brani in modalità shuffle. Questo significa che si può scegliere solo il primo brano da ascoltare e poi il resto viene scelto automaticamente dalla app, l’utente non ha la possibilità di scegliere singoli brani da ascoltare in sequenza.

Per rimuovere le limitazioni di cui sopra – e ottenere anche uno streaming di qualità superiore – si può sottoscrivere un piano da 9,99 euro/mese o un piano famiglia da 14,99 euro/mese accessibile da 5 utenti (magari dividendo la spesa tramite servizi quali Together Price) che consente di usare Spotify senza problemi su AndroidiOSWindows 10 Mobile, computer Windows, Mac, console per videogiochi, Chromecast e altri device.

Altro punto a favore di Spotify sono la possibilità di scoprire nuova musica basata sui propri interessi (tramite stazioni radio dinamiche o playlist “intelligenti” generate dal servizio in base agli ascolti precedenti dell’utente) e di scoprire le playlist create da altri utenti. Inoltre c’è da dire che i nuovi iscritti possono provare il piano Premium gratis per 30 giorni senza alcun obbligo di rinnovo. Se vuoi saperne di più, consulta il mio tutorial su come funziona Spotify. Ti assicuro che non te ne pentirai.

Se sei interessato ai servizi di streaming, potresti dare un’occhiata anche ad Apple Music e a Google Play Musica che più o meno le stesse caratteristiche di Spotify, offrono un periodo di prova gratis ma, ahimè, non prevedono piani free. Te ne ho parlato più in dettaglio nel mio post su come ascoltare musica offline.

Amazon Music (Android/iOS)

Amazon Music

Se stai cercando un’app per la musica gratis e sei un abbonato ad Amazon Prime, puoi contare su Amazon Music, che permette di accedere a costo zero (al netto dell’abbonamento Prime) a un catalogo composto da 2 milioni di brani. I brani in questione si possono ascoltare senza interruzioni pubblicitarie e scaricare offline, ma con un limite di 40 ore di riproduzione al mese. Per bypassare questo limite e accedere a un maggior numero di brani, bisogna sottoscrivere un abbonamento al servizio Amazon Music Unlimited, che costa 9,99 euro/mese o 99 euro/anno.

Per il resto non c’è molto da spiegare, poiché il funzionamento dell’app Amazon Music per Android e iOS è di una semplicità disarmante: una volta effettuato l’accesso con il proprio account Amazon, basta individuare i propri contenuti preferirti e pigiare su di essi per avviarne la riproduzione.

Per effettuare il download dei brani, invece, basta pigiare sul pulsante con i tre puntini verticali collocato accanto ai loro titoli e selezionare la voce Download/Scarica dal menu che si apre. Al termine del download, i contenuti scaricati vengono raccolti nella scheda Recenti > Scaricati dell’app.

YouTube Music (Android/iOS)

YouTube Music

Tra le app di streaming musicale che ti consiglio di prendere in considerazione c’è anche YouTube Music, che si differenzia da Spotify e Amazon Music per il fatto che punta molto forte sui video e sui contenuti non ufficiali che sono disponibili su YouTube. Si può scaricare e usare gratis sia su Android che su iOS (oltre che da Web), ma nella sua versione free offre semplicemente la visione dei video, tra l’altro con interruzioni pubblicitarie.

Il meglio dell’app si ottiene sottoscrivendo un abbonamento da 9,99 euro/mese (o 14,99 euro/mese, in versione Famiglia per 6 persone) con una prova gratuita iniziale di 3 mesi. Tra le funzioni esclusive per gli utenti paganti ci sono: l’ascolto in background mentre ci sono altre app in primo piano, la possibilità di riprodurre i contenuti in modalità solo audio (per risparmiare traffico dati) e il download dei contenuti offline, che si può effettuare pigiando sul pulsante ⋮ collocato accanto al titolo di ciascuno di essi. Per maggiori dettagli, consulta il mio tutorial dedicato a YouTube Music.

TinyTunes (Android)

App per musica gratis

Se vuoi scaricare musica gratis senza sottoscrivere abbonamenti, devi rivolgerti ad app come TinyTunes: una sorta di motore di ricerca per MP3 che permette di ascoltare e scaricare la musica da vari siti, social network e servizi di hosting.

TinyTunes è compatibile con tutti i terminali Android ma non è disponibile sul Play Store. Questo significa che, per installarlo, devi attivare il supporto alle origini sconosciute sul tuo device (cioè il supporto alle app che non provengono dal Play Store) e devi procurarti il pacchetto apk per l’installazione dell’applicazione scaricandolo dal suo sito ufficiale.

Per attivare il supporto alle origini sconosciute, vai nel menu impostazioni di Android (l’icona dell’ingranaggio), spostati su Sicurezza, attiva l’opzione Origini sconosciute e rispondi in maniera affermativa all’avviso che compare sullo schermo.

App per musica gratis

Una volta attivato il supporto per le origini sconosciute, utilizza Chrome o un altro browser di tua scelta per visitare il sito exigocs.com, fai “tap” sul pulsante Install che si trova sotto l’icona di TinyTunes (la lente d’ingrandimento con la nota musicale) e accetta l’avvio del download del pacchetto d’installazione della app. Se ti viene chiesto con quale app vuoi eseguire il download, scegli il browser che stai usando attualmente (es. Chrome) e, se compare un avviso di sicurezza, rispondi OK per confermare l’avvio del download.

Quando il tuo smartphone (o tablet) finisce di scaricare il file apk relativo a TinyTunes (puoi seguire l’avanzamento del download tramite il menu delle notifiche), apri la app Download di Android oppure utilizza un file manager come ES Gestore File per andare nella cartella Download del tuo dispositivo e apri il file TinyTunes_xx.apk.

App per musica gratis

Nella schermata che si apre, pigia sui pulsanti AvantiInstalla e Fine e il gioco è fatto: hai appena installato TinyTunes. Ora puoi anche riattivare la protezione contro le origini sconosciute nelle impostazioni di Android e cominciare a scaricare la tua musica preferita.

Per scaricare musica gratis con TinyTunes, avvia al app, pigia sull’icona della lente d’ingrandimento che si trova in alto a destra e cerca il brano o l’artista di tuo interesse. Successivamente, metti il segno di spunta accanto ai nomi dei brani che vuoi scaricare o ascoltare e pigia sul pulsante ?? per avviarne la riproduzione in streaming o sul pulsante ? per avviarne il download.

I file scaricati da TinyTunes vengono archiviati nella cartella /home/tinytunes/song/ e si possono ascoltare direttamente nella app selezionando la scheda Libreria.

Fildo (Android)

App per musica gratis

Fildo è un altro motore di ricerca musicale per Android. Così come TinyTunes, non è disponibile sul Play Store e quindi va installato “manualmente” disattivando la protezione per le origini sconosciute nelle impostazioni del proprio smartphone o tablet (come spiegato poco fa).

Dopo aver disattivato la protezione contro le app provenienti da origini sconosciute, se vuoi scaricare Fildo sul tuo device, apri Chrome (o un altro browser di tua scelta), visita il sito fildo.net e fai “tap” sulla voce Download Last version che si trova in basso. Per confermare il download, fai come ti ho spiegato prima: scegli il tuo browser attuale come app per completare l’operazione e, se compare un avviso di sicurezza, rispondi OK.

A questo punto, apri l’applicazione Download di Android oppure utilizza un file manager come X-Plore File Manager per aprire la cartella Download del tuo smartphone/tablet, seleziona il file fildo-xx.apk e installa l’applicazione pigiando prima sul pulsante Installa e poi su Fine. Ad operazione completata, riattiva pure la protezione contro le origini sconosciute e comincia a scaricare la tua musica preferita con Fildo.

App per musica gratis

Per scaricare musica con Fildo, avvia la app, pigia sul pulsante ? che si trova in alto a sinistra e cerca il brano o l’artista di tuo interesse usando l’apposito campo di ricerca. Successivamente, scegli uno dei siti dai quali la app permette di scaricare la musica (es. Netease o Kogou) e attendi che compaiano i risultati della ricerca.

Seleziona, infine, il titolo del brano che desideri ascoltare o scaricare, pigia sul pulsante (…) e scegli se far partire il download o la riproduzione del file selezionando una delle voci presenti nel menu che si apre.

Se scarichi un brano con Fildo, questo verrà archiviato nella cartella Download/FildoDownloads del tuo device.

SoundCloud (Android/iOS)

App per musica gratis

SoundCloud è una delle più importanti piattaforme di sharing musicale disponibili online. Viene usata da molti artisti, anche di una certa fama, per diffondere rapidamente i propri lavori e da alcuni DJ per pubblicare mix di brani più o meno importanti.

Accedendo a SoundCloud dal computer (o comunque dal browser), è possibile scaricare alcuni brani per i quali gli autori hanno attivato l’opzione di download. Usando la app ufficiale del servizio per Android o iOS, invece, questo non è possibile. In compenso è possibile ascoltare un mucchio di buona musica in streaming!

Se il tuo scopo, quindi, è ascoltare musica in streaming senza scaricarla, non pensarci su due volte e installa SoundCloud. Al suo interno troverai un mucchio di musica interessante pronta da ascoltare. Per sfogliare le “hit” del momento, non devi far altro che avviare la app, selezionare l’icona della lente d’ingrandimentoe selezionare una delle tante classifiche dedicate ai vari generi musicali disponibili nella schermata che si apre.

Creando un account (rigorosamente gratuito) potrai anche creare una lista di tuoi brani preferiti, realizzare playlist e interagire più a fondo con tutte le funzioni offerte dalla app. Inoltre non verrai “infastidito” dalle richieste di registrazione che vengono mostrate di tanto in tanto ai non iscritti!

TuneIn Radio (Android/iOS/Windows 10 Mobile)

App per musica gratis

Un’altra app dedicata a chi vuole ascoltare la musica in streaming ma non è interessato a scaricarla offline. Come si può intuire abbastanza facilmente dal suo nome, TuneIn Radio è una app che permette di ascoltare le stazioni radio di tutto il mondo tramite Internet, una delle migliori nel suo genere.

Tra i principali punti di forza di TuneIn Radio ci sono l’incredibile vastità del suo database e la possibilità di cercare brani, artisti e generi musicali individuando immediatamente i contenuti da ascoltare in streaming o on-demand (nel caso dei contenti distribuiti sotto forma di podcast). Da sottolineare, inoltre, la presenza di un indice generale che permette di “sfogliare” le stazioni radio in base al loro paese di provenienza, ai generi musicali trasmessi o agli argomenti trattati.

TuneIn Radio è disponibile per AndroidiOS e Windows 10 Mobile. Se vuoi saperne di più, consulta il mio tutorial su come ascoltare la radio su iPhone e Android in cui ti ho parlato di questa e molte altre app per ascoltare la radio online.

Jamendo Music (Android/iOS)

App per musica gratis

Jamendo è un famosissimo sito dedicato alla musica free, ossia un sito in cui artisti e band indipendenti, provenienti da ogni angolo del mondo, pubblicano la loro musica consentendo agli utenti di ascoltarla e scaricarla gratis. Molti brani (e album) vengono distribuiti addirittura sotto licenza Creative Commons, questo significa che possono essere riutilizzati legalmente in progetti personali senza pagare nemmeno un centesimo (basta attribuire la paternità dell’opera al rispettivo autore). Ci sono anche alcuni brani destinati all’utilizzo in ambito commerciale, ma quelli richiedono un abbonamento a pagamento al servizio Jamendo Licensing.

Ciò detto, se oggi ti parlo di Jamendo è perché il servizio è accessibile anche da una comoda app disponibile per Android e iOS, la quale permette di ascoltare liberamente tutti i contenuti del sito e, per il momento solo su Android, offre anche la possibilità di scaricarli offline.

Per “sfogliare” i migliori contenuti di Jamendo Music, avvia la app, pigia sul pulsante ? e scegli se consultare le classifiche del sito o se cercare dei contenuti in base a titoli, nomi o generi musicali pigiando sull’icona della lente d’ingrandimento .

Per scaricare la musica (solo su Android), devi selezionare un brano e pigiare prima sull’icona della freccia collocata accanto al suo titolo e poi sul pulsante Download gratuito per usi personali qualità MP3. Più facile di così?

Zedge (Android/iOS/Windows 10 Mobile)

App per musica gratis

Zedge è l’applicazione ideale per chi ha bisogno di scaricare musica sul proprio smartphone e impostarla come suoneria. Ospita decine e decine di suonerie adatte a tutti i gusti e le esigenze e consente di scaricarle in maniera totalmente gratuita. È disponibile per AndroidiOS e Windows 10 Mobile ma purtroppo solo su Android consente di impostare le suonerie in maniera semplice (su iPhone a causa delle restrizioni di iOS bisogna fare un po’ di “smanettamenti”).

Per scaricare le suonerie da Zedge, non devi far altro che avviare la app (dopo averla scaricata dallo store del tuo telefono), pigiare sul pulsante ? e selezionare la voce Ringtones dal menu che si apre. Successivamente, sfoglia le suonerie disponibili in base ai criteri che più preferisci (oppure cerca direttamente quella di tuo interesse pigiando sull’apposito pulsante) e seleziona quella che ti piace di più.

Arrivato a questo punto, fai “tap” sull’icona della freccia collocata in basso a destra e, al termine del download, scegli se impostare la suoneria come suoneria predefinita, suoneria specifica per un solo contatto, sveglia o suono di notifica selezionando una delle voci che compaiono sullo schermo.

Come già detto, è possibile applicare direttamente le suonerie scaricate da Zedge solo se si utilizza un terminale Android. Se si utilizza un iPhone bisogna collegare il telefono al PC, importare la suoneria sul computer tramite iTunes e ri-sincronizzarla con il “melafonino”. Trovi spiegato tutto nel mio tutorial su come mettere una canzone come suoneria su iPhone.