Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla Scopri il programma

App per scaricare canzoni

di

Sei alla ricerca di un sistema per rinnovare le playlist salvate sul tuo smartphone ma non hai la possibilità di scaricare canzoni dal PC e di riorganizzare la tua libreria musicale? Non vedo il problema, puoi fare tutto ricorrendo all’uso di alcune apposite applicazioni. Mi chiedi quali? Beh, se dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo ala lettura di questa guida incentrata, appunto, sulle app per scaricare canzoni riuscirai a fugare ogni tuo dubbio al riguardo in men che non si dica.

Nelle righe successive andrò infatti ad indicarti quelle che a parer mio rappresentano alcune tra le migliori risorse della categoria per Android, iOS e Windows Phone grazie alle quali puoi effettuare il download sul tuo smartphone (ma anche sul tuo tablet) in maniera estremamente semplice e rapida di canzoni e brani musicali di vario genere. Quanto ai prezzi, alcune delle app per scaricare canzoni che trovi indicate qui di seguito consentono di fare tutto a costo zero (in cambio però della visualizzazione di banner pubblicitari) mentre altre prevedono il pagamento di un abbonamento mensile (a prezzi decisamente contenuti). Scegliere quale soluzione adottare spetta ovviamente a te, in base a quelle che sono le tue esigenze e preferenze.

Chiarito ciò, dire dunque di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di cominciare subito a darci da fare. Vedrai, alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto delle scoperte fatte! Inoltre, sono certo che in caso di necessità sarai pronto e disponibile a fornire tutte le indicazioni del caso ai tuoi amici desiderosi di ricevere qualche dritta analoga. Che ne dici, scommettiamo?

Attenzione: Scaricare abusivamente da Internet brani musicali protetti da diritto d’autore è illegale. Questa guida è stata scritta a puro scopo illustrativo, non è assolutamente mia intenzione incentivare la pirateria e quindi non mi assumo alcuna responsabilità circa l’utilizzo che farai delle informazioni presenti nell’articolo.

Spotify (Android, iOS e Windows Phone)

Iniziamo questa guida dedicata a quelle che sono le migliori app per scaricare canzoni da Spotify. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, Spotify è un servizio di streaming musicale che per 9,99 euro/mese (o ancora meno se si sottoscrivere un account famiglia e si divide la spesa con altre 4 persone) permette di ascoltare e scaricare offline brani, album e playlist di ogni genere. Il suo database è praticamente infinito: ci sono gli album di tutte le major discografiche più importanti, come Sony, EMI, Warner Music Group, Universal e tante etichette indipendenti. Considerando poi l’estrema semplicità con cui è possibile rintracciare le playlist create da altri utenti e la disponibilità di algoritmi ad hoc che suggeriscono la musica da ascoltare in base agli ascolti precedenti effettuati dall’utente, le possibilità di scoprire nuova musica ogni giorno non mancano mai.

Spotify è disponibile per AndroidiOSWindows Phone oltre che per computer, console per videogiochi, Chromecast ed è addirittura integrato negli impianti audio di molti importanti produttori internazionali. Da notare è che i brani scaricati su Spotify non possono essere ascoltati al di fuori della app ufficiale del servizio

Ai nuovi utenti viene offerto un periodo di prova gratuita di 30 giorni (che in alcuni periodi di promo possono diventare addirittura 90, in cambio di un contributo simbolico di 90 centesimi) che non prevede vincoli o obblighi. Difatti, al termine del periodo di prova, se non si vuole rinnovare l’account Premium, si può effettuare la disdetta in pochi semplici clic.

Effettuando la disdetta si torna alla versione free di Spotify, che è accessibile anche dai dispositivi mobili, ma non consente la riproduzione offline dei brani e, su smartphone, limita l’ascolto alla modalità shuffle (cioè casuale). Se sei interessato a saperne di più, leggi le mie guide su come funziona Spotify e come scaricare canzoni da Spotify mediante cui ho provveduto a fornirti tutti i dettagli del caso.

Apple Music (iOS e Android)

Possiedi un iPhone oppure un iPad e sei alla ricerca di una soluzione per scaricare canzoni e magari anche per ascoltare musica in streaming? Allora da’ subito uno sguardo ad Apple Music e vedrai che non te ne pentirai. Si tratta infatti dell’app del servizio di streaming musicale dell’azienda di Cupertino che può vantare un ottimo grado di integrazione con Siri, Apple TV Apple Watch, AirPods e gli atri componenti dell’ecosistema Apple e quella con la Libreria musicale di iCloud che permette di caricare i propri brani sul cloud e ritrovarli sincronizzati su tutti i device e la possibilità di visualizzare i testi delle canzoni.

Apple Music è integrato nell’applicazione Musica su iOS ed è dispnbil per Android oltre che per computer, su cui è accessibile tramite iTunes. Costa 9,99 euro/mese per il piano singolo e 14,99 euro/mese per il piano famiglia (utilizzabile da un numero massimo di 5 persone) con 3 mesi di prova gratuita. I brani scaricati si possono riprodurre solo all’interno delle app che supportano il servizio. Per maggiori dettagli, consulta pure il mio post su come ascoltare musica offline.

Google Play Musica (Android e iOS)

Un’altra app per scaricare canzoni che ti suggerisco di considerare è Google Play Musica. Per essere più precisi, si tratta dell’applicazione resa disponibile da big G per permettere l’ascolto del suo servizio di streaming musicale. Il suo catalogo è ampio almeno tanto quanto quello della concorrenza ed anche i prezzi non sono da meno: 9,99 euro/mese per il piano singolo e 14,99 euro/mese per quello famiglia. È ovviamente possibile attivare un periodo di prova gratuito dl servizio che può essere di 30 o più giorni a seconda delle promo in corso.

L’app di Google Play Musica è disponibile per Android e per iOS ma il servizio è fruibile anche da browser tramite computer. Inoltre, grazie all’applicazione Google Music Manager è possibile caricare online i propri brani e ritrovarli sincronizzati sul cloud.

Jamendo Music (Android e iOS)

Se ti piace scoprire nuove band o artisti di tutto il mondo e sei alla ricerca di un’app per scaricare musica ti suggerisco di provare subito Jamendo Music. L’applicazione fa riferimento a quello che è uno dei siti Web più importanti del mondo per quanto riguarda la musica indipendente e ospita migliaia di brani di tutti i generi. Le canzoni si possono ascoltare gratis, scaricare e perfino riutilizzare in progetti personali (solo quando sono distribuite sotto licenza Creative Commons). È disponibile per Android ed anche per iPhone anche se purtroppo nel secondo caso non è ancora possibile effettuare il download di contenuti.

Per utilizzare Jamendo Music, avvia l’applicazione, pigia sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra e sfoglia l’elenco dei contenuti disponibili sul servizio. Accedendo alla sezione Classifiche puoi scoprire i brani più ascoltati su Jamendo, nella sezione Scopri trovi una serie di brani, album e playlist fra le più interessanti del momento mentre pigiando su Cerca (o sull’icona della lente d’ingrandimento in alto a destra) puoi cercare liberamente canzoni e album da scaricare.

Quando trovi una canzone che potrebbe interessarti, fai tap sul suo titolo per ascoltarla in streaming. Per scaricarla, pigia invece sulla barra del player che compare nella parte bassa dello schermo e seleziona l’icona della freccia nella schermata che si apre.

Audiko (Android e iOS)

App per scaricare canzoni

Le app per scanzoni che ti ho suggerito nelle righe precedenti non hanno saputo attirare in maniera particolare la tua attenzione perché sei alla ricerca di una qualche risorsa che piuttosto che permetterti di ottenere brani musicali ti consenta di reperire nuove suonerie? Allora puoi rivolgerti ad Audiko. L’applicazione è disponibile per Android e per iPhone.

Per utilizzare Audiko sul tuo dispositivo, avvia l’app accetta le sue condizioni d’uso e poi fai tap sull’icona della lente d’ingrandimento collocata in alto a destra per trovare le suonerie di tuo interesse. Una volta trovato il brano che vuoi impostare come suoneria, pigia sul suo titolo e premi play per ascoltarne un’anteprima in streaming. In seguito, fai tap sull’icona della freccia (su Android) o sul pulsante Aggiungi ai preferiti (su iPhone) e la suoneria verrà scaricata sul tuo dispositivo.

Terminata la procedura di download, se utilizzi Android, puoi impostare la suoneria come predefinita pigiando sul pulsante Suoneria di default che compare sullo schermo o su quello Suoneria contatto, per assegnarla alle chiamate di un singolo contatto. Se invece utilizzi un iPhone, devi collegare il device al computer e sfruttare la condivisione file di iTunes per trasferire la suoneria scaricata con Audiko nel menu delle suonerie di iOS. Per maggiori dettagli sul da farsi, leggi il mio tutorial su come impostare suonerie su iPhone.

TinyTunes (Android)

Se non hai in programma di sottoscrivere un abbonamento ai servizi di streaming musicale e se non sei alla ricerca di nuove suonerie, ti consiglio vivamente di provare TinyTunes. Si tratta di una delle migliori app per scaricare canzoni disponibili su Android. Permette infatti cercare, e quindi scaricare, brani musicali da diverse fonti online in maniera estremamente semplice e veloce.

Purtroppo TinyTunes non è disponibile sul Google Play Store ma risulta reperibile solo da fonti esterne. Per installarla, devi dunque attivare il supporto alle origini sconosciute nelle impostazioni di Android e devi scaricare “manualmente” la app dal suo sito Internet ufficiale. Se non sai come attivare il supporto alle origini sconosciute su Android, recati nelle impostazioni del tuo smartphone (l’icona dell’ingranaggio che si trova nella schermata con le icone di tutte le app installate sul dispositivo), vai su Sicurezza, attiva la funzione Origini sconosciute e rispondi OK all’avviso che compare sullo schermo.

Ad operazione completata, apri Chrome o qualsiasi altro browser Web per Android, collegati al sito Internet exigocs.com e avvia il download di TinyTunes pigiando sul pulsante Install che si trova sotto la descrizione della app. Se ti viene chiesto con quale applicazione vuoi eseguire il download, scegli il tuo browser (es. Chrome) oppure un download manager come ES Gestore File. Se compare un avviso di sicurezza in Chrome, pigia sul pulsante OK collocato in basso a destra. Successivamente ricordati di riattivare la protezione contro le origini sconosciute nelle impostazioni di Android (non preoccuparti, l’applicazione continuerà a funzionare normalmente).

Dopo aver scaricato TinyTunes, espandi il menu delle notifiche di Android oppure apri la cartella dei download, avvia il file TinyTunes_xx.apk e fai tap sui bottoni Avanti e Installa per installare l’applicazione sul tuo smartphone. In seguito, pigia sull’icona della lente d’ingrandimento collocata in alto a destra e cerca i brani di tuo interesse.

Una volta visualizzati i risultati della ricerca, metti il segno di spunta in corrispondenza dei titoli delle canzoni che intendi scaricare e pigia sull’icona della freccia collocata in alto a destra per avviare il download. Al termine dl download troverai i tuoi brani nella cartella /home/tinytunes/song/ dello smartphone e nella scheda Libreria di TinyTunes (per ascoltarli direttamente dalla app).

Ti faccio inoltre notare che nella schermata principale dell’applicazione ci sono delle classifiche mediante le quali puoi scoprire quali sono i brani più ascoltati/acquistati su iTunes e BullBoard.

Fildo (Android)

In alternativa all’app per scaricare canzoni di cui sopra c’è Fildo. Si tratta infatti di una altro motore di ricerca per MP3 che permette di effettuare il download di musica gratuitamente attingendo a varie fonti. Così come TinyTunes, anche Fildo non è presente sul Play Store, quindi per installarla devi attivare il supporto alle origini sconosciute nelle impostazioni di Android (come ti ho spiegato prima) e devi scaricare il suo pacchetto apk.

Per scaricare il pacchetto apk di Fildo sul tuo smartphone o tablet, apri il browser che usi di solito per navigare in Internet (es. Chrome), collegati al sito fildo.net e pigia sulla voce Download Last version che si trova in fondo alla pagina. Se ti viene chiesto con quale app intendi eseguire il download, scegli il browser che stai utilizzando attualmente (es. Chrome), mentre se compare un avviso di sicurezza in basso, pigia sul pulsante OK.

A download completato, apri l’applicazione Download di Android o usa un file manager per recarti nella cartella Download del tuo device, apri il file fildo-xx.apk e completa il processo d’installazione di Fildo pigiando prima su Installa e poi su Fine.

Successivamente avvia Fildo, pigia sul pulsante ad hamburger collocato in alto a sinistra e utilizza la barra di ricerca della app per cercare il brano di tuo interesse. In seguito, seleziona la fonte dalla quale intendi effettuare il download (es. NeteaseKogou o Playlists), fai tap sul titolo del brano che intendi scaricare e seleziona la voce Download dal menu con i tre puntini collocato accanto al titolo della canzone in modo tale da far partire il download.

I brani scaricati da Fildo vengono archiviati nella cartella Download/FildoDownloads del dispositivo. Anche in tal caso, al termine dell’installazione della app, ricordati di riattivare la protezione contro le origini sconosciute nei settaggi di Android.

Free Music Download Pro Mp3 Player Unlimited Song (iOS)

Se invece possiedi un iPhone oppure un iPad e stai cercando un’app per scaricare canzoni alternativa a quelle già menzionate, puoi rivolgerti a Free Music Download Pro Mp3 Player Unlimited Song. Si tratta di una risorsa simile a TinyTunes e Fildo per Android ma che al momento risulta essere leggermente più limitata rispetto alle due app in oggetto. Ad ogni modo su iOS è un’ottima soluzione per effettuare il download dei brani.

Per cominciare ad usare Free Music Download Pro Mp3 Player Unlimited Song sul tuo iDevice, non devi far altro che avviare l’applicazione, pigiare sul pulsante Search che si trova in basso a sinistra e scegli il servizio sul quale cercare la musica facendo tap su una delle schede collocate in cima alla schermata che si apre.

Successivamente cerca il brano o l’artista di tuo interesse, individua il file che vuoi scaricare nei risultati della ricerca e pigia sull’icona della freccia collocata accanto al suo titolo per avviare il download.

Ad operazione ultimata, potrai ascoltare il brano recandoti nella scheda Downloads dell’applicazione. La riproduzione verrà avviata tramite l’apposito player annesso direttamente all’app.