Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per scaricare musica gratis velocemente

di

Dopo aver atteso ore e ore per il completamento di un singolo, misero download su eMule, hai deciso di abbandonare il vecchio “muletto” una volta per tutte e passare a software per scaricare la musica da Internet più veloci? Allora lascia che ti dia una mano a individuare quello più adatto alle tue esigenze: ti assicuro che ce ne sono diversi tra cui scegliere.

Esistono, infatti, programmi per scaricare musica gratis velocemente che si basano su una rete peer-to-peer, come eMule, e prevedono lo scambio reciproco dei file con altri utenti, altri che si appoggiano ai database di vari servizi online per scaricare in maniera diretta i brani e altri ancora che si possono usare per “catturare” i file audio presenti nelle pagine Web. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti!

Per capire meglio di cosa sto parlando e chiarirti le idee sul tipo di programma più adatto a te, continua a leggere: qui sotto trovi una “carrellata” di software gratuiti adatti allo scopo per Windows e macOS (e Linux), oltre che di app per smartphone e tablet. Ti consiglio di provarli uno alla volta e poi valutare con calma ciò che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Programmi per scaricare musica gratis velocemente

Stai cercando dei programmi per scaricare musica gratis velocemente ma non sai a quali soluzioni affidarti? Allora metti subito alla prova i software che ho provveduto a segnalarti qui di seguito. Spero vivamente che possano soddisfarti.

qBitTorrent (Windows/macOS/Linux)

Sono sempre di più gli artisti emergenti che, allo scopo di farsi conoscere, pubblicano i propri lavori sulla rete BitTorrent. Inoltre, sempre sulla rete BitTorrent sono disponibili liberamente (cioè in maniera legale) le esibizioni live di numerosi artisti internazionali, le registrazioni di vecchie trasmissioni radiofoniche e altre “chicche” che sarebbe davvero un peccato lasciarsi sfuggire.

Per scaricare tutto questo bel materiale, ti consiglio di affidarti a qBitTorrent: si tratta di un eccellente client Torrent gratuito e open source che, pian piano, sta sostituendo uTorrent nel cuore di molti utenti. A differenza di quest’ultimo, infatti, non presenta fastidiosi banner pubblicitari e non propone di scaricare software promozionali durante la sua installazione. Inoltre, include un motore di ricerca che consente di trovare file di ogni tipo senza dover nemmeno aprire il browser!

qBitTorrent è disponibile non solo per Windows, ma anche per macOS (e Linux). Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e, se stai usando Windows, fai clic sul collegamento 32-bit & 64-bit installers che si trova accanto alla bandierina del sistema operativo Microsoft, dopodiché seleziona, nella nuova pagina che si apre, la voce qBittorrent Windows x64 (se stai usando Windows a 64 bit) oppure quella qBittorrent Windows (se stai usando Windows a 32 bit).

A download completato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata su schermo, pigia sui pulsanti , OK e Avanti. Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Accetto le condizioni della licenza e concludi il setup cliccando prima sul bottone Avanti per due volte di seguito e poi sui pulsanti Installa e Fine.

Se, invece, stai usando macOS, una volta aperto il sito del programma, fai clic sul collegamento DMG situato in corrispondenza del logo di Apple, dopodiché pigia sulla voce qBittorrent Mac OS X nella nuova pagina visualizzata.

Completato il download, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona di qBitTorrent nella cartella Applicazioni di macOS, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare, così da avviare il software andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra principale del programma, puoi iniziare a scaricare la musica di tuo interesse facendo doppio clic sui relativi file Torrent o selezionando i relativi magnet link. Se non sai da quali siti prelevare i file Torrent, ti consiglio la lettura del mio tutorial dedicato all’argomento.

In alternativa, puoi sfruttare la funzione di ricerca integrata in qBitTorrent. Per fare ciò, seleziona la voce Motore di ricerca dal menu Visualizza e, solo se stai usando Windows, clicca su per accettare l’installazione di Python (un componente gratuito necessario al funzionamento di questa feature).

In seguito, recati nella scheda Ricerca comparsa in qBittorrent e pigia sui bottoni Estensioni di ricerca e Verifica aggiornamenti, in modo tale da aggiornare tutti i plugin di ricerca. Ultimato l’update, fai clic sui pulsanti OK e Close.

Adesso puoi finalmente servirti di qBitTorrent per cercare (e scaricare) i brani musicali di tuo interesse. Per riuscirci, digita il nome del file che vuoi scaricare nel campo di ricerca dedicato, fai clic sul pulsante Cerca, individua nella lista dei risultati brani e album da scaricare e avvia il download facendo doppio clic sul relativo nome. Per maggiori dettagli, fa’ riferimento alla mia guida specifica su come usare qBitTorrent.

JDownloader (Windows/macOS/Linux)

Programmi per scaricare musica gratis velocemente

Esistono numerosi siti che permettono di scaricare musica gratis: brani di artisti indipendenti, file audio non più protetti da copyright e colonne sonore utilizzabili liberamente per progetti personali o commerciali. JDownloader è un download manager gratuito ideale per scaricare canzoni da tutti questi portali, ma non solo.

Questo programma, che è compatibile con Windows, macOS e Linux, supporta nativamente tutti i principali servizi di hosting ed è in grado di “catturare” i flussi audio/video presenti nelle pagine Web: due funzioni che lo rendono praticamente perfetto per scaricare gli album presenti e i brani inclusi (magari come sottofondo musicale) in siti Web di ogni genere.

Per scaricare JDownloader sul tuo computer, collegati al sito Internet del programma e, se stai usando Windows, clicca sulla voce Download Installer for 32/64bit systems e sul pulsante Scarica. Dopodiché apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che si apre sul desktop, clicca sul pulsante  e sui bottoni OK, Next (per cinque volte di fila), Skip e Finish, per concludere il setup.

Se, invece, stai usando macOS, seleziona il collegamento Download Installer Mac OS X Version xx.x or higher sul sito Internet del programma. Completato il download, apri il pacchetto .dmg ottenuto e avvia il file d’installazione di JDownloader presente al suo interno facendoci clic destro sopra e selezionando la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Nella finestra che compare sulla scrivania, fai quindi clic sui pulsanti Apri, OK e Next (per quattro volte consecutive). Porta poi a termine il setup cliccando sui pulsanti Skip e Finish.

Ora che, a prescindere dal sistema operativo, visualizzi la finestra del software sullo schermo, copia l’indirizzo della pagina Web in cui è ospitato il brano o l’album da scaricare e attendi che JDownloader lo “catturi”. Se vuoi qualche consiglio riguardo i siti Web a cui rivolgerti per scaricare brani musicali, leggi il mio tutorial dedicato all’argomento.

Troverai i link per scaricare tutti i file “catturati” nella scheda Cattura collegamenti del programma e potrai avviarne automaticamente il download pigiando sul bottone Play, situato in alto a sinistra. Se pensi di aver bisogno di maggiori spiegazioni in merito al funzionamento di JDownloader, ti invito a fare riferimento al mio tutorial dedicato proprio a come usare JDownloader.

Programmi per scaricare musica gratis velocemente da YouTube

Vorresti estrapolare l’audio da uno o più filmati musicali presenti su YouTube, in modo tale da salvare i relativi brani ricavati localmente, ma non sai a quali risorse affidarti? Allora metti subito alla prova i programmi per scaricare musica gratis da YouTube che provvederò a segnalarti nei passi successivi.

4K Video Downloader (Windows/macOS)

Come scaricare musica da YouTube gratis

Il primo tra i software che ti suggerisco di prendere in considerazione per scaricare musica gratis da YouTube è 4K Video Downloader: si tratta di di un programma a costo zero disponibile peer Windows e macOS che consente di effettuare l’operazione in questione permettendo all’utente di scegliere tra vari formati e varie risoluzioni di output, oltre che di scaricare intere playlist. Da notare che è eventualmente disponibile in una versione a pagamento (costa 14,64 euro) che rimuove i banner pubblicitari e include altre funzionalità aggiuntive, come la possibilità di scaricare playlist senza limiti.

Per scaricare il programma sul tuo PC, visita il sito Internet di 4K Video Downloader e fai clic sul pulsante Get 4K Video Downloader. A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, pigia sui pulsanti Esegui e Next. Metti poi il segno di spunta accanto alla voce I accept the terms in the License Agreement, premi sul pulsante Next per altre due volte consecutive e, per concludere, clicca sui pulsanti Install, e Finish. In seguito, avvia il programma sfruttando il collegamento che è stato aggiunto sul desktop, oppure richiamalo dal menu Start.

Se stai usando macOS, invece, per installare 4K Video Downloader, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del software nella cartella Applicazioni del tuo Mac. Successivamente, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da avviare l’applicazione andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Adesso che visualizzi la finestra del software sullo schermo, copia l’indirizzo del video presente su YouTube da cui vuoi estrarre l’audio e clicca sul pulsante Incolla link/Paste link posto in alto a sinistra. Mediante l’ulteriore finestra che si apre, imposta l’opzione Estrai audio/Extract audio dal menu a tendina situato a sinistra, scegli il formato di output che ti interessa dal menu Formato/Format e il relativo livello qualitativo selezionando l’opzione che preferisci dall’elenco apposito.

Infine, fai clic sul pulsante […] situato in basso, indica la posizione sul tuo computer in cui vuoi salvare il file audio che stai per estrapolare e avvia la procedura di conversione e download, cliccando sul pulsante Estrai/Download.

Lacey (Windows)

Programmi per scaricare musica gratis velocemente

Se cerchi una valida alternativa al software di cui ti ho già parlato nelle righe precedenti, dovresti prendere in considerazione l’uso di Lacey. È compatibile con tutti i sistemi Windows, gratis, facilissimo da usare e consente di cercare e scaricare musica da YouTube e numerosi altri servizi online salvandola sul computer in formato MP3. Inoltre, non necessita di installazioni per funzionare. Insomma, cosa volere di più?

Per effettuare il download del software sul tuo PC, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sulla voce Free Download Lacey.zip situata in alto. A scaricamento ultimato, estrai l’archivio ZIP ottenuto e avvia il file .exe contenuto al suo interno.

Nella finestra che a questo punto vedi comparire sul desktop, clicca sulla freccetta situata in alto, seleziona la voce Select None per deselezionare tutti i servizi e scegli YouTube dall’elenco. Digita, dunque, il titolo del brano che vuoi scaricare nel campo di ricerca in alto e schiaccia il tasto Search situato a destra.

Individua poi il risultato della ricerca di tuo interesse, fai clic destro su di essa e scegli la voce Download and Convert to MP3 dal menu contestuale. Attendi che la procedura di download del video e di conversione in MP3 dello stesso vengano avviati e portati a termine, dopodiché potrai accedervi pigiando sul pulsante Open Folder posto in basso a destra nella finestra di Lacey.

Programmi per scaricare musica gratis velocemente su Android

Cerchi dei programmi per scaricare musica gratis su Android? Ti accontento subito. Qui sotto, infatti, trovi elencate (ed esplicate) quelle che a mio avviso rappresentano le migliori applicazioni del settore. Restando in tema, ci tengo a sottolineare che, per quanto riguarda iOS, non sono disponibili app effettivamente in grado di adempiere allo scopo: di tanto in tanto spuntano soluzioni del genere su App Store ma, a causa delle politiche di Apple, vengono rimosse nel giro di breve tempo, mi spiace.

TinyTunes

La prima tra le app utili per effettuare il download dei brani musicali su Android che voglio invitarti a provare è TinyTunes: si tratta di una delle migliori soluzioni della categoria, grazie alla quale è possibile cercare e scaricare file audio da diverse fonti online, tutto in maniera incredibilmente semplice, veloce e, ovviamente, gratis.

Purtroppo l’app non è disponibile sul Play Store, ma devi scaricarla dal relativo sito Web, agendo direttamente dal tuo smartphone (o dal tablet). Prima, però, provvedi ad attivare il supporto alle origini sconosciute nelle impostazioni di Android seguendo le istruzioni sul da farsi che ti ho fornito nel mio tutorial dedicato proprio a come installare APK.

In seguito, apri il browser con cui sei solito navigare in Rete da Android, apri il sito dell’app e avvia il download di TinyTunes facendo tap sul pulsante Install. Se ti viene chiesto con quale applicazione vuoi eseguire il download, scegli il tuo browser oppure un download manager. Se compare un avviso di sicurezza, fai tap sul pulsante OK collocato in basso a destra.

A scaricamento ultimo, recati nella cartella dei download, avvia il file .apk appena ottenuto e fai tap sui bottoni Avanti e Installa per installare l’applicazione. Avvia poi TinyTunes pigiando sulla sua icona che è stata aggiunta al drawer (la schermata di Android i cui trovi raggruppate le icone di tutte le app)

Nella schermata principale di TinyTunes, pigia sull’icona della lente d’ingrandimento collocata in alto a destra, digita il nome delle canzoni che vuoi reperire, spunta la casella accanto ai titoli dei brani da scaricare e fai tap sull’icona della freccia situata in alto a destra, per avviarne il download. A procedura ultimata, troverai i file audio nella cartella /home/tinytunes/song/ di Android e nella scheda Libreria di TinyTunes.

Fildo

Se cerchi una valida alternativa all’app di cui ti ho già parlato nel passo precedente del tutorial, puoi affidarti a Fildo. Presenta un funzionamento bene o male simile a quello di TinyTunes consentendo quindi di cercare e scaricare musica a costo zero attingendo da varie fonti. È gratis ma, anche in tal caso, il download non può essere effettuato dal Play Store.

Per cui, per scaricare il pacchetto d’installazione di Fildo sul tuo smartphone (o tablet), attiva in primo luogo il supporto alle origini sconosciute nelle impostazioni di Android, seguendo le istruzioni che ti ho fornito nella mia guida su come installare APK.

Successivamente, apri il browser che di solito usi per navigare in Internet da Android, visita il sito Web dell’app, pigia sul bottone Download e seleziona il collegamento Tap Here To Download vx.x.x. Se ti viene chiesto con quale app intendi eseguire il download, scegli il tuo browser oppure un download manager, mentre se compare un avviso di sicurezza in basso, pigia sul pulsante OK.

A download completato, recati nella cartella dei download, avvia il file .apk appena ottenuto ed effettua l’installazione di Fildo facendo tap sui bottoni Installa e Fine che vedi comparire sul display. A questo punto, avvia l’applicazione selezionando la relativa icona dal drawer (la schermata di Android i cui trovi raggruppate le icone di tutte le app).

Ora che visualizzi la schermata principale di Fildo, pigia sul pulsante con le tre linee in orizzontale collocato in alto a sinistra, digita nella barra di ricerca il nome del brano di tuo interesse, indica la fonte dalla quale intendi effettuare il download, fai tap sul titolo del file audio che vuoi scaricare e seleziona la voce Download dal menu con i tre puntini adiacente per avviare il download. Completato lo scaricamento, troverai i file audio nella cartella Download/FildoDownloads del dispositivo.

Servizi per lo streaming musicale

Programmi per scaricare musica gratis

Per concludere, voglio farti notare che il download dei brani è possibile anche sfruttando i tanti servizi per lo streaming musicale presenti su piazza, impiegando i relativi player per PC e le app per smartphone e tablet. Purtroppo, però, non si tratta di soluzioni gratuite. Per fruirne, infatti, occorre sottoscrivere un abbonamento da pagare su base mensile o annuale, a seconda dell’offerta e della scelta fatta.

Ti stai chiedendo, dunque, perché ho deciso di parlartene in questa guida dedicata in via specifica ai programmi per scaricare musica gratis velocemente? Semplice: perché la quasi totalità dei servizi per lo streaming audio possono essere usati, da parte dei nuovi iscritti, per un periodo di prova più o meno lungo senza limitazioni o vincoli di rinnovo. Se la cosa ti interessa, qui di seguito trovi quindi l’elenco delle principali soluzioni parte della categoria.

  • Spotify – è uno tra i più celebri servizi per lo streaming musicale su piazza. È fruibile via Web, sotto forma di client per Windows e macOS, come app per Android e per iOS e su molti altri dispositivi, come PS4 e Amazon Echo. Di base è gratis, ma non consente il download dei brani per la riproduzione offline. Per scaricarli, bisogna sottoscrivere l’abbonamento che presenta un costo base di 9,99 euro/mese (o 119,88 euro/anno) ma che i nuovi utenti possono provare a costo zero per 30 giorni. Per approfondimenti, leggi il mio post su come funziona Spotify.
  • Apple Music – è il servizio per lo streaming musicale di casa Apple con tantissimi brani, album e playlist. Include anche la Libreria musicale di iCloud, che permette di caricare sul cloud di Apple e sincronizzare su tutti i propri dispositivi i propri brani preferiti (inclusi quelli che non sono inclusi nel catalogo del servizio). Da computer si può usare su macOS e su Windows tramite iTunes, mentre da mobile il servizio lo si trova integrato nell’app Musica per iOS ed è fruibile sotto forma di app dedicata per Android. Costa 9,99 euro/mese o 99 euro/anno, ma i nuovi iscritti possono provare il servizio gratis per 3 mesi. Per maggiori informazioni, leggi la mia guida su come funziona Apple Music.
  • Google Play Music – è il servizio per lo streaming musicale di Google. È fruibile da Web e come app per Android e per iOS. Costa 9,99 euro/mese, ma si può provare gratis per 30 giorni. Per maggiori dettagli, leggi il mio articolo su come funziona Google Play Music.
  • Amazon Music – è il servizio per lo streaming musicale di Amazon. Presenta un costo pari a 9,99 euro/mese (o 99 euro/anno per i clienti Prime) e può essere provato gratis per 30 giorni. Da notare che gli abbonati ad Amazon Prime possono fruirne gratuitamente in una versione ridotta che offre l’accesso a 2 milioni di brani e limita l’ascolto a 40 ore al mese. È accessibile tramite Web, su Windows, su macOS, come app per Android e per iOS e ovviamente su Amazon Echo. Per approfondimenti, leggi la mia guida su come funziona Amazon Music Unlimited.
  • YouTube Music – è il servizio per lo streaming musicale ufficiale di YouTube, basato sullo sconfinato database di video presenti sulla piattaforma. Di base è gratis ma, per l’ascolto offline dei brani e per fruire di altre funzioni extra bisogna passare alla variante a pagamento, la quale costa 9,99 euro/mese. I nuovi utenti possono però testare il servizio gratis per 30 giorni. È accessibile via Web e come app per Android e per iOS. Per saperne di più, leggi il mio tutorial su come funziona YouTube Music.

Attenzione: Scaricare abusivamente da Internet dei brani protetti da copyright costituisce un reato. Non è assolutamente mia intenzione incentivare la pirateria e, pertanto, non mi assumo alcuna responsabilità circa l’utilizzo che farai delle informazioni contenute in questa guida che, ci tengo a sottolinearlo, è stata scritta a mero scopo illustrativo.