Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per registrare le telefonate

di

Devi sostenere un’importane conversazione al telefono e sei alla ricerca di qualche app che ti consenta di registrare il tutto in modo tale da poter riascoltare i punti salienti della chiamata al momento più opportuno? Impossible is nothing! Se ti prendi qualche minuto di tempo libero tutto per te e ti concentri sulla lettura di questa guida posso infatti indicarti quelle che a mio modesto avvisto rappresentano le migliori app per registrare le telefonate attualmente disponibili sulla piazza, sia per Android che per iOS.

Nelle righe successive andrò infatti ad indicarti quali strumenti è possibile sfruttare per riuscire nell’impresa e quali operazioni, di preciso, bisogna compiere per far si che tutto vada per il verso giusto. Scaricando ed installando le giuste app per registrare le telefonate potrai dunque trasformare il tuo cellulare in un vero e proprio registratore e captare tutto quello che viene detto nel corso della chiamata, sia da te che dal tuo interlocutore. Ti avviso però, nella maggior parte dei casi non si tratta di risorse gratuite ma il risultato è più che assicurato, hai la mia parola!

Se vuoi saperne di più, non perdere ulteriore tempo prezioso e comincia a dedicarti seriamente alla lettura di questo articolo. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appreso e che, addirittura, in caso di necessità sarai pronto ad indicare a tutti i tuoi amici quali app per registrare le telefonate utilizzare in caso di bisogno. Che ne dici, scommettiamo?

Attenzione: Registrare una telefonate senza avvisare l’interlocutore equivale a una grave violazione della privacy. Questo tutorial è stato scritto a puro scopo illustrativo, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità circa l’uso che potrebbe essere fatto delle informazioni presenti in esso!

CallRecorder (Android)

Iniziamo questa guida dedicata a quelle che sono le migliori app registrare le telefonate da CallRecorder, quello che probabilmente è uno dei migliori strumenti della categoria disponibili sul Play Store di Google. È solo per Android, costa 11,99€ ma, se vuoi, puoi scaricarne ed installare¹ prima una versione di prova gratuita della durata di una settimana. Inoltre, per poter funzionare a dovere è indispensabile che sul dispositivo in uso sia stato eseguito il root, così come ti ho indicato nel mio post dedicato.

Una volta scaricata ed installata l’applicazione sul cellulare, avvia CallRecorder e pigia prima sul pulsante Concedi per consentire all’applicazione di accedere al sistema con i permessi di root e poi su Accetta e OK per accettare le condizioni d’uso del software.

Successivamente, non appena effettuerai o riceverai una chiamata, CallRecorder si avvierà in automatico e registrerà la telefonata. Ti accorgerai della sua presenza grazie ad un’icona verde che comparirà nella schermata con la foto del tuo interlocutore.

Al termine della conversazione, potrai ascoltare le registrazioni delle tue chiamate semplicemente avviando CallRecorder e pigiando sul riquadro relativo alla telefonata che vuoi riprodurre. Tenendo premuto il dito sul titolo di una conversazione e pigiando sull’icona dei tre puntini in alto a destra potrai invece convertire la registrazione in MP3 o AMR e criptarla per impedire accessi non autorizzati.

Inoltre, facendo tap sull’icona della condivisione collocata sempre in alto a destra potrai inviare la registrazione selezionata ad un’altra app installata sul telefono e farne ciò che ritieni più opportuno: salvarla su un servizio di cloud storage, modificarla, inviarla via email ecc.

Nel caso in cui riscontrassi dei problemi in fase di registrazione, prova ad entrare nel menu delle impostazioni di CallRecorder effettuando uno swipe da sinistra verso destra e selezionando la voce Impostazioni dalla barra che compare di lato e cambia il metodo di registrazione dalla schermata Registrazione. È disponibile anche un sistema di registrazione che funziona senza il root (Standard API) ma di solito non riesce a captare la voce dell’interlocutore o la capta a volume bassissimo.

Per disattivare CallRecorder senza disinstallare l’applicazione, recati nel menu Impostazioni dell’applicazione, pigia poi sulla voce Registrazione e porta su OFF la levetta che si trova in alto a destra. Se invece vuoi bloccare la registrazione solo per uno specifico contatto, un gruppo di contatti o un dato numero di telefono, seleziona la voce Eccezioni e pigia sul bottone + (simbolo più) per indicare le persone da escludere dalle registrazioni automatiche.

RMC: Android Call Recorder (Android)

Come registrare telefonate Android

Se invece preferisci optare per una soluzione a costo zero ma meno performante rispetto a CallRecorder, puoi provare RMC: Android Call Recorder, un’applicazione gratuita specifica per Android. Funziona su tantissimi modelli di smartphone, anche quelli più datati/economici, anche se su alcuni device potrebbe offrire una qualità di registrazione non eccelsa (specie per quanto riguarda quello che dice l’interlocutore che si trova dall’altra parte). Ad ogni modo, provala e valuta tu stesso!

Per cominciare ad utilizzare l’app, scaricala dal Play Store di Google, installata sul tuo cellulare ed avviala tappando sulla sua icona. Successivamente accetta le sue condizioni di utilizzo pigiando sul pulsante Accept, metti il segno di spunta accanto alle voce Activate Service per rendere attiva la registrazione automatica delle chiamate e scegli se nascondere o meno i riferimenti all’applicazione durante le telefonate.

Se vuoi mantenere la app visibile con notifiche a fine chiamata ed un’icona nella barra di stato di Android, lascia tutte le impostazioni così come stanno, in caso contrario togli i segni di spunta dalle voci Show notification e Show Review.

Effettuate tutte le “operazioni preliminari” di cui sopra, l’app entrerà in funzione in maniera automatica, quindi la registrazione delle chiamate avverrà senza che tu debba avviare precedentemente RMC: Android Call Recorder o compiere operazioni particolari.

A chiamate terminata, potai riascoltarne la registrazione dall’app avviando quest’ultima e selezionando la scheda Unsorted dalla sua schermata principale. Successivamente tappa sul nome della registrazione da ascoltare, pigia su voce Play dal menu che ti viene mostrato e potrai ascoltare la telefonata selezionata direttamente dallo smartphone.

Ti faccio presente che dallo stesso stesso menu è possibile archiviare la registrazione nell’elenco delle registrazioni importanti (Move to Important), rinominarla (Rename), condividerla via Bluetooth o email (Share) o cancellarla (Delete). Per accedere alle impostazioni della app, devi invece pigiare il tasto Menu del telefono e selezionare prima il pulsante Dashboard che compare in basso e poi la voce Settings dalla barra laterale di sinistra.

TapeACall (iOS)

Screenshot dell'app TapeACall

Utilizzi un iPhone e vorresti capire a quali app per registrare le telefonate puoi appellarti? Allora tanto per cominciare prova TapeACall. Si tratta di un’app gratuita per iOS che permette di registrare i primi 60 secondi di un telefonata, che sia in entrata o in uscita non fa differenza. Per sbloccare questo limite, occorre acquistare la versione a pagamento dell’applicazione al costo di 9,99€.

Versione gratuita o a pagamento che sia, per servirtene effettuane subito il download e l’installazione sul dispositivo e poi avvia TapeACall pigiando sulla sua icona in home screen. Attendi che l’app si apra ed una volta visualizzata la relativa schermata fai tap su Continua per permettere all’applicazione di inviarti un SMS contente il codice per procedere all’attivazione del servizio.

Digita quindi il tuo numero nell’apposita sezione visualizzata, fai tap su Continua/Respingi ed attendi la ricezione dell’SMS contente il codice. Una volta ricevuto il codice tramite messaggio di testo inseriscilo nell’apposito campo visualizzato e poi fati tap sul pulsante Attiva.

Adesso pigia su Continua e autorizza la app sia ad inviarti delle notifiche (che vengono usate per segnalare l’avvio delle registrazioni) sia ad accedere alla rubrica di iOS (la quale viene usata per inserire fra i contatti il numero d’accesso per le registrazioni). Salta l’inserimento dell’indirizzo email, pigia sul pulsante Play per visualizzare un breve video-tutorial sul funzionamento della app e scegli il numero locale relativo all’Italia in modo da registrare le chiamate senza sovrapprezzi sulla tariffa standard del tuo operatore.

Ora puoi cominciare a registrare le telefonate con il tuo iPhone. Nella schermata che si apre, pigia sul bottone con il cerchio rosso che si trova al centro, attendi qualche secondo, fai tap sul pulsante Altra chiamata e digita il numero di telefono della persona che vuoi registrare (o seleziona il suo nominativo fra i contatti). Avvia dunque la chiamata, attendi che la persona dall’altra parte risponda e pigia sul pulsante Unisci in modo da avviare la registrazione. Quando desideri terminare la chiamata, e dunque la registrazione, fai normalmente tap sul pulsante di colore rosso raffigurante una cornetta.

La procedura per registrare le chiamate in entrata è altrettanto semplice. Non devi far altro che rispondere alla telefonata, avviare TapeACall e pigiare sul pulsante rosso collocato al centro dello schermo. Attendi dunque che venga avviata la chiamata al servizio di registrazione di TapeACall, pigia sul pulsante Unisci e il gioco è fatto.

A registrazione ultimata, per poter ascoltare le telefonate, pigia sul bottone play che è presente nella schermata principale dell’applicazione e poi fai tap sul file audio che desideri ascoltare. Se nell’elenco delle registrazioni non vedi l’ultima chiamata che hai fatto, prova a chiudere e riaprire l’app oppure ad effettuare uno swipe dall’alto verso il basso così da ricaricare la schermata.

Nota: L’applicazione viene dichiarata come non compatibile con le linee Vodafone. Se hai una linea Vodafone prova a prendere in considerazione altre soluzioni.

IntCall Call Recorder (iOS)

Come registrare telefonate iPhone

Un’altra tra le app per registrare le telefonate per iPhone a cui puoi appellarti è IntCall Call Recorder. Si tratta di un’app specifica per iOS che si può scaricare gratuitamente dall’App Store ma che funziona con un sistema di crediti. Di default si hanno 0,3$ di credito da spendere entro due settimane, dopodiché si deve procedere con l’acquisto di pacchetti di crediti da 5$, 10$, 19$ o 50$ (sapendo che le chiamate verso l’Italia si pagano 10 cent/min). Per il resto, il funzionamento di questa risorsa è abbastanza simile a quello di TapeACall visto poc’anzi.

Dopo aver scaricato, installato ed avviato IntCall Call Recorder sul tuo iPhone, avvia l’applicazione e consentile di inviarti delle notifiche pigiando sul pulsante OK che compare al centro dello schermo. In seguito, apponi il segno di spunta accanto alla voce Accetto, pigia sul bottone Continua per accettare le condizioni d’uso del servizio, digita il tuo numero di cellulare nell’apposito campo di testo e fai tap prima sul pulsante con la freccia e poi su Conferma per cominciare a usare la app.

A questo punto, sei pronto a registrare le chiamate effettuate o ricevute sul tuo iPhone. Per registrare le chiamate in uscita, componi semplicemente il numero del destinatario nella scheda Dialer della app e poi tappa sull’icona della cornetta verde. Per registrare le chiamate in entrata, invece, rispondi alla telefonata che ricevi, avvia IntCall Call Recorder e premi il pulsante Premi per registrare.

Troverai poi tutte le registrazioni effettuate nella scheda Registrazioni dell’app. Per ascoltarle, pigia sul loro titolo. Se invece desideri acquistare altro credito, tappa sul pulsante Acquista che si trova in alto a destra.

Altre soluzioni

App per registrare le telefonate

Nessuna delle app per registrare le telefonate di cui sopra ha saputo attirare in maniera particolare la tua attenzione? Stai ancora cercando qualche risorsa che ti consenta di effettuare la registrazione delle tue telefonate? Allora da’ subito uno sguardo all’elenco di soluzioni alternative che trovi proprio qui di seguito e vedrai che non te ne pentirai!

  • Registratore chiamate ACR (per Android) – Si tratta di una delle app più apprezzate del Play Store di Google per registrare le chiamate in entrata e in uscita sui telefoni Android. Si può registrare una telefonata manualmente oppure automaticamente. Inoltre, le registrazioni possono essere protette con password, eliminate automaticamente dopo un certo periodo oppure mantenute in memoria. È gratis.
  • Registratore di chiamate (per Android) – Si tratta di un’altra app gratuita utile per lo scopo in questione di cui (te ne ho parlato qualche tempo fa in maniera abbastanza dettagliata in una mia guida dedicata).
  • iPadio (per iOS) – È un’app gratuita che permette di registrare sia le chiamate in entrata che in uscita.  Il suo funzionamento prevede però che il download dei file riprodotti (che vengono salvati automaticamente sul cloud della società) risulti accessibile solo dopo una registrazione via sms al servizio.
  • Audio Recorder 2 (per iOS) – Se hai effettuato il jailbreak (se ben ricordi, ti ho spiegato come far nella mia guida sull’argomento), puoi contare su questo tweak Cydia che permette di registrare le chiamate effettuate o ricevute sull’iPhone. Costa 3,99$, registra le chiamate, l’audio di sistema e offra la possibilità di sincronizzare le registrazioni con Dropbox o Google Drive.

Nota: Hai utilizzato una delle app per registrare le telefonate indicate in questa guida ma la tua voce o quella del tuo interlocutore presentano un volume eccessivamente basso? In tal caso, puoi esportare la registrazione sul computer ed amplificare il volume con Audacity, il celebre programma per l’editing audio fruibile su Windows, macOS e Linux di cui ti ho parlato in dettaglio nella mia guida all’uso.



¹Per installare le applicazioni scaricate al di fuori del Play Store è necessario abilitare l’apposita opzione nelle impostazioni idi Android. Ti ho indicato in maniera dettagliata come fare nel mio tutorial su come installare APK.