Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come avere più iscritti su YouTube gratis

di

Alla fine sei riuscito a vincere i tuoi timori iniziali e ti sei fatto coraggio aprendo il tuo primo canale su YouTube. Fin da sùbito hai notato che attirare l’attenzione di altri utenti e ottenere nuovi iscritti è tutt’altro che semplice. Comunque hai deciso di non arrenderti ed è per questo che ti trovi qui, su questo articolo: per capire come migliorare la situazione. Bravo, questo è lo spirito giusto!

Nei prossimi paragrafi di questa guida, avrò dunque modo di spiegarti come avere più iscritti su YouTube gratis, mettendo in pratica alcune “dritte” di carattere pratico che spero ti saranno di aiuto. Chiaramente non aspettarti “miracoli”: ci vuole del tempo e soprattutto tanto impegno prima di ottenere risultati tangibili, ma con la giusta dose di pazienza e fortuna si riescono a ottenere buoni numeri.

Se, dunque, sei pronto ad accettare la “sfida”, mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, attua le “dritte” che ti darò, in modo da migliorare la situazione del tuo canale YouTube. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Puntare sulla qualità

Programmi per modificare video

Puntare sulla qualità è la base da cui devi partire se vuoi richiamare l’attenzione di altre persone. Senza qualità, infatti, sarebbe impossibile riuscire a ottenere nuovi iscritti, vista l’enorme mole di contenuti che vengono caricati quotidianamente sulla piattaforma di video sharing di Google. Cosa intendo per video di qualità?

Innanzitutto bisogna evitare errori tecnici grossolani durante le riprese o il montaggio, come scene sovraesposte o sottoesposte, audio “sporco”, clip montate senza seguire alcun filo logico, color correction assente, etc. Nel concetto di qualità, comunque, ci metterei anche l’idea che sta dietro il contenuto stesso: se è un’idea originale, se il messaggio che passa tramite il video è positivo e in qualche modo utile per l’utente finale, quello è sicuramente indice di una buona qualità del tuo “prodotto finale”, ovvero il video.

Chiaramente, per poter realizzare un video di qualità non basta avere l’idea giusta: bisogna avere anche l’attrezzatura hardware e software adatta. Per quanto concerne le riprese, ti consiglio vivamente l’uso di una videocamera professionale o, in mancanza di questa, di un camera phone. Inoltre, valuta l’acquisto di alcuni strumenti aggiuntivi — cavalletti, gimbal, action cam, etc. — da usare all’occorrenza per realizzare video di buona fattura.

Lato software, invece, ti consiglio l’uso di software di montaggio professionali, come Adobe Première Pro, Final Cut Pro e Sony VEGAS Pro oppure qualche programma gratuito per il montaggio video: ce ne sono di estremamente validi anche in questo campo.

Creare regolarmente nuovi contenuti

Come montare un video sul telefono

Puntare sulla qualità non è sufficiente: se realizzi un video una tantum, seppur di qualità eccelsa, difficilmente riusciresti a ottenere visibilità su YouTube, ed è per questo che dovresti sforzarti di creare regolarmente nuovi contenuti.

Lo so, non è facile calibrare qualità e quantità, ma con un po’ di organizzazione puoi sicuramente riuscirci. Magari potresti porti l’obiettivo di realizzare 1 o 2 video a settimana, magari mettendoli online sempre negli stessi giorni e orari, così da fissare una sorta di “appuntamento” con la community, i cui componenti si sentiranno spinti a vedere cos’hai realizzato.

Promuovere il canale su altre piattaforme

Promuoversi su altri social

Utilizzi Facebook, Instagram, Twitter, TikTok o altre piattaforme social? In tal caso, ti consiglio di promuovere il canale su queste ultime, soprattutto se vanti già un buon seguito in termini numerici.

Se non sei ancora iscritto ad alcun social network o se non sei molto seguito su queste piattaforme, ti suggerisco di rimediare immediatamente. Se vuoi trovare spunti utili su come diventare famosi sui social, così da usarli per pubblicizzare il tuo canale YouTube, dai un’occhiata alla guida che ho dedicato all’argomento.

Individuare il proprio pubblico

Folla di persone

Un’altra cosa che ti consiglio di fare è individuare il tuo pubblico. Per quale motivo dovresti fare ciò? Per capire cosa interessa veramente la community che ti segue o che potrebbe seguirti da qui in avanti. In realtà avresti già dovuto individuare il tuo pubblico di riferimento prima di aprire il canale YouTube… comunque sia, qualora non l’avessi fatto, analizza adesso qual è il tuo target.

Rifletti: quali sono effettivamente gli argomenti che interessano gli utenti ai quali vuoi rivolgerti? Quale potrebbe essere la fascia d’età in cui rientrano le persone a cui intendi rivolgerti? In che modo puoi riuscire a raggiungerli e colpirli positivamente?

Trovando la risposta a tutte queste domande e confrontandoti con i competitor forti presenti su YouTube, puoi capire esattamente quali sono i format e le “nicchie di interesse” che possono realmente fare per il tuo canale; quali sono i contenuti che veramente interessano ai tuoi iscritti e così via.

Fare collaborazioni

Accordo

Fare delle collaborazioni con altri creatori di contenuti può dare una bella svolta al tuo canale e conferirgli più visibilità, specialmente se fai queste collaborazioni con youtuber che hanno un seguito maggiore del tuo.

Nello scegliere i creator con cui collaborare, ti suggerisco di fare una lista di quelli che, in un modo o nell’altro, possono dare un valore aggiunto al tuo canale e, quindi, che trattano tematiche vicine a quelle cha tratti nei tuoi video. Evita, dunque, di fare collaborazioni con il primo che capita.

Per avanzare una richiesta di collaborazione a uno youtuber, ti consiglio di inviare un’email a quest’ultimo (dovresti riuscire a reperirne l’indirizzo nella sezione Informazioni del suo canale), in cui spieghi chi sei, qual è l’oggetto della collaborazione, le condizioni da rispettare (ad esempio l’inserimento di link e riferimenti al tuo canale nei video che pubblicherà sul suo) e i potenziali vantaggi derivanti per entrambi.

Se l’altro youtuber accetta, gli utenti che sono iscritti al suo canale YouTube potrebbero dare un’occhiata anche al tuo e, se sono interessati ai video che realizzi, potrebbero effettivamente diventare tuoi iscritti.

Fare live

Diretta YouTube

Fare live su YouTube permette di coinvolgere il pubblico e renderlo partecipe della vita del canale, magari chiedendo agli spettatori di fornire idee, suggerimenti, critiche che potrebbero contribuire a migliorarne i contenuti.

Inoltre, le dirette video sono una tipologia di contenuto “fresca” e “spontanea”, cosa che le rende facili da seguire: realizzandone qualcuna di tanto in tanto, potresti riuscire a diventare un “viso amico” per le persone che ti seguono e per coloro che potrebbero decidere di farlo in futuro, guadagnandoci in termini di visibilità (e non poco).

Per maggiori informazioni su come fare live su YouTube, ti consiglio di dare un’occhiata alla guida che ho dedicato interamente all’argomento, dove spiego praticamente come realizzare una diretta di qualità. Spero possa tornarti utile.

Altri consigli utili

Come caricare musica su YouTube

Concludo la guida con altri consigli utili per avere più iscritti su YouTube gratis. Si tratta di suggerimenti che, unitamente alle “dritte” contenute nei capitoli precedenti, potrebbero contribuire alla crescita del tuo canale.

  • Invita gli spettatori a iscriversi al canale — ti sembrerà banale come consiglio, ma in realtà invitare in modo diretto gli spettatori a iscriversi al canale (senza essere insistenti), può essere utile per aumentare il numero di iscritti. Magari potresti spingere gli utenti a iscriversi per non perdersi i video che pubblicherai in futuro, usando formule del tipo “Desideri rimanere aggiornato sui prossimi video? Iscriviti al canale!” oppure “Se il video ti è piaciuto e non l’hai ancora fatto, iscriviti al canale!”.
  • Indicizza i tuoi video — più persone vedranno i tuoi video, maggiori saranno le probabilità che il numero di iscritti cresca. Ecco perché dovresti utilizzare titoli e tag giusti (aiutandoti con la ricerca delle parole chiave con strumenti quali Google Trends), al fine di aumentare le visualizzazioni e, di riflesso, gli iscritti.
  • Interagisci con gli utenti — cerca di rispondere ai commenti degli utenti, specialmente quelli che sollevano domande e critiche sotto i tuoi video. Anche se probabilmente non riuscirai a rispondere a tutti (soprattutto man mano che il tuo canale crescerà in termini di visualizzazioni e iscritti), sforzandoti di interagire con gli altri utenti potrai fidelizzare la community e spingere, chi non l’ha ancora fatto, a seguirti su YouTube iscrivendosi al tuo canale.
  • Non acquistare follower – i servizi e le app che promettono di farlo in maniera artificiosa, inizialmente funzionano anche, ma alla lunga i risultati non pagano. Si hanno solo numeri “vuoti” e si corre il rischio di ricevere delle penalizzazioni da parte di YouTube.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.