Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come esplorare l’iPhone

di

Abituato a ciò che facevi con il tuo vecchio smartphone Android, hai collegato il tuo nuovo iPhone al PC, hai aperto l’Esplora File di Windows o il Finder di macOS e hai selezionato l’icona del "melafonino", in modo da poter visualizzare i file conservati sulla memoria di quest’ultimo. Con tua somma sorpresa, però, a parte foto e video, non hai trovato nemmeno l’ombra di un file. No, non ti preoccupare! Documenti, app e altri file presenti sul tuo iPhone non sono scomparsi: sono semplicemente invisibili dall’Esplora File e dal Finder.

Per accedere ai file presenti sull’iPhone devi utilizzare delle soluzioni ad hoc, come i tool ufficiali iTunes e Finder messi a disposizione da Apple o, in alternativa, alcune applicazioni di terze parti che consentono di fare la stessa cosa offrendo anche qualche funzione in più. Infine, se vuoi agire direttamente dal "melafonino", devi sapere che esistono dei file manager studiati appositamente per iOS. Ma andiamo con ordine.

Se vuoi sapere come esplorare l’iPhone, scegli la soluzione che ritieni più adatta tra quelle elencate di seguito e usala seguendo le indicazioni che sto per darti. Ti assicuro che si tratta di procedure tutte molto semplici e comode da portare a termine, quindi al bando le ciance e passiamo all’azione. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come esplorare l’iPhone da PC

Se il tuo intento è scoprire come esplorare l’iPhone da un PC Windows, nelle prossime righe troverai spiegato come procedere sia tramite iTunes, il software ufficiale di Apple per la gestione dei suoi dispositivi mobili (oltre che storico player e store multimediale), che tramite alcune interessanti applicazioni di terze parti.

Come esplorare l’iPhone con iTunes

iTunes

Esistono diversi modi per esplorare l’iPhone. Il primo di cui voglio parlarti è quello standard, per il quale devi connettere l’iPhone a una delle porte USB del computer e avviare iTunes, il software multimediale di Apple.

iTunes è disponibile come download gratuito per tutte le edizioni più diffuse di Windows: se utilizzi Windows 10, puoi scaricarlo direttamente dal Microsoft Store, visitando il link che ti ho appena fornito, cliccando sul pulsante Ottieni e accettando l’apertura dell’applicazione Microsoft Store. In seguito, premi sul pulsante Ottieni e attendi pazientemente il download e l’installazione automatica del programma (potrebbe esserti chiesto di accedere al tuo account Microsoft).

Se utilizzi una versione di Windows precedente alla 10, o per qualche motivo non puoi usare il Microsoft Store, puoi scaricare iTunes dal sito Internet di Apple: maggiori info qui.

iTunes Microsoft Store

Adesso non ti resta che collegare l’iPhone al computer e attendere l’apertura di iTunes, che dovrebbe avvenire in maniera completamente automatica. Se è la prima volta che colleghi l’iPhone al PC, devi autorizzare la comunicazione tra i due device, cliccando sul pulsante Autorizza che compare sullo schermo del "melafonino", poi sul pulsante Continua che invece compare sul desktop del computer e, infine, immettendo il codice di sblocco sul telefono.

Arrivato a questo punto, puoi esplorare liberamente l’iPhone e visualizzare il suo contenuto. Clicca, quindi, sull’icona dei dispositivi collocata in alto a sinistra, seleziona il nome del tuo iPhone dal riquadro che si apre e scegli i contenuti da visualizzare dalla sezione Sul dispositivo, nella barra laterale di sinistra. Puoi scegliere tra musica, film, programmi TV, libri, audiolibri, suonerie e memo vocali.

Una volta selezionata un’opzione dalla barra laterale di iTunes, ti verrà mostrata una schermata con la lista dei file di quel tipo (es. musica, film o suonerie) presenti attualmente sulla memoria dell’iPhone.

iTunes

Se vuoi gestire i file presenti su iPhone in modo da poterli cancellare o aggiungere di nuovi, seleziona la voce Riepilogo dalla barra laterale di iTunes, scorri fino e in fondo la schermata che si apre, metti il segno di spunta accanto alla voce Gestisci manualmente musica e video e clicca sul pulsante Applica.

Dopodiché torna nelle sezioni Sul dispositivo > musica o Sul dispositivo > film di iTunes e usa il mouse per trascinare nuovi file sull’iPhone o cancellare quelli già presenti su quest’ultimo.

Nota: Se hai il servizio Libreria musicale di iCloud attivo sul tuo iPhone, potrai gestire manualmente solo i video.

Come esplorare l'iPhone

Un altro modo per gestire i file presenti su iPhone è attivare o disattivare la sincronizzazione dei dati con iTunes. Attivando o disattivando la sincronizzazione dei dati con iTunes, puoi fare in modo che musica, film, suonerie e altri contenuti vengano sincronizzati integralmente o parzialmente tra l’iPhone e il computer (applicando, quindi, le modifiche ad entrambi i dispositivi in maniera automatica).

Per attivare la sincronizzazione di musica, video o altri contenuti tra iPhone e computer, seleziona una delle voci che si trovano sotto la dicitura Impostazioni nella barra laterale di iTunes, apponi il segno di spunta accanto alla voce relativa alla sincronizzazione dei dati (es. sincronizza film per i video) e clicca sul pulsante Sincronizza per applicare i cambiamenti.

Come esplorare l'iPhone

Se non vuoi sincronizzare tutti i contenuti di iTunes con l’iPhone (es. non tutta la libreria musicale ma solo alcuni album e/o playlist), metti il segno di spunta accanto all’apposita voce (es. Playlist, artisti, album e generi selezionati per quanto riguarda la musica) e seleziona solo i contenuti che vuoi copiare sull’iPhone.

Nota: Se sul tuo iPhone è attivo il servizio Libreria musicale di iCloud, non puoi sincronizzare la libreria musicale di iTunes con quella di iPhone in quanto la libreria musicale viene gestita in maniera unificata tramite il cloud. Stesso discorso vale anche per le foto, se hai attivo il servizio Foto di iCloud.

iTunes

Se vuoi, puoi anche gestire i file presenti in ciascuna app (es. i video salvati in un player video come VLC o Infuse): per farlo, seleziona la voce Condivisione file dalla barra laterale di sinistra, scegli il nome di un’app e, sulla destra, vedrai comparire un elenco di tutti i file memorizzati in quest’ultima.

Agendo sul riquadro con i file memorizzati nell’app (Documenti di [nome app]) potrai aggiungere nuovi documenti a quest’ultima o cancellare quelli già presenti. Per aggiungere nuovi file, puoi semplicemente trascinarli nel riquadro dedicato all’app; per rimuoverli, devi selezionarli e premere il tasto canc o backspace sulla tastiera del computer.

Condivisione file iTunes

Per quanto concerne foto e video, puoi anche fare a meno di iTunes (che però dev’essere comunque installato sul PC in quanto contiene i driver per il riconoscimento di iPhone) e accedere a queste ultime usando l’Esplora File di Windows.

Per accedere alle foto e ai video di iPhone usando l’Esplora File di Windows, apri quest’ultimo (l’icona della cartella gialla che si trova in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni), seleziona la voce Computer/Questo PC dalla barra laterale di sinistra e fai doppio clic sull’icona di iPhone.

Successivamente, vai su Internal Storage > DCIM > 100APPLE e scorri tutte le foto e i filmati presenti sulla memoria del melafonino. In alternativa, se vuoi, puoi anche importare foto e video sul PC seguendo la procedura standard di Windows, quindi facendo clic destro sull’icona di iPhone nell’Esplora File e selezionando la voce Importa immagini e video dal menu che compare.

Come esplorare l'iPhone

Su Windows 10, inoltre, puoi aprire l’applicazione Foto (la trovi facilmente nel menu Start) e importare foto e video dall’iPhone cliccando sul pulsante Importa, in alto a destra, e scegliendo la voce Da un dispositivo USB dal menu che si apre.

Per maggiori dettagli relativi alla procedura per scaricare foto da iPhone, consulta il mio tutorial dedicato all’argomento.

Come esplorare l’iPhone senza iTunes

Ora vediamo, invece, come esplorare l’iPhone senza iTunes, quindi usando software prodotti da terze parti (che comunque, per funzionare, richiedono la presenza di iTunes sul PC).

iExplorer

iExplorer

iExplorer è uno dei migliori programmi per gestire iPhone da computer. Permette di accedere a tutti i file salvati sulla memoria di iPhone tramite l’Esplora File di Windows o il Finder di macOS e permette di trasferire musica, messaggi, foto e altri documenti tra PC e iPhone.

Purtroppo iExplorer non è gratuito, costa 39,99$, ma si può provare gratis rinunciando ad alcune funzionalità avanzate, come ad esempio la possibilità di trasferire più di 150MB di dati o più di 10 brani musicali alla volta (maggiori info qui). Per scaricare la versione di prova di iExplorer, collegati al sito Internet del programma e clicca sul pulsante Download iExplorer.

A download completato, avvia il file .exe ottenuto e, se ti viene proposto di installare il .Net Framework di Microsoft, accetta, cliccando sul pulsante Accept. Ad operazione completata, clicca sul pulsante Installa e attendi pazientemente che vengano scaricati da Internet tutti i file necessari all’installazione di iExplorer. Al termine del download, il setup verrà portato automaticamente a termine.

Installazione iExplorer

Adesso puoi collegare il tuo iPhone al computer e avviare iExplorer. Nella finestra che si apre, fai clic sul pulsante Continue in Demo Mode, per usare la versione free del programma, e seleziona il nome del tuo iPhone dalla barra laterale di sinistra.

Ti verrà mostrata una schermata con tutte le informazioni sul device (nome, numero di serie ecc.) e una serie di pulsanti per sfogliare tutti i contenuti presenti sulla sua memoria, ad esempio musica (tasto Music), foto e video (tasto Photos & Video), applicazioni (tasto Apps) e molto altro ancora.

Una volta visualizzati i contenuti di tuo interesse, puoi copiarli sul PC con un semplice trascinamento fuori dalla finestra di iExplorer, oppure selezionandoli e cliccando sul pulsante con la freccia che va verso l’alto (sulla destra).

Come esplorare l'iPhone

Se vuoi "montare" la memoria dell’iPhone come un hard disk esterno ed esplorarne il contenuto tramite Esplora File, seleziona la cartella di tuo interesse dalla schermata principale del programma o dalla barra laterale di sinistra (es. Music per la musica o Photos & Video per foto e video) e clicca sull’icona dell’hard disk che si trova sulla destra, oppure fai clic destro sull’icona della cartella e seleziona prima la voce Mount [nome cartella] as disk dal menu che compare e poi la voce Mount only this once dal riquadro che si apre.

La prima volta che "monti" una cartella dell’iPhone come disco esterno, devi installare i driver necessari al completamento dell’operazione. Rispondi, quindi, in maniera affermativa all’avviso che compare e clicca sui pulsanti e Installa per autorizzare l’installazione dei driver. Se al termine dell’installazione non riesci a visualizzare le cartelle di iPhone nell’Esplora File, prova a riavviare il PC.

iMazing

iMazing

iMazing è un altro ottimo software per la gestione dei dispositivi mobili Apple da PC. Permette di trasferire e salvare vari tipi di dati (tra cui musica, messaggi, video e contatti) tra computer e iPhone. Inoltre, consente di eseguire dei backup dei dispositivi collegati al computer, esportare le chat di WhatsApp e molto altro ancora. Si può scaricare gratis, ma prevede un limite di trasferimento per varie tipologie di file (es. 50 foto, 50 brani musicali e 10 contatti): per superare tale limite bisogna acquistare una licenza, con prezzi a partire da 39,99 euro.

Per scaricare iMazing sul tuo PC, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul pulsante Download gratuito. Dopodiché apri file .exe ottenuto e clicca sui pulsanti e Avanti. Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza e concludi il setup premendo su Avanti per tre volte, quindi su Installa e poi su Fine.

Installazione iMazing

A questo punto, per esplorare l’iPhone con iMazing, non devi far altro che avviare il programma e scegliere se effettuare un backup del dispositivo: l’operazione richiede qualche minuto ma è necessaria per sfruttare appieno tutte le funzionalità del software, quindi ti consiglio di accettare.

In seguito, non ti rimane che scegliere il nome del tuo iPhone dalla barra laterale di sinistra. Vedrai così comparire la lista di tutti gli elementi accessibili da iMazing: File, Fotocamera, Foto, Musica, TV, Suonerie, Libri, Messaggi, WhatsApp, Telefono, Safari, Calendario, Contatti, Note, Memo vocali, Profili e File system.

Per navigare tra le cartelle presenti sulla memoria del dispositivo, devi scegliere File System; per navigare nei file delle singole app, invece, File. Gli atri contenuti credo siano abbastanza esplicativi nei loro nomi.

Una volta individuato un contenuto da copiare sul PC, puoi compiere questa operazione selezionandolo con il mouse, cliccando sul pulsante Copia su PC (in basso), scegliendo il percorso di destinazione e premendo, infine, su Continua. Facile, vero?

Come esplorare l’iPhone da Mac

Come esplorare l'iPhone da Mac

Se vuoi sapere come esplorare l’iPhone da Mac, sappi che i passaggi che devi compiere variano in maniera sostanziale a seconda della versione di macOS che utilizzi: se hai installato macOS 10.15 Catalina o successivi, devi usare il Finder. Se, invece, utilizzi una versione precedente del sistema operativo Apple, devi usare il buon vecchio iTunes, come visto nel capitolo dedicato a Windows.

Come mai questa differenza? Te lo spiego sùbito. A partire da macOS 10.15 Catalina, Apple ha deciso di rimuovere iTunes dal suo sistema operativo e di suddividere le sue funzioni in varie applicazioni: Musica, TV e Podcast per la gestione, rispettivamente, di musica, video e podcast e Finder per la gestione dei dispositivi Apple. Detto questo, passiamo all’azione!

Se, dunque, utilizzi macOS 10.15 Catalina o successivi, collega l’iPhone al computer tramite una qualsiasi porta USB. Se hai un MacBook dotato di sole porte Thunderbolt in formato USB-C, potresti dover acquistare un adattatore o un hub da USB-C a USB-A; non hai invece bisogno di installare driver o altri software di supporto, in quanto è tutto integrato nel sistema operativo.

RAMPOW Adattatore USB C a USB 3.1 [ OTG - 2 Pezzi ] Adattatore Tipo-C ...
Vedi offerta su Amazon
HooToo Hub USB C 8 in 1 Adattatore Type C con HDMI 4K, Porte USB 3.0, ...
Vedi offerta su Amazon

Nel caso in cui fosse la prima volta che colleghi il "melafonino" al computer, autorizza la comunicazione tra i due dispositivi rispondendo in maniera affermativa agli appositi avvisi e immettendo il codice di sblocco su iPhone.

In seguito, avvia il Finder (l’icona del volto sorridente presente sulla barra Dock) e seleziona il nome del tuo iPhone dalla barra laterale di sinistra. Fatto ciò, ti troverai al cospetto di una schermata molto simile a quella di iTunes con, in alto (anziché sulla sinistra), le voci per sfogliare i vari contenuti presenti sul device.

Per visualizzare i file conservati nelle app, seleziona la scheda File. Espandi poi le sezioni relative alle varie applicazioni installate sull’iPhone e provvedi a copiare i dati da e verso il telefono con un semplice drag-and-drop (quindi trascinando le icone dei file di tuo interesse dentro o fuori la finestra del Finder).

Tramite le schede Musica, Film, Programmi TV, Podcast, Audiolibri, Libri e Foto puoi gestire i contenuti in questione attivandone la sincronizzazione o copiandoli manualmente sullo smartphone (a patto di aver prima attivato l’opzione di gestione manuale dalla scheda Generali). Foto e musica non si possono gestire liberamente se sul "melafonino" sono attivi i servizi Foto di iCloud e Apple Music.

Insomma, funziona tutto in maniera pressoché identica a iTunes, quindi ti rinnovo l’invito a leggere le indicazioni che ti ho dato prima per capire meglio come muoverti.

Se vuoi, puoi anche visualizzare foto e video presenti su iPhone (ed eventualmente copiarli sul computer) aprendo l’applicazione Foto (quella con l’icona del fiore colorato).

Come esplorare l'iPhone

Per procedere in tal senso, seleziona il nome del tuo iPhone dalla barra laterale di Foto, sblocca il dispositivo (se richiesto) e naviga tra foto e video disponibili sulla memoria dello stesso.

Per importare un contenuto sul Mac, selezionalo e premi sul pulsante Importa xx elementi collocato in alto a destra. Per importare tutto, invece, premi direttamente sul pulsante Importa tutti i nuovi elementi (sempre in alto a destra). Per maggiori informazioni, da’ un’occhiata al mio tutorial su come trasferire foto da iPhone a Mac.

In ultimo, ti segnalo che le applicazioni iExplorer e iMazing citate in precedenza nel capitolo su Windows sono disponibile anche per macOS. Funzionano allo stesso modo, eccetto che per l’installazione, che prevede il semplicemente trascinamento delle loro icone dal pacchetto .dmg di origine alla cartella Applicazioni di macOS.

Come esplorare l’iPhone da iOS

Come esplorare l'iPhone

Se vuoi gestire i documenti salvati sul tuo iPhone e sui servizi di cloud storage in uso sul dispositivo, puoi rivolgerti all’app File disponibile "di serie" su iOS. Si tratta essenzialmente di una sorta di Esplora File o Finder (con numerose limitazioni rispetto a questi ultimi) che funziona direttamente su iPhone.

Per servirtene, non devi far altro che pigiare sulla sua icona (quella con lo sfondo bianco e la cartella azzurra) che trovi in Home Screen. Una volta fatto ciò, seleziona la scheda Sfoglia e, se necessario, vai sempre indietro (l’icona < presente in alto a sinistra): ti ritroverai così al cospetto della schermata principale dell’applicazione, dalla quale potrai selezionare il servizio di cloud storage o l’app a cui accedere per consultare i relativi file archiviati.

Puoi visualizzare anche gli elementi aggiunti ai preferiti o quelli ai quali hai assegnato dei tag specifici, facendo tap sulle voci apposite che trovi scorrendo lo schermo. Se non riesci a visualizzare un’app o un servizio, fai tap sul pulsante (…) collocato in alto a destra, quindi sulla voce Modifica e porta su ON la relativa levetta, dopodiché premi su Fine per applicare le modifiche.

Se, invece, devi fare una ricerca mirata, puoi utilizzare il campo apposito presente in alto. Pigiando sulla voce Recenti (in basso a sinistra), poi, puoi visualizzare tutti i documenti che hai visionato di recente sul tuo iPhone.

Facendo tap sul nome di un servizio o di un’app, in alcuni casi viene aperta direttamente l’interfaccia della relativa applicazione installata sul dispositivo e i comandi, a quel punto, sono quelli proprietari. Recandoti invece in iCloud Drive oppure effettuando una ricerca mediante il campo apposito, l’interfaccia resta sempre quella di default dell’app File.

Da File, tramite il comando Seleziona (in alto a destra) puoi selezionare nuovi elementi, mentre mediante il pulsante della condivisione (collocato in basso a sinistra) puoi condividerli. Tramite i menu presenti in alto al centro e sulla destra hai poi la possibilità di scegliere in che modo ordinare e visualizzare i file. Comodo, vero?

Qualora File non riuscisse a soddisfare le tue necessità, ti segnalo la disponibilità di Documents di Readdle, il miglior file manager di terze parti disponibile su iOS. Permette di visualizzare e gestire qualsiasi tipo di file tramite un’interfaccia molto simile a quella di Esplora File su Windows o Finder su macOS.

Documents di Readdle

Supporta anche i servizi di cloud storage come Dropbox, iCloud Drive e Google Drive e include un browser che permette di scaricare i file direttamente sulla memoria di iPhone.

Purtroppo, a causa delle restrizioni imposte da iOS, non permette di accedere alle cartelle di sistema, ma tramite la sua scheda principale è possibile navigare tra la musica della app Musica, le foto e i video della app Foto e tutti i documenti scaricati/copiati sull’iPhone. È gratis.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.