Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare backup email

di

Facciamo il punto della situazione. I documenti, la musica e video sono tutti al loro posto. Hai inoltre installato tutti i programmi che ti servono sul tuo nuovo PC. Mi pare che tu abbia finito. Come non detto, che sbadato che sono! Devi ancora importare nel tuo client di posta elettronica tutte le email che hai ricevuto nel vecchio PC. Lo so che ti secca, ma perché rimandare a domani quello che puoi fare oggi? Sono necessari solo pochi secondi, ti basta sfruttare gli strumenti giusti ed è fatta.

Come dici? Non hai la benché minima di quali risorse impiegare per riuscire nell’impresa? Non preoccuparti, posso spiegartelo io. Concedimi qualche minuto del tuo prezioso tempo oltre che della tua attenzione e provvederò ad illustrarti quali sono le risorse che hai dalla tua per fare il backup delle email e come utilizzarle al meglio. Alla fine, vedrai, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso.

Che tu abbia un computer Windows oppure un Mac non fa alcuna differenza, sono disponibili programmi appositi sia per l’uno che per l’altro sistema operativo. Sono tutti piuttosto semplici da usare (a discapito delle apparenze) e non necessitano di competenze tecniche particolari per poter essere impiegati. Insomma, anche un tipo come te, che non si reputa propriamente uno smanettone, può servirsene senza particolari difficoltà. Ora però basta chiacchierare e mettiamoci all’opera. Ti auguro, come al solito, buona lettura e ti faccio un grandissimo in bocca al lupo per tutto.

Indice

Amic Email Backup (Windows)

Utilizzi un PC con su installato Windows? Allora lascia che ti parli di Amic Email Backup. Si tratta di un programma per fare il backup delle email grazie al quale è possibile salvare in una copia di sicurezza i messaggi di posta elettronica ricevuti ed inviati tramite i maggiori client, fra cui Microsoft Outlook, Mozilla Thunderbird ed IncrediMail, e di ripristinare facilmente il tutto all’occorrenza. È a pagamento ma può essere scaricato in una versione di prova gratuita funzionante senza limitazioni per 15 giorni.

Per servirtene, provvedi prima di tutto a collegarti alla pagina di download del programma disponibile sul sito Internet di CNET dopodiché clicca sul bottone Download Now collocato in alto a sinistra ed attendi qualche istante affinché venga avviato lo scaricamento del software. Se il download non parte in maniera automatica, clicca sul collegamento restart the download. per forzarlo.

A scaricamento completato, apri il file eseguibile appena ottenuto, clicca su Esegui e poi su Si. Nella finestra che vedrai poi apparire sul desktop, clicca prima sul pulsante OK per confermare l’uso della lingua italiana e poi sul bottone Avanti per quattro volte consecutive. Fai quindi clic su Installa e poi su Fine per terminare la procedura d’installazione e avviare il software.

Come fare backup email

Nella finestra del programma che a questo punto andrà ad aprirsi sul desktop, fai clic sulla voce Continue per accedere alla schermata principale di Amic Email Backup. Se l’interfaccia risulta essere ancora in inglese, clicca sulla scheda Options e poi sul menu a tendina acanto alla voce Language e seleziona Italiano per effettuare la traduzione. Clicca poi sul bottone Salva per fare in modo che le modifiche apportate vengano applicate.

Adesso, per effettuare una copia di sicurezza delle tue email e delle impostazioni del tuo programma di posta elettronica recati nella scheda Salva e seleziona il client di riferimento nell’elenco situato nella parte sinistra dopodiché clicca sul pulsante […] collocato sotto la voce Salva in: per scegliere la cartella dove salvare i dati e premi sul pulsante Crea il salvataggio! per avviare la procedura di salvataggio.

Come fare backup email

Invece, per ripristinare le email salvate in precedenza, ti basta fare fare doppio clic sulla copia di sicurezza che è stata creata da Amic Email Backup. Nella finestra che si apre, fai clic su Continue, poi su Avanti per tre volte consecutive ed infine su Esci per terminare l’operazione. Semplice, no?

MailStore (WIndows)

La risorsa di cui ti ho parlato nelle righe precedenti non ti ha convinto in maniera particolare e stai dunque cercando una valida alternativa per riuscire a fare il backup delle tue email? Allora il consiglio che mi sento di darti è quello di affidarti a MailStore. Trattasi di un programma a costo zero per sistemi operativi Windows che consente di creare una copia di backup di Hotmail, Gmail ed altri servizi di posta elettronica oltre che di vari client per computer salvando sia i messaggi ricevuti che quelli inviati sull’hard disk del PC. Vediamo subito come fare per poterlo sfruttare al meglio.

Innanzitutto, collegati al sito Internet del programma e clicca sul pulsante Download MailStore Free (Home) che sta in cima così da avviare subito la procedura di scaricamento del software.

Successivamente apri il file eseguibile ottenuto e pigia su Esegui dopodiché seleziona la voce Accetto il contratto di licenza e l’informativa sulla privacy, premi su Successivo e poi sul bottone Installa. Clicca quindi su Si e poi premi su Fine.

Come fare backup email

Ora che visualizzi la finestra del programma sul desktop, clicca su Fine nella schermata di benvenuto di MailStore dopodiché seleziona la voce Archivia e-mail che trovi in corrispondenza della sezione Accesso rapido e configura la procedura di backup digitando nel campo sotto la voce Account e-mail sulla sinistra il tuo indirizzo di posta elettronica. Pigia quindi su Start, fornisci le credenziali d’accesso e clicca su OK in risposta all’avviso indicante che la configurazione è stata ultimata.

Adesso, seleziona il profilo appena creato dalla tabella Profili in basso e clicca sul bottone Esegui che vedi apparire a destra. Vedrai dunque apparire un’ulteriore finestra mediante cui potrai seguire l’avanzamento della procedura.

Come fare backup email

Se poi prima di avviare il processo di backup desideri gestire le operazioni relative all’account di posta selezionato, fai clic sul pulsante Proprietà… che trovi sempre nella parte destra della finestra di MailStore dopo aver selezionato il profilo e regola tutti i parametri proposti così come ritieni sia più opportuno.

Vuoi effettuare il backup delle email ricevute ed inviate mediante il client di pota elettronica da te impiegato sul computer? Allora seleziona quello corretto tra le opzioni che trovi in corrispondenza della colonna Client di posta e segui la procedura di configurazione proposta su schermo. Il resto dei passaggi da compiere sono identici a quelli visti insieme poc’anzi per i servizi di Web mail.

A backup completato, potrai consultare tutte le email salvate cliccando sulla voce Archivio personale che trovi nella barra Archivia sulla sinistra e cliccando poi sul tuo account o sul client di riferimento e sulla cartella di tuo interesse. Per la gestione dei singoli messaggi, puoi affidarti agli strumenti che trovi nella barra apposita nella parte in alto di ciascuno di essi.

Ti segnalo infine che se è tua intenzione riutilizzare le email del tuo account di posta anche su un altro servizio, invece che selezionare l’opzione Archivia e-mail nella schermata principale del programma devi scegliere Esporta e-mail. Il resto dei passaggi da compiere sono praticamente identici a quelli visti insieme poc’anzi.

Mail Backup X (Mac)

Stai utilizzando un Mac? In tal caso, le risorse di cui ti ho parlato nelle righe precedenti non sono idonee in quanto specifiche per Windows. Puoi però affidarti a Mail Backup X per far fronte alla cosa. Si tratta di un software commerciale ma fruibile anche in versione di prova gratuita (quella che ho usato io per redigere questo post) che consente di fare il backup delle email ricevute ed inviate su vari servizi di posta elettronica (Gmail, Yahoo ecc.) e su vari client (Mail, Postbox ecc.), sia in maniera manuale che automatica. È piuttosto semplice da impiegare e si rivela anche sufficientemente intuitivo.

Per servirete, provvedi innanzitutto a collegarti al sito Internet del programma dopodiché clicca sul pulsante Download Now per due volte consecutive. A scaricamento ultimato, apri il pacchetto .dmg ottenuto e fai doppio clic sul file .pkg contenuto al suo interno per avviare la procedura di installazione del programma. Nella finestra che vedrai apparire su schermo, fai clic sul bottone Continua, su Installa e su Fine.

Come fare backup email

Adesso, avvia l’applicazione recandoti nella cartella Applicazioni di macOS, facendoci clic destro sopra e scegliendo Apri per due volte consecutive in modo tale da aprire Mail Backup X andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple nei confronti degli sviluppatori non autorizzati dopodiché scegli di dare il via all’uso della versione di prova del programma e seleziona, dalla schermata che vedi apparire, l’opzione Setup a new backup profile.

Come fare backup email

Indica quindi il client di posta elettronica o il servizio email per il quale è tua intenzione andare ad agire e clicca su Next, digita i dati d’accesso e le altre informazioni richieste e pigia sempre sul bottone Next e verifica che tutte le cartelle di cui intendi effettuare il backup risultino selezionate (ed in caso contrario provvedi tu).

Dopodiché indica, spuntando l’opzione che preferisci in corrispondenza dal sezione Chose a backup schedule:, se effettuare il backup delle email in maniera automatica, manuale oppure ricorrente, specifica la posizione di destinazione tramite la sezione Storage Locatons: che sta in alto e porta a termine tutta la procedura premendo su Done.

A backup ultimato, potrai poi leggere, importare e gestire le tue email selezionando l’opzione corretta (Import Data from an existing file oppure Restore exported profile) dalla schermata che ti verrà mostrata al primo avvio del programma.

Altre risorse utili

Cerchi delle valide alternative ai programmi per fare il backup delle email di cui ti ho parlato nei passi precedenti? Allora da’ subito uno sguardo al seguente elenco di ulteriori software ad hoc e vedrai che riuscirai finalmente a trovare pane per i tuoi denti.

Come recuperare password email

  • Outlook Express Backup (Windows) – Programma specifico per Windows che consente di effettuare il backup da Outlook intervenendo su messaggi, regole per le email, preferenze, mittenti bloccati, rubrica, impostazioni del browser e preferiti. Gratis.
  • MozBackup (Windows) – Software per sistemi operativi Windows destinato in maniera particolare agli utilizzatori di Thunderbird che permette di eseguire il backup ed il ripristino di profili, email, estensioni e impostazioni. Si scarica gratis.
  • Email Archiver Pro (Mac) – Risorsa specifica per macOS che consente di effettuare il backup dei messaggi di posta elettronica ricevuti ed inviati mediante Mail memorizzando il tutto sotto forma di file PDF. È a pagamento ma ne è disponibile anche la visione trial.
  • Horcrux Email Backup (Mac) – Altra applicazione specifica per macOS grazie alla quale è possibile fare il backup delle email in maniera automatica ed estremamente semplice. Consente di intervenire su qualsiasi account con supporto al protocollo IMAP ed include una speciale opzione mediante cui si possono ripristinare i messaggi su qualsiasi altro account lasciando inalterati i tag e la gerarchia delle cartelle. È a pagamento ma offre la versione di prova gratuita.

Soluzioni generiche per il backup

Per concludere in bella, come si suol dire, voglio suggerirti la lettura del mio articolo su come eseguire un backup dei dati mediante il quale ho provveduto a parlarti di alcuni strumenti che hai dalla tua per effettuare operazioni di backup generiche e che dunque non riguardano solo le email in maniera specifica ma anche tutti gli altri dati salvai sul computer. Possono farti comodo qualora la tua necessità sia quella di creare una copia di sicurezza non soltanto della posta elettronica.

Ulteriori risorse utili allo scopo puoi poi trovarle nel mio articolo sui programmi per backup e nel mio posta dedicato a come effettuare backup. Mi raccomando, dagli almeno uno sguardo. Ti suggerisco inoltre di valutare l’ipotesi dell’effettuazione dei backup sfruttando i servizi di cloud Storage. Per approfondimenti al riguardo, fai riferimento al mio tutorial incentrato proprio sui backup online.