Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come formattare iPad

di

Hai deciso di vendere il tuo iPad (magari perché desideri comperare il nuovo modello)? Allora, mi raccomando, prima di consegnare il dispositivo tra le mani del suo prossimo proprietario, accertati che sul dispositivo non ci sia più traccia dei tuoi dati. No, tranquillo, non ti sto chiedendo di eliminare una a una tutte le foto che hai scattato o le applicazioni che hai installato sul tablet: sarebbe una follia! Quello che devi fare è, molto più semplicemente, disconnettere il tuo ID Apple dal tablet e formattare la memoria dello stesso: due operazioni semplicissime!

Se ti serve una mano, no problem: sono qui per questo! Dedicami cinque minuti del tuo libero e scopri, insieme a me, come formattare l’iPad grazie alle indicazioni sul da farsi che sto per darti. Scommetto che rimarrai stupito da quanto è facile. Sei pronto? Si? Grandioso! Allora al bando le ciance e diamoci da fare.

Ah, quasi dimenticavo: prima di illustrarti in che maniera occorre procedere, sarà mia premura spiegarti come eseguire il backup del dispositivo. In questo modo, tutti i tuoi dati saranno al sicuro e in caso di ripensamenti o qualora volessi “riversare” il tutto su un altro tablet a marchio Apple, potrai riuscirci senza problemi. Buona lettura!

Indice

Operazioni preliminari

Come ti dicevo a inizio guida, prima di spiegarti che cosa bisogna fare per formattare l’iPad, ci sono alcune operazioni preliminari che è bene che tu compia: eseguire un backup per mettere al sicuro i tuoi dati (in modo tale da potervi accedere senza problemi in caso di ripensamenti o da un altro dispositivo) e disattivare “Trova il mio iPad”, funzione che, quando è abilitata, impedisce il reset del dispositivo. Per scoprire in che modo procedere, continua a leggere.

Eseguire il backup da computer

Come formattare iPad

In primo luogo, andiamo a vedere come eseguire il backup dei dati presenti sull’iPad agendo da computer, per la precisione utilizzando iTunes, il software di casa Apple disponibile sia su Mac (è incluso “di serie”) che su Windows (in tal caso, devi prima scaricarlo e installarlo, come ti ho spiegato nel mio tutorial su come installare iTunes) e tramite il quale è possibile riprodurre musica, video e podcast oltre che gestire i dispostivi della “mela morsicata”.

Per cui, provvedi in primo luogo a collegare l’iPad al computer utilizzando il cavo Lightning in dotazione con il dispositivo e attendi qualche istante affinché la finestra di iTunes si apra in maniera automatica sullo schermo. Se questo non accade, provvedi tu facendo clic sull’icona di iTunes (quella con la nota musicale multicolore) che trovi sulla barra Dock (nel caso del Mac) e nel menu Start (nel caso di Windows).

Se è la prima volta che colleghi l’iPad al computer, provvedi inoltre ad autorizzare la connessione tra i due dispostivi sbloccando l’iPad e facendo clic sul pulsante Continua nella finestra che si apre sullo schermo del computer. Successivamente, pigia sul pulsante Autorizza visibile sullo schermo del tuo iPad e digita il codice di sblocco del dispositivo.

A questo punto, fai clic sul pulsante con l’icona dell’iPad visualizzato nella parte in alto a sinistra della finestra di iTunes, clicca sulla voce File annessa alla barra dei menu e seleziona l’opzione Trasferisci acquisti da “iPad [tuo nome]”. Così facendo, andrai a copiare sul computer tutte le app e i contenuti multimediali che sino a questo momento hai scaricato sul tablet.

Fatto ciò, assicurati che nella barra laterale di sinistra della finestra di iTunes risulti seleziona la voce Riepilogo (e in caso contraro provvedi tu), dopodiché individua la sezione Backup sulla destra e pigia sul pulsante Effettua backup adesso. Ci potrebbero volere diversi minuti.

Se pensi di aver bisogno di maggiori dettagli sul da farsi, puoi fare riferimento alla mia guida dedicata in via specifica a come eseguire backup iPad.

Eseguire il backup da iOS

Come formattare iPad

Il backup del contenuto dell’iPad può anche essere eseguito direttamene da iOS, senza dover passare per il computer. Per riuscirci, occorre sfruttare iCloud, il servizio di cloud storage di Apple, ed è indispensabile che sul tuo account ci sia spazio a sufficienza (è gratis solo fino a 5GB), come ti ho indicato anche nel mio tutorial su come usare iCloud. Altra cosa di cui devi tener conto è il fatto che il dispositivo deve risultare collegato a Internet, altrimenti la procedura non può essere attuata.

Fatte le precisazioni di cui sopra, per compiere l’operazione in questione, prendi il tuo iPad, sbloccalo, accedi alla home screen e pigia sull’icona di Impostazioni (quella con l’ingranaggio). Nella nuova schermata visualizzata, pigia sul tuo nome che si trova in alto, sulla voce iCloud e successivamente su quella Backup iCloud.

Adesso, porta su ON l’interruttore presente in corrispondenza della dicitura Backup iCloud e fai tap sul pulsante Esegui backup adesso, posto poco più in basso. Dovrai poi attendere che il procedimento venga avviato e portato a termine, tenendo conto del fatto che potrebbe volerci un bel po’: tutto dipende dalla quantità di dati presenti sul dispositivo e dalla velocità della connessione usata.

Disabilitare Trova il mio iPad

Come formattare iPad

Un’altra operazione che devi necessariamente effettuare prima di andare a formattare il tuo iPad consiste nel disattivare la funzione Trova il mio iPad eventualmente abilitata sul dispositivo. Quando attiva, questa funzione permette infatti di localizzare il tablet da remoto in caso di furto o smarrimento e ne impedisce il ripristino, come ti ho spiegato in maniera più approfondita nel mio tutorial su come rintracciare un cellulare rubato, valido anche per iPad.

Per disattivare le funzioni antifurto dell’iPad, recati, dunque, nelle Impostazioni di iOS pigiando sull’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen, pigia poi sul tuo nome collocato nella barra laterale di sinistra, sulla voce iCloud che compare sullo schermo; seleziona l’icona Trova il mio iPad e sposta su OFF la levetta relativa al servizio Trova il mio iPad. Immetti la password del tuo ID Apple e il gioco è fatto.

Formattare iPad

Veniamo ora al nocciolo vero e proprio della questione e cerchiamo, dunque, di capire che cosa fare per eseguire la formattazione del tablet dell’azienda di Cupertino. La cosa, te lo anticipo subito, è fattibile in due differenti modi: agendo direttamente da iOS o da computer. In entrambi i casi, non hai nulla di cui preoccuparti, è tutto molto semplice. Per saperne di più prosegui pure nella lettura, trovi spiegato tutto qui sotto.

Da iOS

Come formattare iPad

Per formattare il tuo iPad senza l’ausilio del computer, devi affidarti alla funzione di ripristino integrata direttamente in iOS, la quale riporta il dispositivo alle impostazioni di fabbrica cancellando tutte le app e i dati memorizzati in esso.

Per riuscire nell’impresa, tutto ciò che devi fare è pigiare sull’icona delle Impostazioni (quella con l’ingranaggio) che sta nella home screen del dispositivo, selezionare la voce Generali annessa alla nuova schermata visualizzata, poi su quella Ripristina e, infine, sulla dicitura Inizializza contenuto e impostazioni.

Conferma, quindi, quelle che sono le tue intenzioni, pigiando sul pulsante Inizializza ora, e attendi che la procedura di reset venga completata. Il dispositivo verrà riportato allo stato di fabbrica mantenendo la versione di iOS corrente.

Attieniti poi alla semplice procedura di configurazione guidata iniziale del tablet, avendo cura di indicare se è tua intenzione impostare l’iPad come nuovo (è l’opzione che devi scegliere se devi cedere l’iPad a terzi) oppure se desideri ripristinare i dati da un backup effettuato in precedenza  (è l’opzione che devi scegliere se vuoi tenere il tablet per te e recuperare i dati di cui hai eseguito il backup).

Questa procedura per eseguire la formattazione dell’iPad rende il recupero dei dati in precedenza presenti sul dispositivo un’operazione praticamente impossibile da compiere, anche utilizzando dei programmi adibiti in maniera specifica allo scopo. Queso perché, la procedura di ripristino di iOS elimina la chiave di decrittazione che permette di accedere ai file presenti sul sistema (i quali vengono cifrati in modo automatico con un algoritmo AES a 256 bit).

Da computer

Come formattare iPad

Adesso vediamo come formattare l’iPad dal computer: procedura che prevede l’utilizzo del già menzionato iTunes.

Tanto per cominciare, collega l’iPad al computer usando il cavo Lightning in dotazione e attendi qualche istante affinché la finestra di iTunes si apra sullo schermo. Successivamente, fai clic sul pulsante con l’icona dell’iPad presente nella parte in alto a sinistra della finestra, verifica che risulti selezionata la voce Riepilogo nella barra laterale sinistra (e in caso contrario provvedi tu), pigia sul bottone Ripristina iPad e rispondi in maniera affermativa a tutti gli avvisi che compaiono sullo schermo.

Partirà una procedura – non propriamente breve – durante la quale verrà scaricata da Internet l’ultima versione del sistema operativo iOS (che pesa svariati GB) e il dispositivo verrà riportato allo stato di fabbrica, con l’aggiornato del sistema (se necessario).

In seguito, iTunes ti chiederà se desideri configurare il tablet come un nuovo dispositivo (è l’opzione che devi scegliere se devi cedere l’iPad a terzi) o se intendi ripristinare su di esso le applicazioni e i dati di un backup effettuato in precedenza (è l’opzione che devi scegliere se vuoi tenere il tablet per te e recuperare i dati di cui hai eseguito il backup).

Se hai un iPad sbloccato tramite jailbreak, prima di affrontare la procedura di ripristino metti il dispositivo in modalità DFU: in questo modo, non rimarranno aree di memoria occupate dai residui di Cydia e i suoi tweak. Se non sai come riuscirci, puoi seguire le indicazioni sul da farsi che ho provveduto a fornirti nel mio tutorial su come mettere iPhone in DFU, valido però anche per iPad.

Tieni comunque presente che i passaggi per eseguire il ripristino dell’iPad che ti ho appena indicato rendono il recupero dei dati dal tablet praticamente impossibile. Perfino utilizzando dei software per il recupero dei file cancellati non si riuscirebbe a ottenere null’altro che una “poltiglia” di dati illeggibili, questo perché la procedura di ripristino di iTunes cancella anche la chiave di decrittazione che normalmente permette di accedere ai file presenti su iOS (i quali vengono cifrati automaticamente con un algoritmo AES a 256 bit).

In caso di dubbi o problemi

Foto dell'Apple Store di Bologna

Hai seguito attentamente tutte le mie indicazioni ma in corso d’opera è sorto qualche problema e non sei ancora riuscito a formattare il tuo iPad? Hai qualche dubbio in merito alle pratiche di cui sopra e ti piacerebbe ricevere maggiori delucidazioni? Date le circostanze, se me lo permetti, vorrei darti un piccolo ma preziosissimo consiglio: affidati al supporto Apple.

Puoi riuscirci in vari modi: telefonicamente, tramite social network, via Web o, ancora, di persona. Trovi spiegato tutto nel minimo dettaglio nel mio tutorial dedicato in via specifica a come contattare Apple. Tutti i sistemi sono ugualmente validi. La scelta spetta, dunque, a te, in base a quelle che sono le tue preferenze oltre che, ovviamente, le tue possibilità.