Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona Earth 2

di

I tuoi amici continuano a parlare di metaverso, criptovalute ed NFT, sottolineando come queste tecnologie rappresentino il futuro e occorra prestar loro per poterne trarre numerosi vantaggi, anche dal punto di vista economico. Hai quindi provato a informarti circa questi temi e sei incappato in Earth 2, un progetto che ti sembra molto interessante ma che, però, non ti è ancora ben chiaro. Ho indovinato?

Beh, se vuoi informazioni su come funziona Earth 2, sei esattamente nel posto giusto. Nella mia guida ti mostrerò non solo cos’è di preciso questo servizio, ma anche come fare a registrarti a esso e cominciare subito a utilizzare il suo sistema di acquisto di terreni virtuali (perché è di questo che si parla). Non preoccuparti, non avrai bisogno di un wallet crypto, Bitcoin o altre valute digitali per poter compiere le transazioni: ti basteranno una carta di credito e un po’ di pazienza e attenzione.

A tal proposito, prima di procedere, ti ricordo che quelli che stai per leggere non sono consigli finanziari ma la semplice descrizione tecnica del funzionamento di un servizio, Earth 2 nello specifico. Non mi assumo, quindi, alcuna responsabilità circa eventuali perdite di denaro che potrebbero derivare da investimenti su questa piattaforma. Se è tutto chiaro e sei pronto a cominciare, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Cos’è Earth 2

cos'è earth 2

Earth 2 è una sorta di secondo pianeta Terra, ma virtuale, un metaverso insomma. Avrai già sentito questa parola che recentemente ha iniziato a diffondersi nel Web, legata soprattutto al cambio di nome di Facebook. Il nuovo nome della compagnia è infatti Meta, adottato per veicolare l’intenzione di costruire un metaverso.

Devi sapere, però, che non si tratta di un termine nuovo, ma è stato usato per la prima volta addirittura nel 1992, nel racconto di fantascienza Snow Crash di Neal Stephenson. Il significato che l’autore gli conferiva era quello di una realtà virtuale condivisa dagli utenti connessi a Internet, rappresentati in questo mondo con degli avatar.

Earth 2 è ben lontano dall’essere un metaverso di questo tipo, almeno per il momento. Per descriverlo al meglio, bisogna immaginare il pianeta Terra reale, con tutti i luoghi che lo contraddistinguono, ma con la capacità da parte degli utenti di acquistare lotti di terreno virtuali, proprio come se fosse un gioco.

Naturalmente, l’acquisto di un terreno fa parte solo della fase uno del progetto, lo scopo finale infatti è quello di rendere i terreni personalizzabili, utilizzando risorse provenienti dai terreni stessi. Non è da escludere quindi lo scenario futuro in cui si potrà collegare un visore per la realtà virtuale e accedere in modo del tutto nuovo agli spazi di Earth 2.

Al momento, parliamo di un servizio centralizzato e non ancora legato alle criptovalute, ciononostante i piani a lungo termine della compagnia prevedono la decentralizzazione e il trasferimento degli asset sulla blockchain, implementazioni che arriveranno nel prossimo futuro (dal 2022 in poi) grazie alla partnership annunciata con Polygon Studios. I vantaggi per gli utenti di Earth 2 saranno molteplici, come la possibilità di effettuare transazioni (di vendita, acquisto o scambio) in tempi rapidi e con costi contenuti, spostando il tutto anche sulla mainnet di Ethereum.

Ti starai chiedendo, a questo punto, quanto è affidabile il progetto e soprattutto chi c’è dietro. Lo staff è composto da veterani dell’industria, con decenni di esperienza nei vari campi: dalla realtà virtuale (es. Dillon Ceo, co-fondatore di Oculus VR) al ramo immobiliare, passando per la programmazione software e lo sviluppo di videogiochi. A unirsi al team è giunto anche Omar Rahim, ex direttore senior presso Binance, una delle piattaforme di scambio di criptovalute più grandi del mondo. Non sorgono grossi dubbi, quindi, sulla genuinità del progetto e sull’intenzione di portarlo avanti in modo organico affinché Earth 2 diventi una solida realtà, semplice da utilizzare e soprattutto sicura in termini di proprietà digitali, anche se poi ovviamente in mondi come questi la certezza assoluta che le cose vadano bene non c’è mai.

Detto questo, se sei ancora interessato al tema e vuoi provare a effettuare l’acquisto di un lotto di terreno su Earth 2, lascia che ti mostri la procedura per registrarti al sito ufficiale e iniziare a usare il servizio.

Earth 2: registrazione e accesso

accesso a earth 2

Il primo passo per poter utilizzare Earth 2 è quello della registrazione sul sito ufficiale. Al momento non esiste ancora un’app che consenta di gestire il tutto tramite smartphone o tablet, dovrai quindi utilizzare un browser per collegarti al sito che ti ho precedentemente linkato.

Dalla home page clicca in alto a destra, sulla dicitura Log in/Sign up: visualizzerai così una schermata per l’accesso. Non possedendo ancora un account, devi cliccare in basso su Sign up, dove leggi la voce Don’t have an account?, verrai così riportato alla pagina di registrazione. Per effettuare l’operazione devi inserire un indirizzo e-mail valido e una password (assicurati di creare una password sicura), poi clicca su Continue.

Prima di poter accedere, dovrai confermare il tuo account, apri quindi la tua posta elettronica e controlla le e-mail, quella proveniente da Earth 2 contiene un link per completare l’operazione. Sotto Please verify your email address by clicking the following link trovi scritto Confirm my account: cliccaci sopra e diventerai a tutti gli effetti un cittadino di Earth 2.

e-mail di conferma earth 2

Per l’accesso, ti basta tornare sul sito ufficiale e cliccare ancora una volta sul pulsante Log in/Sign up, in alto a destra. Compila poi i campi richiesti (e-mail e password) e fai clic su Continue.

Earth 2: comprare terreni

come comprare terreni in earth 2

Ora che sei ufficialmente un membro di Earth 2 ti starai chiedendo cosa puoi fare e quali sono le opzioni disponibili. Come ti ho precedentemente accennato, al momento puoi acquistare lotti di terreno che diverranno utili durante le fasi avanzate del progetto.

Per comprare un terreno, clicca sul pulsante Buy land in alto a sinistra: verrai così portato alla pagina con la suddivisione in lotti con vista dall’alto. Se hai in mente un luogo specifico, inserisci l’indirizzo nella barra di ricerca in alto a sinistra, proprio sotto il pulsante Buy land, e poi premi Invio sulla tastiera.

Se i lotti di terra che vuoi acquistare sono disponibili, appariranno in grigio, se non lo sono visualizzerai la bandiera del Paese dell’utente che li ha già acquistati.

Clicca su uno o più appezzamenti di terreno per selezionare quelli che desideri, dopodiché, nel riquadro a destra con la voce Tiles Selected, clicca sul pulsante Details. Verrai così spostato su una scheda riassuntiva che ti dirà quanti terreni hai selezionato, il valore di mercato e il prezzo d’acquisto. Se sei convinto della selezione, puoi continuare cliccando sul pulsante Buy now.

acquisto terreno in earth 2

I metodi di pagamento accettati sono attualmente due: carta di credito o credito sull’account. Dal momento che hai appena effettuato la registrazione, ti illustro come effettuare la procedura con carta di credito, clicca quindi su Pay with credit card.

Compila i campi inserendo tutti i dati richiesti, nello specifico, sotto Card number devi inserire il numero della carta di credito, sotto Expiry Date la data di scadenza, sotto Card holder il tuo nome e cognome e sotto CVV il codice univoco stampato dietro la carta stessa.

pagare con carta di credito

Nella scheda Billing address, invece, devi inserire i dati personali, in ordine dall’alto verso il basso: il Paese di provenienza, provincia, città, CAP e infine indirizzo. Quando avrai riempito i campi, clicca sul pulsante in basso a destra dove c’è scritto Pay now. Ora possiedi un terreno su Earth 2 e potrai, volendo, anche rivenderlo qualora il prezzo di mercato dovesse aumentare in futuro.

Earth 2: verificare l’account

verificare l'account earth 2

Per poter acquistare terreni già posseduti da terzi, qualora questi siano all’asta, è necessario verificare il proprio account e, per farlo, bisogna attivare la verifica a due fattori (anche chiamata 2FA).

Clicca, dunque, sul tuo avatar collocato in alto a destra, poi, nel menu a tendina seleziona Settings. Nella schermata successiva, dove trovi tutte le impostazioni, devi scegliere la voce Manage 2FA per aprire la schermata Earth 2 Account Security. Per proseguire, fai clic su Enable Two-Factor Authentication, quindi su Next e utilizza l’app che vuoi usare per generare i codici OTP per l’accesso a Earth 2 (es. Google Authenticator) per scansionare il codice QR visualizzato sul PC.

qr code earth 2

Ora ti basta inserire il codice a sei cifre generato dall’app Authenticator nell’area Token, proprio sotto il codice QR che hai appena inquadrato. Se l’operazione è andata a buon fine potrai premere il pulsante Back to Profile.

Adesso puoi verificare l’account: alla destra del pulsante Manage 2FA trovi quello con scritto Verify account, cliccaci sopra e si aprirà il Verification form, dal quale devi selezionare un documento di riconoscimento a scelta tra: passaporto (passport), patente (driver’s license) e carta d’identità (identity card). Clicca su quello che preferisci e poi potrai scegliere di continuare tramite mobile, scattando una foto al documento con la webcam integrata oppure caricando una foto già presente sul dispositivo. Ti consiglio la prima opzione, clicca quindi su Continue on mobile e inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo consigliato prima di fare clic su Send.

Da smartphone, apri dunque la tua casella e-mail e tocca il link ricevuto, dove c’è scritto tap here. Nella schermata successiva ti verrà chiesto di caricare due foto del documento selezionato: tocca Take photo e inserisci le due immagini, fronte e retro. Dopo aver effettuato la procedura, premi su Confirm per attivare la fotocamera frontale dello smartphone, centra il tuo viso e attendi che il sistema confermi la corretta esecuzione della procedura.

verifica utente earth 2

La verifica richiederà un po’ di tempo, quindi dovrai attendere che i dati vengano confrontati prima di poter accedere al sistema di aste per l’acquisto di terreni posseduti da terzi. Puoi controllare lo stato della procedura direttamente nella Settings del tuo profilo, accessibile dal sito Earth 2 cliccando sul tuo avatar.

dove comprare su earth 2

Acquistare su Earth 2 significa fare dei veri e propri investimenti. Se il tuo scopo è quello di guadagnare tramite la rivendita dei terreni, la soluzione più intelligente è quella di puntare su appezzamenti molto richiesti, “soffiandoli” alla competizione.

I luoghi famosi o quelli che ospitano monumenti sono naturalmente i più gettonati, quindi anche i più semplici da rivendere a prezzi maggiori. Non è dunque una cattiva idea puntare proprio a questi per avere un vantaggio rispetto agli altri utenti. Tieni a mente, però, che in futuro tutte le costruzioni reali verranno eventualmente rimosse dalla mappa di Earth 2, per fare spazio a quelle personalizzate degli utenti che possiedono i terreni in questione. È lecito comunque supporre che gli indirizzi reali resteranno famosi a lungo anche in Earth 2.

Non sottovalutare anche i luoghi molto frequentati dalle persone quotidianamente, come per esempio le stazioni dei treni, le fermate degli autobus, gli aeroporti, gli stadi e così via. Quando più utenti utilizzeranno Earth 2, questi luoghi potrebbero diventare vere e proprie vetrine espositive per prodotti e pubblicità, con un potenziale di visualizzazione elevato.

Earth 2: vendere terreni

vendere terreni earth 2

Hai acquistato qualche terreno di troppo e magari vuoi rimetterne qualcuno sul mercato, affinché altri utenti possano acquistarli da te. Nessun problema, la procedura è molto semplice e ora te la illustro velocemente.

Dalla pagina principale, dopo aver effettuato l’accesso, clicca sul tuo avatar in alto a destra e poi, nel menu a comparsa, seleziona Profile. Nella pagina successiva, sotto la voce Portfolio, potrai vedere tutte i tuoi acquisti, individua quelli che vuoi vendere e poi, cliccandoci sopra, accederai alla pagina esplicativa. Verifica attentamente di aver scelto il lotto giusto e poi fai clic sul pulsante Sell/Edit.

Nella pagina successiva potrai inserire una descrizione dei terreni in vendita, nella barra sotto la voce Description. Scendendo in basso, puoi decidere l’importo a cui rivendere i terreni, sia singolarmente sia scegliendo direttamente il totale. Imposta quindi un valore nei campi tenendo a mente che, nel riquadro dove c’è scritto Per Tile, potrai modificare il valore per singolo appezzamento, mentre dove c’è scritto Total si fa riferimento al totale dei lotti selezionati.

impostazioni vendita terreni earth 2

Dopo aver scelto un valore, hai due opzioni: Save, per impostare un prezzo che i potenziali acquirenti vedranno nel tuo profilo e su cui potranno basare le proprie aste d’acquisto, oppure Sell, per rendere i terreni immediatamente visibili sul Marketplace. Se scegli Sell dovrai cliccare su Accept nella schermata successiva per finalizzare la procedura. Prima di continuare, però, devo informarti che Earth 2, nel momento in cui otterrai dei guadagni dalla vendita del terreno, tratterrà il 5% del totale, procedi quindi con la messa in vendita solo se accetti le condizioni contrattuali.

Dopo aver cliccato su Accept nell’ultima schermata, il tuo terreno sarà ufficialmente sul Marketplace di Earth 2 e potrà essere acquistato da terzi al prezzo da te impostato.

Per il resto, questa è solo un’infarinatura generale sul funzionamento di un servizio, Earth 2, ricco di sfaccettature (anche rischiose) e destinato a cambiare molto nel tempo. Ti invito, dunque, a consultare per bene la documentazione ufficiale, frequentare le community collegate (es. quella su Reddit) e procedere sempre con attenzione in tutte le tue operazioni sulla piattaforma, cercando di restare sempre informato circa il suo funzionamento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.