Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come usare la tastiera del PC

di

Hai da poco acquistato un nuovo computer e, per quanto ti possa essere facile utilizzare la tastiera in dotazione, ti rendi conto che impieghi più tempo del necessario nel compiere alcune operazioni, che i tuoi amici, invece, eseguono all’instante. Ti hanno parlato di combinazioni di tasti e di alcune impostazioni che, se ben sfruttate, possono velocizzare il lavoro quotidiano al PC, ma non sono entrati nel dettaglio. Come puoi, quindi, imparare anche tu a utilizzare al meglio la tua tastiera? Te lo spiegherò a breve.

In questa mia guida, infatti, ti illustrerò come usare la tastiera del PC, sia che tu abbia un computer Windows che un Mac. Ti indicherò, inoltre, alcune combinazioni di tasti per velocizzare l’esecuzione di svariate operazioni e ti segnalerò alcuni programmi che, se ben sfruttati, ti consentiranno di migliorare le tue capacità dattilografiche.

Sei impaziente di conoscere i suggerimenti che troverai in questa mia guida? Bene, allora siediti comodo, prenditi alcuni minuti di tempo da dedicarmi e metti in pratica le indicazioni che trovi di seguito. Sono sicuro che, alla fine della lettura, ne saprai addirittura di più dei tuoi amici e potrai migliorare le tue capacità e conoscenze legate alla tastiera del PC. Buona lettura e buona… digitazione!

Indice

Usare la tastiera su Windows

Se hai acquistato un PC Windows in Italia, hai avuto sicuramente in dotazione una tastiera standard con layout QWERTY italiano. Questa non richiede alcuna installazione sul computer: puoi, infatti, collegarla al PC tramite cavo USB o, se si tratta di una tastiera wireless, con l’apposito ricevitore radio da collegare alla porta USB del computer o, ancora, se si tratta di una tastiera Bluetooth, tramite il modulo Bluetooth integrato nel computer o un adattatore da collegare anch’esso alla porta USB del PC (come ti ho spiegato nel mio tutorial su come funziona il Bluetooth).

In realtà, le differenze tra le tastiere non si limitano soltanto alla loro connettività con il computer, ma anche a seconda di altre caratteristiche di cui ti parlerò nel paragrafo conclusivo di questa mia guida. Nelle prossime righe, invece, ti illustrerò alcuni consigli per usare al meglio la tua tastiera, a prescindere dal modello da te in possesso.

Tasti della tastiera

Una tastiera per Windows è composta da tasti suddivisi in cinque categorie principali: i Tasti di digitazione, composti da lettere, numeri e simboli, aiutano alla digitazione di espressioni sul computer; ci sono anche i Tasti di controllo (ad esempio Windows, Esc, Ctrl e Alt), che solitamente vengono utilizzati in combinazione con altri tasti, per eseguire dei comandi sul computer.

Nella sezione superiore della periferica, puoi trovare i tasti funzione, numerati dall’1 al 12 (da F1 a F12), che eseguono funzionalità differenti in base al software su cui vengono premuti. Sui notebook, per sfruttare i tasti funzione è solitamente necessario premerli insieme al tasto Fn.

Ci sono anche altri due gruppi di tasti, che potrebbero non essere presenti direttamente sulla tastiera: i Tasti di spostamento e il Tastierino numerico. Questi tasti, infatti, spesso non sono presenti nelle tastiere dei laptop, per ragioni di spazio, ma che possono comunque essere eseguiti tramite combinazioni (solitamente Fn+[tasto]).

Il Tastierino numerico è quello presente sulla destra della periferica, che riporta i numeri e gli operatori matematici per garantire un’esecuzione rapida dei calcoli e l’inserimento stesso delle cifre. Accanto a questo, vi sono i Tasti di spostamento, che servono per muoverti all’interno di un documento e modificarlo (ad esempio Canc, Fine, Inizio).

Su alcune tipologie di tastiere, puoi trovare anche dei pulsanti personalizzabili o che hanno configurate delle funzioni eseguibili su Windows. Di questo però ti parlerò in un altro paragrafo di questa mia guida.

Combinazioni utili

Oltre alla digitazione di lettere, numeri e simboli con la tastiera, spesso si eseguono delle combinazioni di tasti che hanno lo scopo di facilitare le operazioni effettuate dall’utente. Nelle prossime righe, ti illustrerò alcune combinazioni che potrebbero sicuramente facilitare la tua esperienza d’uso del computer e ti indicherò anche dei software per la modifica dei tasti di scelta rapida di Windows.

Se ti trovi all’interno di un documento locale (ad esempio un documento Word) o una pagina Web, puoi utilizzare alcune combinazioni di tasti per eseguire delle funzioni sul testo. Se, ad esempio, vuoi copiare una frase, puoi premere la combinazione Ctrl+C, seguita poi da Ctrl+V, per incollare il testo da un’altra parte.

Qui di seguito, ti elenco alcune combinazioni che puoi provare a utilizzare già da ora sul tuo computer Windows.

  • Ctrl+S, per salvare un documento.
  • Ctrl+C, per copiare la porzione di testo selezionato o un file.
  • Ctrl+X, per tagliare un testo selezionato o un file.
  • Ctrl+V, per incollare un testo o un file copiato (o tagliato) in precedenza.
  • Ctrl+Z, per annullare l’ultima operazione eseguita.
  • Ctrl+A, per selezionare tutto il testo di un documento o tutti i file di una cartella.
  • Ctrl+F, per eseguire la funzione trova all’interno della maggior parte dei software.
  • Alt+F4, per chiudere una finestra attiva.
  • Alt+Tab, per passare da una finestra all’altra di un software aperto.
  • Ctrl+Alt+Canc, per avviare la schermata delle operazioni da eseguire sul PC (ad esempio il blocco del computer o la disconnessione dell’utente).
  • Ctrl+Maiusc+Esc, per aprire il Task Manager.

Avrai notato che alcuni tasti della tastiera hanno più di un simbolo su di essi. Per riprodurre questi simboli sullo schermo, ti basta tenere premuto il tasto Maiusc oppure il tasto Alt Gr, seguito da quello relativo al simbolo che vuoi digitare; devi quindi premere Maiusc+[tasto del simbolo] e Alt Gr+[tasto del simbolo]. Se vuoi scrivere una lettera in maiuscolo, puoi eseguire, invece, la combinazione Maiusc+[tasto della lettera].

Oltre al discorso sopra menzionato, puoi utilizzare delle combinazioni di tasti per l’avvio rapido dei software installati sul computer. Per verificare se il programma che hai installato ha un comando di esecuzione rapida, fai clic con il tasto destro sulla sua icona e seleziona Proprietà, dal menu contestuale. Dalla finestra appena aperta, scegli la scheda Collegamento e individua la voce Tasti di scelta rapida, per visualizzare la combinazione.

Se fosse presente una casella di testo con la dicitura Nessuno, fai clic su di essa e digita un qualsiasi tasto alfanumerico, per immettere una combinazione che prevede l’utilizzo simultaneo dei tasti Ctrl+Alt. Premi poi il pulsante OK e prova la combinazione appena registrata, premendo contemporaneamente i tasti Ctrl+Alt+[tasto scelto], così da avviare il software rapidamente.

Se la funzione integrata di Windows ti sembra un po’ limitata, puoi utilizzare anche un software adibito a tale scopo, AutoHotkey, scaricabile gratuitamente su Windows. Se vuoi avere maggiori informazioni su come utilizzare questo programma, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata all’argomento.

Cambiare il layout della tastiera

La maggior parte delle tastiere acquistabili in Italia possiede il layout italiano ma, in base all’operazione che devi eseguire, potresti aver necessità di un layout differente. In questo caso, non ti serve acquistare una tastiera nuova che soddisfi le tue esigenze, ma puoi semplicemente cambiare il layout virtualmente su Windows.

Per compiere quest’operazione, premi la combinazione di tasti Windows+[i], per aprire il pannello di Impostazioni del sistema operativo Microsoft. Fai poi clic sulla voce Data/ora e lingua e seleziona la sezione Area geografica e lingua dalla barra laterale di sinistra. Individua, infine, la voce Lingue preferite e fai clic sulla dicitura Italiano (Italia) (o sulla lingua impostata attualmente).

Con questo procedimento, ti verranno mostrati dei pulsanti per la gestione della lingua da te selezionata. Premi, quindi, il pulsante Opzioni e, nella nuova schermata che ti viene proposta, premi il pulsante Aggiungi tastiera. Scegli quindi il layout che vuoi aggiungere, facendo clic su di esso.

Per iniziare a utilizzare il nuovo layout, fai clic sulla sigla della lingua (ad esempio ITA/IT) che trovi accanto all’orologio di Windows, in basso a destra nella barra delle applicazioni. Dal menu contestuale, seleziona quello da te aggiunto in precedenza, eseguendo un semplice clic su di esso. In alternativa, puoi premere semplicemente la combinazione di tasti Windows+[Barra spaziatrice].

Digitare simboli ed emoji

Se vuoi utilizzare i simboli che non sono presenti sulla tastiera, puoi fare riferimento alla mappatura dei caratteri di Windows. Le informazioni sui simboli da inserire sono presenti all’interno di un pannello che puoi raggiungere premendo la combinazione di tasti Windows+R, digitando il termine charmap nella finestra Esegui di Windows e confermando poi l’operazione premendo sul pulsante OK.

Eseguendo quest’operazione, puoi visualizzare il pannello Mappa caratteri che contiene i caratteri speciali decodificati da Windows. Scegli, quindi, quello che vuoi utilizzare e premi sul pulsante Seleziona, per inserirlo all’interno della casella di testo in basso. Adesso, premi sul pulsante Copia per registrarlo negli appunti e incollarlo (Ctrl+V) successivamente nel software di cui hai bisogno l’inserimento del simbolo da te scelto.

In alternativa, puoi ricercare il codice decimale corrispondente al carattere speciale, reperibile tramite le tabelle ASCII, accessibili tramite i tanti siti Web che ne offrono la consultazione. Per fare ciò, basta semplicemente una ricerca su Google, cercando il termine tabella ascii.

Quando hai ottenuto il codice del simbolo che stai cercando, puoi riprodurlo in un qualsiasi campo di testo, premendo la combinazione di tasti Alt+[codice]. Il codice deve essere inserito tramite il tastierino numerico della tastiera, per funzionare. Se vuoi approfondire l’argomento, puoi consultare la mia guida su come digitare i caratteri speciali.

Se vuoi, invece, aggiungere degli emoji, puoi utilizzare una pannello virtuale di Windows 10 per il loro inserimento. Per accedervi, premi la combinazione di tasti Windows+[.] (il segno di punteggiatura “punto”). In questo modo, puoi visualizzare un elenco di emoji suddivisi in diverse categorie, consultabili tramite le corrispondenti icone in basso. Adesso, fai un clic su quello che vuoi inserire, per vederlo immediatamente digitato in un campo di testo o un documento.

Se eseguendo la procedura sopra menzionata non dovessi visualizzare alcun emoji nel testo, in realtà questi sono in sospeso e attendono una conferma per il loro inserimento. Nell’angolo in alto a destra puoi visualizzare una casella contenente gli emoji che hai selezionato prima e che potranno essere trasferiti nel software da te in uso premendo l’icona con il simbolo di una freccia verde.

Usare la tastiera virtuale

Se vuoi invece utilizzare la tastiera virtuale di Windows, la procedura per la sua attivazione è davvero semplice. Apri la finestra Esegui di Windows, tramite la combinazione di tasti Windows+R. Digita quindi il termine osk e premi il pulsante OK. In questo modo, puoi utilizzare la tastiera virtuale che ha le stesse funzionalità di una fisica.

Puoi anche eseguire tutti i suggerimenti che ti ho indicato nei paragrafi precedenti, per utilizzare le combinazioni di tasti. Per approfondire l’argomento sull’utilizzo di una tastiera virtuale su Windows, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata.

Usare la tastiera su Mac

Se possiedi un Mac, la tastiera che ti è stata data in dotazione risulta un po’ diversa rispetto a quella di Windows. Se utilizzi quella predefinita, non hai difficoltà nell’esecuzione di comandi con le combinazioni di tasti. Se connetti, invece, ne usi una per Windows su un Mac, le cose cambiano e potrebbe sorgere un po’ di confusione sull’utilizzo di alcuni tasti.

Nel prossimo paragrafo ti parlerò proprio di queste differenze, che ti aiuteranno a migliorare la tua esperienza d’uso e, in generale, quella di utilizzo di una tastiera su Mac.

Tasti della tastiera

La configurazione di una tastiera per Mac è uguale a quella di cui ti ho parlato nel paragrafo relativo a Windows. Trovi quindi i tasti di digitazione, composti da lettere, numeri e simboli, i tasti di controllo (ad esempio comando, opzione, maiusc), i tasti funzione, (i tasti da F1 a F12) ed eventualmente anche i tasti di spostamento e il tastierino numerico.

Per la loro spiegazione, ti rimando a quanto già detto alle righe precedenti. Voglio però soffermarmi brevemente sulla differenza dei tasti, nel caso in cui tu connetta una tastiera Windows a un Mac. Il tasto comando di una tastiera per Mac, che viene spesso utilizzato in combinazione con altri tasti, ha la stessa funzione del pulsante Ctrl di una per Windows.

Connettendo quest’ultima a un Mac, tutte le combinazioni di tasti che prevedono il pulsante comando, devono essere eseguite però con il pulsante Windows. Il tasto opzione, invece, si esegue premendo quello Alt su una tastiera Windows.

Combinazioni utili

Per eseguire più velocemente alcune operazioni su Mac, puoi utilizzare delle combinazioni di tasti disponibili in tutte le applicazioni: eccone alcune tra le più utili.

  • Comando+S, per salvare un documento o un progetto.
  • Comando+C, per copiare un testo selezionato o un file.
  • Comando+X, per tagliare un testo selezionato o un file.
  • Comando+V, per incollare un testo o un file precedentemente copiato (o tagliato).
  • Comando+Z, per annullare un comando eseguito eseguito in precedenza.
  • Comando+A, per selezionare tutto il testo di un documento o tutti i file di una cartella.
  • Comando+F, per eseguire la funzione trova all’interno della maggior parte dei software.
  • Comando+W, per chiudere una finestra attiva.
  • Comando+Q, per chiudere un’applicazione.
  • Comando+[barra spaziatrice], per avviare una ricerca tramite Spotlight.

Per digitare le lettere in maiuscolo, puoi utilizzare la combinazione di tasti maiusc+[tasto della lettera]. Mentre, se vuoi digitare uno dei simboli speciali indicati sui pulsanti della tastiera, puoi eseguire una combinazione di tasti maiusc+[tasto del simbolo] e opzione+[tasto del simbolo].

In generale, puoi vedere tutte le combinazioni di tasti utilizzabili all’interno di un’applicazione accedendo ai menu contestuale delle varie voci sulla barra orizzontale dei menu in alto. A fianco di ognuna, ti vengono indicate le combinazioni di simboli della tastiera da utilizzare.

Alcune combinazioni predefinite di sistema possono essere modificate con altre personalizzate, raggiungendo il pannello di impostazioni della tastiera di Mac. Per fare ciò, fai clic sull’icona con il simbolo della mela morsicata che trovi nell’angolo in alto a sinistra e, dal menu contestuale, fai clic sulla voce Preferenze di sistema. Fai quindi clic su Tastiera e raggiungi la sezione Abbreviazioni, dalle schede che visualizzi in alto nella nuova schermata.

Tramite questo pannello, puoi scegliere dalla barra laterale di sinistra le combinazioni raggruppate per categoria e modificarle dal riquadro di destra, facendo clic sulla combinazione registrata. Dopo che sei entrato in modalità modifica, registra una nuova combinazione premendo i tasti dalla tastiera.

Un risultato simile si può ottenere installando un’applicazione a pagamento, Keyboard Maestro, che permette di eseguire degli script tramite una combinazione di tasti personalizzata. Per approfondire maggiormente l’argomento sulla personalizzazione delle combinazioni tramite il pannello Tastiera di Mac e l’utilizzo di Keyboard Maestro, ti rimando alla mia guida dedicata all’argomento.

Cambiare il layout della tastiera

Cambiare il metodo di input di una tastiera su Mac è possibile attraverso il pannello Tastiera. Per fare ciò, fai clic sull’icona con il simbolo di una mela morsicata, che trovi nell’angolo in alto a sinistra, e premi la voce Preferenze di sistema, dal menu contestuale. Adesso, dal pannello delle Impostazioni del Mac, fai clic sulla voce Tastiera e poi scegli la scheda Sorgenti di input, dalla nuova schermata che visualizzi.

A questo punto, fai clic sull’icona [+], in basso a sinistra, seleziona la lingua dal pannello di sinistra. Scegli poi il tipo di layout dal riquadro di destra e premi il tasto Aggiungi. Puoi adesso cambiare layout in qualsiasi momento, facendo clic sull’icona con il simbolo di una bandiera, in alto a destra sulla barra dei menu di Mac, e scegliendo poi la lingua, dal menu contestuale. Puoi anche eseguire la combinazione di tasti ctrl+[barra spaziatrice] per cambiare layout.

Digitare simboli ed emoji

Per inserire dei caratteri speciali o degli emoji durante la digitazione di un testo, puoi avvalerti del pannello Visore caratteri. Per utilizzarlo, ti basta semplicemente eseguire la combinazione di tasti ctrl+comando+[barra spaziatrice].

Eseguendo questa procedura, puoi visualizzare un piccolo pannello con tutti gli emoji e i simboli suddivisi per categorie, consultabili attraverso le icone nella barra in basso. Raggiungi adesso la casella di testo o il documento dove desideri inserire i simboli o gli emoji, e fai clic su uno di essi, dal pannello Visore caratteri.

Se vuoi espandere la visualizzazione di emoji e simboli a disposizione, fai clic sull’icona con il simbolo di una finestra nell’angolo in alto a destra del pannello Visore caratteri. In questa nuova schermata, puoi selezionare sulla sinistra le categorie e poi successivamente le sottocategorie, dove sono contenuti tutti i simboli e gli emoji di macOS.

Se stai cercando un metodo per inserire le lettere con i diversi tipi di accenti, può tenere premuro il corrispondente tasto dalla tastiera. Ad esempio, se vuoi cambiare l’accento grafico sulla lettera “A”, tieni premuto il tasto “a” della periferica fino a mostrare le varianti a disposizione.

Usare la tastiera virtuale

Oltre alla tastiera fisica, puoi utilizzare anche una virtuale sul Mac. Per attivare la visualizzazione di questo strumento, fai clic sull’icona con il simbolo di Apple, che trovi nell’angolo in alto a sinistra, e scegli poi Preferenze di sistema, dal menu contestuale.

Adesso, premi sulla voce Tastiera, seleziona la scheda Tastiera nella nuova schermata apertasi e metti un segno di spunta sulla casella Mostra i visori per tastiera, emoji e simboli nella barra dei menu. A questo punto, nella barra dei menu dovrebbe essere comparsa una nuova icona accanto all’orologio: fai clic su di essa e, dal menu contestuale, seleziona la voce Mostra visore tastiera.

Eseguendo questa procedura, puoi visualizzare una tastiera virtuale a schermo che puoi utilizzare allo stesso modo di una fisica. Puoi quindi utilizzare tutti i suggerimenti indicati nelle righe precedenti per eseguire le operazioni rapide su macOS. Se vuoi saperne di più, posso consigliarti la lettura del mio tutorial su come utilizzare la tastiera virtuale di Mac.

Programmi per usare la tastiera

Come già anticipato all’inizio di questa mia guida, esistono differenti tipologie di tastiere, ognuna delle quali indispensabile in base all’uso dell’utente. Oltre alla differenza già menzionata in questo mio articolo relativa alla connettività, altre caratteristiche, come la struttura dei tasti (meccanica o membrana), la retroilluminazione o la personalizzazione di funzioni, possono richiedere più tasti, rispetto a quelli presenti in una tastiera standard.

Nel mio articolo sulle migliori tastiere da acquistare, ti ho indicato quelle che possono fare al caso tuo, in base alle loro caratteristiche.

Tranne per alcune funzioni specifiche, la maggior parte dei tasti, relativi alle funzioni indicate nelle righe precedenti, possono essere personalizzati tramite il software proprietario. Ad esempio, le tastiere da gaming di Logitech utilizzano il software Logitech Gaming Software per personalizzare la retroilluminazione e la configurazione dei tasti personalizzabili; un altro esempio sono le tastiere Razer, configurabili tramite il software Razer Synapse.

Oltre a quanto detto nelle righe precedenti, ti posso consigliare anche dei software da scaricare sul tuo computer per aiutarti a fare pratica sulla velocità di digitazione dei caratteri sulla tastiera. A tal proposito ti consiglio Rapid Typing Tutor, disponibile solo su Windows, oppure TIPP10, scaricabile sia su Windows che su macOS. Per approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere la mia guida su come velocizzare la scrittura con la tastiera.