Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come velocizzare streaming

di

Ogni volta che tenti di guardare un video in streaming la connessione fa "i capricci"? La riproduzione del video viene interrotta continuamente dall'odioso buffering? Sappi che non sei il solo. Anzi, sono tantissime le persone che ogni settimana mi scrivono chiedendomi consigli su come velocizzare streaming, ma purtroppo è un argomento piuttosto spinoso da affrontare.

Le interruzioni dello streaming – devi sapere – possono dipendere da una marea di fattori diversi e trovare la vera causa del problema non è sempre semplice. Potrebbero esserci guasti sulla linea, problemi nella ricezione del segnale Wi-Fi, errori di configurazione di Flash Player, e l'elenco potrebbe andare avanti a lungo.

A questo punto, la cosa più saggia che possiamo fare è prenderci cinque minuti di tempo libero, analizzare insieme alcune delle possibili soluzioni al problema e provare a metterle in pratica. Purtroppo non ti posso assicurare che riuscirai a velocizzare lo streaming dei video in maniera considerevole – anche perché miracoli non se ne possono fare, se la tua connessione è lenta non c'è impostazione o "trucchetto" che tenga – ma ci sono buone probabilità che tu riesca ad ottenere dei risultati positivi. In bocca al lupo!

Verifica le reali prestazioni della tua connessione

Come velocizzare streaming

Prima di compiere qualsiasi altra operazione, esegui un test relativo alla velocità della tua connessione Internet e assicurati che non ci siano problemi sulla linea. Ci sono tanti servizi che permettono di testare la velocità della connessione ADSL o della fibra ottica, ma prima di parlartene voglio farti un paio di raccomandazioni importanti.

  • Collega il computer a Internet tramite cavo Ethernet e non tramite Wi-Fi. In questo modo scoprirai la reale velocità della connessione al netto di eventuali problemi legati alla rete wireless (es. scarso segnale, interferenze sul canale Wi-Fi utilizzato dal router e così via).
  • Assicurati che non ci siano download o upload in corso. Controlla tutti i dispositivi collegati alla rete Wi-Fi di casa e assicurati che nessuno di essi stia compiendo attività quali il download o l'upload di file online, lo streaming di video, lo streaming di musica o il gaming online.

Quando sei pronto a verificare la reale velocità della tua connessione Internet, collegati al sito Internet SOS Tariffe e compila il modulo che si trova sulla sinistra digitando il nome del tuo comune di residenza e la velocità nominale della tua ADSL (ossia quella prevista nel tuo contratto). Se il nome del tuo provider non è riportato correttamente, clicca sulla voce Non è il tuo operatore? e seleziona il nome esatto dall'elenco che compare sullo schermo.

Successivamente, clicca sul pulsante Prosegui, digita il tuo indirizzo email, indica la spesa mensile che sostieni per la connessione Internet e accetta le condizioni d'uso dello speed test cliccando sulla voce clicca qui (in basso) e lasciando la spunta solo accanto alla voce Accetto le condizioni generali e l’informativa della privacy (se attivi anche le altre opzioni riceverai delle email promozionali).

A questo punto, clicca sul pulsante Inizia lo speed test e attendi i risultati del test. Se la velocità effettiva della tua connessione non rispecchia quella prevista dal contratto che hai sottoscritto (o comunque risulta molto inferiore), contatta il tuo operatore e chiedi chiarimenti in merito: potrebbero esserci dei problemi sulla linea che ti impediscono di sfruttare appieno la connessione e quindi di guardare video in streaming senza blocchi.

Nota: gli speed test come quelli di SOSTariffe non hanno alcun valore legale. L'unico speed test riconosciuto ufficialmente in Italia è Ne.Me.Sys. di AGCOM, un programma da scaricare sul PC e lasciare agire per almeno due giorni. Te ne ho parlato in maniera più dettagliata nel mio post sui test per la connessione Internet.

Cambia la posizione del router e/o il canale della rete Wi-Fi

Come velocizzare streaming

Sei connesso a Internet in Wi-Fi? Allora i problemi che riscontri durante lo streaming dei video potrebbero essere causati da una cattiva ricezione del segnale oppure a delle interferenze presenti sul canale radio utilizzato dal tuo router.

Per migliorare il segnale della rete Wi-Fi puoi provare a spostare il router in una posizione più vicina al computer (o comunque al dispositivo sul quale intendi riprodurre i video in streaming), oppure puoi acquistare dei ripetitori in grado di estendere la portata della rete. Se ne trovano di molto efficaci anche sotto i 30 euro, te ne ho parlato in maniera più dettagliata nel mio post su come potenziare il Wi-Fi.

Quanto al canale radio utilizzato dalla rete wireless, il router dovrebbe scegliere automaticamente quello più libero (quindi quello con un rischio di interferenze più basso) ma in alcuni casi è meglio regolare "manualmente" questa impostazione". Per cambiare il canale della tua rete wireless devi accedere al pannello di controllo del router (digitando l’indirizzo 192.168.1.1 o 192.168.0.1 nel browser), dopodiché devi recarti nella sezione per la configurazione avanzata della rete wireless e selezionare il canale wireless che desideri utilizzare dall'apposito menu a tendina.

Per scoprire quali sono i canali Wi-Fi più liberi nella tua zona puoi utilizzare software come WifiInfoView per Windows, Diagnosi wireless per Mac (accessibile facendo alt+click sull'icona del Wi-Fi nell'area di notifica di OS X), Utility Airport per iOS (attivando l'opzione Analisi Wi-Fi nel menu Impostazioni > Utility Airport) e Wi-Fi Analyzer per Android. Maggiori informazioni sull'intera procedura sono disponibili nel mio tutorial su come cambiare il canale del Wi-Fi.

Altri consigli utili

Come velocizzare streaming

Se la velocità della tua connessione Internet risulta essere in linea con quella prevista dal contratto che hai sottoscritto con il tuo operatore e il segnale della rete wireless è buono, puoi provare a velocizzare streaming mettendo in pratica alcuni dei suggerimenti che trovi elencati di seguito.

  • Metti in pausa il video prima di avviarne la riproduzione – molto spesso, le interruzioni dello streaming sono dovute al fatto che i server su cui sono ospitati i video sono lenti (o limitano volontariamente la velocità di caricamento dei filmati). Per rendere questo problema meno fastidioso, prova a mettere il video in pausa per 5-10 minuti e poi a riprendere la riproduzione. In questo modo il tuo PC guadagnerà un certo "vantaggio" sui tempi di caricamento del video e ti consentirà di guardarlo con un numero minore di interruzioni. O almeno si spera.
  • Regola le impostazioni di Flash Player – in alcuni casi, i video in streaming non si bloccano per problemi legati alla connessione Internet, ma per problemi legati alle prestazioni grafiche del computer, più in particolare all'accelerazione hardware. Se il tuo computer è molto vecchio o i driver della scheda video non sono configurati correttamente, potresti riuscire a migliorare le prestazioni dello streaming disattivando l'accelerazione hardware. Per disattivare l'accelerazione hardware in Flash Player, fai click destro sul video che dà problemi e seleziona la voce Impostazioni… dal menu che compare. Nella finestra che si apre, seleziona quindi l'icona del monitor con il simbolo "play" al centro, togli la spunta dalla voce Abilita accelerazione hardware e il gioco è fatto.
  • Prova altri servizi di streaming – molti video sono disponibili su più di un servizio di streaming. Prima di dare delle testate nel muro e rinunciare alla visione di un filmato che ti interessava, dunque, prova a inserire il suo titolo su Google e scopri se è possibile guardarlo su servizi di streaming migliori, che non si bloccano.
  • Scarica i video in locale – a mali estremi, estremi rimedi! Quando le pause per il buffering ti impediscono di gustarti un video in streaming, scaricalo in locale sul PC e guardalo tutto d'un fiato al termine del download. Nel mio tutorial su come salvare video da Internet trovi diversi software ed estensioni per il browser che permettono di scaricare da Internet.
  • Acquista un account Premium – molti servizi di hosting limitano volontariamente la velocità dello streaming perché vogliono che gli utenti sottoscrivano un abbonamento a pagamento. Se guardi video sempre sui soliti siti, potresti valutare seriamente l'ipotesi di acquistare un account premium e dire così addio ai problemi di lentezza dello streaming.

Cosa NON funziona

Come velocizzare streaming

In conclusione, dopo aver scoperto insieme come velocizzare streaming, facciamo il punto sui falsi miti legati a quest'argomento e vediamo cosa NON fare per velocizzare lo streaming dei video.

  • Cambiare i server DNS – come ti ho spiegato nella mia guida su come cambiare DNS, cambiare i DNS della connessione Internet è un'operazione utilissima per ottimizzare i tempi di accesso ai siti Internet (e accedere ai siti che vengono oscurati localmente), ma ai fini della riproduzione dei video in streaming non ha alcuna efficacia.
  • Installare programmi per velocizzare lo streaming – su Internet è facile imbattersi in software che promettono di velocizzare lo streaming dei video e, più in generale, la connessione Internet. Beh, sappi che nella migliore delle ipotesi non servono a nulla, al massimo ottimizzano alcuni parametri di Windows che possono velocizzare un po' l'accesso ai siti Web e i software P2P. Nell'ipotesi peggiore sono dei malware camuffati da programmi legittimi che tentano di spiare le tue attività online e di dirottare il tuo browser verso siti pieni di pubblicità. Stai attento!