Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come velocizzare i download

di

Sei titolare di un abbonamento a Internet molto veloce e, solitamente, riesci a sfruttarne appieno le potenzialità. Quando si tratta di download, però, le cose non sempre filano lisce come l’olio: non è raro, infatti, che tu debba trascorrere delle ore ad attendere lo scaricamento di questo o di quel file che, contrariamente a quanto ti aspetti, finisce irrimediabilmente per procedere con la velocità di una tartaruga!

Intenzionato a porre rimedio alla cosa, hai cercato qualche soluzione su Internet ed è per questo motivo che ti trovi qui, sul mio sito Web, con la speranza che io possa aiutarti a ottenere il risultato che desideri. Se le cose stanno in questo modo, sappi che questa è la guida giusta da cui iniziare! Di seguito, infatti, avrò cura di spiegarti come velocizzare i download sulle piattaforme più comunemente usate: PC, smartphone, tablet e console.

Non preoccuparti se non sei un esperto informatico, in quanto i passaggi che andrò a mostrarti sono di facile applicazione e adatti anche a chi, come te, non ha molta pratica con l’argomento. Dunque, senza indugiare un solo secondo in più, mettiti comodo e leggi attentamente tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono certo che, al termine della lettura di questa guida, riuscirai a migliorare almeno un po’ la situazione. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buona fortuna!

Indice

Come velocizzare i download su PC

Vediamo insieme, per prima cosa, come velocizzare i download su PC, applicando una serie di accorgimenti utili in molteplici ambiti e poi andando ad agire sulle singole impostazioni dei programmi coinvolti.

Consigli generali

Come velocizzare i download su PC

Solitamente, la scarsa velocità di download non dipende dal software o dalla tipologia di computer impiegato, ma può essere la conseguenza di una connessione a Internet lenta o di una rete non configurata al meglio. Per questo motivo, prima di agire all’interno di qualsiasi programma, ritengo doveroso darti qualche “dritta” al fine di migliorare la situazione globale.

In primo luogo, se il computer in questione è prettamente dedicato al download e/o allo streaming dei contenuti, cerca di collegarlo a Internet tramite cavo Ethernet e non tramite Wi-Fi: in tal modo, la qualità dei download non verrà “alterata” dai naturali problemi e limiti delle reti wireless, come la mancanza di segnale, le interferenze sul canale radio in uso, scarse prestazioni della scheda Wi-Fi e così via.

Prima di proporti soluzioni pratiche, però, il mio consiglio è quello di verificare l’effettiva velocità della tua connessione a Internet: dopo aver collegato il PC al modem con cavo Ethernet (se possibile), assicurati che gli altri device connessi alla rete di casa non stiano effettuando attività di download/upload sulla connessione (incluso lo streaming o il gioco online) e, fatto questo controllo, effettua uno speed test mediante il noto sito Speedtest di OOKLA oppure uno degli altri portali che ti ho suggerito in questa guida.

Una volta ottenuti i risultati, se ritieni che la velocità effettiva della connessione non rispecchi quella prevista dal tuo contratto, non esitare a contattare il tuo operatore (ti ho spiegato come chiamare TIM, Vodafone, WINDTRE e Fastweb all’interno dei miei tutorial tematici) e a chiedere chiarimenti in merito.

Ti faccio comunque presente che gli speed test come quello di OOKLA non hanno alcun valore legale: in Italia, l’unico speed test riconosciuto ufficialmente è il software Ne.Me.Sys. di AGCOM, di cui ti ho parlato in dettaglio in questo tutorial.

Appurato che la connessione a Internet in tua dotazione funziona in modo corretto, puoi mettere in pratica alcune “dritte” per tentare di ottimizzare ulteriormente la velocità di download.

Come velocizzare i download su PC

Come già detto poco fa, cerca di prediligere la connessione cablata a quella wireless e assicurati di usare un cavo Ethernet di buona qualità e di categoria alta (almeno un CAT6) che, quanto a traffico dati, può fare davvero la differenza.

AmazonBasics - Cavo patch Ethernet di Cat6 con connettori RJ45, 1,5 m
Vedi offerta su Amazon

In alternativa, se il computer è troppo lontano dal router, puoi valutare l’acquisto di una coppia di adattatori Powerline, ossia dispositivi che si collegano alla presa elettrica e al router e sono in grado di trasmettere il segnale di rete tramite la rete elettrica.

Affinché questa soluzione sia applicabile, però, è indispensabile che l’impianto elettrico sia in buono e che la camera in cui risiede il router e quella in cui si trova il computer facciano riferimento al medesimo contatore. Per configurare una coppia di Powerline, è sufficiente collegare l’adattatore principale al router (tramite cavo) e quello secondario al computer su cui avere la connessione (tramite cavo o, se si tratta di un adattatore Wi-Fi, anche in modalità wireless): per maggiori dettagli, puoi far riferimento al mio tutorial su come funziona il Powerline.

Se proprio sei costretto a utilizzare il Wi-Fi, puoi comunque tentare di velocizzare la connessione a Internet intervenendo sui parametri della rete: innanzitutto, assicurati di utilizzare un canale radio relativamente libero e non “denso” di apparecchi connessi (1, 6 o 11, per quanto riguarda le reti a 2.4GHz o un qualsiasi canale per le reti a 5GHz): questa operazione, di cui ti ho parlato nella mia guida su come cambiare il canale Wi-Fi, va effettuata dal pannello gestionale del router.

Come velocizzare i download

Qualora il tuo PC fosse particolarmente lontano dal router, puoi provare a spostarlo ed avvicinarlo o, se non ti è possibile, puoi acquistare dei ripetitori in grado di amplificare il segnale e, di fatto, estendere la portata della rete: te ne ho parlato, nel dettaglio, all’interno della mia guida all’acquisto dedicata.

TP-Link TL-WA850RE Ripetitore Wireless Wifi Extender e Access Point, V...
Vedi offerta su Amazon

Non serve, invece, cambiare i server DNS in uso, almeno non in questo contesto: sebbene essi possano velocizzare la navigazione su Internet e accelerare il tempo di “risoluzione” degli indirizzi Web, essi non hanno alcun effetto positivo sulla velocità dei download poiché, per scaricare un file, è sufficiente risolvere l’indirizzo del server su cui si trova una sola volta.

Dopo aver applicato questi accorgimenti, verifica che la velocità di download dai software che preferisci sia effettivamente aumentata e, se non hai ancora risultati soddisfacenti, segui le indicazioni che mi appresto a fornirti nelle sezioni successive di questo capitolo. Se, invece, hai necessità di migliorare la qualità dello streaming, ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida dedicata proprio a questo argomento.

Come velocizzare i download di Chrome

Come velocizzare i download di Chrome

Google Chrome dispone, già di suo, di un gestore integrato in grado di organizzare la banda di download dei dati: per questo motivo, l’impiego di software o estensioni di terze parti mirati a questo tipo di ottimizzazione è piuttosto superfluo.

Tuttavia, per assicurarti che i file vengano scaricati alla massima velocità disponibile, ti consiglio di usare sempre il mirror più vicino alla tua posizione: se, per esempio, un sito Web consente il download dei file da un server ubicato negli Stati Uniti, uno ubicato in Russia e l’altro in Europa e tu ti trovi in Italia, prediligi l’ultima scelta. Inoltre, se puoi, scegli di effettuare il download da HTTP/HTTPS, in luogo di FTP: quest’ultimo protocollo, infatti, potrebbe non sempre essere gestito in maniera ottimale.

Infine, se la scarsa qualità dei download non dipende né dalla connessione a Internet né dai siti usati ma da una lentezza generale del browser, ti consiglio di eliminare tutte le estensioni non necessarie, di cancellare cache e file temporanei oppure, in casi estremi, di riportare il browser alle sue impostazioni iniziali. Per saperne di più, da’ pure uno sguardo alla mia guida su come velocizzare Chrome.

Come velocizzare i download su uTorrent

Come velocizzare i download su uTorrent

Se ti interessa velocizzare i download su uTorrent, sono due le operazioni fondamentali da compiere: aprire la porta del router dedicata alle connessioni in ingresso del programma e impostare correttamente le opzioni relative alla gestione della banda.

Dunque, per prima cosa, individua la porta da aprire sul router: se utilizzi uTorrent per Windows, recati nel menu Opzioni > Impostazioni situato in alto, seleziona la voce Connessione situata nella parte sinistra della finestra che si apre e prendi nota della porta usata per le connessioni in entrata. Su macOS, puoi ottenere la porta TCP in ingresso utilizzata dal programma recandoti nel menu uTorrent > Preferenze collocato nella parte in alto a sinistra della barra dei menu e selezionando la scheda Network.

Dopo aver individuato la porta da aprire, prendi nota dell’indirizzo IP locale/privato del computer (se non sai come procedere, attieniti alle indicazioni che ti ho fornito in questa guida) e accedi al pannello di gestione del router, digitando l’indirizzo IP di quest’ultimo nella barra degli indirizzi del browser. Se richiesto, esegui il login indicando le credenziali richieste.

Se non hai mai effettuato l’accesso al router prima d’ora, prova le combinazioni admin/admin o admin/password; qualora queste non fossero corrette, ti consiglio di leggere la mia guida su come vedere la password di modem e router, per tentare di recuperarle rapidamente.

Ad accesso effettuato, recati nella sezione del pannello di gestione dedicata alla configurazione della rete LAN, spostati poi nell’area per l’inoltro delle porte, avvia la creazione di una nuova regola e imposta come porta pubblica/locale o iniziale/finale la porta usata da uTorrent, e come indirizzo del server l’IP del tuo computer. Per maggiori informazioni al riguardo, ti rimando alla lettura del mio tutorial su come aprire le porte di uTorrent.

Porte

Fatto ciò, devi impostare il client affinché utilizzi al meglio la tua connessione: se utilizzi Windows, puoi sfruttare la funzione di ottimizzazione automatica accessibile dal menu Opzioni > Configurazione guidata (in alto). Nella finestra che si apre, spunta le caselle Banda, Rete e Mappatura automatica porta, seleziona una località a te vicina dal menu a tendina collocato in alto e clicca sul pulsante Inizia i test per procedere al test della connessione e alla configurazione automatica del software. Per tutti gli approfondimenti del caso, dai uno sguardo alla mia guida su come velocizzare uTorrent.

Se utilizzi un Mac, purtroppo non puoi avvalerti della funzione di ottimizzazione automatica della connessione, quindi devi eseguire uno speed test della connessione e impostare manualmente dei parametri ottimizzati nelle impostazioni del software. In realtà nessuno ti vieta di fare la stessa cosa anche su Windows, ma lì risulta indubbiamente più comoda la procedura automatica illustrata poc’anzi.

Ad ogni modo, per procedere chiudi tutti i programmi attivi sul computer, assicurati che altri apparecchi della rete non stiano effettuando operazioni di download/upload ed effettua uno speed test, servendoti di uno degli strumenti che ti ho elencato in questa guida.

Al termine dello stesso, annota i valori di download e upload ricevuti, accedi al menu uTorrent > Preferenze > Banda di uTorrent per macOS o al menu Opzioni > Impostazioni > Banda di uTorrent per Windows e, dopo aver eventualmente rimosso il segno di spunta relativo alla gestione automatica della banda, compila i campi proposti nel seguente modo.

  • Velocità max. download: deve essere pari al 90% della velocità di download ottenuta dal test.
  • Velocità max. upload: deve essere pari al’80% della velocità di upload ottenuta dal test.
  • Num max. di download/Torrent attivi: imposta il valore 4 oppure 5.
  • Num max. di peer connessi per torrent: imposta un valore pari a 1.4* la velocità massima dell’upload.
  • Num max. connessioni globali: imposta un valore pari a 400 per le connessioni fino a 10 Mbps e 800 per quelle da 20 Mbps in su.

Infine, premi il pulsante per salvare le modifiche applicate e riavvia il programma: nella maggior parte dei casi, i risultati dovrebbero essere visibili fin da subito.

Come velocizzare i download su Steam

Come velocizzare i download su Steam

Oltre che applicare i miglioramenti per Internet dei quali ti ho parlato nella sezione iniziale di questo capitolo, esistono alcune impostazioni del client di Steam (il celebre servizio di distribuzione digitale dei giochi targato Valve) sulle quali è possibile agire, in modo tale da migliorare la resa dei download e dell’esperienza di gioco.

Per cominciare, avvia il client di gioco, effettua l’accesso al tuo account, se necessario, quindi clicca sul menu Steam situato in alto e poi sulla voce Impostazioni, che risiede al suo interno. Ora, raggiungi la sezione Download, facendo clic sull’omonima voce situata nella barra laterale di sinistra, e assicurati che la regione di download sia quella più vicina disponibile per la posizione in cui ti trovi; altrimenti scegline un’altra, avvalendoti dell’apposito menu a tendina.

Successivamente, individua il riquadro Restrizioni sui download e assicurati che la casella corrispondente alla voce Limita la banda a non sia selezionata. Per concludere, se è tua intenzione evitare che Steam scarichi dati mentre giochi in streaming, rimuovi il segno di spunta dalla casella posta accanto alla voce Consenti i download mentre sei in gioco e seleziona invece la casella residente accanto alla dicitura Limita la velocità dei download durante lo streaming.

Infine, se preferisci che gli aggiornamenti per i giochi vengano scaricati soltanto a una data ora del giorno (anche in background, se il programma è in esecuzione), apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Aggiorna automaticamente i giochi solo tra e utilizza i campi situati subito sotto per definire l’intervallo orario che preferisci.

Una volta applicati i cambiamenti necessari, clicca sul pulsante OK collocato in basso, per renderli effettivi.

Come velocizzare i download di Epic Games

Come velocizzare i download di Epic Games

Anche il launcher di Epic Games prevede la possibilità di intervenire, seppur in modo limitato, sulle opzioni di download: in questo caso, è sufficiente verificare che non siano stati applicati, anche involontariamente, limiti di banda.

Per poterci riuscire, avvia il software di gioco, effettua l’accesso al tuo account (se necessario) e fai clic sul simbolo dell’ingranaggio che si trova in basso a destra, per aprire le impostazioni del client. Infine, individua il riquadro Preferenze e accertati che la casella corrispondente alla voce Gestisci velocità download non sia selezionata; altrimenti provvedi tu a rimuovere il segno di spunta dalla stessa.

Come velocizzare i download su smartphone e tablet

Come velocizzare i download su smartphone e tablet

Il download dei dati attraverso lo smartphone o il tablet avviene in modo lento e faticoso e questo ti impedisce di goderti al meglio i contenuti che preferisci, costringendoti ad affrontare interruzioni e ritardi provocati dal cosiddetto “buffering”? A tal proposito, ci sono alcuni accorgimenti che puoi prendere per tentare di migliorare la situazione.

  • Verifica la forza del segnale della rete Internet del telefono/tablet e, se necessario, posizionati in un luogo che offre campo migliore. Per il download dei dati e lo streaming, cerca comunque di preferire sempre la rete Wi-Fi.
  • Controlla che il dispositivo sia configurato per usare la rete dati più veloce tra quelle disponibili (ad es. 4G/LTE o 5G). Per farlo, accedi al menu Impostazioni > Rete mobile > Dati mobili > Modalità di rete preferita di Android, oppure al menu Impostazioni > Cellulare > Opzioni dati cellulare > Voce e dati di iPhone/iPad.
  • Disattiva eventuali VPN, se ti è possibile. Sebbene siano utilissime per mettere in sicurezza la connessione e/o camuffare il proprio indirizzo IP, le VPN possono alzare in maniera significativa la latenza (o ping) e incidere negativamente sulla velocità di download dei dati. Per verificare la presenza o meno di VPN attive, recati nel menu Impostazioni > Rete e Internet > Avanzate > VPN di Android oppure Impostazioni > Generali > VPN di iOS/iPadOS.

Se ti interessa approfondire le tematiche viste in questa sezione, oppure se vuoi qualche consiglio in più su come migliorare i download su smartphone e tablet, ti rimando alla lettura delle guide tematiche presenti sul mio blog: come velocizzare Internet su Android e come velocizzare Internet su iPhone,

Come velocizzare i download su PS4

Come velocizzare i download su PS4

Per quel che riguarda il miglioramento del download dei dati su PS4, puoi seguire pressappoco le stesse indicazioni generali che ti ho fornito nel capitolo di questo tutorial dedicato al computer: potenziamento del Wi-Fi o utilizzo della connessione Ethernet (anche con l’ausilio degli adattatori Powerline).

A tal riguardo, se ne hai la possibilità, preferisci una connessione cablata al Wi-Fi, poiché, nonostante i miglioramenti che si sono avuti con i moderni standard wireless, il collegamento Ethernet resta sempre quello meno “soggetto” alle interferenze e in grado di garantire maggiore stabilità.

Dunque, dopo aver collegato il cavo apposito sia alla PS4 che al router, raggiungi il menu Impostazione > Rete > Configura connessione Internet della console e scegli le opzioni Usa un cavo di rete (LAN) e Tipica.

Inoltre, ti consiglio di impostare la PlayStation 4 per effettuare i download in modalità di riposo: questa preferenza, seppur non vada a migliorare “direttamente” la qualità di download, consente di impiegare il tempo di inattività della PS4 per scaricare da Internet il materiale necessario.

Per applicare questo approccio, raggiungi il menu Impostazioni > Impostazioni di risparmio energetico > Imposta le funzioni disponibili nella modalità riposo e assicurati che la casella Rimani connesso a Internet sia spuntata; se non sai come impostare la PS4 in modalità di riposo, ti rimando alla lettura di questa mia guida.

Se ti interessa approfondire tutte le tematiche viste in questa sezione, o se hai bisogno di ulteriori delucidazioni riguardo il miglioramento dei download e del ping sulla console PS4, ti invito a prendere visione delle mie guide specifiche sul tema, ricche di chiarimenti e consigli utili.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.