Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come velocizzare caricamento video YouTube

di

Dopo aver letto la mia guida su come guardare film in streaming gratis, hai scoperto che su YouTube è disponibile un ricco catalogo di pellicole cinematografiche, individuando una decina di titoli interessanti. Stavi già pregustando l’idea di rilassarti sul divano di casa guardando uno di questi film, ma i continui e snervanti blocchi durante la riproduzione del video sta mettendo in serio pericolo il tuo programma. Ho indovinato? Bene, allora mantieni la calma e proviamo a risolvere il problema insieme.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso spiegarti come velocizzare caricamento video YouTube ed evitare il famigerato effetto singhiozzo nella riproduzione dei contenuti sulla celebre piattaforma di casa Google. Ti indicherò come verificare la presenza di problemi sulla tua connessione Internet e come cercare di migliorare il segnale Wi-Fi, dopodiché ti consiglierò qualche trucchetto da mettere in pratica per migliorare la riproduzione dei video. Come dici? Non vedi l’ora di saperne di più? Allora approfondisci subito l’argomento!

Coraggio, mettiti bello comodo, prenditici cinque minuti di tempo libero e leggi con attenzione i prossimi paragrafi. Metti in pratica le indicazioni che sto per darti, segui, per filo e per segno, la procedura indicata e ti assicuro che riuscirai a guardare i video di YouTube senza più interruzioni. Non mi resta altro che augurarti buona lettura e, soprattutto, buona visione!

Indice

Requisiti di sistema

Prima di entrare nel dettaglio di questa guida e di scoprire come velocizzare il caricamento dei video su YouTube, lascia che ti illustri quali sono i requisiti di sistema della celebre piattaforma di condivisione video gestita da Google.

Come indicato nelle linee guida ufficiale, per la riproduzione dei video su YouTube è necessaria una connessione Internet di almeno 500 Kbps, mentre per la visione di film, programmi televisivi ed eventi dal vivo è richiesta una connessione di almeno 1 Mbps.

Per quanto riguarda i dispositivi, devi sapere che YouTube è fruibile da computer tramite i browser Google Chrome, Firefox, Microsoft Edge, Safari e Opera. Assicurati, quindi, di usare uno dei browser in questione e di usare la sua versione più recente.

Nelle linee guida di Google, è anche indicato che per una buona riproduzione dei video su YouTube potrebbe essere necessario chiudere tutte le schede del browser e i programmi durante lo streaming dei contenuti. Inoltre, potrebbe essere utile utilizzare una connessione tramite cavo Ethernet piuttosto che una connessione wireless (in quanto le reti Wi-Fi possono disperdere il segnale e quindi ridurre la velocità della connessione).

Verificare prestazioni della connessione

Dopo esserti accertato che le specifiche del tuo computer siano adeguate, ti invito a verificare le prestazioni della tua connessione e paragonare i risultati con i requisiti di connettività di YouTube indicati nei paragrafi precedenti.

Per verificare la reale velocità della tua connessione Internet, assicurati di non avere download o upload in corso e che non siano collegati alla rete altri dispositivi che potrebbero alterarne i risultati. Inoltre, ti consiglio di collegare il tuo computer al router tramite cavo Ethernet per evitare eventuali problemi legati alla rete wireless.

Ora, per testare l’effettiva velocità della tua connessione, collegati al sito SOS Tariffe (celebre servizio di comparazione delle tariffe, che offre anche uno speed test per la connessione), inserisci il tuo comune di residenza nel campo Inserisci il tuo comune e indica la velocità della tua ADSL prevista da contratto nel campo Qual è la velocità nominale della tua ADSL, dopodiché fai clic sul pulsante Prosegui e, nella nuova pagina aperta, verifica che il tuo provider mostrato in alto sia corretto. In caso contrario pigia sull’opzione Non è il tuo operatore? e imposta quello giusto.

Adesso, inserisci i tuoi dati nei campi Indirizzo email, Numero di telefono (opzionale), Spesa mensile e CAP, apponi il segno di spunta accanto alla voce Accetto l’informativa e tutte le clausole indicate sull’informativa di SosTariffe.it, fai clic sul pulsante Inizia lo Speed test e attendi i risultati.

In alternativa, puoi affidarti a MisuraInternet, il progetto italiano messo a disposizione da AGCOM che fornisce dei software per monitorare la qualità degli accessi a Internet, unici strumenti di questo genere riconosciuti in Italia. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come misurare la velocità ADSL.

Se la velocità indicata dai test effettuati sulla tua linea è diversa (e nettamente inferiore) da quella prevista dal contratto, chiama il tuo operatore e fai presente la problematica che potrebbe essere la causa dei blocchi durante la riproduzione dei video su YouTube.

Ridurre la qualità video

Dopo aver verificato di non aver problemi sulla linea Internet di casa, la prima soluzione da prendere in considerazione per risolvere i problemi di lentezza è ridurre la qualità dei video. Su YouTube, infatti, è possibile scegliere la qualità del filmato e regolarla di conseguenza secondo le proprie esigenze.

Devi sapere che sulla celebre piattaforma di condivisione video di Google, sono presenti sia filmati in qualità standard (ad esempio 240p e 360p) che in alta definizione, arrivando a una risoluzione di 1080p e, in alcuni casi, addirittura di 2160p.

Come puoi ben immaginare, se hai una connessione lenta, è sconsigliata la riproduzione di un video con una qualità elevata poiché richiede un tempo di caricamento molto più lungo, provocando delle continue interruzioni durante la riproduzione stessa. Per conoscere la qualità con la quale viene riprodotto il filmato di tuo interesse, pigia sull’immagine di anteprima del video in questione per accedere al player di riproduzione e fai clic sull’icona della rotella di ingranaggio presente in basso a destra. Accanto alla voce Qualità, puoi visualizzare la risoluzione con la quale viene riprodotto il filmato.

Se con tale qualità stai riscontrando dei problemi di lentezza e lo streaming va a singhiozzo, puoi risolvere il problema abbassando la risoluzione. Il mio consiglio, per avere un buon compromesso tra qualità video e streaming, è di abbassare la qualità del filmato di un gradino e testarne di volta in volta la velocità di riproduzione, fino a trovare il giusto compromesso.

Pigia quindi sull’icona della rotella di ingranaggio, fai clic sulla voce Qualità e, dal menu che compare, pigia sulla risoluzione inferiore a quella proposta in automatico (se è impostata 720p, imposta la risoluzione 480p). Se i problemi persistono, ripeti l’operazione e riduci ulteriormente la qualità (360p) finché lo streaming non ha un livello accettabile di caricamento.

Se, invece, stai riscontrando problemi con i video riprodotti tramite l’applicazione di YouTube per Android e iOS, devi sapere che puoi applicare il medesimo consiglio anche da smartphone e tablet. Accedi, quindi, al video di tuo interesse, fai tap sull’icona dei tre puntini verticali presente in alto a destra e pigia sull’opzione Qualità, dopodiché premi sulla risoluzione inferiore a quella impostata e il gioco è fatto.

Riposizionare il router e cambiare canale Wi-Fi

Miglior canale WiFi

Se sei connesso in Wi-Fi, la causa dei continui blocchi durante la visione dei video su YouTube potrebbe risiedere nello scarso segnale ricevuto o a delle interferenze presenti sul canale radio utilizzato dal router. Se così fosse, puoi riposizionare il router e cambiare il canale Wi-Fi per risolvere i tuoi problemi. Come fare? Te lo spiego subito.

La verifica più immediata, è quella di avvicinare il router al tuo computer e verificare il miglioramento della situazione: se i continui blocchi durante lo streaming dei filmati è scomparso, hai finalmente individuato il problema. In tal caso, hai due soluzioni a disposizione: lasciare il router nella nuova posizione o affidarti a uno dei dispositivi in grado di estendere il segnale wireless, come i range extender o gli adattatori powerline. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come estendere rete Wi-Fi.

Se, invece, il problema persiste, puoi cambiare manualmente il canale Wi-Fi utilizzato dal tuo router. Per farlo, apri il browser che solitamente usi per collegarti a Internet e nella barra degli indirizzi digita l’indirizzo 192.168.1.1 o 192.168.0.1, utile per accedere al pannello di controllo del router.

Adesso, inserisci le credenziali di accesso che solitamente sono admin/admin o admin/password (sono riportate nel manuale di istruzioni del router) e accedi alle impostazioni relative alla rete wireless. Individua, quindi, la voce Channel ID o Canale e imposta il nuovo canale (sono consigliati i canali 16 e 11 per le reti a 2.4GHz) tramite il menu a tendina, dopodiché salva le modifiche e il gioco è fatto. Per sapere quale canale impostare anche sulla rete a 5GHz, puoi leggere la mia guida dedicata al miglior canale Wi-Fi.

Altri consigli utili

Hai messo in pratica tutte le indicazioni che ti ho fornito nei paragrafi precedenti ma il caricamento dei video su YouTube è ancora lento? Non disperarti, ho ancora una serie di soluzioni che potrebbero aiutarti a risolvere il problema. Ecco un elenco di altri consigli utili per velocizzare lo streaming dei video su YouTube.

  • Verifica che la connessione non sia occupata: i problemi di lentezza della connessione potrebbero essere dovuti a programmi in background che stanno scaricando contenuti o altri dispositivi (compreso il tuo smartphone) che potrebbero essere collegati in Wi-Fi e sfruttare la connessione, riducendone le prestazioni.
  • Metti in pausa il video prima di avviarne la riproduzione: non è un consiglio per velocizzare lo streaming del video, ma è utile per evitare le continue interruzioni durante la riproduzione. Se hai intenzione di guardare un video, quindi, accedi al player e mettilo in pausa per qualche minuto: così facendo, darai un vantaggio al filmato che inizierà a caricarsi e ti permetterà, successivamente, una visione più fluida.
  • Non installare programmi per velocizzare la connessione: quasi tutti i software che promettono di velocizzare la connessione Internet ottimizzando dei parametri di Windows, crea solo danni. Stanne alla larga!
  • Migliora la tua connessione Internet: una soluzione più drastica potrebbe essere quella di attivare una nuova offerta ADSL o, se la tua zona è raggiunta, passare alla fibra ottica. A tal proposito, puoi leggere le mie guide migliore offerta ADSL e migliori offerte fibra per approfondire l’argomento.