Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come ascoltare musica in aereo

di

Il tuo prossimo viaggio si avvicina a grandi passi, e non vedi l'ora di imbarcarti sul volo che hai prenotato per raggiungerne la destinazione. Dato, però, che lo spostamento durerà qualche ora, vorresti poter “ammazzare il tempo” ascoltando i tuoi brani preferiti in cuffia. Tuttavia, sei conscio del fatto che i dispositivi elettronici devono essere tenuti offline durante la traversata e, dunque, hai qualche perplessità sulle modalità con le quali è possibile riprodurre le canzoni senza Internet.

Ebbene, se vuoi effettivamente scoprire come ascoltare musica in aereo, ti consiglio di proseguire la lettura dei prossimi capitoli, nei quali ti fornirò diverse utili indicazioni sulle varie operazioni da compiere sia per quanto riguarda il rispetto delle disposizioni messe in atto dalle compagnie di volo in merito all'utilizzo di smartphone, tablet, PC e auricolari, sia per quel che concerne le funzioni relative ad alcuni utili servizi di streaming che consentono di riprodurre le canzoni anche offline.

L'intento di questa guida, insomma, è quello di fare un quadro il più completo possibile delle opzioni a tua disposizione per rilassarti con un po' di buona e sana musica mentre osservi le nuvole e il paesaggio sottostante dal finestrino del velivolo. Allora, che ne pensi? Interessante, vero? Bene, allora direi di non indugiare oltre. Ti auguro buon proseguimento e, soprattutto, buon viaggio!

Indice

Come faccio ad ascoltare musica in aereo

pagina informativa sito ITA Airways con disposizioni sull'utilizzo dei dispositivi elettronici

Se anche tu, come molti altri, ti stai ponendo la domanda “come faccio ad ascoltare musica in aereo?”, in quanto hai dei dubbi sulla possibilità di utilizzare dispositivi elettronici o di accedere a una connessione Internet durante il volo, per cominciare ti suggerisco di risolverli verificando preventivamente quali sono le effettive disposizioni sul tema messe in atto dalla compagnia aerea presso la quale hai effettuato la prenotazione.

Gli scenari possibili, infatti, sono davvero molti. In linea di massima, ad ogni modo, le regole prevedono che, per non interferire con la strumentazione di bordo, i device debbanno essere tenuti in modalità aereo (operazione che, sostanzialmente, interrompe le varie connessioni di rete del device, e che ti mostrerò più nel dettaglio nei capitoli successivi) nelle varie fasi di rullaggio, decollo, volo e atterraggio. Il personale di bordo, poi, avviserà di volta in volta i passeggeri sulla possibilità di utilizzarli.

Solitamente, comunque, quando si raggiunge la quota di crociera è possibile adoperarli senza problemi (ovviamente, sempre offline), mentre a seguito dell'atteraggio, nel corso del rullaggio verso il gate di arrivo, si può tornare online per scrivere messaggi, fare chiamate o navigare. Le norme potrebbero essere un po' più restrittive per quanto riguarda i device di dimensioni maggiori, come i PC, e nell'utilizzo di cuffie Bluetooth. Per tale motivo, ti consiglio ove necessario di dotarti di auricolari con filo.

GUUVOR Auricolari,Cuffie Magnetici Sport,Auricolari in-Ear con Microfo...
Vedi offerta su Amazon

Detto ciò, molte compagnie aeree si stanno adeguando per venire incontro alle esigenze dei propri clienti, garantendo quindi una maggiore possibilità di tenere accesi i dispositivi. Altre linee, invece, propongono dei servizi di connettività a pagamento, in special modo sulle tratte a medio o lungo raggio, fruibili sempre in funzione delle fasi di volo.

In base alle varie tipologie di esigenze, dunque, sono previsti dei pacchetti a consumo o a tempo, attivabili online in fase di prenotazione (ma possono anche essere integrati successivamente), durante il check in o anche a bordo dell'aereo. Se si tratta di un volo intercontinentale, è molto probabile che vi siano in aggiunta dei servizi di intrattenimento (anche musicali) fruibili tramite le cuffie messe a disposizione dal personale o mediante quelle personali.

Insomma, come avrai senz'altro intuito, una visita al sito ufficiale della compagnia aerea prescelta potrà aiutarti a dissipare ogni dubbio. Ti basterà eseguire una ricerca mirata tramite l'apposita funzione messa a disposizione nella sua pagina principale, digitando quindi delle parole chiave come utilizzo dispositivi elettronici nel relativo campo di testo, per ottenere tutte le informazioni che ti occorrono.

Come si fa ad ascoltare la musica in aereo

Nel capitolo precedente ti ho accennato al fatto che, nella maggior parte dei casi, i dispositivi elettronici possono essere utilizzati durante determinati fasi del volo purché venga attivata la modalità aereo, funzionalità che sostanzialmente interrompe ogni connessione wireless, (rete mobile, Wi-Fi e Bluetooth).

Dunque, per completezza di informazioni, e per rispondere alla tua domanda su come si fa ad ascoltare musica in aereo, in questa sezione della guida desidero mostrarti le operazioni, propedeutiche all'utilizzo dei vari servizi di streaming di cui ti parlerò in seguito, da compiere sulle differenti tipologie di device per metterli offline durante il volo.

Come ascoltare musica in aereo: Android

attivazione modalità aereo su Android

Per cominciare, voglio spiegarti come ascoltare musica in aereo sui dispositivi Android, andando dunque ad attivare la modalità aereo sul tuo smartphone o tablet con il logo del robottino verde.

L'operazione è particolarmente facile da eseguire, in quanto occorre semplicemente richiamare l'area delle notifiche facendo uno swipe dall'alto verso il basso, e pigiare poi la funzione che riporta il simbolo di un aereo. Se non lo visualizzi sùbito, effettua un ulteriore swipe per espandere tutta la sezione in questione.

Se il volo (o la fase del volo) nel quale ti trovi lo consente, puoi eventualmente procedere all'attivazione del Wi-Fi sfiorando la relativa icona ed eseguendo manualmente la connessione alla Rete messa a disposizione dal vettore. Lo stesso, ovviamente, vale anche per la connettività Bluetooth, qualora sia concesso, ad esempio, il collegamento degli auricolari wireless. Mi raccomando, però: fai sempre riferimento alle istruzioni fornite dalla compagnia o dal personale di bordo prima di prendere questa iniziativa.

Come ascoltare musica in aereo: iPhone

attivazione modalità aereo iPhone

Se ti stai chiedendo come ascoltare musica in aereo iPhone, anche in questo caso è necessario effettuare preventivamente l'attivazione della modalità aereo durante il viaggio. Per farlo, recati nel Centro di controllo effettuando uno swipe dall'alto verso il basso partendo dall'angolo in alto a destra dello schermo. Se hai un iPhone dotato di tasto Home fisico, invece, esegui tale movimento dal basso verso l'alto.

A seguire, pigia il simbolo dell'aereo posto nel riquadro dedicato alla connettività, in modo da interrompere tutti i collegamenti. Potrai poi attivare separatamente, ove consentito, il Wi-Fi (eseguendo la connessione manuale al SSID della rete eventualmente disponibile sul velivolo) e/o del Bluetooth, premendo le relative icone.

Come ascoltare musica in aereo: PC

attivazione modalità aereo Windows 11

Dopo aver consultato le regole di volo della tua compagnia aerea, hai riscontrato la possibilità di utilizzare il tuo computer durante la traversata in aereo e, dunque, vorresti sapere come ascoltare musica in aereo sul PC? Nessun problema; innanzitutto, ti spiego sùbito come procedere ad attivare la modalità aereo.

Se utilizzi un PC con equipaggiato il sistema operativo Windows 11, clicca sul simbolo della rete, del volume o della batteria posti in basso a destra nella barra delle applicazioni, dopodiché, nella nuova area apertasi, clicca sul simbolo dell'aereo. Considera che la suddetta funzione mantiene le impostazioni utilizzate l'ultima volta: se, dunque, in tale circostanza hai attivato il Bluetooth o il Wi-Fi, questi continueranno a essere operativi. Per disattivarli (o attivarli), premi sulla relativa icona all'interno della medesima finestra.

Su Windows 10, invece, occorre pigiare l'icona della rete (il simbolo delle onde che si propagano, collocato sempre in basso a destra) per accedere alla funzionalità in questione, dopodiché potrai attivare il Wi-Fi o il Bluetooth in base alle tue necessità e alle possibilità offerte dal tuo volo.

Per quanto riguarda i Mac, invece, devi sapere che in macOS non esiste una funzione dedicata e occorre, pertanto, intervenire puntualmente sulle opzioni di connettività Wi-Fi e Bluetooth per attivarle o disattivarle. Se non sai bene come procedere, leggi le guide che ti ho appena linkato.

Come ascoltare musica in aereo: Spotify

impostazioni ascolto musica offline su app Spotify

Se hai seguito correttamente le istruzioni riportate nei capitoli precedenti e hai dunque compreso come attivare la modalità aereo sul tuo smartphone, tablet o PC mentre sei in volo, direi che è venuto il momento di parlare dei servizi di streaming musicale che offrono la possibilità di scaricare i brani e di fruirne offline per ascoltarli mentre sei in volo.

Per darti un'idea più precisa della procedura da seguire, voglio spiegarti come ascoltare musica in aereo Spotify, prendendo dunque a riferimento le apposite funzioni messe a disposizione dalla celebre piattaforma di riproduzione digitale di musica. Innanzitutto, come probabilmente già saprai, occorre necessariamente sottoscrivere un piano Premium, i cui costi partono da 9,99 euro al mese (con 1 mese di prova gratuita per i nuovi abbonati), in quanto la versione Free non permette di avvalersi di tale possibilità.

Successivamente, provvedi a scaricare i brani che preferisci: in tutti i casi, sia se utilizzi l'app per dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS, sia quella per PC Windows e Mac, ti basterà recarti nella schermata dell'album o della playlist prescelta, pigiare il simbolo della freccia che punta verso il basso ivi presente e attendere che l'indicatore di avanzamento segnali il completamento del download.

Una volta fatto ciò, per realizzare come ascoltare musica su Spotify in aereo ti basterà eseguire un'ultima operazione: se, dunque, stai adoperando l'app per dispositivi mobili, recati nella schermata Home e sfiora il simbolo dell'ingranaggio posto in alto a destra, dopodiché scorri le varie impostazioni verso il basso e individua, all'interno della sezione Riproduzione, la funzione Modalità offline. Premi quindi il corrispondente pulsante per procedere alla sua attivazione.

Per quanto riguarda l'applicazione per PC Windows, invece, è sufficiente pigiare il simbolo dei tre puntini orizzontali collocato in alto a sinistra e selezionare dal menu contestuale l'opzione Modalità offline. Nella versione per computer Mac, tale funzionalità si trova all'interno del menu Spotify.

Come ascoltare musica in aereo gratis

download brani su app Deezer

Ovviamente, Spotify non è l'unica soluzione che hai a disposizione per capire come ascoltare musica gratis in aereo: puoi, infatti, fare riferimento a molti altri servizi di streaming, o applicazioni con funzioni di player per la riproduzione, ad esempio, di MP3 riversati da CD o, ancora, di contenuti acquistati in formato digitale. Di seguito te ne mostro alcuni che reputo particolarmente interessanti.

  • Deezer — il piano Premium di questa risorsa (il cui costo ammonta a 10,99 euro al mese, con 30 giorni di prova gratuita) consente di ascoltare musica con audio di alta qualità e scaricare le canzoni per l'ascolto offline. Maggiori info qui.
  • Amazon Music Unlimited — se non hai mai provato il servizio di streaming musicale di Amazon, tieni conto del fatto che, come nuovo abbonato, hai la possibilità di usufruire di un periodo di prova di 1 mese (ma spesso sono disponibili promozioni che estendono la trial fino a 3 mesi) durante il quale avrai accesso gratuitamente anche alle funzioni di download dei brani per l'ascolto offline. Se vuoi approfondire l'argomento, qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono.
  • Apple Music — il popolare servizio di streaming musicale del colosso di Cupertino prevede un periodo di trial di 1 mese (che, in caso di acquisto di un dispositivo Apple idoneo, possono diventare 6), dopodiché occorre sottoscrivere un abbonamento con costi a partire da 4,99 euro/mese. È accessibile sia tramite l'app Musica per Mac e iOS/iPadOS (preinstallata sui relativi dispositivi), sia tramite iTunes su PC Windows e come applicazione dedicata per i device Android. Te ne parlo in maniera più approfondita in questa mia guida dedicata.
  • YouTube Music — la piattaforma in questione, grazie alla quale è possibile ascoltare tutta la musica disponibile su YouTube anche in versione solo audio, permette di effettuare il download dei brani e usufruire dell'ascolto in background sottoscrivendo un piano YouTube Music Premium con costi a partire da 9,99 euro/mese e 1 mese di prova. Maggiori info qui.
  • Tidal — si tratta di un altro interessante servizio di streaming musicale, disponibile in prova gratuita per un mese (puoi scegliere fra i piani Hi-Fi a 9,99 euro/mese o HiFi Plus a 19,99 euro al mese) il quale offre un catalogo di brani davvero molto ampio che possono essere scaricati per l'ascolto offline mediante l'app per dispositivi mobili Android e iOS/iPadOS o il software per PC Windows e macOS.

Se ciò non dovesse bastare, per scoprire come ascoltare musica offline in aereo possono esserti senz'altro d'aiuto anche queste altre mie guide, dedicate alle applicazioni per scaricare o riprodurre musica offline e alle soluzioni per scaricare musica legalmente.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.