Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come bloccare un sito Internet

di

A casa tutta la tua famiglia utilizza lo stesso computer e questo potrebbe non essere positivo per i componenti più piccoli. Internet è un posto molto vasto e alcuni siti Internet potrebbero contenere informazioni, immagini o più in generale contenuti non adatti ai minori. A questo proposito stai pensando che, se fossi un po’ più esperto con la tecnologia allora avresti già applicato un filtro alla tua connessione, bloccando i siti Internet che ritieni non sicuri per i tuoi bambini.

Beh, se le cose stanno proprio in questo modo e hai cercato su Internet una spiegazione su come bloccare un sito Internet, non posso fare altro che essere d’accordo con te. Nei casi come il tuo in cui il computer e l’accesso a Internet è condiviso, una piccola restrizione non può fare altro che bene.

Bloccare un sito Internet non è una procedura complicata in sé per sé, soltanto che ci sono diversi modi per farlo e ottenere questo risultato. Che ne dici quindi di prenderti qualche minuto di tempo libero? Ti spiegherò come riuscire nel tuo intento attraverso spiegazioni chiare e dettagliate, con procedimenti di facile realizzazione. Sei pronto per iniziare? Ti auguro una buona lettura e un buon lavoro.

Indice:

Come bloccare un sito Internet tramite la funzionalità di Windows

Bloccare un sito Internet sul tuo computer con sistema operativo Windows è semplice in quanto ti basterà applicare una modifica al file Hosts, un file ha lo scopo di risolvere gli indirizzi i siti Web che navighiamo con l’indirizzo IP che indichiamo all’interno di esso.

Come sai, un indirizzo Web del tipo www.aranzulla.it è semplicemente un’etichetta associata a un indirizzo IP del server, dove sono allocati tutti i file per garantire la navigazione a te e agli altri utenti. Per questo motivo, tramite il file Hosts, è possibile cambiare questo indirizzo IP con uno a tua scelta, e fare in modo che, digitando l’indirizzo del sito Web che si vuole bloccare, questo non sia più visualizzabile.

Il file Hosts si trova all’interno di una cartella di Windows che puoi raggiungere aprendo una qualsiasi cartella di Esplora risorse e facendo clic sulla voce Questo PC, dalla barra laterale di sinistra. Dovrai adesso fare doppio clic su Disco Locale C e poi individuare aprire le cartelle Windows > System32 > drivers > etc; per semplicità il percorso completo è C:\Windows\System32\drivers\etc\.

All’interno di questa cartella troverai diversi file, tra cui uno denominato hosts, senza alcuna estensione. Fai quindi clic con il tasto destro su di esso e scegli la voce Apri con; dovrai poi selezionare un qualsiasi programma di editing di testo, come Blocco note.

Le prime 20 righe del testo indicano come utilizzare il file; dopo di queste inserisci quindi un a capo in una nuova riga e digita l’indirizzo IP locale del sistema 127.0.0.1, seguito dal dominio del sito Web da bloccare (dovrai inserire uno spazio tra l’IP e il sito Web).

A titolo di esempio, puoi digitare 127.0.0.1 sitoweb.estensione e questo causerà il blocco di visualizzazione del sito Web indicato. Affinché però le modifiche vengano salvate, dovrai salvare il file.

Questo file potrebbe essere protetto da Windows da modifiche non autorizzate di conseguenza, prima di salvarlo, dovrai fare clic con il tasto destro del mouse sul file e, dal menu contestuale, scegliere la voce Proprietà. Dovrai quindi togliere il segno di spunta dalla casella Solo lettura e fare clic su Ok. In questo modo il file potrà essere salvato con le modifiche da te apportate.

Se volessi aggiungere più siti Web all’elenco di quelli bloccati, dovrai tenere a mente che ogni stringa di testo da te digitata dovrà essere scirtta su una nuova riga.

Come bloccare un sito Internet tramite la funzionalità di macOS

Sui computer con sistema operativo macOS, la procedura è diversa rispetto a quella indicata per Windows in quanto su macOS puoi bloccare un sito Web attraverso l’utilizzo dello strumento Controlli parentali. Per accedere a questa funzionalità, fai clic sul simbolo della mela in alto a sinistra e seleziona poi la voce Preferenze di sistema; fai poi clic sulla voce Controlli parentali per iniziare a configurare i blocchi.

Nella schermata che ti apparirà dovrai selezionare la voce Crea un nuovo account utente con controlli parentali e fare poi clic sul pulsante Continua. Digita poi la password del tuo account e premi il pulsante Sblocca.

Configura adesso la scheda che ti viene presentata inserendo il nome dell’account e la password associata ad esso. Quando avrai fatto dovrai cliccare sul pulsante Crea utente.

Ti verrà quindi presentata la finestra di riepilogo con tutti gli strumenti che puoi limitare per quell’account. Fai quindi clic sulla tab Web e seleziona l’approccio che vuoi utilizzare con quell’account.

Puoi infatti decidere di consentire l’accesso a tutti i siti Web (Consenti libero accesso a siti Web), bloccare l’accesso ai siti per adulti (Prova restringere l’accesso ai siti per adulti) oppure consentire l’accesso solo ai siti che ritieni opportune (Consenti l’accesso solo a questi siti Web).

Nel caso di quest’ultima opzione, ti basterà fare clic sul pulsante [+] per aggiungere un nuovo sito Web consentito; la lista completa dei siti Web a cui quell’account avrà accesso la trovi proprio al centro della schermata.

Se vuoi invece bloccare solo specifici siti Web dovrai selezionare la seconda opzione e fare poi clic sul tasto Personalizza. Nella schermata che ti apparirà successivamente, dovrai individuare la sezione Non consentire mai questi siti Web e fare clic sul pulsante [+] per aggiungere siti Web da bloccare. Quando avrai personalizzato la restrizione fai clic sul pulsante Ok.

Come bloccare un sito Internet tramite addon del browser

Se vuoi procedere invece con un blocco di un sito Web direttamente dal tuo browser, sarai lieto di sapere che esistono delle estensioni adibite a questo scopo.

Se utilizzi infatti Mozilla Firefox, puoi utilizzare l’estensione gratuita BlockSite per bloccare tutti i siti Web che non vuoi visualizzare. Se sei interessato a installare BlockSite sul tuo browser Firefox, puoi fare clic a questo link che ti rimanda alla sezione Add-ons di Firefox.

Una volta che avrai raggiunto la pagina Web del link che ti ho fornito, fai clic sul pulsante Add to Firefox e poi fai clic sul pulsante Installa dalla finestra che ti appare in alto. Fai quindi clic sul pulsante Ok per confermare.

Per utilizzare l’estensione, fai clic sull’icona con il simbolo di uno scudo rosso che trovi in alto a destra. Ti verrà quindi aperta una nuova scheda per la configurazione di BlockSite.

Fai quindi clic sulla tab Blocked sites che trovi sulla sinistra e digita il sito Internet che vuoi bloccare nel campo Type site to block. Premi poi il pulsante rosso Add page per confermare.

Puoi anche aggiungere più facilmente un sito Web alla lista dei siti bloccati facendo clic con il tasto destro del mouse su un qualsiasi punto della pagina e selezionando, dal menu contestuale, la voce Block site > Add current site to blacklist.

La stessa estensione è disponibile anche per il browser Google Chrome, raggiungendo la pagina dedicata sul Chrome Web Store. Una volta aperto il link, fai clic sul pulsante Add to Chrome e poi sul pulsante Aggiungi estensione, dalla finestra che ti appare in alto.

Per accedere al pannello di configurazione, dovrai fare clic sull’icona con il simbolo di uno scudo grigio che trovi in alto a destra e selezionare la voce Opzioni dal menu contestuale.

La configurazione relativa al browser Google Chrome è molto simile a quella vista su Firefox: se vuoi aggiungere manualmente un sito Web da bloccare, dovrai raggiungere la sezione Site list che trovi nella barra laterale a sinistra. Dovrai quindi digitare il sito Web da bloccare nel campo Enter a site you want to block e confermare facendo clic sul pulsante Add site.

Puoi anche bloccare un sito Web in base a delle specifiche parole presenti all’interno dell’URL. Per fare ciò dovrai raggiungere quindi la sezione Adult control dalla barra laterale a sinistra e spostare la levetta che trovi al centro dello schermo da sinistra a destra.

Dovrai poi digitare tutte le parole da bloccare, una per una, nell’apposito campo di testo e confermare con il pulsante Add word. In questo modo tutti gli URL che conterranno la parola bloccata non potranno essere visualizzati.

Come bloccare un sito Internet tramite DNS

Un’altra tipologia di blocco da utilizzare è quella relativa all’utilizzo di servizio di DNS, come OpenDNS. Se vuoi sapere cos’è un DNS e come impostare OpenDNS sul tuo computer o sui tuoi dispositivi, ti consiglio allora di leggere la mia guida, dove ti ho parlato di come installare e utilizzare OpenDNS.

Giusto a titolo informativo, se vuoi bloccare i siti per adulti, ti consiglio di utilizzare il servizio FamilyShield di OpenDNS, utilizzando come di DNS quelli elencati qui di seguito:

Server DNS preferito: 208.67.222.123

Server DNS alternativo: 208.67.220.123

Se invece vuoi personalizzare OpenDNS con una lista specifica di siti Web da bloccare, dovrai necessariamente registrare un account gratuito e utilizzare i seguenti DNS:

Server DNS preferito: 208.67.222.222

Server DNS alternativo: 208.67.220.220

In quest’ultimo caso, raggiungi quindi il sito Web ufficiale di OpenDNS nella sezione Personal. Individua poi il riquadro indicante il prodotto OpenDNS Home e fai clic sul pulsante Sign up. Ti verrà quindi visualizzata una pagina dove dovrai inserire tutte le informazioni per la creazione di un account gratuito.

Dopo che avrai compilato tutti i campi, fai clic sul pulsante Get a free account. Riceverai un’email con un link per confermare il tuo indirizzo email; apri quindi la tua casella di posta elettronica e fai clic sul link all’interno delle email ricevuta da parte di OpenDNS.

Verrai quindi indirizzato all’interno della configurazione del tuo DNS. Fai adesso clic sul pulsante Add a network nella tab Home. Verrà quindi automaticamente compilato il tuo indirizzo IP della rete Internet dalla quale ti stai connettendo; fai quindi clic sul pulsante Add this network per confermare oppure modifica prima l’indirizzo IP con quello della rete sulla quale vuoi applicare il filtro.

Ti verrà mostrata quindi una finestra dove dovrai inserire un nome per la rete. Se possiedi un indirizzo IP dinamico, dovrai allora tenere la casella sottostante con il segno di spunta attivo. Fai quindi clic sul pulsante Done per confermare.

Nella tab Settings, fai clic su Select a network e seleziona l’IP che hai aggiunto in precedenza. Scegli quindi il livello di filtro tra quelli indicati a schermo (Low, Moderate o High). Conferma poi cliccando sul tasto Apply. Se vuoi aggiungere un sito manualmente, nella sezione Manage individual domains, dovrai digitare nel campo di testo sottostante l’indirizzo del sito Web da bloccare. Dopo averlo inserito, fai clic sul pulsante Add domain.

Fatto ciò, se hai un indirizzo IP dinamico, dovrai scaricare anche l’applicativo per Windows o per macOS, che permetterà di trasmettere a OpenDNS la variazione dell’IP costantemente.

Come bloccare un sito Internet su altri dispositivi

Se invece vuoi sapere come bloccare un sito Internet su altri dispositivi come ad esempio uno smartphone o un tablet oppure addirittura un router, ti consiglio di leggere la mia guida dove ti ho indicato nel dettaglio le applicazioni o i metodi da utilizzare per poter impostare un blocco dei siti Web.

In questa mia guida, infatti, ti ho parlato dei metodi che puoi utilizzare per effettuare il blocco di un sito Internet su dispositivi con sistema operativo Android e su quelli con iOS, oltre ai consigli per impostare un DNS sul router o impostare un controllo parentale, se disponibile.