Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare iPad a TV senza cavo

di

Il display dell’iPad è grande a sufficienza per permetterti di visualizzare i contenuti di tuo interesse senza difficoltà, questo è vero. Utilizzare uno schermo più grande, però, potrebbe giovarti in tutte quelle circostanze in cui preferisci stare più, per così dire, comodo, magari per guardare un film che hai scaricato sul tablet o per mostrare ai tuoi amici le foto che hai scattato durante l’ultima vacanza.

La cosa, in effetti, sarebbe fattibile ricorrendo all’uso di un apposito cavetto da connettere prima al tablet e poi al televisore, ma l’idea di avere fili sparsi qua e là non ti aggrada affatto. Propio per questo, ti piacerebbe allora sapere se esiste un sistema per collegare iPad a TV senza cavo. Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti capire se posso esserti d’aiuto sul da farsi? Ma certo che sì, ci mancherebbe altro! Dedica qualche minuto del tuo prezioso tempo alla lettura di questo tutorial e scoprirai subito come procedere.

Nelle righe successive, infatti, andrò a indicarti come compiere l’operazione in questione in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata. Per riuscirci, te lo anticipo subito, avrai però bisogno di un dispositivo a scelta tra Apple TV, Chromecast (eventualmente puoi anche avvalerti di altri dongle più economici, ma i risultati non sono assicurati!) oppure di uno Smart TV. Per saperne di più, prosegui pure nella lettura, trovi indicato tutto in dettaglio qui sotto.

Indice

Informazioni preliminari

Come collegare iPad a TV senza cavo

Prima di entrare nel vivo dell’argomento e di spiegarti, praticamente, in che modo occorre procedere per riuscire a collegare iPad a TV senza cavo, è d’obbligo fare alcune precisazioni. Come ti dicevo anche a inizio articolo, l’operazione in oggetto è fattibile ma, similmente a quando vengono utilizzati i classici cavetti, occorre affidarsi a “qualcosa” che faccia da intermediario tra il tablet a marchio Apple e il televisore.

Quello a cui mi riferisco sono l’Apple TV, il celebre box multimediale di casa Apple, oppure il dongle HDMI Chromecast di Google, due dispositivi che vanno connessi al televisore e che, tra le varie funzionalità offerte, riescono anche ad adempiere allo scopo oggetto di questo tutorial. Se poi non hai nessuno di questi due device o non è tua intenzione acquistarli perché troppo costosi, puoi valutare l’ipotesi di impiegare altri dongle più economici: se ne trovano tantissimi, ma purtroppo non sono sempre in grado di assolvere impeccabilmente al loro scopo.

In alternativa a quanto già indicato, se possiedi uno Smart TV, puoi avvalerti delle funzioni di connettività offerte da quest’ultimo e di alcune apposite applicazioni per iOS, da installare sull’iPad. In tutti i casi, tieni però presente che alcune applicazioni (es. NOW TV) impediscono la trasmissione dei propri contenuti dall’iPad al televisore, per cui pur effettuando tutti i vari collegamenti non riuscirai comunque a riprodurre quanto di tuo interesse.

Collegare iPad a TV senza cavo

Fatte le precisazioni di cui sopra, veniamo al nocciolo della questione e andiamo quindi a scoprire in che modo bisogna procedere per riuscire a collegare l’iPad alla TV senza cavo. Qui sotto trovi indicato come riuscirci adottando le soluzioni menzionate nelle righe precedenti: Apple TV, Chromecast e gli Smart TV. Ho altresì provveduto a inserire un passo dedicato alle soluzioni alternative, ovvero ai dongle “cheap”, ma ti rinnovo ancora l’invito a valutare questa soluzione solo in casi “estremi”.

Apple TV

Come collegare iPad a TV senza cavo

Il primo nonché più efficace sistema che hai dalla tua per riuscire a collegare l’iPad al televisore senza usare alcun cavo consiste nello sfruttare l’Apple TV di casa Apple, come facilmente deducibile dal nome stesso.

Nel caso in cui non ne fossi a conoscenza, si tratta di un dispositivo che si presenta come una piccola scatoletta di colore nero, il quale va collegato al TV mediante cavo HDMI e a Internet, via Wi-Fi o Ethernet. Consente di noleggiare e/o acquistare film su iTunes, guardare film e serie su Netflix, ascoltare musica su Apple Music, guardare le foto su iCloud ed eseguire diverse altre operazioni, tutto direttamente sullo schermo del televisore.

Considerando però che supporta anche la funzione AirPlay, che permette di usare la rete wireless per trasmettere lo schermo dell’iPad (e degli altri dispositivi iOS) su quello del TV o inviare contenuti audio/video in streaming a quest’ultimo, per le tue necessità l’Apple TV risulta essere senza dubbio utilissima.

Al momento, in commercio vi sono due versioni di Apple TV: quella di 4a generazione e quella 4K. Entrambe hanno un App Store con tante app e giochi per tutti i gusti, un telecomando touch e il supporto ai controller Bluetooth ma, in più, il secondo modello ha il vantaggio di permettere la visione dei contenti in 4K, appunto. Si possono comprare in tutti i principali store di elettronica (fisici e online) e sul sito Internet di Apple.

APPLE TV HD (32GB)
Vedi offerta su Amazon
Apple TV 4K (32GB)
Vedi offerta su Amazon
Apple TV 4K (64GB)
Vedi offerta su Amazon

Sino a non molto tempo fa c’era anche un’Apple TV di 3a generazione, con una rosa limitata di applicazioni (non espandibile tramite App Store), ma non viene più venduta da Apple. Eventualmente, può essere reperita tramite store di terze parti oppure usata, acquistandola da un privato o comunque presso negozi (fisici o online) che si occupando di vendere articoli di seconda mano. Come facilmente deducibile, in tal caso, i prezzi risultano essere decisamente inferiori rispetto ai modelli di Apple TV più recenti.

Per quanto riguarda la possibilità di usare l’Apple TV come intermediario tra l’iPad e il televisore, se non hai già provveduto a farlo, tanto per cominciare collega il set-top box di casa Apple alla presa elettrica, mediante l’apposito cavo di alimentazione, e al TV, sfruttando il cavo HDMI (non è incluso nella confezione di vendita).

Successivamente, accendi il televisore, seleziona (se necessario) l’ingresso HDMI tramite il telecomando e attendi che l’Apple TV entri in azione (quando è pronta per essere usata la lucetta bianca frontale smette di lampeggiare e diventa fissa). Segui poi la semplice procedura di setup che ti viene proposta e collega il dispositivo alla stessa rete senza fili a cui hai collegato il tuo iPad. Per maggiori informazioni, fa’ riferimento alla mia guida su come funziona Apple TV.

Compiuti questi passaggi preliminari, potrai trasmettere lo schermo dell’iPad sul TV richiamando il Centro di controllo di iOS mediante uno swipe dal basso verso l’alto sullo schermo oppure, se possiedi un iPad Pro, effettuando uno swipe dall’angolo in alto a destra dello schermo verso il basso. Dopodiché pigia sul bottone Duplica schermo, seleziona la tua Apple TV dall’elenco e il gioco è fatto.

Se, invece, vuoi trasmettere un singolo filmato o una singola foto sullo schermo del televisore oppure solo i contenuti audio, visualizza/riproduci il contenuto di riferimento sul display dell’iPad, fai tap sull’icona di AirPlay (quella con lo schermo e il triangolo) che compare in basso a destra e seleziona la voce Apple TV dal relativo menu.

In alternativa, richiama il Centro di controllo come ti ho indicato poc’anzi, fai tap sulla doppia parentesi che si trova nel riquadro relativo alla riproduzione dei contenuti in alto ad destra e seleziona l’opzione Apple TV dal menu che si apre.

Chromecast

Anche usare Chromecast di Google può costituire una validissima soluzione per collegare l’iPad al televisore senza usare cavi, sebbene con qualche limitazione rispetto all’Apple TV, trattandosi di un dispositivo non prodotto dall’azienda di Cupertino.

Se non ne hai mai sentito parlare, Chromecast non è altro che un dongle, vale a dire un “aggeggio” che permette di trasmettere i contenuti audio/video da un dispositivo, in questo caso specifico dall’iPad (ma anche e soprattutto dai device Android e da computer) al televisore in modo estremamente semplice. Si collega al TV tramite la porta HDMI e i contenuti vengono “proiettati” sfruttando una tecnologia denominata Google Cast, attraverso le varie app supportate (da mobile) e tramite Chrome (da computer).

In commercio vi sono due differenti modelli di Chromecast per la trasmissione video: quello Standard e quello Ultra. Il primo costa 39 euro e supporta la risoluzione Full HD, mentre il secondo costa 79 euro e supporta la risoluzione 4K. Si possono acquistare in qualsiasi negozio (fisico e online) di elettronica e sullo store ufficiale di Google.

Per sfruttare Chromecast per compiere l’operazione oggetto del tutorial, se non l’hai già fatto, provvedi innanzitutto a collegare il dispositivo a una fonte di alimentazione tramite il cavo apposito e alla porta HDMI del televisore. Successivamente, accendi il TV e seleziona l’ingresso HDMI usando il telecomando.

Effettua, dunque, la configurazione iniziale di Chromecast tramite l’app Google Home, che puoi scaricare gratuitamente sul tuo iPad collegandoti alla sezione dedicata presente su App Store. Tutto quello che devi fare è accedere al tuo account Google, acconsentire all’uso della posizione, collegarti alla rete wireless generata dal Chromecast, tornare nell’app, attendere il rilevamento del dispositivo da parte di quest’ultima, controllare che il codice visualizzato sullo schermo del tablet corrisponda a quello mostrato sul TV, specificare l’abitazione in cui hai installato Chromecast e scegliere la rete Wi-Fi da usare (che dev’essere la stessa a cui è connesso l’iPad). Per maggiori informazioni al riguardo, leggi la mia guida su come installare e configurare Chromecast.

Compiuti i passaggi preliminari di cui sopra, potrai visualizzare/riprodurre i contenuti sull’iPad direttamente sul televisore e senza fili avviando una delle app supportate (come quelle di cui ti ho parlato nel mio post sulle applicazioni per Chromecast), facendo tap sull’icona della trasmissione (quella con lo schermo con le onde del Wi-Fi) e selezionando il contenuto da trasmettere sul televisore.

Smart TV

Smart TV: come funziona

Se possiedi uno Smart TV, come quelli di cui ti ho parlato nella mia guida all’acquisto, allora sono ben felice di comunicarti che puoi collegarci l’iPad senza usare fili e soprattutto senza impiegare ulteriori dispositivi accessori. In che modo? Te lo spiego subito.

Se la tecnologie di trasmissione wireless del televisore Smart che possiedi sono compatibili con l’iPad (come nel caso di AnyView Cast dei televisori Hisense), puoi visualizzare sullo schermo del TV i contenuti riprodotti sul tablet Apple mediante specifiche applicazioni (es. Netflix), facendo semplicemente tap sull’icona della trasmissione (quella con lo schermo con le onde del Wi-Fi accanto) e selezionando il nome del TV dal menu che si apre. Assicurati però, in maniera preventiva, che entrambi gli apparecchi siano connessi alla medesima rete Wi-Fi.

Vi sono poi alcune specifiche app, come AllCast, scaricabile da App Store a costo zero, che consentono anche di visualizzare sullo Smart TV contenuti salvati nella memoria dell’iPad, come foto e video, e i contenuti presenti sulla rete locale. Per ulteriori informazioni al riguardo, leggi il mio post incentrato sulle app per collegare il telefono alla TV.

Soluzioni alternative (da evitare)

Come collegare iPad a TV senza cavo

Te lo avevo anticipato nelle righe precedenti, se non disponi di nessuna delle apparecchiature sopra indicate e non hai nessuna intenzione di effettuarne l’acquisto, puoi collegare iPad a TV senza cavo anche usando dei dongle, ovvero degli apparecchi simili a Chromecast, ma molto più economici e di marche diverse. Anche in tal caso, si tratta di soluzioni che puoi trovare negli store di elettronica (sia fisici che online), ma personalmente te ne sconsiglio l’uso.

Il loro funzionamento non è poi così dissimile dalla soluzione di casa Google, ma non tutti offrono prestazioni degne di nota. Infatti, sebbene venga dichiarata la piena compatibilità con AirPlay e Google Cast, in realtà molti di essi non son in grado di sostenere collegamenti stabili. Per cui, se proprio ci tieni a investire in un dispositivo di questo tipo, cerca prima maggiori informazioni in Rete in modo tale da evitare spiacevoli sorprese.

Collegare iPad a TV con il cavo

Lo so, avevamo detto niente cavi, ma per completezza d’informazione mi sembra doveroso segnalarti la mia guida su come collegare iPad al televisore, mediante cui ho provveduto a descriverti anche quelle che sono le soluzioni “cablate” per compiere l’operazione oggetto di questa guida.

Ti anticipo subito che puoi riuscirci usando cavi e adattatori prodotti drittamente da Apple. Per la precisione, se possiedi un iPad Pro 2018 o successivi, puoi ricorrere a un qualsiasi adattatore da USB-C ad HDMI. Se possiedi un iPad Pro antecedente al 2018, un iPad “standard” o un iPad Mini, puoi invece avvalerti dell’adattatore da Lightning ad AV digitale, che va a trasformare l’uscita Lightning del tablet di Cupertino in un’uscita HDMI e permette di caricare contemporaneamente l’iPad usando un cavo Lightning.

Se poi possiedi un iPad un po’ più “vecchiotto”, puoi impiegare l’adattatore AV digitale a 30 pin, che trasforma l’uscita dock del tablet in un’uscita HDMI e consente di caricare contemporaneamente l’iPad usando un cavo dock.

Nel caso dei televisori sprovvisti di porta HDMI, va usato il cavo AV composito, il quale consente di collegare l’iPad al TV usando il cavo composite e le porte audio analogiche bianca e rossa. Trovi tutte le informazioni al riguardo nel tutorial che ti ho linkato poc’anzi.