Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare Spotify alla TV

di

Hai deciso di sottoscrivere un abbonamento a Spotify Premium per sfruttarlo durante la festa che hai organizzato a casa ma, all’ultimo momento, ti sei reso conto di non avere nessun impianto audio compatibile nativamente con il celebre servizio di streaming, lasciandoti come unica alternativa quella di ascoltare la musica da festa tramite lo smartphone.

Se ti sei ritrovato in questa situazione, non devi assolutamente farti prendere dallo sconforto: forse la soluzione è molto più semplice di quel che pensi! In questa guida, infatti, ti mostrerò come collegare Spotify alla TV, così da sfruttare le casse audio integrate o l’impianto Home Theater per far ascoltare la tua musica e le tue playlist preferite durante la festa.

Ovviamente la guida è valida anche se disponi di un account gratuito di Spotify, ma in questo caso dovrai sottostare alle limitazioni imposte dal servizio (in primis la pubblicità periodica) anche quando riproduci contenuti tramite il televisore. Se desideri approfondire le funzionalità e le limitazioni del servizio Spotify Free sui vari dispositivi, ti consiglio la lettura della mia guida su come si usa Spotify.

Indice

App per Smart TV

Se possiedi una Smart TV, puoi collegarvi Spotify in maniera semplice sfruttando l’app dedicata messa a disposizione dai produttori di televisori nei rispettivi store. La prima cosa che devi fare, quindi, è raggiungere lo store delle app presente sul tuo televisore (dopo aver collegato la TV a Internet tramite Wi-Fi o cavo Ethernet) e provvedere a installare l’app di Spotify, aggiungendola a quelle presenti nella sezione Smart.

A tal proposito, se hai bisogno di una mano, ho realizzato delle guide dettagliate su come installare le app su vari televisori: per imparare a scaricare le app su un TV Samsung, ti consiglio di leggere la mia guida come scaricare app su Smart TV Samsung, mentre se possiedi un televisore LG, puoi seguire la mia guida su come scaricare app su Smart TV LG o, ancora, puoi affidarti al mio tutorial generico su come installare app su smart TV.

Possiedi un TV Sony o un televisore con sistema operativo Android? In tal caso, installare le app è semplice come sugli smartphone: tutto ciò che devi fare è recarti nel Google Play Store (l’icona a forma di ▶︎ collocata, generalmente, nella schermata Home del TV) e cercare l’app desiderata; ai fini di questa guida, come è semplice intuire, dovrai cercare e scaricare Spotify (utilizzando i tasti del telecomando o i comandi vocali, se supportati dal televisore).

Una volta aggiunta l’app di Spotify al televisore, puoi avviarla selezionandola con il telecomando dalla sezione App, per poi inserire, al primo avvio, le credenziali d’accesso del tuo account (o i dati d’accesso di Facebook, se hai utilizzato questo social network per creare un nuovo profilo sul servizio di streaming musicale). Se non hai ancora a disposizione un account Spotify, puoi crearne uno facilmente seguendo le istruzioni che ti ho fornito in questo tutorial.

Inserire i dati con il telecomando è troppo difficile? Non preoccuparti, c’è un’altra via che puoi utilizzare per associare velocemente l’app TV di Spotify al tuo account! Accendi il televisore, avvia l’app di Spotify e installa la medesima app anche sul tuo smartphone o sul tablet (è disponibile gratuitamente per Android e iOS). Fatto ciò, effettua l’accesso dal dispositivo mobile, avvia la riproduzione di un brano o di una playlist e, in seguito, fai tap sulla voce Dispositivi disponibili collocata in basso e, successivamente, tocca sul nome del TV su cui è attiva l’app di Spotify (puoi riconoscerlo velocemente perché è accompagnato dalla dicitura Spotify Connect).

L’app Spotify sulla TV verrà subito associata al tuo account e potrai continuare da lì la riproduzione del brano o della playlist precedentemente selezionati sullo smartphone (che diventerà a tutti gli effetti un telecomando per l’app), sfruttando così le casse integrate del televisore o l’eventuale impianto Home Theater collegato.

Chromecast

Se il televisore in tuo possesso non dispone di funzionalità Smart o non sei in grado di scaricare l’app dedicata, il Chromecast (la “chiavetta” HDMI multimediale di Google) può rappresentare la soluzione più semplice e veloce per riprodurre correttamente i brani di Spotify: il servizio, infatti, è perfettamente compatibile con il protocollo di trasmissione progettato da Google, che nella sua versione base costa appena 39 euro.

Dunque, procurati un esemplare di Chromecast, acquistandolo dal sito ufficiale di Google o in un qualsiasi negozio di elettronica, e collegalo a una porta HDMI libera presente sul retro del televisore, avendo cura di fornire l’energia elettrica tramite il cavo USB incluso (che può essere collegato alla presa USB presente sul televisore oppure a un caricatore da smartphone, così da sfruttare una presa elettrica a muro).

A questo punto, devi collegare il dongle alla rete Wi-Fi domestica per terminare l’installazione: se non sai come fare, ti consiglio la lettura della mia guida su come collegare Chromecast, così da terminare la configurazione in pochi minuti ed essere subito pronto a trasmettere.

Una volta terminata la configurazione di Chromecast, apri l’app di Spotify sul tuo smartphone/tablet (avendo cura di lasciare il televisore acceso e connesso al giusto ingresso HDMI dove è presente il dongle Google) e, una volta effettuato correttamente l’accesso all’account, seleziona un brano o una playlist da riprodurre.

Durante la riproduzione, fai tap in basso sulla voce Dispositivi disponibili e in seguito fai tap sul nome assegnato al tuo Chromecast (puoi riconoscere questi dispositivi dalla scritta in basso Google Cast). La riproduzione passerà direttamente al Chromecast e, di riflesso, alle casse del televisore, lasciando l’app sullo smartphone in modalità “telecomando”, così da poter controllare la riproduzione musicale.

Amazon Fire TV Stick

Come alternativa alla Chromecast, puoi utilizzare Amazon Fire TV Stick, la chiavetta HDMI sviluppata da Amazon che, una volta collegata al televisore, fornisce un sistema operativo semplice e veloce su cui installare app tramite lo store dedicato (FireOS, basato su Android). Puoi acquistare Amazon Fire TV Stick direttamente da Amazon per 39,99 euro (se si è utenti Prime, altrimenti costa 59,99 euro).

Fire TV Stick | Basic Edition
Amazon.it: 59,99 €Vedi offerta su Amazon

Una volta ottenuto il tuo Fire TV Stick, installalo in una porta HDMI libera del televisore, avendo cura di fornire l’energia elettrica tramite il cavo USB incluso nella confezione. Se non sei in grado di installarlo o di connetterlo alla tua rete WiFi, ti consiglio di fare un salto nel mio tutorial di approfondimento su Fire TV Stick, così da imparare tutto su questo dongle ed installarlo correttamente.

Una volta configurato, ti consiglio di recarti nel menu Categorie del Fire TV Stick e di selezionare la categoria Musica, così da trovare subito l’app di Spotify. Una volta identificata, selezionala e fai clic sul pulsante Ottieni: l’app verrà subito scaricata e al termine diventerà disponibile nella Home del dispositivo, nella riga Le tue applicazioni e i giochi.

Ora, apri l’app Spotify ed effettua l’accesso con le credenziali del tuo account, aiutandoti nella compilazione dei campi con il telecomando; se vuoi accelerare questa fase, puoi utilizzare lo stesso metodo che ti ho mostrato nelle sezioni Smart TV e Chromecast, accedendo all’app da smartphone e utilizzando la voce Dispositivi disponibili per abbinare subito l’app di Spotify presente sull’Amazon Fire TV Stick.

Console per videogiochi

Se disponi di una console per videogiochi connessa al tuo televisore, non è necessario utilizzare altri dispositivi per collegare Spotify: con ogni probabilità, l’app è inclusa nello store o preinstallata nel sistema operativo.

PlayStation 4

Nel caso della PlayStation 4 (sia in versione normale, che in versioni Slim e Pro), prima di scaricare nuove app, devi effettuare l’accesso al PlayStation Network: a tal proposito, ti rimando alla lettura della mia guida su come accedere a PlayStation Network, in cui ti ho spiegato come creare un nuovo account (nel caso non ne avessi ancora usufruito) e come accedere al PSN in maniera semplice.

Una volta ottenuto l’accesso al PSN, puoi trovare l’app di Spotify sulla tua PS4 nell’area PlayStation Music, presente all’interno del PlayStation Store. Una volta aperta l’app di Spotify, inserisci le credenziali d’accesso del tuo account o, in alternativa, sfrutta Spotify Connect, come ti ho già illustrato nelle sezioni precedenti.

Xbox One

Se possedi la console Microsoft Xbox One (sia in versione standard che in versione S o X), devi prima di tutto accedere al tuo account Xbox Live, per poi avviare il Microsoft Store e scaricare l’app Spotify adatta alla console.

Se non hai ancora un account Xbox Live, ti consiglio la lettura della mia guida su come connettersi a Xbox Live, così da avere accesso a tutte le app installabili dallo Store senza problemi. Effettuato correttamente l’accesso con Xbox Live, portati nel menu Store, seleziona la voce Categorie e infine scegli App: ora puoi cercare e installare l’app Spotify con l’apposita opzione Cerca.

Volendo, puoi effettuare l’installazione dell’app attraverso un computer, portandoti nella pagina Spotify Music for Xbox e facendo clic sul pulsante Ottieni (dopo aver eseguito l’accesso con lo stesso account Xbox Live presente sulla console).

Una volta installata sulla console Microsoft, puoi aprire l’app direttamente dalla schermata Home: anche in questo caso, puoi scegliere di digitare manualmente le credenziali d’accesso a Spotify oppure avvalerti di Spotify Connect.

Sky Q

Sei tra i fortunati possessori del nuovo decoder Sky Q? Ho una buona notizia per te: puoi utilizzare Spotify direttamente dal decoder, senza avvalerti di nessun altro dispositivo o app terza, poiché Spotify dovrebbe essere integrato sia nella sezione App sia nella sezione Musica del decoder. Dunque, una volta effettuati tutti gli aggiornamenti al decoder Sky Q, accendilo e portati nelle sezioni che ti ho menzionato, quindi seleziona l’app Spotify.

Ora inserisci le credenziali d’accesso del tuo account per iniziare subito la riproduzione dei brani e delle playlist che hai creato, sfruttando così le casse del televisore o l’impianto Home Theater eventualmente collegato al decoder. Se hai bisogno di maggiori informazioni su come funziona Sky Q, leggi il mio tutorial dedicato.

TV Box Android

Disponi di un TV Box con sistema operativo Android? Allora puoi accedere a Spotify in maniera semplicissima: per prima cosa, accendi il TV Box e collegalo a Internet tramite Wi-Fi o cavo Ethernet (se sei in difficoltà, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata al funzionamento dei TV Box).

Una volta connesso, accedi al Google Play Store (come se fossi su un qualsiasi smartphone Android) e installa l’app di Spotify, cercandola nel riquadro di ricerca e facendo clic sul pulsante Installa nella scheda di presentazione. Al termine del download, avvia l’app richiamandola dall’apposita sezione del TV Box e immetti le credenziali per l’account di Spotify, così da avere subito accesso ai tuoi brani.

Un altro metodo più rapido per portare Spotify sul tuo TV Box Android prevede l’utilizzo del computer: accedi con il browser che preferisci alla sezione Spotify per Android del Google Play Store, quindi fai clic sul pulsante Installa. Ti verrà chiesto di effettuare l’accesso con un account Google: utilizza lo stesso account associato al TV Box Android e, nel menu a tendina che compare, seleziona il nome del TV Box, così da installare l’app di Spotify su questo dispositivo. Se il TV Box è già acceso, l’installazione dell’app sarà automatica, altrimenti sarà effettuata al primo avvio dello stesso.