Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come crescere su Instagram senza bot

di

Dopo aver letto l’articolo in cui ti ho parlato dei bot per Instagram, cioè quei servizi e quelle app che permettono di automatizzare alcune operazioni sul celebre social network fotografico con il fine di aumentare artificiosamente il numero di follower e like, hai deciso di seguire il mio consiglio e di non avvalertene.

Che dire? Ne sono davvero contento, ma scommetto che adesso vorresti sapere come avere successo su Instagram in maniera “pulita”, vero? In tal caso, sappi che ti trovi nel posto giusto al momento giusto! Nei prossimi paragrafi, infatti, avrò modo di fornirti tanti consigli utili su come crescere su Instagram senza bot che sicuramente ti saranno di aiuto.

Ovviamente non posso garantirti una percentuale di successo del 100%, ma se ci metterai la giusta dose d’impegno e di costanza, sono convinto che i risultati non tarderanno ad arrivare. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Puntare sulla qualità dei contenuti

Come cambiare font su Instagram

Puntare sulla qualità dei contenuti è la base da cui bisogna necessariamente partire se si desidera crescere su Instagram senza bot. Trattandosi di una piattaforma frequentata da miliardi di utenti, infatti, emergere non è semplice e soltanto puntando sulla qualità dei contenuti proposti alla community è possibile aumentare le proprie chance di successo.

Per realizzare contenuti di qualità, naturalmente, devi avere uno smartphone dotato di un buon comparto fotografico o, ancora meglio, una macchina fotografica professionale (o semi-professionale). Se l’attrezzatura in tuo possesso non è delle migliori, valuta la possibilità di fare un upgrade hardware acquistando un camera-phone o una macchina fotografica: magari dai un’occhiata alle guide all’acquisto che ti ho appena linkato, in modo da fare acquisti che siano oculati e in linea con il budget a tua disposizione.

Avere l’attrezzatura giusta, comunque, non basta: bisogna sapere anche come utilizzarla per evitare di realizzare foto e video fuori fuoco, sovraesposti o sottoesposti, sgranati o con altri difetti evidenti. Se non hai molta dimestichezza nella realizzazione di foto e video di qualità, puoi cercare di imparare alcune tecniche basilari leggendo le guide in cui spiego come scattare belle foto, come fare belle foto con il cellulare, come fare video con il cellulare e come venire bene in foto. Sono certo che ti saranno di aiuto.

Una volta realizzato il contenuto da pubblicare su Instagram, sia esso una foto o un video, sarebbe buona cosa post-produrlo per correggere eventuali difetti. A questo scopo ti consiglio di utilizzare app e programmi di fotoritocco e app e programmi di video editing.

Mi raccomando, però, a non esagerare troppo con la post-produzione: rischieresti di far sembrare “finti” i contenuti che pubblichi. Intesi?

Essere regolari nella creazione di nuovi contenuti

Storie instagram

Essere regolari nella creazione di nuovi contenuti è un’altra cosa importante se si desidera aumentare la propria popolarità su Instagram: se il tuo profilo è caratterizzato da pochi contenuti, magari neanche tanto recenti, potrebbe sembrare trascurato se non addirittura abbandonato e difficilmente riusciresti ad attirare l’attenzione della community (oltre che quella dell’algoritmo di Instagram, che per ovvi motivi non darà molto “peso” al tuo account).

Come puoi essere regolare nel creare nuovi contenuti? Cerca di mettere “nero su bianco” una sorta di calendario di pubblicazione e decidi in quali momenti della settimana condividere nuovi post e storie. Se “abitui” la community a vedere i tuoi contenuti, è più probabile che gli utenti inizino a seguirti per non perderseli.

Interagire con gli altri

Mettere like su Instagram

Molti ricorrono all’uso dei bot Instagram per automatizzare le interazioni con i contenuti altrui, quindi per commentare, mettere like e così via senza doversi “scomodare” personalmente. Molto male.

Interagire con gli altri in modo genuino, senza ricorrere all’uso di bot è fondamentale: in primis, interagendo con i contenuti di altri utenti, è più probabile che essi ricambino; inoltre, interagendo con i profili giusti (magari affini al proprio in termini di contenuti postati) ci si riesce a fare pubblicità in modo intelligente e si ha perfino la possibilità di instaurare amicizie e collaborazioni, che non possono che aiutare per accrescere la propria popolarità online.

Usare gli hashtag nel modo corretto

Hashtag Instagram

Anche usare gli hashtag nel modo corretto può contribuire (e non poco) alla crescita del proprio account Instagram. Qualora non lo sapessi, gli hashtag sono parole o frasi (generalmente in lingua inglese) precedute dal simbolo # che servono a categorizzare i contenuti: usare gli hashtag giusti, quindi, è fondamentale per indicizzare al meglio le foto e i video che si pubblicano su Instagram.

Instagram permette di inserire fino a un massimo di 30 hashtag per ciascun post condiviso: non devi necessariamente utilizzarne così tanti, ma quantomeno cerca di inserire nelle descrizioni dei contenuti le “etichette” più popolari, a patto che siano pertinenti con le foto o i video realizzati.

A proposito degli hashtag più popolari, puoi trovarli facilmente tramite servizi del calibro di All Hashtag e Top Hashtage; nonché alcune alcune app ad hoc, come in Tags (per Android) e HashTag (per iOS). Se tra gli gli hashtag più popolari che riuscirai a individuare tramite le soluzioni appena citate ne trovi alcuni pertinenti con il post che vuoi condividere, utilizzali pure.

Magari puoi combinare più hashtag per formare una frase di senso compiuto. Se, ad esempio, pubblichi una foto del tuo gatto che si avvicina “pericolosamente” a una tinozza d’acqua, potresti “incastonare” gli hashtag #cat, #gatto, #water e #acqua in una frase costruita in questo modo: Il mio #gatto non teme l’#acqua oppure My #cat is not afraid of #water.

Per maggiori informazioni su come funzionano gli hashtag su Instagram e su come creare un hashtag su Instagram, ti rimando alla lettura degli approfondimenti che ho dedicato interamente a questi argomenti.

Sponsorizzare alcuni contenuti

Sponsorizzare post Instagram

Dal momento che, almeno all’inizio, non è affatto semplice avere una buona visibilità su Instagram, sponsorizzare alcuni contenuti a pagamento potrebbe tornare utile per velocizzare un po’ il processo di crescita. Chiaramente, bisogna fare ciò con criterio, tenendo conto degli obiettivi che si vogliono raggiungere, del budget disponibile, del pubblico di destinazione, etc.

Su Instagram è possibile sponsorizzare post e storie in modo alquanto semplice, sfruttando la funzione integrata nell’app ufficiale del social network e/o con alcuni strumenti più avanzati pensati per le aziende che devono condurre delle vere e proprie campagne pubblicitarie sul social network fotografico (ad es. Gestione Inserzioni di Facebook, che è l’azienda a cui fa capo Instagram).

Ti rammento che per sponsorizzare su Instagram bisogna disporre di un account aziendale: in caso contrario, non sarà possibile in alcun modo procedere con la promozione di post e storie. Dal momento che l’argomento è alquanto vasto e articolato, prima di sponsorizzare su Instagram ti consiglio di consultare la guida che ho dedicato interamente all’argomento, così da sapere esattamente come devi “muoverti”.

Altri consigli utili per crescere su Instagram senza bot

Instagram

Concludo questo approfondimento con altri consigli utili per crescere su Instagram senza bot: mettili in pratica e vedrai che non te ne pentirai!

  • Analizza le statistiche del profilo — se disponi di un account aziendale, puoi consultare le statistiche del profilo, vedere quali contenuti interessano maggiormente il tuo pubblico e quali di questi, quindi, potrebbero consentirti di ottenere nuovi follower. Maggiori info qui.
  • Rendi il tuo profilo più bello — scegliere la foto del profilo giusta, curare la biografia e il feed del proprio profilo, lo renderà più bello e attraente agli occhi della community e, di conseguenza, questo potrebbe incentivare altre persone a seguirti. Maggiori info qui.
  • Non compare follower — resisti alla tentazione di ricorrere a servizi e app che consentono di acquistare pacchetti di seguaci. Facendolo, infatti, non otterrai follower realmente interessati ai contenuti che pubblichi e, soprattutto, se venissi “scoperto” potresti incorrere nel blocco o addirittura nella chiusura del profilo da parte di Instagram. Poi non venirmi a dire che non te l’avevo detto!
  • Non arrenderti — se non vedi risultati concreti nel breve periodo non arrenderti e continua a mettere in pratica tutte le indicazioni che ti ho fornito in questo articolo: è con il passare del tempo che riuscirai a vedere qualche risultato significativo.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.